rit  schede
 
Documenti
   
EFFETTO JOULE
 
 
 
  
Cronologia
 
Indice Scienziati
 
Bibliografia





James Prescott JOULE

 
  
Salford 24.12.1818 - Sale 11.10.1889




     
A poco più di   vent'anni ,    mentre compie esperimenti   alternandoli alla conduzione della birreria  del padre , scopre la legge che determina  il  calore prodotto dalla corrente elettrica che  passa  in un circuito elettrico  ( " legge di  joule " ) . Il calore , afferma la legge , è proporzionale alla resistenza e al quadrato della corrente che l'attraversa . La legge di    Joule è di fondamentale importanza per   misurare le perdite termiche che avvengono  in ogni circuito elettrico ( e per calcolare , al  contrario , quanto calore si può ottenere da  una stufa elettrica ) . Rimasta inattaccabile  attraverso i tempi , avrà una sola eccezione , con la scoperta del fenomeno della superconduttività .    




La sua ricerca è stata così importante che è stato dato il suo  nome a un’unità di misura del lavoro (o dell’energia), il joule       (j).

 


DOCUMENTI: Joule

Memorie, lettere

 


EFFETTO JOULE

Quando una corrente I attraversa una resistenza R si ha il riscaldamento di quest'ultima. E' l'effetto Joule. La quantità di energia W (espressa in Joule) dissipata in calore nel tempo t (espresso in secondi) dipende dal quadrato della corrente I ed è definita dalla relazione in figura.



Il fenomeno è indispensabile, ad esempio, nel filamento di una lampadina a incandescenza, nelle stufe elettriche, nei ferri da stiro e nei fusibili posti a protezione degli impianti elettrici. E', invece, inutile e dannoso quando non si ha la necessità di produrre calore elettricamente.
Nei componenti elettrici, se la corrente supera il limite previsto, l'effetto Joule crea surriscaldamento e deterioramento dell'isolante.