Fremodyne

Ovvero come ricevere l' F.M. con una sola valvola


Da tempo ero alla ricerca di un circuito per ricevere l'FM nella maniera piu semplice
possibile,naturalmente usando le valvole,quando un giorno visitando un sito segnalatomi
dall'amico Carlo,aspirante radioamatore,trovo questo circuito che attrae la mia attenzione

www.pegna.com



click per ingrandire


Era quello che cercavo da diverso tempo ; sono passato subito alla sua realizzazione
Le prime cose da costruire,naturalmente dopo aver reperito tutto il materiale,sono le
impedenze io ho utilizzato dei distanziatori in nylon ex computer del diametro 5m/m
alle cui estremità ho praticato un foro da 0,8m/m ed ho ancorato un ex reoforo di una
resistenza,da questo ho avvolto 100 spire filo di rame da 0,2m/m per le due FM rfc
e 120 spire sempre dello stesso filo per la 22Mc rfc.
Penso che la foto spieghi chiaramente come ottenere il supporto voluto; in questo caso
non avendo a disposizione i distanziatori è stato utilizzato un tondino di legno.





Si passa quindi alla costruzione della bobina a 21.75 Mhz per questa è richiesto un
supporto diametro 5m/m con nucleo variabile e schermo in questo caso le spire sono
12 di filo da 0,5m/m.
Io ho utilizzato dei supporti della neosid che avevo da vecchia data ma potete usare
delle vecchie medie recuperate da qualche apparecchio radio e se il diametro non è
lo stesso basta ricalcolare il numero delle spire onde ottenere un'impedenza di
0,43 micro Henry.
Di seguito le foto di quella da me realizzata,lo stampato si è reso necessario visto
che lo schermo era a saldare,se è possibile utilizzate quello con il fissaggio
a vite in tal caso basta solo riportare i due fori.




Andiamo ora ad avvolgere la bobina di sintonia e quella dell'oscillatore, come supporto
utilizziamo una punta da trapano diametro 12m/m iniziamo avvolgendo 4 spire serrate
di filo di rame argentato diametro 1,5m/m,se non avete il filo argentato va bene anche
quello da avvolgimenti oppure quello recuperato dall'anima centrale del cavo coassiale tv,
spaziamo leggermente le spire e sfiliamo la bobina cosi' fatta dalla punta da trapano.
Per la seconda utilizziamo la stessa procedura solo che le spire sono 3





Subito salta all'occhio che le spire della bobina di sinistra sono 5 anzichè 4 o 3,
questo perchè effettuando diverse prove con diversi avvolgimenti,al variare del diametro
del filo di rame e al variare del numero di spire sono quasi sempre riuscito ad ottenere
il funzionamento della Fremodyne questo a dimostrazione della flessibilità del circuito

Passiamo alle foto della mia realizzazione

click per ingrandire


click per ingrandire


click per ingrandire


click per ingrandire


click per ingrandire
<



Penso che le foto diano abbastanza l'idea di come lavorare con frequenze alte;
-Fili corti pero' allo stesso tempo ordinati.
-Come ancoraggi,avendole a disposizione,ho utilizzato delle colonnine ma si
 possono utilizzare anche i soliti in bakelite.
-Il condensatore variabile è uno ex radio am-fm,è chiaro che vengono utilizzate solo le
 sezioni a bassa capacità l'ideale sarebbe uno doppio a farfalla da 15+15pF
-I condensatori utilizzati,a parte l'unico elettrolitico, sono ceramici.
Per l'alimentazione ho utilizzato un trasformatore con primario 220V e due secondari
uno a 6,3V per il filamento e uno a 24V, una volta triplicati sono sufficenti
per l'anodica della valvola.

click per ingrandire



Vediamo ora i vari passi per mettere in funzione il ricevitore;
per l'ascolto possiamo collegare un paio di cuffie ad alta impedenza oppure un amplificatore di BF
Sulle boccole d'antenna collegate un generatore di segnali modulato e sintonizzato
sui 21,750 MHz tariamo il nucleo della MF fino ad ottenere il massimo in uscita,nelle
prove da me fatte ho sempre ottenuto due massimi uno dopo pochi giri e uno a meta' il piu
forte era il secondo.Per chi non ha il generatore puo' utilizzare un ricevitore sintonizzato
sui 21,750 con un filo collegato all'antenna e messo in prossimità del fremodine ruotando il
nucleo sul ricevitore si dovrebbe presentare la portante emessa dall'oscillatore.
Per la taratura delle bobine d'aereo (88-108MHz) e dell'oscillatore (109,75-129,75MHz)la faccenda
si fa un po più complessa ma aggirabile anche senza strumentazione; allargate le spire,riferitevi
alla foto,poi ruotate il condensatore variabile fino a sintonizzare una stazione nota di inizio
banda e allargando o stringendo le spire della bobina dell'oscillatore cercate di portarla all'inizio
(condensatore chiuso massima capacita-minima frequenza)per chi possiede un generatore in grado di
coprire questa frequenza la taratura si presenta molto piu semplice.
Generatore a 88MHz modulato in FM collegato sempre in antenna,condensatore variabile alla massima
capacità( tutto chiuso)aprire o chiudere la bobina oscillatore (3 spire)fino ad udire la nota
La bobina d'aereo va invece regolata aprendo o chiudendo le spire fino ad ottenere il massimo del
segnale d'uscita.
A condensatore tutto aperto la frequenza ricevuta dovrebbe essere prossima ai 108-110MHz
In fase di ricezione vi stupirà la pulizia del segnale ricevuto e la selettività presentata da questo ricevitore


Per chi volesse cimentarsi ne esiste una versione con semiconduttori
http://www.vk2zay.net/article/245