Biblioteca A.Corchia
Vittore Fiore
Non è questa la realtà politica e sociale che avevamo sognato nel dopoguerra - sembra dire Vittore Fiore. Dunque, la conquista della libertà non è per nulla conclusa, forse non termina mai, perché la democrazia, per il poeta del Meridione, è una creatura fragile.
(r.c.)
...
Eppure quello che abbiamo dentro
si vede: il ballo eterno dei notabili,
per iniziarci all'obbedienza,
il disfarsi delle maschere libertarie,
le ambigue sentenze, l'inafferrabile
gorgo del nuovo potere. Aiuto, aiuto!
Ascoltiamo il ronzio di antagonisti
fasulli. Che altro possiamo imparare?
La nuova bandiera è inclinata.
Qui democrazia è un'altra cosa,
indocile materia la storica religione.
...
Vittore Fiore