Casella di testo: Veneto
 

 

Lavoro di ricerca a cura di

Alessandra Ferrari

Luca Mertens

CARTA D'IDENTITÀ

Confini:

nord: Trentino Alto Adige e Austria

est: Friuli Venezia Giulia e Mar Adriatico

sud: Emilia Romagna

ovest: Lombardia e Trentino Alto Adige

Estensione: 18 391 kmq

Popolazione: 4 511 714 abitanti

Capoluogo di regione: Venezia

Capoluoghi di provincia: Verona, Padova,Vicenza, Belluno, Rovigo, Treviso.

 

Aspetto fisico

Il territorio del Veneto è prevalentemente pianeggiante, le aree montuose sono situate a nord della regione che, ad est è bagnata dal Mar Adriatico.

 

Il rilievo

Nella parte settentrionale del Veneto si estendono le Alpi Carniche. Ad ovest si elevano le Dolomiti orientali con il gruppo della Marmolada (3342 m), il Gruppo del Sella, le Tre Cime di Lavaredo e il Monte Cristallo.

Ai piedi della zona alpina si innalzano le Prealpi Venete costituite dal Monte Grappa, dall'Altopiano di Asiago, dai Monti Lessini e dal Monte Baldo.

Più a sud si individuano i gruppi collinari dei Monti Berici e dei Colli Euganei.

La Pianura Padana è divisibile da ovest verso est in alta e bassa pianura: arida la prima, ricca di acqua e fertile la seconda.

 

L'idrografia

Il Veneto presenta una ricca idrografia. Lo attraversano l'Adige, il Piave, il Brenta, Il Livenza, il Tagliamento e il suo confine meridionale è segnato dal Po lungo 652 km.

Appartiene al Veneto la sponda orientale del Lago di Garda.

La costa bassa e sabbiosa del Veneto si affaccia sul Mar Adriatico dove sfocia il fiume Po il cui delta è attualmente formato da cinque rami principali.

 

Zone naturali protette

In Veneto è presente un grande patrimonio naturalistico. Ricordiamo:

Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi nato dall'accorpamento di cinque riserve naturali. Il parco ha il pregio di valorizzare una zona dolomitica poco nota e quasi disabitata.

Il Parco Nazionale Regionale del Delta del Po che, insieme alla parte meridionale, di competenza del parco regionale dell'Emilia Romagna, tutela la più vasta zona umida dell'Europa.

Il Parco Naturale Regionale dei Colli Euganei antichi coni vulcanici ormai inattivi ed erosi, che sorgono isolati a sud-ovest di Padova.

 

Attività economiche

Il Veneto negli ultimi decenni è diventato il simbolo dell'industrializzazione diffusa basata sulla piccola-media impresa. In cinquant'anni si è passati da un'economia povera e prevalentemente rurale ad un'economia industriale basata su numerosissime aziende familiari.

 

 

SETTORE PRIMARIO

Lo sviluppo dell'agricoltura si basa sulla meccanizzazione che ha permesso di ottenere con minor costi alte produzioni di cereali, foraggio e barbabietole da zucchero. Nelle aree collinari si è estesa la viticoltura. Si producono vini pregiati come il Bardolino, il Valpolicella, il Soave, il Prosecco di Conegliano. Mele, pere, pesche e ciliegie sono prodotte un po' ovunque. Molto diffuso è l'allevamento di bovini, suini e pollame. Molto sviluppata redditizia è la pesca e l'acquacoltura di anguille e orate.

 

SETTORE SECONDARIO

Il Veneto è la regione italiana con la percentuale più elevata di occupati nell'industria. All'industria di più antica tradizione, laniera e petrolchimica, si sono aggiunte centinaia di piccole e medie imprese familiari. Alcune di queste hanno avuto uno sviluppo sorprendente come la Benetton e la Luxottica. Importanti sono anche l'industria dolciaria, quella della concia e quella del mobile.

 

SETTORE TERZIARIO

Il turismo costituisce una delle più importanti voci dell' economia regionale. Infatti, il Veneto, regione che si estende dalle Alpi al mare, oltre a quello paesaggistico naturale può vantare un patrimonio artistico eccezionale: 2000 ville patrizie e Venezia, considerata una delle più belle città del mondo.

 

Aspetto politico

Il Veneto è una regione a statuto ordinario. Le sue province sono 7 ed i capoluoghi sonoVenezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona, Vicenza.

 

Curiosità:

Venezia è una città unica al mondo. Essa si sviluppa su un arcipelago di 120 isolette, collegate da oltre 170 canali. Il centro della città è diviso in sei sestieri, antichi quartieri. È una delle mete più note del turismo internazionale per la straordinaria ricchezza di testimonianze artistiche, storiche e culturali. È uno dei principali porti dell'Adriatico, sia per il trasporto di merci che di passeggeri, ed è sede di un importante aeroporto internazionale, il Marco Polo.

Verona è metà di un consistente flusso turistico, grazie à molti monumenti tra i quali ricordiamo: l'Arena romana e l'elegante Piazza delle Erbe, che accoglie numerose bancarelle.

Vicenza è  un importante  centro per la produzione tessile ed orafa.

Padova vanta antichissimi origini, conserva numerosi monumenti. La città, che è uno dei centri economici più attivi della regione, è la sede di una delle più prestigiose università italiane.

Treviso è attraversata da numerosi canali che ricordano Venezia ed è da sempre un attivo mercato agricolo.

Belluno è capoluogo di una provincia totalmente montana, che si colloca tra le prime nella graduatoria del benessere e della qualità della vita in Italia.