TOSCANA
VIGNETO SAN DONATO SAN GIMIGNANO
VIGNETI SAN DONATO SAN GIMIGNANO
TOSCANA
ZONA VITICOLA COMUNITARIA C2

La superficie dei vigneti (inventario viticolo CE 2004) è di 64.440 ettari di cui
DOP: 37.716 ettari,
IGP e vini da tavola: 26.724 ettari.
La superficie è ulteriormente diminuita nel 2006 (dati ISTAT) a 57.540 ettari
Suddivisa per province, la situazione è la seguente:
Arezzo: 6.840 ettari,
Firenze: 14.649 ettari,
Grosseto: 7.579 ettari,
Livorno: 2.514 ettari,
Lucca: 1.275 ettari,
Massa Carrara 988 ettari,
Pisa: 3.690 ettari,
Pistoia: 1.000 ettari,
Prato: 362 ettari,
Siena: 18.643 ettari.

La produzione regionale (dati ISTAT 2006) è la seguente:
DOP:1.710.069 ettolitri,
IGP: 786.776 ettolitri,
Vini da tavola: 475.454 ettolitri,
totale: 2.972.299 ettolitri.
La produzione di uve (dati ISTAT 2006) è stata di 4.131.628 quintali per una resa media per ettaro di 76,100 quintali.
La resa delle DOP è stata di 72,300 quintali per ettaro con un massimo di 92 quintali per il Parrina seguito dal Morellino di Scansano e dal Rosso di Montepulciano con 84 quintali, sino a scendere ai 58 quintali per il Cortona e l’Elba con un minimo di 33 quintali per il Moscadello di Montalcino.
La regione Toscana è la seconda regione italiana per quantità di DOP, preceduta dal Piemonte, ma è rilevante anche la produzione (soprattutto qualitativa) delle IGP (al contrario del Piemonte che non ha nessuna IGP).
Clamorosi sono i casi dell’Ornellaia, Solaia, Masseto ecc. che pur essendo solo IGP sono stati più volte segnalati come i migliori vini del mondo dalla stampa specializzata del settore.
Il rapporto percentuale delle DOP sul complesso produttivo è del 58% e del 13% per gli IGP, livelli di valore che portano la Toscana ai primi posti per produzione di vini di qualità.

Nella regione Toscana abbiamo:
9 DOCG
La DOCG Chianti ha 7 sottozone geografiche;
La DOCG Chianti Classico è riservata alla zona più antica;
38 DOC
La DOC Colli di Luni è interregionale (SP-MS)
La DOC Bolgheri ha 1 sottozona geografica;
La DOC Val di Cornia ha 1 sottozona geografica;
La DOC Vin Santo del Chianti ha le sette sottozone geografiche della DOCG Chianti;
La DOC Valdarno di sopra a 2 sottozone;
5 IGT (1 regionale e 5 zonali)

