PIEMONTE
VIGNETI FARA BRIONA
VIGNETI FARA BRIONA
PIEMONTE
ZONA VITICOLA COMUNITARIA C2

La Superficie dei vigneti (inventario viticolo CE 2004) è di 54.116 ettari di cui:
DOP 40.109 ettari
IGP e vini da tavola 14.007 ettari
La superficie nel 2006 (dati ISTAT) è diminuita a 52.377 ettari
La suddivisione provinciale è la seguente:
Alessandria: 14.818 ettari
Asti: 17.794 ettari
Biella: 341 ettari
Cuneo: 16.215 ettari
Novara: 759 ettari
Verbano-Cusio-Ossola: 46 ettari
Vercelli: 253 ettari.

La produzione regionale (dati ISTAT 2006) è la seguente:
DOP: 2.709.668 ettolitri,
IGP: nessuna produzione,
Vini da tavola: 519.293 ettolitri,
totale: 3.228.961 ettolitri.
La produzione di uva (dati ISTAT 2006) è stata di 4.520.006 quintali con una resa media regionale di 86 quintali per ettaro con un massimo per la provincia di Torino con 91 quintali e un minimo per la provincia di Novara con 57 quintali per ettaro.
La resa delle DOP nel suo complesso (dati ISMEA 2004)è stata di 81 quintali per ettaro, partendo dalla DOC Alta Langa con 107 quintali, per passare alle DOC Erbaluce di Caluso con 104 quintali, Albugnano con 95 quintali, sino al Loazzolo con 32 quintali.

La regione Piemonte è la prima regione italiana per quantità di DOP (16 DOCG e 41 DOC) e per la quantità di vini prodotti con il marchio DOP, mediamente superiore ai 2.000.000 di ettolitri, nel 2006 la percentuale DOP/Produzione globale è stata del 83% nel 2004 del 65% tra le più alte medie nazionali, con punte qualitative di eccellenza a livello internazionale.

La regione Piemonte assieme alla Valle d’Aosta sono le uniche due regioni italiane a non avere IGT, quindi risultano:
16 DOCG
La DOCG Barbaresco ha 64 sottozone geografiche;
La DOCG Barbera d’Asti ha 3 sottozone geografiche;
La DOCG Barolo ha un 178 di sottozone geografiche;
La DOCG Gavi ha 18 sottozone geografiche;
La DOCG Diano d’Alba ha 74 sottozone geografiche.
42 DOC
La DOC Pinerolese a 1 sottozona geografica e 1 sottozona per vitigno
La DOC Colli Tortonesi ha 1 sottozona geografica;
La DOC Collina Torinese ha 1 sottozona per vitigno;
La DOC Monferrato ha 1 sottozona geografica;
La DOC Langhe ha una sottozona per vitigno;
La DOC Piemonte ha 2 sottozone per vitigno;

