CHAMPAGNE
VIGNETI HAUTVILLERS VALLEE DE LA MARNE
VIGNETI HAUTVILLERS VALLEE DE LA MARNE
CHAMPAGNE
ZONA VITICOLA COMUNITARIA B

La regione viticola Champagne si estende sui dipartimenti: Marne, Aube, Aisne, Haute Marne e Seine et Marne, questi due ultimi solo marginalmente.
L’AOC Champagne ha due zone di produzione, la prima riservata alla coltivazione dell’uva, la seconda più ampia (comprendendo la prima) per l’elaborazione dello Champagne.
Le superfici dei vigneti dei vari dipartimenti secondo l’inventario viticolo comunitario del 2005 è la seguente:

Marne: 21,710 ettari tutti dedicati alle DOP

Aisne: 2.849 ettari tutti dedicati a alle DOP

Aube: 6.569 ettari tutti dedicati alle DOP

Haute Marne: 108 ettari tutti dedicati alle DOP

Seine et Marne: 52 ettari tutti dedicati alle DOP

Come si può notare in questa regione non si producono IGP e vini da tavola, tutta la produzione è suddivisa tra lo Champagne (la quasi totalità) e le altre due AOC Coteaux Champenois e Rosé des Riceys.

La situazione delle DOP (dati CIVC 2007) è la seguente:

Champagne: 30.000 coltivatori di cui la metà associati a cooperative, 4.765 produttori, 65 cooperative, 289 négociants di cui 100 Maisons; 32.716 ettari in produzione di cui 3.427 di proprietà delle Maisons per 2.829.703 ettolitri di vino spumante;
Il vigneto è suddiviso tra i seguenti vitigni:
Pinot noir: 38% - 12.253 ettari
Pinot Meunier: 33% - 10.869 ettari
Chardonnay: 29% - 8.953 ettari

La resa base secondo il decreto è di 12.200 kg per ettaro
Il “Plafond limite” è di 15.500 kg per ettaro.
La resa per ettaro nel 2007 è stata di 14.243 kg.

Coteaux Champenois: è il vino base prodotto nel territorio della AOC Champagne con il quale si produce per rifermentazione naturale in bottiglia lo Champagne, qualche produttore lo mette in commercio come vino tranquillo, soprattutto rosso (Bouzy); si commercializzano circa 1.500 ettolitri.
L’Aoc Coteaux Champenois può portare in etichetta i nomi dei seguenti comuni: Bouzy, Ambonnay, Ay, Mareuil, Tours sur Marne, Chigny les Roses, Rilly la Montagne, Jouy les Reims, Cumières, Vertus.

Rosé des Riceys: 300 ettari potenziali (la maggior parte destinata allo Champagne) con una produzione irregolare tra 1 300 e 500 ettolitri di vino rosato.

VDP:
vi sono 1 VDP dipartimentale e 1 VDP di zona:
VDP Haute Marne: ettari n.d., prodotto 266 ettolitri di vino rosso e rosato, 384 ettolitri di vino bianco;
VDP des Coteaux de Coiffy: ettari n. d., prodotto 437 ettolitri di vino rosso e rosato, 781 ettolitri di vino bianco.

Varietà di vite idonee alla coltivazione:

Marne, Aisne, Haute Marne:

raccomandate bianche: Aligoté, Arbanne, Chardonnay, Chasan, Meslier Saint François;
raccomandate grigie: Pinot gris;
raccomandate rosse: Gamay, Meunier, Pinot noir, Portan;
autorizzate bianche: Melon, Ravat blanc, Seyval;
autorizzate rosse: Florental, Gamay de Bouze, Gamay de Chaudenay, Gamay Fréaux, Landal, Léon Millot, Maréchal Foch, Oberlin, Plantet;

Aube:

Raccomandate bianche: Aligoté, Arbanne, Arriloba, Chardonnay, Chasan, Petit Meslier, Pinot blanc, Savagnin blanc;
raccomandate grigie: Pinot gris;
raccomandate rosse: Franc noir de Haute Saône, Gamay, Meunier, Pinot noir, Portan;
autorizzate bianche: Melon, Ravat blanc, Seyval;
autorizzate rosse: Bachet noir, Florental, Gamay de Bouze, Gamay de Chaudenay, Gamay Fréaux, Landal, Léon Millot, Plantet;

Seine et Marne (per i vigneti dello Champagne vedi Marne)
Raccomandate bianche:Aligoté, Arriloba, Auxérrois, Chardonnay, Chasan, Melon, Pinot blanc, Sacy, Sauvignon;
raccomandate grigie: Pinot gris, Sauvignon gris;
raccomandate rosse: Abouriou, Gamaret, Gamay, Meunier, Pinot noir, Portan, Roublot, ;
autorizzate bianche: Ravat blanc;
autorizzate rosse: Florental, Gamay de Bouze, Gamay Chaudenay, Gamay Fréaux, Grolleau noir, Landal, Léon Millot, Maréchal Foch, Plantet.
VIGNETI OGER COTES DES BLANCS
VIGNETI OGER COTES DES BLANCS
DEFINIZIONI:

