Vecchio Materiale Elettrico

ormai Raro,, anni 20 /30/40/50/60/70.

info: radiougo@alice.it

 

Tanti decenni f quando in italia nasceva la rete di illuminazione domestica,

Naquero le prime ditte che sfornarono i primi interruttori, prese, lampadine, filo elettrico, quadri elettrici, teleruttori, reostati, isolatori,valvole a tabacchiera ecc.

Come non ricordare *Solari* di Udine per le lampade, L'elettricista Milanese *Campostano* questo era pure il personale elettricista di Marconi, che gli realizzava i famosi rocchetti per i suoi esperimenti.

e..... nasceva pure il nuovo mestiere di elettricista che v per le case. Veniva chiamato per fare un piccolo impianto elettrico. Bastava allora una sola lampadina in cucina per essere felici.

( i pi benestanti anche in camera e nel salotto )

I bambini non vedevano l'ora che il babbo dicesse loro: accendi la lampadina! si faceva la gara per arrivare al mitico interruttore appena installato..e posto pure molto in alto rispetto ad oggi.

E da questi bei ricordi del passato che h voluto dedicare una pagina del mio *mercatino privato*

ai tanti articoli di materiale elettrico che h ereditato e che mi son rimasti dai vecchi tempi... e se dovessero piacere o servire a qualcuno di voi ,non esitate a contattarmi.

Pu succedere che a casa vostra, si rompa un vecchio interruttore o presa ecc, se chiamate il vostro elettricista di oggi,,dir che non ci sono pi quelle prese o spine ,e vi propone di buttare all'aria mezzo impianto elettrico rifacendo e cambiando tutte le vecchie prese ecc.,

( fatte chiss dove ) anzi si s !!

Voi invece potrete dirgli io procuro l'oggetto originale,,, e te me lo vieni a montare, o meglio ancora se siete pratici lo fate da soli,,ottenendo un notevolissimo risparmio.. non serve essere laureati per cambiare una spina o un interruttore... magari dopo aver chiuso l'interruttore generale cosi si sicuri di non prenderci una scossa..io ne h prese tante da piccolo ,ma son ancora qu..

ai tempi ci dicevano TI ENTRA IL MESTIERE !!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   
   
   
   
   
   

 

CONTINUO PROSSIMAMENTE