La situazione delle DOP (dati ISMEA 2004) è la seguente:
Le superfici dei vigneti iscritti all’Albo è di 82.051 ettari, notevolmente più alta di quella totale regionale, il fatto è dovuto alla doppia se non tripla iscrizione del singolo vigneto in più Albi per produzioni compatibili territorialmente, vedi Chianti, Vin Santo del Chianti e Colli dell’Etruria Centrale, oppure Brunello di Montalcino e Rosso di Montalcino ecc.., quindi nella indicazione dei vigneti vi è una doppia cifra, la prima è il totale dei vigneti iscritti, la seconda è l’effettiva superficie dichiarata produttiva per l’anno 2004.
Ansonica Costa Argentario: 118 produttori, 110 ettari iscritti, 77 ettari in produzione, 5.140 ettolitri di vino;
Barco Reale di Carmignano: 6 produttori, 65 ettari iscritti, 37 ettari in produzione, 2.604 ettolitri di vino;
Bianco della Valdinievole: 2 produttori, 16 ettari iscritti e in produzione, 748 ettolitri di vino;
Bianco dell’Empolese: 42 produttori, 99 ettari iscritti, 42ettari in produzione, 2.178 ettolitri di vino;
Bianco di Pitigliano: 327 produttori, 555 ettari iscritti, 299 ettari in produzione, 16.074 ettolitri di vino;
Bianco Pisano di San Torpé: 80 produttori, 204 ettari iscritti, 64 ettari in produzione, 3.124 ettolitri di vino;
Bolgheri: 92 produttori, 832 ettari iscritti, 576 ettari in produzione: 29.927 ettolitri di vino;
Brunello di Montalcino: 370 produttori, 1.970 ettari iscritti, 1844 ettari in produzione, 86.345 ettolitri di vino;
Candia dei Colli Apuani: 41 produttori, 45 ettari iscritti, 32 ettari in produzione, 1.382 ettolitri di vino;
Capalbio: 300 produttori, 240 ettari iscritti, 160 ettari in produzione, 9.219 ettolitri di vino;
Carmignano: 31 produttori, 117 ettari iscritti, 84 ettari in produzione, 3.455 ettolitri di vino;
Chianti: 6.659 produttori, 25.000 ettari iscritti, 15.352 in produzione, 833. 716 ettolitri di vino;
Chianti Classico: 1.054 produttori, 7.168 ettari iscritti, 5.958 ettari in produzione, 236.009 ettolitri di vino;
Colli dell’Etruria Centrale: 1.584 produttori, 5.073 ettari iscritti, 159 ettari in produzione, 7.379 ettolitri di vino;
Colli di Luni: 31 produttori, 22 ettari iscritti, 18 ettari in produzione, 985 ettolitri di vino;
Colline Lucchesi: 86 produttori, 172 ettari iscritti, 140 ettari in produzione, 5.860 ettolitri di vino;
Cortona: 149 produttori, 160 ettari iscritti, 117 ettari in produzione, 4.625 ettolitri di vino;
Elba: 203 produttori, 150 ettari iscritti, 113 ettari in produzione, 4.151 ettolitri di vino;
Montecarlo: 114 produttori, 286 ettari iscritti, 259 ettari in produzione, 15.206 ettolitri di vino;
Montecucco: 272 produttori, 360 ettari iscritti, 220 ettari in produzione, 8.549 ettolitri di vino;
Monteregio di Massa Marittima: 214 produttori, 477 ettari iscritti, 304 ettari in produzione, 12.886 ettolitri di vino;
Montescudaio: 74 produttori, 214 ettari iscritti, 136 ettari in produzione, 6.732 ettolitri di vino;
Morellino di Scansano: 475 produttori, 1.358 ettari iscritti, 1.287 ettari in produzione, 67.721 ettolitri di vino;
Moscadello di Montalcino: 33 produttori, 104 ettari iscritti, 49 ettari in produzione, 913 ettolitri di vino;
Orcia: 157 produttori, 169 ettari iscritti, 80 ettari in produzione, 3.299 ettolitri di vino;
Parrina: 4 produttori, 53 ettari iscritti, 40 ettari in produzione, 2.576 ettolitri di vino;
Pomino: 4 produttori, 102 ettari iscritti, 95 ettari in produzione, 3.890 ettolitri di vino;
Rosso di Montalcino: 507 produttori, 2.194 ettari iscritti, 217 ettari in produzione, 11.599 ettolitri di vino;
Rosso di Montepulciano: 519 produttori, 1.603 ettari iscritti, 348 ettari in produzione, 20.604 ettolitri di vino;
San Gimignano: 767 produttori, 2.299 ettari iscritti, 75 ettari in produzione, 3.597 ettolitri di vino;
Sant’Antimo: 624 produttori, 3.730 ettari iscritti, 608 ettari in produzione, 25.077 ettolitri di vino;
Sovana: 310 produttori, 352 ettari iscritti, 201 ettari in produzione, 9.801 ettolitri di vino;
Val d’Arbia: 25 produttori, 78 ettari iscritti, 40 ettari in produzione, 985 ettolitri di vino;
Val di Cornia: 185 produttori, 385 ettari iscritti, 198 ettari in produzione, 10.358 ettolitri di vino;
Valdichiana: 560 produttori, 677 ettari iscritti, 226 ettari in produzione, 102.459 ettolitri di vino;
Vernaccia di San Gimignano: 195 produttori, 848 ettari iscritti, 777 ettari in produzione, 44.695 ettolitri di vino;
Vin Santo del Chianti: 2.849 produttori, 11.796 ettari iscritti, 84 ettari in produzione, 2.829 ettolitri di vino;
Vin Santo del Chianti Classico: 974 produttori, 8.136 ettari iscritti, 54 ettari in produzione, 1.001 ettolitri di vino;
Vin Santo di Montepulciano: 1084 produttori, 3.293 ettari iscritti, 11 ettari in produzione, 241 ettolitri di vino;
Vino Nobile di Montepulciano: 317 produttori, 1.233 ettari iscritti, 1.022 ettari in produzione, 51.994 ettolitri di vino;
La DOC Morellino di Scansano è stata riconosciuta DOCG nel 2008;
Le DOC: Pietraviva, Terratico di Bibbona e Terre di Casole sono state riconosciute rispettivamente nel: 2005, 2006 e 2007.
La DOC Grance Senesi è stata riconosciuta il 31 Maggio 2010
La DOCG Aleatico passito dell’Elba è stata riconosciuta il 17 Maggio 2011
La DOC Valdarno di sopra è stata riconosciuta il 13 Giugno 2011
Passaggio da IGT a DOC per Maremma Toscana il 30/09/2011
Nuova DOCG per Montecucco Sangiovese il 09/09/2011

Le specifiche sottozone della DOCG Chianti (dati ISTAT 2004) sono:
Chianti generico: 11.851 ettari, 671.686 ettolitri di vino;
Chianti superiore: 297 ettari, 11.661 ettolitri di vino;
Chianti Rufina: 2.663 ettari, 30.398 ettolitri di vino;
Chianti Colline Fiorentine: 620 ettari, 23.818 ettolitri di vino;
Chianti Colli Senesi: 1.822 ettari, 82.382 ettolitri di vino;
Chianti Colli Aretini: 141 ettari, 5.656 ettolitri di vino;
Chianti Montalbano: 103 ettari, 5.146 ettolitri di vino;
Chianti Montespertoli: 74 ettari, 2.663 ettolitri di vino
Chianti Colline Pisane: 20 ettari, 927 ettolitri di vino.


