lago di Como  
 
HOME
  Fotoritocco>Migliorare il contrasto e la nitidezza di una foto  
 
 

Chi sono

chi sono Chi sono

Le foto dell'anno

new

scontornare con Photoshop: nuovi video tutorial:

Il filtro sfoca di Photoshop. Nuovi video tutorial:

 

 

Migliorare il contrasto e la nitidezza di una foto

Un'immagine si dice contrastata quando esiste una netta differenza tra le parti chiare e quelle scure, ossia quando il suo contenuto si concentra nelle luci e nelle ombre con una scarsa presenza di toni intermedi. Un'immagine poco contrastata avrà invece una predominanaza di toni intermedi. Un contrasto eccessivo o insufficente può disturbare l'effetto globale e richiedere un successivo ritocco delle immagini. Una situazione tipica in cui è necessario aumentare il contrasto è quando il cielo nuvoloso elimina le ombre sottolineando i toni intermedi. Una situazione in cui, invece è bene ridurlo, è nella foto di soggetti in pieno sole che produce ombre molto nette sul viso.

La nitidezza è la definizione dei bordi degli elementi di una immagine. La definizione dei dettagli dipende principalmente da una buona messa a fuoco e da una risoluzione adeguata del sensore. Tuttavia all'interno di un programma di fotoritocco è possibile sfruttare sistemi di amplificazione della nitidezza. In pratica il software amplifica la separazione fra oggetti contigui aggiungendo pixel bianchi lungo le linee rette o curve che li uniscono. L'effetto a occhio nudo è di una maggiore nitidezza, visto che gli oggetti si separano meglio gli uni dagli altri.

Con Photoshop esistono diverse vie più o meno lunghe per migliorare il contrasto e la nitidezza di una foto. I due metodi che vi mostro sono brevi ed efficace nella maggior parte dei casi.

Metodo 1

Questo metodo sfrutta due comandi: Livelli automatici (per migliorare il contrasto) e Maschera di contrasto (per migliorare la nitidezza).

Il comando Livelli automatici regola automaticamente il punto del nero e il punto del bianco di un’immagine. Questa operazione ritaglia una parte delle ombre e delle luci in ciascun canale e mappa i pixel più chiari e più scuri in ciascun canale sul bianco puro (livello 255) e sul nero puro (livello 0). I valori dei pixel intermedi sono ridistribuiti proporzionalmente. Di conseguenza, l’uso di Livelli automatici comporta l’aumento del contrasto in un’immagine, poiché i valori dei pixel vengono espansi. Livelli automatici offre buoni risultati in determinate immagini con una distribuzione media di valori dei pixel e che necessitano un semplice aumento di contrasto.

Il filtro Maschera di contrasto aumenta la nitidezza di un’immagine incrementando il contrasto lungo i suoi bordi. La Maschera di contrasto non rileva i contorni degli elementi di un’immagine. Individua invece i pixel che hanno valori diversi da quelli circostanti in base ai valori di soglia specificati. Aumenta quindi il contrasto tra i pixel adiacenti del fattore specificato. I pixel più chiari si schiariscono ulteriormente e quelli più scuri diventano ancora più scuri. Inoltre, dovete indicare il raggio dell’area con la quale ciascun pixel viene confrontato. Maggiore è il raggio, maggiori sono gli effetti del bordo. Il grado di contrasto applicato a un’immagine è spesso una questione di gusto personale. Un eccessivo contrasto, tuttavia, produce un effetto alone attorno ai bordi. Inoltre va anche detto che se una foto è troppo sfocata, rimane sfocata e non c'è fotoricco che possa migliorarla.