Cru: identifica il nome del comune viticolo, sono 319 (2007);
Classement Crus: classificazione dei vari comuni in tre categorie con rispettivo coefficiente di valutazione del prezzo; delle uve (per varietà di vite) prodotte nel comune, creata nel 1911 e rivista più volte, oggi il CIVC interviene annualmente per riclassificare le posizioni (vedi elenco in calce); comunque oggi il prezzo delle uve può essere anche concordato liberamente tra le parti.
Grand cru: è la categoria più elevata sono 17 comuni ed hanno il coefficiente al 100%;
Premier cru: sono 44 comuni e i loro coefficienti vanno dal 90 al 99%;
Cru: sono 258 comuni con coefficienti che vanno dall’80 al 89%.
Vendange: vendemmia obbligatoriamente manuale, se meccanica si perde il diritto alla AOC;
Ban de vendange: istituito nel 1956, determina annualmente (CIVC) le date d’inizio della vendemmia comune per comune, vitigno per vitigno, determinata tenendo in considerazione la maturità dell’uva in 450 posizioni disseminate nella regione.
Pressurage: spremitura con utilizzo di torchi con capacità di carico regolamentata ed eseguita in centri di pressurage disseminati nella regione il più vicino possibile alle vigne in modo da accorciare al massimo il trasporto dell’uva, questi centri sono regolamentati da un “agrémant” del 1987.
Carnet de pressoir: registro che contiene i dati delle varie spremiture: il peso, la gradazione naturale dell’uva, il cru, il vitigno, la data di spremitura e eventualmente il nome del viticoltore che ha ceduto le uve.
Pressoir: torchio orizzontale rotondo o quadrato con sponde alte non oltre gli 80 cm. a spremitura soffice e ripetuta cinque volte, oggi solo il 28% dei torchi sono quelli classici e storici mentre l’evoluzione tecnologica ha portato all’utilizzo di torchi orizzontali (a membrana laterale, a plateau inclinato, con maglie rotanti in modo da smuovere la massa d’uva) comandati elettronicamente e con un carico di uva che va da 2.000 a 12.000 kg.
Marc: equivale alla carica di un torchio 4.000 kg.
Resa uva vino: ogni Marc può produrre 2.550 litri di mosto dedicato alla AOC Champagne, il resto verrà utilizzato come vino da tavola o per altri utilizzi industriali.
Cuvée: nome dato al mosto ricavato dalla prima spremitura circa 2.050 litri, darà vini più fini, di maggior struttura e longevità (utilizzata a volte da sola per Champagne di grande qualità).
Taille: nome riferito alle due seguenti spremiture che apporteranno i rimanenti 500 litri di mosto che si aggiungeranno alla Cuvée nel caso di Champagne non riserva.
Rebèches: è il risultato delle due ultime spremiture, si ottiene un mosto lievemente colorato più acido e non utilizzabile per l’AOC Champagne (circa 250 litri).
Debourbage: periodo di riposo dopo la spremitura prima dell’inizio della fermentazione, serve per chiarificare il mosto e far precipitare tutte le sostanze solide.
Chaptalisation: aggiunta di saccarosio al fine di ottenere un titolo alcolometrico volumico totale di 11% vol. (nella vendemmia 2007 l’uva ha avuto un titolo alcolometrico volumico naturale medio di 10,4% vol.)
Levurage: aggiunta di lieviti selezionati (Saccharomices cerevisiae) in ragione di 10 grammi/ettolitro.
Prèmiere fermentation: si effettua generalmente in grandi vasche di acciaio termoregolate (temperatura media di 18°, 20° gradi), ma alcuni produttori la effettuano anche in legno.
Fermentation malolactique: fermentazione acida che trasforma l’acido malico in acido lattico grazie all’azione di batteri “Oenococcus” viene fatta per diminuire ed ammorbidire la presenza degli acidi, è eseguita a scelta del maître de chais secondo il prodotto finale che si vuole ottenere, se la si esegue bisogna portare la temperatura dell’ambiente a 18° gradi e aggiungere al vino dei batteri liofilizzati e selezionati al fine di favorire questa fermentazione.
Assemblage o Cuvée: consiste per i vini non millesimati nell’assemblare più crus, più vitigni, più annate al fine di ottenere la tipologia tipica della Maison; per i millesimati si utilizzano solo vini dell’annata di produzione delle uve;
per le riserve o Tête de Cuvée si utilizza solo il vino fermentato da mosto ottenuto dalla prima spremitura.
Stabilisation: Dopo aver eseguito l’Assemblage il vino dovrà essere stabilizzato per mantenere il colore e la limpidezza voluta portando lo stesso ad una temperatura media di – 5° gradi per una settimana (stabilizzazione lunga) oppure per centrifugazione (stabilizzazione corta) al fine di eliminare i sali dei cristalli dell’acido tartarico.
Champagne rosé: si può utilizzare il vino ottenuto da una fermentazione di mosto lievemente colorato per una breve (12/24ore) macerazione delle bucce, oppure miscelando al momento dell’assemblage una parte (10/12%) di vino rosso Coteaux Champenois con altri vini bianchi (è l’unico caso in Europa che si può ottenere un vino rosato con la miscela tra vini bianchi e rossi).
Liqueur de Tirage: si tratta di zucchero sciolto in vino base e lieviti selezionati e un coadiuvante al remuage, la dose è in media di 20/24 grammi litro al fine di ottenere una pressione tra i 5/6 kg/cm2, i lieviti vengono selezionati e coltivati nel vino, il coadiuvante è in genere della Bentonite o miscela di Bentonite e Alginate, serve per appesantire le fecce e farle scivolare più rapidamente e nettamente verso il collo della bottiglia al momento del remuage.
Tirage: imbottigliamento della Cuvée, non può avvenire prima del 1* Gennaio dell’anno seguente alla vendemmia.
Transvasage: travaso, è proibito a partire dalla mezza bottiglia al Jeroboam, è tollerato al momento del dégorgement per le altre misure di bottiglie dal Mathusalem al Nabuchodonosor; quindi la bottiglia utilizzata per la lavorazione è la stessa destinata al commercio dello Champagne
Bidule: guarnizione in polietilene a forma cilindrica (serve a raccogliere le fecce durante il remuage) inserita capovolta all’interno del collo della bottiglia, quindi chiusa con una capsula coronata utilizzati per tappare provvisoriamente le bottiglie, solo per le grandi marche si utilizzano anche in questa fase i tappi di sughero a fungo.
Sur lattes: sistemazione delle bottiglie coricate ed impilate con l’aiuto di stecche di legno.
Prise de mousse: rifermentazione in bottiglia, dura in genere dalle 6 alle 8 settimane i lieviti trasformano lo zucchero in alcool e anidride carbonica oltre ad alcoli superiori ed esteri i quali contribuiranno alle caratteristiche dello Champagne; inoltre formerà delle fecce che si depositeranno sul lato basso della bottiglia.
Maturation sur lies: lungo periodo di maturazione in cantine con temperatura stabile sui 12° C, il regolamento richiede un periodo minimo di 15 mesi di permanenza in cantina con un minimo di 12 mesi per la prise de mousse, in genere un buon produttore tiene le bottiglie in cantina per almeno 36 mesi e per le riserve e i millesimati si possono raggiungere e superare i 50 mesi.
Le fecce sono i lieviti che dopo aver trasformato lo zucchero muoiono e formano un deposito, i lieviti per autolisi decompongono le proprie cellule e liberano delle molecole che vanno ad interagire con il vino favorendo una lenta trasformazione nei profumi e nel gusto.
