HELP


 (Tutto per denaro)

 

"Help!" E' stato forse il primo gioco-quiz dell'era 'moderna' completamente incentrato sulla musica, con la tecnologia di un commodore 64!!!!! La scenografia era molto molto povera, con le scritte dei concorrenti stile tabellone dei treni.

Il programma durò tre anni, dal 1983 al 1986, alternando versioni nel daytime e serali.

La prima edizione è la 1983/84: dal settembre '83, dal lunedì al venerdì alle ore 11.15, prima di “Bis”  su Canale5 con Stefano Santospago e Fabrizia Carminati (la prima valletta di questa rete!). Il gioco andava quindi in onda di mattina (è stato il primo quiz del mattino) e, ciononostante, riuscì a guadagnare una buona quantità di ascolti. Il gioco era infatti davvero divertente ed avvincente.

Stefano Santospago, attore soprattutto di teatro, dopo “Help” non fece più tv. Passerà al teatro, e recentemente l'abbiamo visto nel film di Muccino "Ricordati di me". Questa  fascia verrà presa l'anno dopo da Tuttinfamiglia di Claudio Lippi (sostituito poi da Lino Toffolo). Lo sponsor era il Dash, con il gioco "30-60-90", con un meccanismo simile alla tombola.

Dal giugno 1984 il programma viene promosso in prima serata, il venerdì ore 20.25, su Ita1, sempre con S. Santospago e Fabrizia Carminati.

Dal settembre '84, il programma, in onda dal lunedi al venerdi, viene spostato alle ore 18.30 su Can5 e alla conduzione, accanto a  F. Carminati, arriva  Marco Columbro dopo il successo del quiz estivo "Autostop".

Poi, dal sett. '85, si spostò su Italia 1 e a fianco della Carminati arrivò Umberto Smaila. Il programma va in onda dal lunedì al sabato alle ore 13.30 : oltre a  Smaila (che poi passerà a condurre “C’est la vie”)  le candid di F. Oppini e N. Salerno (con il titolo "Tutto per denaro"). Il sabato la sigla era la bella "Verona beat". Il gioco cambiò totalmente, ma forse addirittura in meglio, in quanto si aggiunse una vis comica che prima mancava, sia nelle domande, che diventarono più divertenti, che nell'angolo degli sponsor (ricordate il famoso 'Gel capello'?). La caratteristica più importante di quell'edizione, tuttavia, era senz'altro lo spazio precedente al gioco vero e proprio, dal titolo 'Tutto per denaro'. Era in pratica un filmato in cui Nini Salerno e Franco Oppini, nelle improbabili vesti del Professor La Sacca e del geometra Falpalà, con un ridicolo accento siciliano, cercavano, in giro per l'Italia, di comprare degli oggetti dai passanti, o di fargli fare le cose più assurde, dietro compenso di alcuni biglietti da mille lire, realizzando alcune tra le scene comiche più godibili dell'intera storia della televisione italiana!

A  giugno l’ultima edizione:  domenica ore 20.25, con Fabrizia Carminati e i Gatti (con tanti ospiti musicali e comici).

Personalmente il gioco che preferivo era il “Su e giù”  delle carte (dove i concorrenti vedevano una carta scoperta e dovevano indicare se quella successiva sarebbe stata più alta o più bassa): è preso pari pari dal game show statunitense "Card Sharks" e sarà ripristinato anni dopo in "Colpo grosso".

Divertentissimo e banalissimo anche il gioco finale del “Flipperone”.

Recentemente il quiz è tornato in onda sul canale satellitare “Happy channel”.  

 

Solarium Dance TV e cinema Internet Amore e poesia