La situazione delle DOP (dati ISMEA 2004) è la seguente:
come per la Toscana la superficie iscritta all’albo dei vigneti risulta più elevata di quella effettiva in produzione visto la possibilità di iscrivere i vigneti in più albi, quindi verranno indicate anche le superfici in produzione;
Albugnano:17 produttori, 11 ettari iscritti e in produzione per 691 ettolitri di vino;
Alta Langa: 45 produttori, 45 ettari iscritti, 43 in produzione per 3.059 ettolitri di vino;
Asti: 5.899 produttori, 9.960 ettari iscritti, 9.569 in produzione per 555.481 ettolitri di vino;
Barbaresco: 396 produttori, 680 ettari iscritti, 603 in produzione per 29.866 ettolitri di vino;
Barbera d’Alba: 2.096 produttori, 1.815 ettari iscritti, 1.576 in produzione per 98.411 ettolitri di vino;
Barbera d’Asti: 6.522 produttori, 7.289 ettari iscritti, 5.380 in produzione per 255.960 ettolitri di vino;
Barbera del Monferrato: 2.528 produttori, 2.819 ettari iscritti, 2.125 in produzione per 116.901 ettolitri di vino;
Barolo: 761 produttori, 1.715 ettari iscritti, 1.566 in produzione per 76.891 ettolitri di vino;
Boca: 10 produttori, 11 ettari iscritti, 9 in produzione per 253 ettolitri di vino;
Brachetto d’Acqui: 1.307 produttori, 1.058 ettari iscritti, 928 in produzione per 38.271 ettolitri di vino;
Branaterra: 4 produttori, 7 ettari iscritti, 5 in produzione per 77 ettolitri di vino;
Canavese: 344 produttori, 88 ettari iscritti, 76 in produzione per 4.337 ettolitri di vino;
Carema: 54 produttori, 16 ettari iscritti e in produzione per 538 ettolitri di vino;
Cisterna d’Asti: 33 produttori, 12 ettari iscritti, 9 in produzione per 707 ettolitri di vino;
Colli Tortonesi: 961 produttori, 1.097 ettari iscritti, 365 in produzione per 16.565 ettolitri di vino;
Collina Torinese: 57 produttori, 16 ettari iscritti, 10 in produzione per 534 ettolitri di vino;
Colline Novaresi: 231 produttori, 139 ettari iscritti, 165 in produzione per 8.546 ettolitri di vino;
Colline Saluzzesi: 27 produttori, 18 ettari iscritti, 15 in produzione per 621 ettolitri di vino;
Cortese dell’Alto Monferrato: 1.413 produttori, 740 ettari iscritti, 389 in produzione per 24.215 ettolitri di vino;
Coste del Sesia: 20 produttori, 14 ettari iscritti, 11 in produzione per 401 ettolitri di vino;
Dolcetto Langhe Monregalesi: 64 produttori, 46 ettari iscritti, 38 in produzione per 1.410 ettolitri di vino;
Dolcetto d’Acqui: 864 produttori, 502 ettari iscritti, 388 in produzione per 16.475 ettolitri di vino;
Dolcetto d’Alba: 1.928 produttori, 1.699 ettari iscritti, 1.467 in produzione per 81.445 ettolitri di vino;
Dolcetto d’Asti: 518 produttori, 215 ettari iscritti, 158 in produzione per 8.307 ettolitri di vino;
Dolcetto di Diano d’Alba: 185 produttori, 300 ettari iscritti, 205 in produzione per 9.960 ettolitri di vino;
Dolcetto di Dogliani: 546 produttori, 1.000 ettari iscritti, 855 in produzione per 38.454 ettolitri di vino;
Dolcetto di Ovada: 844 produttori, 1.179 ettari iscritti, 830 in produzione per 29.500 ettolitri di vino;
Erbaluce di Caluso: 325 produttori, 154 ettari iscritti, 141 in produzione per 9.924 ettolitri di vino;
Fara: 25 produttori, 20 ettari iscritti, 14 in produzione per 949 ettolitri di vino;
Freisa d’Asti: 575 produttori, 422 ettari iscritti, 322 in produzione per 14.935 ettolitri di vino;
Freisa di Chieri: 136 produttori, 107 ettari iscritti, 89 in produzione per 3.769 ettolitri di vino;