Oltre all’autolisi dei lieviti vi è anche una lievissima ossigenazione, dovuta alla non perfetta chiusura delle bottiglie (voluta, specialmente se si utilizzano tappi di sughero) la quale darà ai vini degli aromi terziari come fruttati e floreali per Champagne giovani (periodo più corto di permanenza sur lies), arrivando a note di frutta matura, frutta secca, sottobosco e torrefatti per i vini che rimangono a lungo a contatto con le fecce.
Sur pointe: operazione preliminare al remuage (dura 30/90 giorni), si tratta di portare le bottiglie in posizione verticale capovolta al fine di favorire lo spostamento delle fecce dalla pancia della bottiglia al collo della stessa.
Remuage: consiste nel sistemare su “pupitres” (tavolati con fori conici sistemati a V capovolta) le bottiglie in posizione semiverticale per spostarle gradualmente (inserendole sempre più a fondo nei fori) in posizioni quasi verticale, inoltre le bottiglie al momento dello spostamento vengono scosse e girate di 1/4 sia a sinistra che a destra in modo da fare scorrere i depositi sul collo della bottiglia nella “bidule” a contatto della capsula.
L’operazione è ancora manuale ad opera dei “remueur” qualificati, si compiono in genere circa 40.000 scuotimenti giornalieri, ma alcune Maison utilizzano metodi tecnologici più avanzati con casse metalliche contenenti 500 bottiglie che ruotano automaticamente limitando così il tempo del remuage da 6 settimane ad una sola settimana senza creare diversità nella qualità del prodotto.
En masses: stoccaggio delle bottiglie dopo il remuage in pile a testa verso il basso.
Dégorgement: consiste nell’eliminazione dei depositi raccolti nel collo della bottiglia. Operazione oggi meccanizzata, si congela il collo della bottiglia in una salamoia a – 25°C. i depositi congeleranno racchiusi nella “bidule”, dopo si eliminerà la capsula e la bidule, questa operazione permette una lievissima ossigenazione (contribuendo a migliore gli aromi) e una trascurabile diminuzione della pressione.
Per le Riserve o Tête de Cuvée e per bottiglie di grandi dimensioni si utilizza il “dégorgement a la volée”, operazione manuale molto delicata eseguita da personale specializzato.
Dosage: corrisponde all’aggiunta di un “liqueur d’expédition” al vino oramai molto secco privo quasi di zuccheri ( 3 grammi/litro), in modo da ammorbidire il gusto e destinare ad ottenere qualità specifiche, inoltre si rabbocca la bottiglia con il medesimo vino (preso da altre bottiglie della medesima partita) o con vino di riserva in modo da migliorare la varietà degli aromi.
Liqueur d’expedition ou de dosage: è dello zucchero di canna sciolto nel vino base in proporzione di 500/700 grammi/litro, la quantità di liqueur immessa è dovuta al tipo di Champagne che si vuol produrre secondo la scaletta disposta dal regolamento UE 479/2008.
Bouchage: tappatura definitiva della bottiglia dopo il “dosage” effettuata con tappi di sughero a fungo costituiti da 1/3 di agglomerato di sughero e da due rondelle di sughero di qualità, la rondella a contatto del vino si chiama “Miroir” sul tappo deve esser scritto la parola “Champagne” seguita se millesimato dall’anno della vendemmia.
Dopo la tappatura si aggiunge la “capsule”, una placca di metallo di sovratappatura e la gabbietta di metallo per bloccare il tappo.
Poignettage: consiste nello scuotere violentemente le bottiglie al fine di mescolare bene la liqueur de dosage e lo Champagne, infine le bottiglie riposeranno 2 o 3 mesi prima della commercializzazione.
Habillage: La bottiglia viene vestita con un collarino in carta stagnola con 4 fori nella parte superiore che ricopre la “capsule”, al fondo del collarino si può trovare un’etichetta che corre lungo tutto il perimetro basso del collarino dove si può trovare il millesimo e il marchio del produttore.
Sulla bottiglia si metterà un’etichetta e a volte sul retro della bottiglia o al fondo dell’etichetta principale si trova una contro etichetta.
I dati obbligatori da menzionare sono:
l’AOC “Champagne” non è obbligatorio inserire la menzione appellation d’origine contrôllée e la sigla europea DOP;
La Marca;
La tipologia (pas dosé, extra brut, brut, extra sec, sec, demisec, doux)
Il titolo alcolometrico volumico totale;
Il volume nominale della bottiglia;
Il nome e la ragione sociale del produttore;
Il contenuto di anidride solforosa e l’avviso dei pericoli per l’uso dell’alcool;
Altre informazioni facoltative (vitigno, Blanc des Blancs, Blanc de Noir et Blancs, Blanc des Noirs, consigli per la conservazione e il consumo, caratteristiche organolettiche, ecc).
Blanc des Blancs et Noirs: definizione mai usata in etichetta ma identifica I vini prodotti da una Cuvée utilizzando sia vitigni rossi che vitigni bianchi.
Blanc des Noirs: menzione molto rara ma possibile, identifica uno Champagne fatto solo assemblando vini prodotti dai vitigni rossi (Pinot noir e Meunier).
Blanc des Blancs: menzione che definisce in genere delle grandi Cuvée di Champagne (quasi sempre millesimata) utilizzando una Cuvée fatta solo di vini prodotti dal vitigno Chardonnay.
Champagne monocru: sono Champagne che portano in etichetta il nome del cru di provenienza (Comune); sono rari ma eccezionali per qualità, in genere prodotti direttamente dai viticoltori; la cuvée si limita a vini di vitigni diversi e di annate diverse (se non millesimati) ma provenienti dal medesimo comune.
Récemment dégorgé: è un Champagne millesimato che è rimasto da sette a dieci anni a contatto con le fecce, tappato già al momento della cuvée con tappo di sughero, questo metodo permette di avere uno Champagne perfettamente maturato ma con caratteristiche di uno Champagne giovane, fresco e fruttato; è preferibile consumarlo entro pochi mesi dall’immissione sul mercato.
Crémant: è uno Champagne al quale è stato usato un dosaggio di liqueur de tirage più limitato al fine di ottenere un pressione inferiore a 5 atmofere e superiore alle 3; si presenta meno vivace, con spuma cremosa e meno insistente, bollicine molto fini.
Millesimé: è un Champagne più corposo, prodotto da cuvée dell’anno della vendemmia, solo in annate particolarmente qualitative, conservato in cantina per almeno 36 mesi.
Mise en réserve: è una parte del vino base prodotto nelle annate di miglior qualità conservato a temperature vicine allo zero per essere utilizzato nelle cuvées al fine di migliorare la qualità di annate meno pregiate.
CIVC: Comitato interprofessionale per il vino Champagne, costituito da tutte le categorie interessate allo Champagne, è l’organismo di controllo, promozione, innovazione ed organizzazione della coltivazione delle uve, produzione del vino e commercializzazione, oltre alla tutela nel Mondo della salvaguardia del nome Champagne.
R.M. récoltant manipulant: è il marchio che identifica un produttore, il quale produce e vinifica solo uve di proprietà.
R.C. coopérative de manipulation: è utilizzato per lo Champagne prodotto da Cooperative.
R.N. négociant manipulant: identica uno Champagne prodotto con uve e/o mosti acquistati, elaborano il vino e lo commercializzano.
M.A. marque d’acheteur: acquistano il vino già elaborato e lo commercializzano.