Varietà di vite idonee alla coltivazione nella regione Toscana:

Bianche:

Albana
Albarola
Ansonica
Biancone
Canaiolo bianco
Chardonnay
Clairette
Durella
Fiano
Grechetto
Greco
Incrocio Bruni 5413
Livornese bianca
Malvasia di Candia
Malvasia lunga bianca
Malvasia istriana
Marsanne
Manzoni bianco
Moscato bianco
Müller Thurgau
Pinot bianco
Riesling renano
Riesling italico
Roussane
Sauvignon
Sémillon
Traminer aromatico
Trebbiano toscano
Verdea
Verdello
Verdicchio bianco
Vermentino bianco
Vernaccia di san Gimignano
Viogner

Grigie:

Pinot grigio

Rosse:

Abrusco
Aleatico
Alicante
Alicante Bouschet
Ancellotta
Barbera
Barsaglina
Bonamico
Bracciola nera
Cabernet Franc
Cabernet Sauvignon
Calabrese
Caloria
Canaiolo nero
Canina nera
Cesanese d’Affile
Ciliegiolo
Colombana nera
Colorino
Foglia tonda
Gamay
Groppello gentile
Groppello Santo Stefano
Malvasia nera
Malvasia di Brindisi
Malvasia di Lecce
Mammolo
Mazzese
Merlot
Montepulcinao
Petit Verdot
Pinot nero
Pollera nera
Prugnolo gentile
Pugnitello
Rebo
Refosco dal peduncolo rosso
Sagrantino
Sangiovese
Schiava gentile
Syrah
Teroldego
Vermentino nero

Menzioni tradizionali:
Vin Santo: menzione per vino bianco (tipica toscana, utilizzata anche in altre regioni e nell’isola di Santorini in Grecia) prodotto con uve appassite ed elaborato ed invecchiato nei tipici caratelli;
Vin Santo occhio di pernice: è la versione in rosato del Vin Santo, prodotto con uve appassite rosse e bianche e vinificate con leggera macerazione al fine di raggiungere il colore rosato tipico occhio di pernice.
Governo all’uso toscano: menzione utilizzata dalle DOCG Chianti, per definire un metodo di vinificazione storico che consiste in una lenta rifermentazione di vino appena svinato su uve fresche.
VIGNETI ROCCA DELLE MACIE CHIANTI CLASSICO
VIGNETI ROCCA DELLE MACIE CHIANTI CLASSICO
VIGNETI BOLGHERI SASSICAIA MANDRIOLI
VIGNETI BOLGHERI SASSICAIA MANDRIOLI
WOLRLD WINES' GEOGRAPHICAL INDICATIONS
IL SITO CONTINUA CON LA SECONDA PARTE -SEQUEL-
CLICCARE QUI
DISCIPLINARI DI PRODUZIONE
DOCG
Brunello di Montalcino
Carmignano
Chianti
Chianti Classico
Elba Aleatico passito
Montecucco Sangiovese
Morellino di Scansano
Suvereto
Val di Cornia rosso
Vernaccia di San Gimignano
Vino nobile di Montepulciano
DOC
Ansonica Costa dell'Argentario
Barco Reale di Carmignano
Bianco dell'Empolese
Bianco di Pitigliano
Bolgheri
Candia dei Colli Apuani
Capalbio
Colli dell'Etruria Centrale
Colline Lucchesi
Cortona
Elba
Grance Senesi
Maremma Toscana
Montecarlo
Montecucco
Monteregio di Massa Marittima
Montescudaio
Moscadello di Montalcino
Orcia
Parrina
Pomino
Rosso di Montalcino
Rosso di Montepulciano
San Gimignano
Sant'Antimo
San Torpè
Sovana
Terratico di Bibbona
Terre di Casole
Val d'Arbia
Valdarno di Sopra
Val di Cornia
Valdichiana
Valdinievole
Vin Santo del Chianti
Vin Santo del Chianti Classico
Vin Santo di Montepulciano
DOC INTERREGIONALE
Colli di Luni
Indicazioni geografiche tipiche
Toscano o Toscana
Alta Valle della Greve
Colli della Toscana Centrale
Costa Toscana
Montecastelli
Val di Magra