Gabiano: 3 produttori, 7 ettari iscritti e in produzione per 220 ettolitri di vino;
Gattinara: 57 produttori, 103 ettari iscritti, 98 in produzione per 4.151 ettolitri di vino;
Gavi: 420 produttori, 1.075 ettari iscritti, 1.044 in produzione per 67.882 ettolitri di vino;
Ghemme: 28 produttori, 65 ettari iscritti, 42 in produzione per 1.527 ettolitri di vino;
Grignolino d’Asti: 696 produttori, 455 ettari iscritti, 413 in produzione per 19.916 ettolitri di vino;
Grignolino del Monferrato Casalese: 398 produttori, 458 ettari iscritti, 235 in produzione per 8.364 ettolitri di vino;
Langhe: 1.869 produttori, 988 ettari iscritti, 375 in produzione per 86.073 ettolitri di vino;
Lessona: 4 produttori, 10 ettari iscritti e in produzione per 296 ettolitri di vino;
Loazzolo: 11 produttori, 5 ettari iscritti e in produzione per 82 ettolitri di vino;
Malvasia di Casorzo d’Asti: 61 produttori, 59 ettari iscritti, 49 in produzione per 3.342 ettolitri di vino;
Malvasia di Castelnuovo Don Bosco: 134 produttori, 74 ettari iscritti, 64 in produzione per 4.085 ettolitri di vino;
Monferrato: 1.731 produttori, 922 ettari iscritti, 1.088 in produzione per 63.904 ettolitri di vino;
Nebbiolo d’Alba: 940 produttori, 686 ettari iscritti, 515 in produzione per 30.020 ettolitri di vino;
Piemonte: 3.517 produttori, 1.966 ettari iscritti, 4.877 in produzione per 299.080 ettolitri di vino;
Pinerolese: 215 produttori, 77 ettari iscritti, 60 in produzione per 2.973 ettolitri di vino;
Roero: 803 produttori, 696 ettari iscritti, 553 in produzione per 35.984 ettolitri di vino;
Rubino di Cantavenna: 10 produttori, 16 ettari iscritti, 12 in produzione per 480 ettolitri di vino;
Ruché Castagnole Monferrato: 60 produttori, 45 ettari iscritti, 43 in produzione per 2.534 ettolitri di vino;
Sizzano: 16 produttori, 14 ettari iscritti, 8 in produzione per 305 ettolitri di vino;
Valsusa: 15 produttori, 10 ettari iscritti e in produzione per 440 ettolitri di vino;
Verduno Pelaverga: 30 produttori, 14 ettari iscritti e in produzione per 802 ettolitri di vino;
La DOC Strevi è stata riconosciuta nel 2005;
La DOC Barbera d’Asti è stata stata riconosciuta DOCG nel 2008;
La DOC Barbera del Monferrato ha scorporato la tipologia superiore ottenendo la DOCG per quest’ultima nel 2008;
Le DOC Dolcetto di Dogliani e Dolcetto di Ovada hanno scorporato la propria tipologia superiore diventate DOCG rispettivamente nel 2005 e 2008.
La DOC Terre di Alfieri è stata riconosciuta il 04 Settembre 2009;
La DOC Valli Ossolane è stata riconosciuta il 23 Ottobre 2009 (completando la copertura del vigneto piemontese, al momento tutte le province hanno almeno una DOC di riferimento).
La DOC Alba è stata riconosciuta il 02 Agosto 2010.
La DOCG Diano d’Alba ha 74 sottozone geografiche (02 Agosto 2010).
La DOCG Barolo ha 178 sottozone geografiche (30 Settembre 2010).
La DOCG Gavi ha 18 sottozone geografiche (18 Ottobre 2010).
Le DOC Erbaluce di Caluso, Ruché di Castagnole Monferrato, Alta Langa, Dolcetto di Diano d’Alba tra il 2010 e 2011 sono passate a DOCG.
La DOCG Dogliani ha incorporato la DOCG Dolcetto di Dogliani superiore, le DOC Dolcetto di Dogliani e Dolcetto delle Langhe Monregalesi nel 2011.
Nuova DOC per il Calosso il 27/09/2011
Alcune DOC hanno una superficie in produzione più ampia di quella iscritta all’Albo dei vigneti, ciò è dovuto alle scelte vendemmiali o riclassificazioni di alcune DOC e DOCG compatibili per territorio e caratteristiche produttive.