Tipologie per zucchero:
Extra Brut: da 0 a 6 grammi/litro;
Brut: massimo 15 grammi/litro;
Extra dry: da 12 a 20 grammi/litro;
Dry o Sec: da 17 a 25 grammi/litro;
Demisec: da 33 a 50 grammi/litro;
Doux: oltre I 50 grammi/litro.
Brut nature, Pas dosé, Dosage zero: massimo 3 grammi/litro.

Bottiglie:
Quart 20 cl.
Demie: 37,5 cl.
Bouteille: 75 cl.
Magnum: 150 cl.
Jeroboam: 300 cl.
Mathusalem: 600 cl.
Salmanasar: 900 cl.
Balthasar: 1200 cl.
Nabuchodonosor: 1500 cl.
VIGNETI TREPAIL MONTAGNE DE REIMS
VIGNETI TREPAIL MONTAGNE DE REIMS
Le zone di produzione

4 grandi regioni, 17 terroirs, 319 crus:
(dati CIVC- Vigne et vins de France-Flammarion, Vins et vignobles de France-Larousse) accanto ad ogni comune si trova una sigla GC (Grand cru) o PC (Premier cru) o C (cru) e un coefficiente (dal 100 all’80%), indicano la classificazione CIVC (2007), per i crus più noti ci sono anche i nomi dei migliori lieux dits (vigneti).
La classificazione attuale è più ampia ma il CIVC secondo il risultato della maturazione delle uve, in genere, può alzare la valutazione dei vari crus, soprattutto quelli minori riavvicinando i due limiti ( nel 2007 questi sono stati dal 100% all’84%), inoltre vi è stato un movimento quasi totale dei vari Crus verso l’alto aumentando la quantità di Grands Crus e Premiers Crus.
Se si considera la classificazione del 1944, la distanza tra i Grands e gli ultimi Crus era dal 100% al 50% con ben sei categorie e se si risale al 1911 (data di inizio della classificazione) la distanza tra Grands crus e i crus più modesti era dal 100% al 25%.!

La classificazione ufficiale prevede:
17 Grands Crus 100%:
Ambonay, Avize, Ay, Beaumont sur Vesle, Bouzy, Chouilly (Chardonnay), Cramant, Louvois, Mailly-Champagne, Mareuil sur AY, Le Mesnil sur Oger, Oiry, Puisieulx, Sillery, Tours sur Marne (Pinot noir), Verzenay, Verzy.

44 Premiers Crus 99-90%:
99%: Avenay Val d’Or, Billy le Grand, Bisseuil, Chouilly (Pinot noir), Mareuil sur Ay, Tauxières, Villeneuve Renneville, Voipreux;
95%: Bergères les Vertus, Cuis, Dizy, Grauves, Mutigny, Trépail, Vaudemanges, Vertus, Villers Marmery;
94%: Chigny les Roses, Cormontreuil, Ludes, Montbré, Rilly la Montagne, Taissy, Trois Puits;
93%: Champillon, Cumières, Hautvillers;
92%: Coulommes la Montagne, Sermièrs, Vrigny;
90%: Bezannes, Chamery, Coligny, Eceuil, Etrechy, Jouy Lès Reims, Les Mesneux, Pagny Lès Reims, Pierry, Sacy, Tour sur Marne (Chardonnay), Villedommange, Villers Allerand, Villers aux Noeuds.

258 Crus dall’80 all’89%:
Tutti I restanti comuni.

Regione:
Montagne e Val de Reims :
101 Comuni, 3.725 coltivatori, 7.960 ettari in produzione, Pinot noir 40%, Meunier 36%, Chardonnay 24%;
4 terroirs:

Massif de Saint Thierry:
15 comuni, 375 coltivatori, 904 ettari di cui Chardonnay 106,3, Pinot noir, 260,2, Meunier 537,5;

comune di Brimont – C89: 43,50 ettari;
comune di Cauroy les Hermonville - C89: 13.50 ettari;
comune di Chalons sur Vesle - C89: 1,80 ettari;
comune di Chenay – C89: 52,40 ettari;
comune di Cormicy – C89: 55,80 ettari;
comune di Hermonville – C89: 101,80 ettari;
comune di Merfy - C89: 44,40 ettari;
comune di Montigny sur Vesle – C89: 20,80 ettari;
comune di Pevy – C89: 85,40 ettari;
comune di Pouillon – C89: 51,10 ettari;
comune di Prouilly – C89: 129,80 ettari;
comune di Saint Thierry – C89: 56,00 ettari;
lieux dits: Basses vignes, Hautes vignes.
comune di Thil – C89: 47,80 ettari;
comune di Trigny – C89: 185,209: ettari;
comune di Villers Franqueux – C89: 13,70 ettari.

Reims - Vesle et Ardre:
54 comuni, 1.135 coltivatori, 2.503 ettari di cui: Chardonnay 256,7, Pinot nero 603,3, Meunier 1.643;

comune di Arcis le Ponsart C89: 19,20 ettari;
comune di Aubilly – C89: 4,70 ettari;
comune di Bezannes – PC92:9,80 ettari;
comune di Bligny – C84: 5,30 ettari;
comune di Bouilly – C89: 50,00 ettari;
comune di Bouleuse – C89: 14,30 ettari;
comune di Branscourt – C89: 27,10 ettari;
comune di Brouillet – C89: 78,60 ettari;
comune di Chambrecy – C89: 61,40 ettari;
comune di Chamery – PC92: 198,00 ettari;
comune di Champlat et Boujacourt – C89: 3.30 ettari;
comune di Chaumuzy – C89: 82,40 ettari;
comune di Coulommes la Montagne – PC92: 75,90 ettari;
comune di Courcelles Sapicourt – C89: 14,20 ettari;
comune di Courmas – PC92: 41,00 ettari;
comune di Courtagnon – C89: 9,20 ettari;
comune di Courville – C89: 32,60 ettari;
comune di Crugny – C89: 32,80 ettari;
comune di Ecueil – PC92: 138,00 ettari;
comune di Faverolles et Coemy – C89: 74,70 ettari;
comune di Germigny – C89: 31,90 ettari;
comune di Gueux – C89: 18,60 ettari;
comune di Hourges – C89: 26,90 ettari;
comune di Janvry – C89: 35,00 ettari;
comune di Jonchery sur Vesle – C89: 1,90 ettari;
comune di Jouy Lès Reims – PC92: 94,80 ettari;
comune di Lagery – C89: 46,50 ettari;
comune di Les Mesneux – PC92: 47,20 ettari;
comune di Lhéry – C89: 14,50 ettari;
comune di Marfaux – C89: 39,70 ettari;
comune di Merlaut – PC93: 4,90 ettari;
comune di Mery Premicy – C89: 26,80 ettari;
comune di Nanteuil la Foret – C89: 5,70 ettari;
comune di Ormes – PC92: 9,60 ettari;
comune di Pargny Lès Reims – PC92: 74,50 ettari;
comune di Poilly C89: 28,70 ettari;
comune di Pourcy – C89: 20,00 ettari;
comune di Romigny – C89: 7,50 ettari;
comune di Rosnay – C89: 15,00 ettari;
comune di Sacy – PC92: 149,50 ettari;
comune di Sainte Euphraise et Clairizet – C89: 35,40 ettari;
comune di Saint Gilles – C89: 3,00 ettari;
comune di Sarcy – C89: 44,20 ettari;
comune di Savigny sur Ardres – C89: 90,10 ettari;
comune di Sermiers – PC92: 163,80 ettari;
comune di Serzy et Prin – C89: 73,70 ettari;
comune di Tramery – C89: 10,20 ettari;
comune di Treslon – C89: 27,20 ettari;
comune di Unchair – C89: 38,70 ettari;
comune di Vandeuil – C89: 34,20 ettari;
comune di Villedommange – PC92: 190,30 ettari;
comune di Ville en Tardenois – C89: 5,80 ettari;
comune di Villers aux Noeuds – PC92: 28,00 ettari;
comune di Vrigny – PC92: 87,60 ettari.

