PENINSULA DE SETUBAL
VIGNETI MOSCATEL DE SETUBAL
VIGNETI MOSCATEL DE SETUBAL
PENINSULA DE SETUBAL
ZONA VITICOLA COMUNITARIA C3B

La regione viticola “Peninsula de Setúbal” ex “Terra do Sados” (portaria 695 del 16 Giugno 2009) fa parte della “Região Lisboa” salvo 4 concelhos che appartengono alla “Região Alentejo” nella sub-regione Alentejo litoral e copre tutto il territorio del distretto di Setúbal.
Essa confina a nord con i distretti di Lisboa e di Santarem, ad est con il distretto di Evora, a sud e sud-est con il distretto di Beja e ad ovest con l’Oceano Atlantico; la parte settentrionale del distretto è una penisola racchiusa dagli estuari del Tejo (nord) del Rio Sado, del Rio Marateca (a sud) e dall’Oceano Atlantico ad ovest, in questa parte del territorio sono situate le due DOC della regione e sono concentrati la maggioranza dei vigneti (di qui il suo nome).
Territorio pianeggiante nei bacini dei fiumi e sulla costa con rilievi più collinari all’interno e a sud, al confine del distretto, zona montagnosa della Serra de Grándola.
La Gloria vinicola della regione è il “Moscatel de Setúbal” prodotto nella parte meridionale della penisola omonima, dove la ditta José Maria de Fonseca detiene il quasi monopolio della sua produzione (azienda produttrice di Porto), vino in maggioranza bianco, liquoroso, dalle similitudini con il Porto, invecchiato da 18 mesi a 5 anni in legno, ma prodotto anche con invecchiamenti dai 10 ai 40 anni, passando dal dorato antico al bruno scuro, molto dolce (sino a 340 gr/l. di zuccheri residui).

I vigneti secondo l’inventario comunitario del 2004 hanno le seguenti dimensioni:
10.156 ettari totali di cui:
DOC: 2.606 ettari,
IGP: 6.522 ettari,
vini da tavola: 1.028 ettari.

Le DOP e IGP della regione sono:
1 DOC per vini tranquilli e spumanti
1 DOC per vini liquorosi
1 DOC per aceto di vino
1 IGP regionale

La posizione geografica delle varie DOP e IGP è la seguente (dati superfici CVRPS 2008):
Vinho Regional:
Peninsula de Setúbal:
Copre la totalità del distretto omonimo ( 6.522,70 ettari);
DOC:
Palmela:
si trova nella parte meridionale della penisola di Setúbal sulla riva dell’estuario del Rio Sado sino alla costa Atlantica, (2.276,60 ettari).
Setúbal:
come sopra, attorno alla Serra da Arrabida, ( 330,20 ettari di cui 14,80 dedicati al Moscatel Roxo).
Globalmente vi sono 1630 viticoltori di cui 1.086 iscritti nei registri delle DOP e IGP.

La produzione delle DOP e IGP (dati IVV 2008) è la seguente:
Vinho de mesa:
118.734 ettolitri di vino rosso e rosato, 14.334 ettolitri di vino bianco, 454 ettolitri di vino liquoroso bianco per complessivi 133.522 ettolitri di vino:
Vinho regional Peninsula de Setúbal”:
151.474 ettolitri di vino rosso e rosato, 53.441 ettolitri di vino bianco per complessivi 204.915 ettolitri di vino;
DOC vini spumanti:
Palmela: 125 ettolitri di vino bianco spumante;
DOC vini liquorosi:
Palmela: 38 ettolitri di vino rosso e rosato;
Setúbal: 1.264 ettolitri di vino rosso e rosato;
Moscatel de Setúbal: 11.660 ettolitri di vino bianco;
DOC vini tranquilli:
Palmela: 60.401 ettolitri di vino rosso e rosato, 7.103 ettolitri di vino bianco:
totale DOC: 80.571 ettolitri di vino;
totale regionale. 331.873 ettolitri di vino rosso e rosato, 87.116 ettolitri di vino bianco per complessivi 418.989 ettolitri di vino.

