ARAGON
VIGNETI BARBASTRO SOMONTANO
VIGNETI BARBASTRO SOMONTANO
ARAGON
ZONA VITICOLA COMUNITARIA C2 (Huesca)
Zaragoza (parte sud dell’Ebro) e Teruel zona viticola comunitaria C3A

Questa Comunità Autonoma si trova a nord-est della Spagna; confina con la Francia a nord, la Catalogna ad est
Rioja, Navarra, Castilla y Leon ad ovest, Castilla la Mancha e Valencia a sud; la compongono tre provincie: Zagaroza (il capoluogo della Comunità Autonoma), Teruel e Huesca.
Questa regione è racchiusa dalla catena dei Pirenei a nord e dal massiccio Iberico a sud – est, la parte centrale è costituita dalla vallata dell’Ebro e dei suoi affluenti con un’orografia collinare o pianeggiante che collega le zone pedemontane dei due massicci montuosi; clima semi-continentale con influenze mediterranee; territorio adatto alla produzione della vite, la quale si concentra oltre la sponda destra del fiume Ebro a sud e ovest della città di Zaragoza e una parte situata più a nord nella provincia di Huesca nella zona pedemontana pirenaica.

La superficie vitata secondo l’inventario viticolo comunitario (2005) è la seguente:
Superficie totale: 49.023 (10.474 irrigabili) ettari e 134 di vigneti per uva da tavola, di cui:
DOP: 34.063 ettari,
IGP e vini da tavola: 15.597 ettari
La superficie divisa per province è la seguente:
Huesca: 6.117 ettari,
Terruel: 4.102 ettari,
Zaragoza: 38.804 ettari

La produzione provinciale di vini a DOP (dati MARM 2007) è così suddivisa:
Huesca: 17.910 ettolitri di vino bianco, 101.491 ettolitri di vino rosato, 119.401 ettolitri di vino rosso;
Teruel: nessuna produzione di vini a DOP,
Zaragoza: 33.532 ettolitri di vino bianco, 556.540 ettolitri di vino rosato, 590.072 ettolitri di vino rosso.
Per un totale della Comunità Autonoma di:
51.442 ettolitri di vino bianco, 658.031 ettolitri di vino rosato, 709.473 ettolitri di vino rosso, in totale 1.418.946 ettolitri.

In Aragon abbiamo:
4 Denominación de origen
5 vinos de la tierra
I decreti di riconoscimento delle DO aragonesi sono i primi della Spagna a rispettare le nuove norme (reg. 479/2008) sulle DOP e IGP europee; infatti sono dei “fascicolo tecnico” con l’inserimento del “documento unico” da inviare alla commissione europea:
Per la Spagna questi decreti equivalgono alle protezioni transitorie tipiche dei prodotti DOP e IGP agroalimentari.
I decreti di riconoscimento dei Vinos de la Tierra sono cumulativi, nel senso che i tre Ordenes della Comunidad Autónoma de Aragon, racchiudono tutti e cinque i VdlT e per il momento non vi è ancora stata alcuna pubblicazione di Ordenes nazionali; i loro limiti produttivi sono limitati alla zona, vitigni e gradazione minima.

Le zone di produzione dei vini a DOP e IGP dell’Aragon sono le seguenti:
Calatayud (DO): nella zona sud occidentale della provincia di Zaragoza al confine con la Castilla la Mancha, nelle vallate dei rios Jalón e Jiloca.
La varietà dominante per i vini rossi è la Garnacha tinta, mentre per i vini bianchi la varietà più coltivata è la Viura (Macabeo).

Cariñena (DO): sul lato orientale della vicina Calatayud, a sud di Zaragoza, situata ai piedi del sistema Iberico tra la sponda sinistra rio Huerva e la sponda destra rio Jalón che ne fanno da confine orientale e occidentale.
Le varietà principali per i vini rossi sono la Garnacha tinta, Mazuela (cariñena) e Tempranillo, mentre per i bianchi il Macabeo (Viura) e la Garnacha blanca.

Campo de Borja (DO): situata all’estremo occidente della provincia di Zaragoza a pochi chilometri dalla sponda destra dell’Ebro e confinante con La Rioja, la zona di produzione del Rioja, ai piedi del Moncayo lungo la vallata del rio Huecha.
La varietà dominante è la Garnacha tinta che copre più del 60% del vigneto.