Monts de Berru:
5 comuni, 177 coltivatori, 368 ettari di cui Chardonnay 328,1, Pinot noir 5,5, Meunier 34,4;

comune di Berru – PC95: 97,40 ettari;
comune di Cernay lès Reims – PC95: 79,60 ettari;
comune di Nogent l’Abesse – PC95: 170,00 ettari;
comune di Pontfaverger Moronvilliers – n.d.: 10,60 ettari;
comune di Selles – n.d.: 10,00 ettari

Grand Montagne – Reims:
27 comuni, 4.185 ettari di cui Chardonnay 1.191, Pinot noir 2.339,5, Meunier 654,5;

comune di Ambonay – GC100: 385,30 ettari;
lieux dits: Entre deaux Voies, Le Noyer à Saint-Py, Le Chienet, Les Maurains, Les Assises, Les Saints Remy, Les Crupots.
comune di Beaumont sur Vesle – GC100: 28,20 ettari;
lieux dits: Les Chaillots, Les Vignes Goisses, La Fourchette, La Croix Guignon, La Voie des Vignes, L’Ecrevisse.
comune di Billy les Grand – PC99:64,10 ettari;
comune di Bouzy – GC100: 377,80 ettari;
lieux dits: Les Hautes Brousses, Les Patrouvilles, Les Clos, Les Maillerettes, La Feuillette, La Perte, Les Mignottes, Les Champs Ferrés, la Jolivette, les Bertines.
comune di Chigny les Roses – PC94: 131,00 ettari;
lieux dits: les Houssets, la Maladrie, les Crotelets, Ami les Champs, les Crières, les Carisets, Champ Goulat.
comune di Cormontreuil – PC94: 5,40 ettari;
comune di Fontaine sur Ay – PC99: 10,10 ettari;
comune di Germaine – n.d.: 26,30 ettari;
comune di Louvois – GC100: 41,10 ettari;
lieux dits: Les Goutte d’Or, les Hautes Vignes, Les Hautes Barsaux.
comune di Ludes – PC94: 319,00 ettari;
lieux dits: les Grimpants, les Mignottes, le Chemin d’Amis, les Saints Mards, les Plantes, les Perthes.
comune di Mailly Champagne – GC100: 289,00 ettari;
lieux dits: les Godats, les Villiers, les Fays, les Baraquines, les Coutuns, les Clos, sous la Ville, les Clos Roses.
comune di Montbre – PC94: 42,30 ettari;
comune di Puilsieux – GC100: 18,20 ettari.
comune di Reims – PC92: 55 ettari;
lieu dit: Le Lot Brisset;
comune di Rilly la Montagne: PC64: 311,40 ettari;
lieux dits: les Grèves, les Beaux Regards, les Vauriages, Corne de Cerf, les Moulins à Vent, les Moutions, les Champs Thomas, les Clos.
comune di Sillery – GC100: 92,00 ettari;
lieux dits: La vigne l’Evêque, Les Vins Mousseux, Les Bruyères de Sillery, Les Crayats, Les Champ de Romont, Romont, Le Buisson des Vignes, Le Puits, Le Chemin des Robaux, Le Fossé Blanc.
comune di Taissy – PC94: 147,70 ettari;
comune di Tauxières Mutry – PC99: 237,20 ettari;
lieux dits: Les Vigneules, Le Moulin de Monquebeau
comune di Tours sur Marne GC100: 52,90 ettari;
lieu dit: Le Bas de la vigne Goësse.
comune di Trépail – PC99: 277,80 ettari;
lieux dits: la Fleuranne, les Baudières.
comune di Trois Puits – PC94: 39,80 ettari;
comune di Val de Viere – PC93: 19,90 ettari;
comune di Vaudemange – PC99: 35,20 ettari;
comune di Verzenay – GC100: 415,00 ettari;
lieux dits: les Bruyères, les Blancs Fossés, les Champs Saint Martin, la Croix Rouge, les Coutures, le Poirier Saint Pierre, les Longues Raies, les Potences.
comune di Verzy – GC100: 405,80 ettari;
lieux dits: les Fervins, Monts de Bruyère, les Vinzelles, le Clos Saint Basse, les Mourmelonnes, les Vertubois, les Goisses, les Baillons, les Grands Champs, les Houles.
comune di Villers Allerand – PC94: 132,30 ettari;
comune di Villers Marmery – PC99 (bianchi): 243,10 ettari;
lieux dits: les Vignettes, les Charmois.
VIGNETI AMBONNAY ET BOUZY
VIGNETI AMBONNAY ET BOUZY
Regione
Vallée de la Marne:
98 Comuni, 5.201 coltivatori, 11.592 ettari in produzione, Pinot noir 22%, Meunier 62%, Chardonnay 16%;
6 terroirs:

Grande Vallée de Marme:
9 comuni, 1.134 coltivatori, 1.813 ettari di cui Chardonnay 321, Pinot noir 1.152, Meunier 340;

