Biblioteca A. Corchia
Giordano Bruno
... Per Bruno, infiniti mondi e un'altra apertura. Oltre le colonne d'Ercole dei pregiudizi, delle religioni, delle unioni, della negazione della forza pulsionale, delle ideologie della conoscenza. Caduti i limiti imposti, il progetto Ŕ "folle volo" dantesco, oltre "Sibilia e Setta", "oltre le rive etrusche" di Orazio. Il progetto Ŕ sogno. Un sogno che sogna gli umani, continuamente. Da ci˛ le arti, le scienze, la musica. La gloria degli uomini. La grazia giÓ assegnata; da incontrare. ...
(roberto corchia, da 'Giordano Bruno e il nuovo mondo')
Monumento in Campo dei Fiori
"Se vuoi esser lÓ dove il polo sublime della VeritÓ ti vegna verticale, passa questo Apennino, monta queste Alpi, varca questo scoglioso Oceano, supera questi rigorosi Rifei, trapassa questo sterile e gelato Caucaso, penetra le inaccessibili erture, e subintra quel felice circolo, dove il lume Ŕ continuo e non si veggon mai tenebre nÚ freddo, ma Ŕ perpetua temperie di caldo e dove eterna ti fia l'aurora o giorno".