Home page   Attrezzatura e accessori   Contatti - mail

 

Eventuali immagini o descrizioni dei materiali pubblicati sono solo a titolo informativo

e non pubblicitario, essendo questo sito privo di ogni interesse commerciale.

Gli ami:

 

Pescare.............. certo, è possibile pescare con una lenza sprovvista di galleggiante, senza piombi, senza mulinello, senza canna ma sicuramente impossibile senza amo. L'amo nella pesca ha un ruolo fondamentale, parlarne in modo dettagliato è un compito arduo, sono migliaia se non  milioni i modelli in commercio, molti validi altri sono solo "specchietti per le allodole". La scelta dell'amo nella pesca è molto importante, ma a noi come serve, piccolo o grande, nichelato brunito dorato o colorato, gambo lungo o corto, vi sono alcune regole di base, poi, la scelta di un modello al posto di un altro è solo una questione personale e comunque discutibile. Ma come scegliere l'amo adatto al tipo di pesca che stiamo praticando? Innanzitutto va sfatato il detto che per pescare pesci grossi occorrono ami grossi, l'amo va scelto in base alle dimensioni dell'esca, per esempio, se vogliamo pescare grossi e sospettosi cavedani innescando un'alborella viva, possiamo tranquillamente utilizzare un amo del n° 6 o 8 montato su filo dello 0.14 o 0.12,  ma se vogliamo pescare con i bigattini, utilizzeremo ami che vanno dal n° 20 al 24 con terminali capillari, innescando una due larve a penzoloni appena appuntate, altrimenti difficilmente vedremo abboccate e questa regola vale per tutti i pesci. Comunque ora, lasciamo alle spalle tutte le teorie per passare alla descrizione pratica di alcuni ami che utilizzo durante le mie uscite.

 

Ami per..........

 

..... la pesca alla sonda

..... la pesca con il pesce vivo o morto

..... la pesca degli agoni

..... esche in silicone

Parti dell'amo

  1. paletta / occhiello
  2. gambo
  3. punta
  4. ardiglione
  5. apertura
  6. pancia o gola

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ami per la pesca alla sonda

 

Essendo la pesca alla sonda praticata con amettiere recanti un numero variabile d'imitazioni di larve, è deducibile che gli ami utilizzati saranno i modelli per la pesca a mosca, ma vediamoli nel dettaglio.

 

Gli ami Grub:

Classici ami da ninfa con occhiello, dotati di un ardiglione abbastanza piccolo, realizzati in vari colori, bronzati, neri, dorati, rossi, cromati, sono quelli che vanno per la maggiore nella pesca alla sonda, in grado di riprodurre fedelmente una larva o una pupa con un semplice avvolgimento di body glass o filo di montaggio sul gambo e parte della curvatura. Le misure indicate per questa pesca sono il n° 10 - 12 - 14 - 16, la misura jolly è il n° 14 ideale per quasi tutte le stagioni e le situazioni. Sono ami di buona resistenza meccanica, ma a secondo delle marche possono presentare pregi o difetti. La mia scelta si orienta su modelli a filo fine per avere una buona penetrazione e leggerezza, meglio se leggermente forgiati per la maggiore resistenza alla trazione.

 

Sopra: ami grub in scala da sinistra n° 10 - 12 - 14 - 16

 

 

Gli ami diritti da mosca secca:

Questi, trovano anch'essi applicazione nella costruzione di imitazioni per la pesca alla sonda, sono generalmente di color oro o bronzato, ma attualmente si trovano anche altre tonalità. Sono di struttura più robusta dei grub, hanno il gambo diritto ed il filo con il quale sono realizzati è più grosso, la punta allungata e l'ardiglione molto pronunciato. A mio avviso sono utili in situazioni particolari quando i pesci sono svogliati, per presentare loro un'esca differente dalle solite nella forma. I numeri più utilizzati sono il 10 - 12 - 14, a parità di numero con i grub, sono leggermente più piccoli. Possono essere anch'essi a filo tondo o leggermente forgiato.

 

 

Sopra: ami diritti da mosca

 

Indietro - Back

 

 

Ami per pesci esca vivi o morti

 

La pesca "cosiddetta con il vivo" prevede l'utilizzo di una grande varietà di ami, "ami semplici, ami doppi ed ancorette", in seguito illustrerò alcuni modelli che utilizzo personalmente con relativi pregi e difetti.

 

 

 

Amo con occhiello a gambo corto brunito con pancia ampia, il mio preferito, lo utilizzo per la pesca a striscio o tirette con il pesciolino vivo, è realizzato con un filo tondo medio di buona resistenza alla trazione, l'occhiello di piccole dimensioni al posto della paletta, consente una legatura tramite una piccolissima asola rendendo l'amo snodato dal terminale, consentendo all'esca molta naturalezza e libertà di movimento. Lo impiego nelle misure variabili dal n° 10 al n° 4, estendendo il suo uso dalla cattura del piccolo persico sino al lucioperca di taglia. Ha una buona penetrazione grazie anche al piccolo ardiglione, il quale non danneggia affatto l'esca, durante l'innesco. Unico difetto, la punta un po' delicata, basta un incaglio contro una roccia per rovinarla, ma negli ami di grosse dimensioni, con una passata di "pietra" si riaffila in un attimo.