comune di Avenay Val d’Or – PC99: 235,50 ettari
lieux dits: le Mont Hurlet, Piquefer.
comune di AY – GC100: 354,10 ettari;
lieux dits: Charmet, Blanc Fossé, Bonnote, la Côte, la Goutte d’Or, Vauzelle Ferme, les Villers, les Crayères, Belle Feuille, Vaudrée, Pierre Robert, les Aniers, Drouale, Cheuzette, Chaudeterre, la Meunière, Vauzelle, le Clos, la Croix, Valnon, Longchamps.
comune di Bisseuil – PC99: 125,30 ettari;
comune di Champillon – PC95: 70,40 ettari;
lieux dits: les Placardes, les Indiers, la Sentelle, les Demoiselles, les Renvers du Midi.
comune di Cumières – PC95: 169,50 ettari;
lieux dits: Bois des Jots, Le Chêne, Clos Sainte Hélène, les Barillers, la Montagne, les Maillets, les Barremonts, les Gondrivats, les Hurepins, Cave à Thomas, le Mont Suret, Côte à Bras, Mal Tournés, le Moulin le Bras, les Chèvres, les Chalmonts, les Pèchers, les Crayères, les Culots, Haut Bois des Jots.
comune di Dizy – PC95: 179,70 ettari;
lieux dits: les Crayons, Crohaut et Milnon, Souchienne, Moque Bouteilles.
comune di Hautvillers – PC95: 284,70 ettari;
lieux dits: Champ de Linotte, Clos Saint Pierre, Le Pigmien, Cave à Thomas, les Prières, les Maladreries, les Garennes, les Magniers, Patarts, les Quartiers, Côte de Léry, les Vorivats, le Hateau, les Montecuelles, le Trésor, les Clos, Coyères.
comune di Mareuil sur Ay – GC100: 295,20 ettari;
lieux dits: les Clos, Cauret, les Blangeois, la Bourdeleuse, les Crayons, Pruches, les Goisses, Mutry, les Dudiés, les Vignes, les Nesles, la Place Saint Pierre, Charmont, Capinet, les Valanfroys, Montin, le Noyer la Ville, la Fourcheule, la Croix Blanche.
comune di Mutigny – PC99: 98,60 ettari.
Lieux dits: les Attraits, la Vieille Tuilerie, les Clos, les Charmières, les Crayons, la Côte de Mai, Beugnard.


Coteaux sud d’Epernay:
11 comuni, 1.140 coltivatori, 1.602 ettari di cui Chardonnay 772, Pinot noir 156, Meunier 674;

comune di Brugny Vaudancoury – PC93 blancs, PC91 rouges: 77.60 ettari;
comune di Chavot Courcourt – PC93 blancs, PC91 rouges: 124,30 ettari;
comune di Epernay – PC93 blancs, PC91 rouges: 241,40 ettari;
lieux dits: Malbouché, la Justice, Toulette, les Sermons, Clauset, Rochevet, les Hautes Côtes, les Patelines.
comune di Mancy – PC93 blancs, PC91 rouges: 185,90 ettari;
comune di Monthelon – PC93 blancs, PC91 rouges: 102,50 ettari;
lieux dits: les Chapelles, les Herpines, les Chainées, les Pommiers, les Nobertiers, les Sablons;
comune di Morangis – PC93 blancs, PC91 rouges: 22,90 ettari;
comune di Monslins – PC93 blancs, PC91 rouges: 14,70 ettari;
comune di Moussy – PC93 blancs, PC91 rouges: 134,00 ettari;
lieux dits: les Conardins, les Crayons, les Chardeloups.
comune di Pierry – PC93: 109,20 ettari;
lieux dits: les Renards, le Temple, Porgeons, les Bordets, Goutte d’Or, les Charmiers, la Marqueterie, les Epartins.
comune di Saint Martin d’Ablois – PC93 blancs, PC91 rouges: 82,20 ettari;
lieux dits: Les Crayons, les Lambours, les Fournais.
comune di Vinay – PC93 blancs, PC91 rouges: 146,20 ettari;
lieux dits: les Longs Martin, L’Evêché, les Dix Arpens, les Rivières, les Crayons, les Grésils.


Vallée de la Marne rive gauche:
16 comuni, 928 coltivatori, 2.391 ettari di cui Chardonnay 221, Pinot noir 279, Meunier 1.891;
comune di Baulne en Brie – C89:92,90 ettari;
comune di Boursault – C89: 241,40 ettari;
comune di Dormans – C89: 326,30 ettari;
comune di Ferstigny – C89: 186,20 ettari;
comune di Igny Comblicy – C89: 16,40 ettari;
comune di La Chapelle Monthodon – C89: 64,50 ettari;
comune di La Ville sous Orbais – C89: 0,40 ettari;
comune di Le Breuil – C89: 130,70 ettari;
comune di Leuvrigny – C89: 133,20 ettari;
comune di Mardeuil – C89:189,70 ettari;
comune di Mareuil le Port – C89: 375,90 ettari;
comune di Nesle le Repons – C89: 79,00 ettari;
comune di Oeuilly – C89: 136,90 ettari;
comune di Orbais l’Abbaye – C89: 43,20 ettari;
comune di Troissy – C89: 331,90 ettari;
comune di Vauciennes – C89: 105,70 ettari.

Vallée de la Marne rive droite:
21 comuni, 1.417 coltivatori, 2.918 ettari di cui Chardonnay 243, Pinot noir 529, Meunier 2.144;
comune di Baslieux sous Châtillon – C89: 77,60 ettari;
comune di Belval sous Châtillon – C89: 77,60 ettari;
comune di Binson et Orquigny – C89: 152,40 ettari;
comune di Champvoisy – C89: 34,00 ettari;
comune di Châtillon sur Marne – C89: 263,10 ettari;
comune di Cormoyeux – C89: 71,40 ettari;
comune di Cuchery – C89: 140,10 ettari;
comune di Damery – PC92: 389,60 ettari;
comune di Fleurie la Rivière – C89: 212,80 ettari;
comune di Jonquery – C89: 42,70 ettari;
comune di La Neuville aux Larris – C89: 6,90 ettari;
comune di Olizy Violaine – C89: 51,10 ettari;
comune di Passy Grigny – C89: 190,50 ettari;
comune di Reuil – C89: 184,00 ettari;
comune di Romery – C89: 69,60 ettari;
comune di Sainte Gemme – C89: 52,10 ettari;
comune di Vandières – C89: 231,10 ettari;
comune di Venteuil – PC92: 175,90 ettari;
comune di Verneuil – C89: 341,30 ettari;
comune di Villers sous Chatillon – C89: 19,50 ettari;
comune di Vincelles – C89: 135,10 ettari.

Terroir de Condé:
9 comuni, 223 coltivatori, 810 ettari di cui Chardonnay 68, Pinot noir 184, Meunier 558;
comune di Barzy sur Marne – C89: 99,30 ettari;
comune di Celles les Condé – C89: 37,60 ettari;
comune di Connigis – C89: 52,10 ettari;
comune di Courthiezy – C89: 33,50 ettari;
comune di Monthurel – C89: 37,80 ettari;
comune di Passy sur Marne – C89: 165,20 ettari;
comune di Reuilly Sauvigny – C89: 2,90 ettari;
comune di Saint Agnan – C89: 68,00 ettari;
comune di Trelou sur Marne – C89: 313,20 ettari.