Passiamo ad un esempio. La foto di partenza che useremo è la seguente:

Originale

1. Per migliorare il contrasto useremo Menù Immagine>Regolazioni>Livelli automatici, avendo immediatamente questo risultato

Livelli automatici

2. Per rendere l'immagine più nitida useremo Menù Filtro>Contrasta>Maschera di contrasto... Si aprirà questa finestra di dialogo

Maschera di contrasto

Accertatevi che l’opzione Anteprima sia selezionata.
Fate clic sull’immagine nell’area di anteprima e tenete premuto il pulsante del mouse per vedere come appare l’immagine senza il contrasto. Trascinate nella finestra di anteprima per esaminare parti diverse dell’immagine e fate clic su + o - per ingrandire o ridurre la parte selezionata.
Sebbene ci sia un riquadro di anteprima nella finestra di dialogo Maschera di contrasto, è preferibile spostare la finestra di dialogo e osservare gli effetti del filtro nella finestra del documento.
Trascinate il cursore Raggio o immettete un valore per determinare il numero di pixel attorno a quelli del bordo che influenzano il contrasto. Maggiore è il raggio, maggiori sono gli effetti del bordo. Inoltre, più ampi sono gli effetti del bordo, più evidente è il contrasto.
La regolazione del valore del raggio dipende dal soggetto, dalle dimensioni e dal metodo di riproduzione finale. Per immagini ad alta risoluzione, si consiglia un raggio compreso fra 1 e 2. Un valore inferiore dà risalto solo ai pixel del bordo; un valore maggiore agisce su una fascia più ampia di pixel.
Trascinate il cursore Fattore o immettete un valore per determinare di quanto deve essere aumentato il contrasto dei pixel. Per immagini stampate ad alta risoluzione, si consiglia in genere una quantità fra il 150% e il 200%. Trascinate il cursore Soglia o immettete un valore per determinare di quanto devono differire i pixel su cui agire rispetto all’area circostante, per poter essere considerati pixel del bordo e quindi messi in risalto dal filtro. Provate ad applicare valori di Soglia tra 2 e 20. Il valore predefinito di Soglia (0) agisce su tutti i pixel dell’immagine.

Con i valori da me scelti (che vanno bene nella maggior parte dei casi) ho ottenuto questo risultato

Confronto

Passa sopra l'immagine con il mouse per un confronto immediato con la foto originale.

 

Metodo 2

Questo metodo è più rapido del precedente e flessibile (La possibilità di scelta del raggio del filtro e dell'opacità del livello offrono un controllo decisamente maggiore del filtro "maschera di contrasto"), ma consente di agire principalmente sul contrasto:

1. Duplicare il livello ed assegnargli un nome. Menù Livello>Duplica livello...

2.Rimanendo sul nuovo livello appena creato applicare il filtro Accentua passaggio. Menù Filtro>Altro>Accentua passaggio... (Scegliere un raggio appropriato (io normalmente uso raggio 3 per i ritratti e 3,5 - 4 per gli altri soggetti))

3. Scegliere come metodo di fusione del nuovo livello Sovrapponi o Luce soffusa o Luce intensa, secondo quello che vogliamo ottenere.

 

Metodo 3

Questo metodo è più complesso, ma dà ottimi risultati.


1. Aprire l'immagine da elaborare e duplicare il livello, ottenendo uno sfondo copia;

2. Andare sul menù Immagine > regolazioni > togli saturazione, ottenendo così un'immagine in bianco e nero;

3. Duplicare nuovamente questo livello desaturato andando poi di nuovo sul menù Immagine > regolazioni > inverti. A questo punto si ottiene un'immagine in negativo del bianco e nero precedente.

4. Dalla palette dei livelli selezionare il metodo di fusione >colore scherma, ottenendo un'immagine totalmente bianca.

5. Andare sul menù Filtro > sfocatura > controllo sfocatura ed impostare un valore del raggio compreso tra 1 e 7 max, secondo il grado di sfocatura dell'immagine di partenza. Resta inteso che una foto sfocata è e rimane sfocata. In questo modo si evidenziano i bordi della foto sottostante. E' importante non eccedere nella definizione, poi ognuno si regola prova dopo prova osservando i risultati finali.

6. Unire con Ctrl+E i due livelli superiori (dei tre presenti)

7. Impostare successivamente il metodo di fusione dei livelli su> Moltiplica, e compare l'immagine correttamente nitida.

8. Fondere i due livelli rimasti con Ctrl+E, ottenendo l'immagine pronta per essere salvata.

 

torna al sommario

 

 

 
   

| guide | concorsi | contatti | links1 | links2 |