Somontano (DO): unica DO dell’Aragon situata al di fuori della provincia di Zagaroza,si trova nella provincia di Huesca,
nel territorio centrale della provincia su un altopiano tra la zona pedemontana pirenaica e la vallata dell’Ebro.
Il territorio è percorso dei rios Esera, Cinca, Alcanadre con epicentro la cittadina di Barbastro.
Le varietà dominanti sono: nei vini rossi il Cabernet Sauvignon e il Merlot (circa il 50%) e nei bianchi lo Chardonnay.
Bajo Aragon (VdlT): situato nella parte più meridionale della Comunità Aragonese nella provincia di Teruel e in parte di Zaragozza, nella zona pedemontana del Sistema Iberico.

Ribera del Jiloca (VdlT): come dice il suo nome è situato nella vallata del rio Jiloca in parte nella provincia di Zaragoza.
E in parte nella provincia di Teruel; confina a nord con la zona DO Calatayud.

Ribera Del Gallego Cinco Villas (VdlT): situato oltre la sponda sinistra del fiume Ebro, in parte nella provincia di Zaragosa e in parte in quella di Huesca; fa da cuscinetto tra le DO Somontano a nord – est e Campo de Borja a sud, nella vallata del Gallego con epicentro la cittadina di Cinco Villas.

Valdejalon (Vdlt): il suo territorio fa da cuscinetto tra de DO Campo de Borja a nord e Calatayud e Cariñena a sud, su entrambi i versanti del sistema Iberico, nella provincia di Zaragoza.

Valle del Cinca (VdlT): sul confine orientale dell’Aragon con la Cataluña, nella vallata del rio Cinca in provincia di Huesca a sud est della DO Somontano.

Ribera del Queiles (VdlT inter – comunidades): situato a cavallo delle due Comunità, La Navarra e l’Aragon lungo le sponde del rio Queiles.

La situazione delle DOP dellla Comunidad Autónoma de Aragon (dati MARM 2007) è la seguente:
Calatayd: 5.582 ettari iscritti, prodotto 4.534 ettolitri di vino bianco, 3.557 ettolitri di vino rosato, 52.304 ettolitri di vino rosso, 2.700 viticoltori, 15 bodegas;
Campo de Borja: 7.433 ettari iscritti, prodotto 24.107 ettolitri di vino bianco, 23.172 ettolitri di vino rosato, 145.511 ettolitri di vino rosso, 402 ettolitri di vino de licor, 1.400 viticoltori, 17 bodegas;
Cariñena: 16.001 ettari iscritti, prodotto 291.797 ettolitri di vino (non vi sono dati specifici per colore), 2.345 viticoltori, 56 bodegas;
Somontano: 4.743 ettari iscritti, prodotto 4.937 ettolitri di vino bianco, 5.459 ettolitri di vino rosato, 24.114 ettolitri di vino rosso, 519 viticoltori, 32 bodegas.

Varietà idonee alla coltivazione Comunidad Autónoma de Aragon:

raccomandate bianche: Chardonnay, Garnacha blanca, Gewürztraminer, Moscatel de Alejandria, Riesling, Viura (Macabeo);
raccomandate rosse: Cabernet Sauvignon, Garnacha Peluda, Garnacha tinta, Mazuela (Cariñena), Merlot, Moristel (Juan Ibáñez), Pinot noir, Tempranillo;
autorizzate bianche: Alcañón, Chenin, Malvasia (Rojal), Moscatel de grano menudo, Parellada, Robal, Sauvignon blanco, Xarello;
autorizzate rosse: Bobal, Cabernet Franc, Derechero, Garnacha Tintorera, Graciano, Miguel de Arco, Monastrell, Parraleta, Syrah.

Varietà di vite più diffuse in alcune DO:
Calatayud:
Viura (Macabeo: 902,85 ettari.
Malvasia: 25,40 ettari,
Garnacha blanca: 15,70 ettari,
Chardonnay: 4,00 ettari;
Garnacha tinta: 3.191,89 ettari,
Tempranillo: 1058,07 ettari,
Syrah: 223,01 ettari,
Cabernet Sauvignon: 64,87 ettari,
Mazuela: 58,55 ettari,
Merlot 38,09 ettari.