Vallée de la Marne ouest:
32 comuni, 540 coltivatori, 2.058 ettari di cui Chardonnay 225, Pinot noir 287, Meunier 1.546
Comune di Azy sur Marne – C85: 78,90 ettari;
comune di Bezu le Guery – C85: 24,90 ettari;
comune di Blesmes – C85: 14,90 ettari;
comune di Bonneil – C85: 68,10 ettari;
comune di Brasles – C85: 46,10 ettari;
comune di Charly sur Marne – C85: 321,50 ettari;
comune di Charteves – C85: 0,10 ettari;
comune di Château Thierry – C85: 32,50 ettari;
comune di Chezy sur Marne – C85: 148,50 ettari;
comune di Chierry – C85: 12,40 ettari;
comune di Citry sur Marne – C85: 9,40 ettari;
comune di Courtemont Varennes – C89: 19,90 ettari;
comune di Crezancy – C89: 46,80 ettari;
comune di Crouttes sur Marne – C85: 160,00 ettari;
comune di Domptin – C85: 54,20 ettari;
comune di Essômes sur Marne – C85: 255,40 ettari;
comune di Etampes sur Marne – C85: 17,10 ettari;
comune di Fossoy – C85: 55,10 ettari;
comune di Gland – C85: 106,20 ettari;
comune di Jaulgonne – C89: 35,00 ettari;
comune di Mezy Moulins – C89: 22,90 ettari;
comune di Mont Saint Pèr – C85: 128,00 ettari;
comune di Montreuil aux Lions – C85: 17,40 ettari;
comune di Nanteuil sur Marne – C85: 27,80 ettari;
comune di Nesles la Montagne – C89: 38,00 ettari;
comune di Mogent l’Artaud – C85:1,80 ettari;
comune di Nogentel – C85: 18,20 ettari;
comune di Pavant – C85: 11,10 ettari;
comune di Romeny sur Marne – C85: 68,60 ettari;
comune di Saacy sur Marne – C85: 18,90 ettari;
comune di Saulchery – C85: 114,70 ettari;
comune di Villiers Saint Dénis – C85: 83,70 ettari.
VIGNETI VERTUS
VIGNETI VERTUS
Regione
Côte des Blancs e Sézannais:
57 comuni, 3.938 coltivatori, 5.808 ettari in produzione, Pinot noir 9%, Meunier 9%, Chardonnay 82%:
5 terroirs:

Côte des Blancs:
12 comuni, 2.065 coltivatori, 2.927 ettari di cui Chardonnay 2.854, Pinot noir 69, Meunier 4 ettari;
comune di Avize – GC100: 268,20 ettari;
lieux dits: la Voie d’Epernay, le Chemin de Châlons, les Cartelats, les Robarts, les Crayères, les Nobiats, les Pierre Vaudon, Les Avats, les Gros Yeux, le Mont de Cramant, les Chênes;
comune di Bergères les Vertus – GC100: 210,00 ettari;
lieu dits: la Puce, les Mâtines, la Croix des Vignes, les Vasivas, les Chauffours;
comune di Chouilly – GC100: 523,00 ettari;
lieux dits: les Vignes Partelaines, La Noue Tuilière, La Grande Sente, les Caures, les Vigneux, Mont Aigu, les Partas, la Pelle au Four;
comune di Cramant – GC100: 345,50 ettari;
lieux dits: les Busons, les Pimonts, les Buissons, les Gouttes d’Or, les Robarts, les Fourches, les Bourrons, Saran, la Voie d’Epernay, la Crayère, les Perthes;
comune di Cuis – PC98: 174,00 ettari;
lieux dits: les Basses Vignes, les Blémonts, les Martelots, les Nozéchards, les Clos;
comune di Grauves – PC98: 187,30 ettari;
lieux dits: les Rouailles, les Hurleaux, les Chiaux;
comune di Le Mesnil sur Oger – Gc100: 430,00 ettari;
lieux dits: le Moulin à Vent, les Volibarts, les Finciarts, Aillerand, les Gaumes, sur la Côte, les Joyettes, les Jamprins, les Rougemonts, les Corroies, les Varnaults;
comune di Oger – GC100: 401,00 ettari;
lieux dits: en d’Hymen, la Mirandaine, les Monts Chenevaux, les Chemins du Bois, les Russelots, Echaly, Côte de Dimaines;
comune di Oiry – GC100: 88,00 ettari;
lieux dits: la Justice, la Broque aux Pierres, Les Gros Monts, les Briquettes, le Champ Braux;
comune di Vertus – GC100: 540 ettari;
lieux dits: Monts Ferrés, les Barilliées, Derrière le Mur, les Corvées, les Terrates, la Barre, les Monts d’Epernay, les Faucherets, les Chétivins, les Proles, les Bois, les Lyonnais;
comune di Villeneuve Renneville - GC100: 95,00 ettari;
comune di Voipreux - GC100: 42,00 ettari.

Val du Petit Morin:
19 comuni, 617 coltivatori, 912 ettari di cui Chardonnay 351, Pinot noir 112, Meunier 449;
comune di Baye – PC90 blancs, C89 rouges: 48,60 ettari;
comune di Beaunay – PC90 blancs, C89 rouges: 40,30 ettari;
comune di Bergère sous Montmirail – PC90 blancs. C89 rouges: 36,70 ettari;
comune di Broussy les Grand – PC90 blancs, C89 rouges: 7,70 ettari;
comune di Coizard Joches – PC90 blancs, C89 rouges: 31,60 ettari;
comune di Congy – PC90 blancs, C89 rouges: 78,00 ettari;
comune di Courjeonnet – PC90 blancs, C89 rouges: 19,30 ettari;
comune di Etoges – PC90 blancs, C89 rouges: 89,60 ettari;
comune di Etrecy – PC90 blancs, C89 rouges: 9,60 ettari;
comune di Ferebrianges – PC90 blancs, C89 rouges: 114,50 ettari;
comune di Givry les Loisy – PC90 blancs, C89 rouges: 26,10 ettari;
comune di Loisy en Brie – PC90 blancs, C89 rouges: 70,20 ettari;
comune di Mondement Montgivroux – PC90 blancs, C89 rouges: 6,70 ettari;
comune di Oyes – PC90 blancs, C89 rouges: 16,70 ettari;
comune di Soulières – PC90 blancs, C89 rouges: 32,60 ettari;
comune di Talus Saint Prix – PC90 blancs, C89 rouges: 40,20 ettari;
comune di Vert Toulon – PC90 blancs, C89 rouges: 98,30 ettari;
comune di Villevenard - PC90 blancs, C89 rouges: 121,20 ettari.


