BUONA DOMENICA

 

"Buona Domenica" nasce il 6 gennaio 1985 alle 13.30 su Canale5. Autori sono Maurizio Costanzo e Alberto Silvestri per la prima parte (in onda fino alle 17.10) , Corima, Stefano Jurgens, Riccardo Mantoni, Jacopo Rizza per la seconda parte (in onda fino alle 20.25). Conduttori Maurizio Costanzo con Simona Izzo, Paola Pigni, Stefano Santospago, Enrico Lucherini, Matteo Spinola, Gianni De Bernardinis, Marcello Casco e Corrado. La regia della prima parte è di Cesare Gigli, nella seconda Lino Procacci. Costanzo offre spazio allo sport e al campionato di calcio, al teatro, al cinema, alla musica e ai libri (con la "Bancarella", rassegna delle novità editoriali) e presenta la sit-com "Orazio", che interpreta assieme a Simona Izzo. La parte condotta da Corrado è incentrata su giochi al tabellone, coinvolgimento del pubblico, gare a premi, e propone il telefilm americano "Condo" e le interviste di Roberto Gervaso.

Nell'edizione 1986-87 il programma è stato ancora condotto da Maurizio Costanzo, affiancato prima da Celeste Johnson e Gigi Sabani, poi da Licia Colò, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia. 

Nel 1987-88  appare “La Giostra” (con tutti i nuovi acquisti dell’allora Fininvest, da Pippo Baudo ad Enrica Bonaccorti- conduttrice del contenitore di tante trasmissioni e di “OK Bimbi”, la versione per bambini di “OK il prezzo è giusto”. Qui, tra l’altro, Mike Bongiorno conduce con Susanna Messaggio “Parole d’oro”, ovvero la prima versione “non ufficiale” de “La ruota della fortuna”, che proporrà anche all’interno del quiz del giovedì sera).

Dopo qualche anno di stop, dovuto all’enorme difficoltà di fare una trasmissione del genere senza la diretta, con l’avvento di quest’ultima (settembre 1991) torna Buona domenica, questa volta in una spettacolare edizione condotta da Marco Columbro e Lorella Cuccarini. Ingredienti della trasmissione sono tanti vip e tanti giochi. Una edizione originale che ebbe un successo clamoroso, tanto da battere la "Domenica In" di Pippo Baudo (ricordate la sigla di Lorella e il balletto: “Liberi, liberi”?). La parte musicale viene affidata ad Umberto Smaila, passato da conduttore televisivo di successo a musicista. Nel cast anche la brava Sandra Mondaini nei panni di Sbirulino (se non sbaglio questo fu l'ultimo programma con Sbirulino). Insomma, tantissimi giochi per 6 ore: anche se il contenuto può sembrare banale, in realtà il programma risultava piacevole.Con questo programma, uno dei primi in diretta, viene anche "battezzato" lo studio 11 di Cologno Monzese, lo studio più grande d'Europa (all'epoca), che vedrà tanti altri programmi di successo Mediaset, da "La grande avventura" a "Scherzi a parte", da "La sai l'ultima?" a "Genius". Quest'anno è diviso tra "Il gioco dei 9" e "Mai dire Iene".

L'edizione 1993-94 viene affidata a un'altra coppia: Gerry Scotti e Gabriella Carlucci. Nel cast anche Cristina D'Avena, con "Pronto radio Cristina", e Umberto Smaila, che anima gli spazi musicali con una band di 11 elementi. Regista è Beppe Recchia. Per contrastare il successo di Mara Venier a Raiuno e delle bizzarre imprese di Giucas Casella (che si faceva seppellire o bruciare), Gabriella Carlucci (appena arrivata a Canale5 e non ancora parlamentare) conduce delle imprese spericolate, quali lanciarsi con bungie- jumping o correre in auto contro un muro. Venne anche fatto qualche speciale in prima serata per le avventure di super Gabri dal titolo "Vado al massimo", in onda, guarda caso, la domenica in prima serata, cioè dalle 20.30 alle 22.30 (e non negli orari assurdi di oggi). I due condurranno anche l'edizione 1994-95. Tra gli ospiti, saltuarmente, Iva Zanicchi.

L'edizione 1995-96 torna invece alla serenità di Lorella Cuccarini, che conduce da sola coadiuvata da i bravi Claudio Lippi e Amadeus. Ospite fissa la Premiata Ditta (che a me non fa ridere!). Gli ascolti sono modesti e Canale5 viene regolarmente battuta da Raiuno, però l'ultima parte del programma darà il via a un nuovo programma, "Campioni di ballo", che farà grandi ascolti in prima serata su rete4 (il 03/06/96 alle 20.43 4.747.000 ascoltatori col 21.24% di share).

Nella stagione 1996-97 si decide di cambiare tutto e di passare ad una produzione romana, ovvero la gestione Costanzo, completamente diversa. Il tutto, dopo i trionfi di Mara Venier e della sua Domenica In. Costanzo ci ha visto bene ed ha creato una domenica che, seppur molti discutono e contestano, è amatissima, visti gli ottimi indici d’ascolto: mai nella sua storia ventennale Canale5 ha avuto ascolti così alti. Da segnalare che ad ogni edizione Costanzo ha cambiato partner: nel 1996-97 Fiorello, nel 1997-98 Enrico Papi e Luca Laurenti, bel 1988-99 Massimo Lopez. Da segnalare l'edizione 1999-2000, con il momento musicale delle15.30/16.00 affidato alla grande Iva Zanicchi, che nella edizione 2000-2001 conduce con successo  "Domenica In" (anche se, purtroppo, con un cast di serie B e non certo all’altezza (Brosio, Laganà, il mago, la Celentano: tutte ruote di scorta, che certo non possono confrontarsi con personaggi amati come Laurenti, Lippi e la Barale). Nonostante i grandi ascolti di "Buona domenica", che quest'anno batte regolarmente "Domenica in" con Mara Venier, alcuni parlano di declino del programma, sempre più pieno di reality all'interno. Invece io credo che sia un bellissimo programma, specie con il ritorno del grande Claudio Lippi.

Home| Solarium | Dance | Tv | Ok il prezzo è giusto | Iva Zanicchi | Internet | | Novità del sito | Guestbook | Contatti