Varietà di vite idonee alla coltivazione:
Bianche:
Alicante –Branco, Almafra, Almenhaca, Alvadurão, Alvar, Alvarelhão –Branco, Alvarinho, Antão Vaz, Arinto (Pedernã), Arinto -do –Interior, Arns –Burguer, Avesso, Azal, Babosa, Barcelo, Bastardo –Branco, Batoca, Beba, Bical, Boal, Boal –Branco, Boal –Espinho, Branco –Desconhecido, Branco –Especial, Branco –Gouvães, Branco –Guimarães, Branco –João, Branda, Budelho, Cainho, Caracol, Caramela, Carão -de –Moça, Carrasquenho, Carrega –Branco, Cascal, Castelão –Branco, Castelo –Branco, Cerceal –Branco, Cercial, Chardonnay, Chasselas, Chasselas –Sabor, Chasselas –Salsa, Chenin, Côdega -de –Larinho, Colombard, Cornichon, Corval, Crato –Espanhol, Dedo -de –Dama, Diagalves, Dona –Branca, Dona –Joaquina, Donzelinho –Branco, Dorinto, Encruzado, Esganinho, Esganoso, Estreito –Macio, Fernão -Pires (Maria –Gomes), Folgasão, Folha -de –Figueira, Fonte –Cal, Galego –Dourado, Gigante, Godelho, Gouveio, Gouveio –Estimado, Gouveio –Real, Granho, Jacquere, Jampal, Lameiro, Larião, Leira, Lilás, Loureiro, Luzidio, Malvasia, Malvasia –Bianca, Malvasia –Branca, Malvasia-Branca-de-São-Jorge, Malvasia –Cândida, Malvasia –Fina, Malvasia –Parda, Malvasia –Rei, Malvasia –Romana, Manteúdo, Molinha, Moscadet, Moscatel-Galego-Branco, Moscatel -Graúdo (Moscatel-de-Setúbal), Moscatel –Nunes, Mourisco –Branco, Müller –Thurgau, Pé –Comprido, Perigo, Perrum, Pinheira –Branca, Pinot –Blanc, Pintosa, Praça, Promissão, Rabigato, Rabigato –Franco, Rabigato –Moreno, Rabo -de –Ovelha, Ratinho, Riesling, Roupeiro –Branco, Sabro, Samarrinho, Santoal, São –Mamede, Sarigo, Sauvignon, Semilão, Semillon, Sercial (Esgana –Cão), Síria (Roupeiro), Tália, Tamarez, Terrantez, Terrantez -da –Terceira, Terrantez -do –Pico, Touriga –Branca, Trajadura, Trincadeira –Branca, Trincadeira-das-Pratas, Uva –Cão, Uva –Cavaco, Uva –Salsa, Valente, Valveirinho, Vencedor, Verdelho, Verdial –Branco, Viognier, Viosinho,Vital;
rosse:
Alfrocheiro, Alicante –Bouschet, Alvarelhão, Alvarelhão –Ceitão, Amaral, Amor -Não-Me-Deixes, Amostrinha, Aragonez (Tinta –Roriz), Aramon, Arjunção, Baga, Barca, Barreto, Bastardo, Bastardo –Tinto, Bonvedro, Borraçal, Bragão, Branjo, Cabernet –Franc, Cabernet –Sauvignon, Caladoc, Calrão, Camarate, Carignan, Carrega –Burros, Carrega -Tinto Casculho, Castelã, Castelão (Periquita), Castelino, Casteloa, Cidadelhe, Cidreiro, Cinsaut, Concieira, Coração -de -Galo Cornifesto, Corropio, Corvo, Doçal, Doce, Donzelinho –Tinto, Engomada, Esgana -Cão –Tinto, Espadeiro, Espadeiro –Mole, Farinheira, Ferral, Galego, Gamay, Gonçalo –Pires, Gorda, Gouveio –Preto, Graciosa, Grand –Noir, Grangeal, Grenache, Grossa, Jaen, Labrusco, Lourela, Malandra, Malvarisco, Malvasia –Preta, Manteúdo –Preto, Mário –Feld, Marufo, Melhorio, Melra, Merlot, Molar, Mondet, Monvedro, Moreto, Moscatel -Galego –Tinto, Mourisco, Mourisco-de-Semente, Mourisco -de –Trevões, Negra –Mole, Nevoeira, Padeiro, Parreira –Matias, Patorra, Pau –Ferro, Pedral, Pêro –Pinhão, Petit –Bouschet, Petit –Verdot, Pexem, Pical, Pilongo, Pinot –Noir, Português –Azul, Preto –Cardana, Preto –Martinho, Rabo -de –Anho, Rabo -de –Lobo, Rabo-de-Ovelha-Tinto, Ramisco, Ramisco –Tinto, Ricoca, Rodo, Roseira, Rufete, Saborinho, Santareno, São –Saul, Sevilhão, Sousão, Syrah, Tannat, Teinturier, Tinta, Tinta –Aguiar, Tinta –Aurélio, Tinta –Barroca, Tinta –Bastardinha, Tinta –Caiada, Tinta –Carvalha, Tinta –Fontes, Tinta –Francisca, Tinta –Lameira, Tinta –Lisboa, Tinta –Martins, Tinta –Mesquita, Tinta –Miúda, Tinta –Negra, Tinta –Penajoia, Tinta –Pereira, Tinta –Pomar, Tinta -Porto –Santo, Tinta –Tabuaço, Tintinha Tinto –Cão, Tinto -Sem –Nome, Touriga –Fêmea, Touriga –Franca, Touriga –Nacional, Transâncora, Trincadeira (Tinta –Amarela), Valdosa, Varejoa, Verdelho –Tinto, Verdial –Tinto, Vinhão, Xara, Zé -do –Telheiro, Zinfandel.
Rosate:
Moscatel Galego Roxo (Moscatel Roxo).
Menzioni tradizionali:

Generoso:
vino liquoroso (in maggioranza Moscatel de Setûbal) addizionato di alcool vinico a 96,00% vol. o distillato di vino tra i 52,00 e 86,00% vol., gradazione alcoolica effettiva minima 16,00% vol., massima 22,00% vol., zuccheri riduttori massimo da 280,00 a 340,00 grammi/litro secondo età.
Menção de idade:
Setúbal o Moscatel de Setúbal, “10, 20, 30, 40 anos”, indica l’invecchiamento minimo dei vini liquorosi (legno e bottiglia) prima della loro commercializzazione;
Superior:
Setúbal o Moscatel de Setúbal, vino liquoroso con un invecchiamento minimo di 5 anni in botti di legno.
VIGNETI PALMELA
VIGNETI PALMELA
D.O.
Palmela
Setubal
Vinho Regional IG
Peninsula de Setubal
WORLD WINES' GEOGRAPHICAL INDICATIONS
SITO PARTE SECONDA
VISITATELO CLICCANDO QUI!