Il palazzo del disincanto .
Il disincanto di un cittadino nei confronti della politica, dell'amministrazione e dell'esercizio della democrazia.
The palace of disenchantment.
The disenchantment of a citizen in comparison with politics, government and practice of democracy.

Lieti eventi

Testo inviato nell'ottobre del 1992 al concorso della Repubblica "Racconti di fretta" avente come tema "il viaggio" da descrivere in cinquanta parole (titolo compreso)

Mostrando orgoglioso il mazzo di fiori,
l'Assessore al traffico,
sfavillante di gioia,
attravers˛ viale della spontaneitÓ,
mont˛ sull'accogliente berlina
e percorse immemore, le strade svuotate.

Rinfoderate le opinabili soglie,
perfino Sara sembr˛ sorridere,
condiscendente,
al passaggio dell'auto blu,
come volesse congratularsi
con il novello papÓ.



Sergio Vivi
Bologna, 24 ottobre 1992


Se non ricordo male era un giorno di primavera fra il '90 e il '92. La felicitÓ Ú contagiosa: la vista del potente assessore al traffico che, diventato padre, compera i fiori in Via Ugo Bassi e col mezzo pi¨ veloce -viva la spontaneitÓ!- corre alla clinica, mi mise di buonumore per tutta la giornata.


SARA Ú il nome della centralina che rileva i dati sull'inquinamento e, al superamento delle soglie, blocca il traffico privato.

Powered by