Campo de Borja:
Garnacha tinta: 4.181,07 ettari
Tempranillo: 891,93 ettari,
Cabernet Sauvignon: 505,84 ettari,
Syrah: 431,53 ettari,
Merlot: 383,27 ettari,
Mazuela: 43,63 ettari,
Macabeo: 287,87 ettari,
Moscatel: 39,99 ettari,
Chardonnay: 34,23 ettari.

Somontano:
Chardonnay: 532,76 ettari,
Gewürztraminer: 180,23 ettari,
Viura (Macabeo): 142,40 ettari,
Garnacha blanca: 14,84 ettari,
Alcañón: 11,30 ettari,
Cabernet Sauvignon: 1.457,43 ettari,
Merlot: 1.111,78 ettari,
Tempranillo: 690,82 ettari,
Syrah: 245,36 ettari,
Garnacha tinta: 158,41 ettari,
Moristel: 131,33 ettari,
Pinot noir: 40,24 ettari,
Parraleta: 25,48 ettari.

Menzioni tradizionali:

Anejo:
vini bianchi, rosati e rossi invecchiati almeno 24 mesi in “barrica de roble” di capacità massima 600 litri;
Noble:
vini invecchiati almeno 18 mesi in barrica de roble di capacità massima 600 litri.
Roble:
vini che hanno passato un periodo di maturazione in “barrica de roble” di massimo 600 litri per 45 gg. Per i vini bianchi e 90 gg. Per i vini rossi.
Superior (DO Calatayud):
Vino rosso giovane, prodotto con uve Garnacha tinta che abbiano un titolo alcolometrico volumico naturale minimo di 14,00% vol.
Invecchiato minimo 6 mesi in “barrica de roble di massimo due anni di età” con un periodo di elaborazione massimo di 10 mesi dalla data di vendemmia sino alla sua commercializzazione.
Superior (DO Calatayud):
Vino rosso giovane, prodotto con uve Garnacha tinta che abbia un titolo alcolometrico volumico naturale minimo di 14,00% vol.
Invecchiato minimo 6 mesi in “barrica de roble di massimo due anni di età” con un periodo di elaborazione massimo di 10 mesi dalla data di vendemmia sino alla sua commercializzazione.
Vendimia tardía: vini prodotti con uve vendemmiate in ritardo, con appassimento su pianta, sino a raggiungere una gradazione naturale minima di 15,00% vol.
Gradazione finale minima di 15,00% vol. di cui 13,00% vol. svolti.
Vinas Vieja:
vini prodotti da uve raccolte in vigneti con ceppi di età superiore ai 35 anni.
Vino de Licor:
vino rosso o bianco prodotto dal Moscato di Alessandria o Garnacha tinta, con uva dalla gradazione minima naturale di 12,00% vol. e con l’aggiunta nel mosto parzialmente fermentato di alcool vinico a 96,00% vol.
Vengono invecchiati almeno 24 mesi di cui in parte in “barrica de roble” di capacità massima di 600 litri; gradazione effettiva finale minima 15,00% massima 22,00%.
Vino naturalmente dulce:
come il vino de licor, senza aggiunta di alcool vinico, prodotto con uva appassita e con una gradazione totale minima di 15,00% vol. ed effettiva minima di 13,00% vol.
VIGNETI CARINENA
VIGNETI CARIÑENA
DECRETI DI RICONOSCIMENTO
DO PAGO
Aylés
DO
Calatayud
Campo de Borja
Cariñena
Somontano
DO Inter-comunidades
Alava
La Rioja
Navarra
Aragon
Catalunya
Valencia
Extremadura
Cava
VDLT
VdlT Bajo Aragon
VdlT Ribera del Galleco Cinco Villas
VdlT Ribera del Jiloca
VdlT Valdejalon
VdlT Valle del Cinca
VDLT INTER-COMUNIDADES
Aragon
Navarra
VdlT Ribera del Queiles
WORLD WINES' GEOGRAPHICAL INDICATIONS
SITO PARTE SECONDA
VISITATELO CLICCANDO QUI!