 

 

Amo con paletta a gambo corto nichelato con pancia media, utilizzato anch'esso per pescare con il pesciolino vivo, sia a striscio che a traina, in quest'ultima tecnica ne lego anche 2 o 3 in sequenza su un unico terminale (vedi immagine qui sotto) per poter fissare l'esca rispettivamente sulla bocca, sul dorso e presso la coda. Quello di sinistra è realizzato con filo tondo fine, un po' delicato ideale per persici e pesci di medie dimensioni, quello di destra è realizzato con filo tondo grosso forgiato, quindi molto resistente ideale per prede di grosse dimensioni. Utilizzo quello di sinistra nelle misure dal n° 12 al n° 8, mentre quello di destra nelle misure dal n° 7 al n° 4, soprattutto nella traina per la sua robustezza.

 

 

 

 

 

Amo con paletta dal gambo molto corto nichelato con pancia ampia e punta rientrante detta a becco d'aquila, lo utilizzo per la pesca sul fondo a traina con pesce vivo o morto di grossi predatori, luccio, lucioperca, trota. E' realizzato con un filo decisamente grosso, è forgiato e come già detto molto resistente. La punta rientrante affilata chimicamente ha un'elevata penetrazione anche nelle grosse misure e la particolare forma rende quest'amo ideale per pesci dalle mascelle ossee molto robuste. Nell'immagine a destra è raffigurato un'altro amo con le caratteristiche di quello descritto, ma con occhiello e di colore brunito, il suo utilizzo ideale è nella preparazione dei terminali da luccio con il cavetto in acciaio. (vedi immagine qui sotto)

 

 

 

 

 

 

 

Ami doppi ed ancorette sono all'ordine del giorno se si vuole pescare il luccio di grosse dimensioni. Possono essere di varie misure e colori, neri antiriflesso, bronzati, nichelati, cromo opaco, etc.  Sono generalmente realizzati in filo tondo, ma esistono anche modelli forgiati per aumentarne la resistenza alla trazione. L'accoppiata vincente di questi "ami" è con il terminale d'acciaio, con il quale si realizzano finali a più ami per l'innesco di grossi pesci esca, sia vivi che morti. Le misure più utilizzate spaziano dal n° 7 al n° 4/0, ovviamente in proporzione all'esca utilizzata. Va precisato però che l'utilizzo  principale di ami doppi ed ancorette, è abbinato a molte esche artificiali come cucchiaini e minnows, senza tralasciare le imbracature per la pesca a mort-maniè ed altre simili con esche siliconiche.

 

Indietro - Back

 

 

Ami per la pesca degli agoni

 

Gli agoni nella pesca dilettantistica vengono pescati con la bilancia (rete di forma quadrata manovrata con un palo) oppure con canna da lancio armata di amettiera, quest'ultima realizzata con ami particolari che riproducono imitazioni di fantasia dai colori più o meno vivaci per attrarre l'agone ad abboccare. Di solito, gli ami utilizzati per realizzare le imitazioni erano i classici crystal a gambo lungo nichelato o dorato (vedi immagine a destra) muniti di paletta, con lo svantaggio però, che prima di procedere al montaggio dell'amo con piume, fili argentati, ecc., esso andava  legato ad un pezzo di filo che poi serviva a realizzare l'amettiera, perchè sarebbe stato impossibile farlo dopo. Da qualche anno a questa parte però, s'è abbandonato il vecchio sistema per passare all'utilizzo di ami da mosca con occhiello, più precisamente di ami grub, sia dorati che nichelati nella misura più usata del n° 10, in questo modo è possibile legare in un secondo tempo le imitazioni realizzate per costruire l'amettiera.

Sopra: alcune imitazioni di fantasia per agoni

 

Indietro - Back

 

 

 

Ami per le esche in silicone

 

In certi periodi dell'anno, alcuni pesci come i persici ed altri predatori sono catturabili con esche artificiali in silicone, che, con un movimento a saliscendi sul fondale o a mezz'acqua, danno il massimo del loro  potere adescante, ma per effettuare questa pesca occorrono ami particolari, i cosiddetti jig o teste piombate. Di questi ami in commercio ne esistono un'infinità, sono frutto della fantasia dei costruttori, possiamo trovare quelli classici con la pallina di piombo colorata, oppure con la forma di testa di pesce, ovali o a punta, con palette per accentuare il movimento, ecc., praticamente di tutti i gusti. Lo scopo è quello di rendere viva un'esca finta e la maggior parte delle volte ci riescono alla grande, ovviamente bisogna saperli muovere nel modo corretto. Come accennato le esche sono in silicone e le più utilizzate sono falcetti (grub), vermi (worm),  pesciolini, ecc., nelle foto sotto si vedono una testa piombata nuda con al fianco una innescata con un piccolo grub arancio.

 

Indietro - Back         

 

©  Copyright by "A pesca in barca sul lago di Como"

www.webalice.it/p.gianpaolo ---- Realizzazione by Pedro
..........................................................

Proprietà di "A pesca in barca sul lago di Como".  Tutti i contenuti sono d'esclusiva proprietà di "A pesca in barca sul lago di Como" o di coloro che li hanno forniti
e sono protetti dalle leggi vigenti sul copyright. E' vietata la riproduzione degli stessi con qualsiasi mezzo senza specifica autorizzazione.
"A pesca in barca sul lago di Como" propone un servizio senza fini commerciali, esente da scopo di lucro, pertanto,
eventuali contenuti inerenti a persone, cose, attività commerciali o altro, vanno considerati puramente di carattere informativo e non
pubblicitario, è pertanto assolutamente vietato un qualsiasi altro utilizzo non autorizzato per uso commerciale. Le normative riportate in questo sito,
sono solo di carattere informativo, quindi, si esclude qualsiasi responsabilità per eventuali inesattezze a riguardo o variazioni non aggiornate.