Sézannais:
12 comuni, 695 coltivatori, 1.441 ettari di cui Chardonnay 1.064, Pinot noir 293, Meunier 84;
comune di Allemant – PC92 blancs, PC90 rouges: 64,00 ettari;
comune di Barbonne Fayel – PC92 blancs, PC90 rouges: 258,00 ettari;
comune di Béthon – PC92 blancs, PC90 rouges: 196,60 ettari;
comune di Broyes – PC92 blancs, PC90 rouges: 134,70 ettari;
comune di Chantemerle – PC92 blancs, PC90 rouges: 30,90 ettari;
comune di Fontaine Denis Nuisy – PC92 blancs, PC90 rouges: 118,30 ettari;
comune di La Celle sous Chantemerle – PC92 blancs, PC90 rouges: 86,60 ettari;
comune di Montgenost – PC92 blancs, PC 90 rouges: 102,40 ettari;
comune di Saudoy – PC92 blancs, PC90 rouges: 77,70 ettari;
comune di Sezanne – PC92 blancs, PC90 rouges: 205,00 ettari;
comune di Villenauxe la Grande – PC92 blancs, PC90 rouges: 95,80 ettari;
comune di Vindey – PC92 blancs, PC90 rouges: 74,60 ettari.

Vitryat:
13 comuni, 206 coltivatori, 330 ettari di cui Chardonnay 319, Pinot noir 5, Meunier 6;
comune di Bassu – PC92: 31,70 ettari;
comune di Bassuet – PC92: 71,00 ettari;
comune di Changy – PC92: 7,30 ettari;
comune di Couvrot – PC92: 12,00 ettari;
comune di Glannes – PC92: 15,10 ettari;
comune di Lisse en Champagne – PC92: 23,10 ettari;
comune di Loisy sur Marne - PC92: 4,30 ettari;
comune di Saint Amand sur Fion – PC92: 8,70 ettari;
comune di Saint Lumier en Champagne – PC92: 26,20 ettari;
comune di Vanault le Chatel – PC92: 24,40 ettari;
comune di Vavray le Grand – PC92: 38,50 ettari;
comune di Vavray le Petit – PC92: 12,20 ettari;
comune di Vitry en Perthois – PC92: 55,90 ettari.

Montgueux:
1 comune, 74 coltivatori, 198 ettari di cui Chardonnay 175, Pinot noir 22, Meunier 1;
comune di Montgueux – PC92 blancs, C84 rouges: 198,20 ettari.
VIGNETI LES RICEYS
VIGNETI LES RICEYS
Regione
Côte des Bar:
63 comuni, 2.235 coltivatori, 6.817 ettari in produzione, Pinot noir 87%, Meunier 5%, Chardonnay 7%.
2 terroirs:

Bar sur Aubois:
30 comuni, 686 coltivatori, 2.126 ettari di cui Chardonnay 185, Pinot noir 1.738, Meunier 203;
comune di Aileville – C84: 40,30 ettari;
comune di Arconville – C84: 54,40 ettari;
comune di Argancon – C84: 39,70 ettari;
comune di Arrentières – C84: 121,80 ettari;
comune di Arsonval – C84: 9,40 ettari;
comune di Bar sur Aube – C84: 82,50 ettari;
comune di Baroville – C84: 209,00 ettari;
comune di Bergères – C84: 90,60 ettari;
comune di Bligny – C84: 145,50 ettari;
comune di Champignol les Mondeville – C84: 123,50 ettari;
comune di Colombé la Fosse – C84: 104,30 ettari;
comune di Colombé le Sec – C84: 141,70 ettari;
comune di Colombey les deux Eglises – C84: 39,10 ettari;
comune di Couvignon – C84: 91,10 ettari;
comune di Dolancourt – C84: 12,00 ettari;
comune di Engente - C84: 17,00 ettari;
comune di Fontaine - C84: 47,80 ettari;
comune di Fravaux – C84: 14,00 ettari;
comune di Jaucourt – C84: 8,80 ettari;
comune di Lignolle Château – C84: 44,10 ettari;
comune di Meurville – C84: 156,60 ettari;
comune di Montier en l’Isle – C84: 46,70 ettari;
comune di Proverville – C84: 18,90 ettari;
comune di Rizaucourt Buchey – C84: 33,40 ettari;
comune di Rouvres les Vignes – C84: 92,90 ettari;
comune di Saulcy – C84: 24,60 ettari;
comune di Spoy – C84: 66,60 ettari;
comune di Trannes – C84: 7,40 ettari;
comune di Urville – C84: 156,10 ettari;
comune di Voigny – C84: 85,90 ettari.

Barséquanais:
33 comuni, 1.549 coltivatori, 4.691 ettari di cui Chardonnay 308, Pinot noir 4.264, Meunier 119;
comune di Avirey Lingey – C84: 135,40 ettari;
comune di Bagneux la Fosse – C84: 135,90 ettari;
comune di Balnot sur Laignes – C84: 126,20 ettari;
comune di Bar sur Seine – C84: 15,50 ettari;
comune di Betignolles – C84: 24,80 ettari;
comune di Bragelogne Beauvoir – C84: 134,00 ettari;
comune di Buxueil – C84: 110,40 ettari;
comune di Buxières sur Arce – C84:29,20 ettari;
comune di Celles sur Ource – C84: 256,60 ettari;
comune di Chacenay – C84: 67,10 ettari;
comune di Channes: - C84: 68,10 ettari;
comune di Chervey – C84: 134,80 ettari;
comune di Courteron – C84: 70,40 ettari;
comune di Cunfin – C84: 8,20 ettari;
comune di Eguilly sous Bois – C84: 11,10 ettari;
comune di Essoyes – C84: 423,40 ettari;
comune di Fontette – C84: 159,80 ettari;
comune di Gyé sur Seine – C84: 226,50 ettari;
comune di Landreville – C84: 251,00 ettari;
comune di Les Riceys – C84: 750,40 ettari;
comune di Loches sur Ource – C84: 277,60 ettari;
comune di Merrey sur Arche – C84: 120,20 ettari;
comune di Mussy sur Seine – C84: 36,00 ettari;
comune di Neuville sur seine – C84: 256,50 ettari;
lieu dit: Côte des Gravilliers;
comune di Noé les Mallets – C84: 170,30 ettari;
comune di Plaine Saint Lange – C84: 10,70 ettari;
comune di Polisot – C84: 68,40 ettari;
comune di Polisy – C84: 124,20 ettari;
comune di Saint Usage – C84: 48,60 ettari;
comune di Verpillières sur Ource – C84: 56,00 ettari;
comune di Ville sur Arce – C84: 212,90 ettari;
comune di Vitry le Croisé – C84: 83,20 ettari;
comune di Viviers sur Artaut – C84: 87,60 ettari.
-5100 -5100
Champagne CDC
Arricchimento
-5100
Mise en réserve
Zona di elaborazione
Zona di produzione
Date vendemmia 2006
AOC
Coteaux Champenois
Rosé des Riceys
VDP Dipartimentale
Haute Marne
VDP locale
Coteaux de Coiffy
IG
Eau de vie Centre-Est
Fine Champenoise
Marc Champenois
Ratafia Champenois
WORLD WINES' GEOGRAPHICAL INDICATIONS
IL SITO CONTINUA CON LA SECONDA PARTE -SEQUEL-
CLICCARE QUI