Varietà di vite idonee alla coltivazione per la regione Piemonte:

Bianche:

Arneis
Barbera bianca
Bussanello
Chardonnay
Cortese
Erbaluce
Favorita
Moscato bianco
Müller Thurgau
Nascetta
Pinot bianco
Riesling renano
Riesling italico
Sauvignon
Sylvaner verde
Timorasso
Traminer aromatico

Grigie e rosate

Pinot grigio
Doux d’Henry

Rosse:

Aleatico
Albarossa
Ancellotta
Avanà
Avarengo
Barbera
Bomarda
Brachetto
Cabernet Franc
Cabernet Sauvignon
Ciliegiolo
Croatina
Dolcetto
Durassa
Freisa
Gamay
Grignolino
Lambrusca di Alessandria
Malvasia nera lunga
Malvasia di Casorzo
Malvasia di Schierano
Merlot
Moscato nero di Acqui
Nebbiolo
Neretta Cuneese
Neretto di Bairo
Pelaverga
Pelaverga piccolo
Pinot nero
Plassa
Quagliano
Ruché
Sangiovese
Syrah
Uva rara
Vespolina

Vitigni più diffusi sul territorio regionale:
(dati regione Piemonte 2004)
Barbera: 16.622 ettari;
Moscato bianco: 10.383 ettari
Dolcetto: 6.480 ettari
Nebbiolo: 3.770 ettari;
Cortese: 2.607 ettari
Brachetto: 1.282 ettari
Freisa: 1.072 ettari;
Grignolino: 1.055 ettari
Chardonnay: 996 ettari;
Arneis: 604 ettari;
Neretta cuneese: 227 ettari;
Erbaluce: 225 ettari;
Bonarda: 218 ettari;
Pinot nero: 191 ettari;
Favorita: 179 ettari
Cabernet Sauvignon: 151 ettari;
Croatina: 124 ettari;
Merlot: 111 ettari;
Malvasia di Schierano: 104 ettari.

Menzioni tradizionali:
Ramìe: menzione per la sottozona geografica della DOC Pinerolese indica luogo dove si raccolgono rami;
Cari: sinonimo del vitigno Pelaverga nella specifica sottozona della DOC Collina Torinese;
Ciaret: indica la tipologia rosata della DOC Monferrato;
Sorì: vigneto collinare in posizione molto soleggiata (sud, sud-ovest in preferenza);
Bric: vigneto posizionato su una’altura specifica e ben soleggiato;
ASILI MOCCAGATTA RABAJA' E MARTINENGA-CUORE DEL BARBARESCO
VIGNETI ASILI MOCCAGATTA RABAJA' E MARTINENGA CUORE DEL BARBARESCO
ALCUNI VIGNETI IN SAN ROCCO SENO D'ELVIO E NEIVE
VIGNETI AVOGLIERI ARGANTINO
VIGNETO BASARIN NEIVE
VIGNETI BRICCO E FRATI
WORLD WINES' GEOGRAPHICAL INDICATIONS
IL SITO CONTINUA CON LA SECONDA PARTE - SEQUEL -
CLICCARE QUI
DISCIPLINARI DI PRODUZIONE
DOCG
Alta Langa
Asti
Barbaresco
Barbera d'Asti
Barbera del Monferrato Superiore
Barolo
Brachetto d'Acqui
-5100
Dogliani
Dolcetto di Diano d'Alba
Dolcetto di Ovada Superiore
Erbaluce di Caluso
Gattinara
Gavi o Cortese di Gavi
Ghemme
Nizza
Roero
Ruchè di Castagnole Monferrato
DOC
Alba
Albugnano
-5100
Barbera d'Alba
Barbera del Monferrato
Boca
Bramaterra
Calosso
Canavese
Carema
Casorzo
Cisterna d'Asti
Colli Tortonesi
Collina Torinese
Colline Novaresi
Colline Saluzzesi
Cortese dell'Alto Monferrato
Coste della Sesia
Dolcetto d'Acqui
Dolcetto d'Alba
Dolcetto d'Asti
-5100 -5100 -5100
Dolcetto di Ovada
-5100
Fara
Freisa d'Asti
Freisa di Chieri
Gabiano
Grignolino d'Asti
Grignolino del Monferrato Casalese
Langhe
Lessona
Loazzolo
Malvasia di Castelnuovo Don Bosco
Monferrato
Nebbiolo d'Alba
Piemonte
Pinerolese
Rubino di Cantavenna
-5100
Sizzano
Strevi
Terre Alfieri
Valli Ossolane
Valsusa
Verduno Pelaverga