Karl Schroeder

Regina del Sole

Ed. Zona 42 2015 (Queen of Candesce 2007)

 

Venera aveva visto la superficie esterna del mondo, aveva guardato gli iceberg staccarsi da quelle pareti nere e fredde.
Aveva visitato il luogo di calore e vita meccanica che era Candesce.
Il mondo era un manufatto, ed era fragile.
Venera Fanning: dispersa nel cielo infinito di Virga, ignara della sorte dei suoi compagni, lontana da Slipstream e senza alcuna speranza di ritorno.
La sua pericolosa attitudine all’intrigo sarà sufficiente a riportarla a casa?
Spyre: una delle più antiche, potenti e temute nazioni di Virga. Paranoia, sospetto e complotto sono le caratteristiche che distinguono le sue classi dominanti abbarbicate dietro tradizioni millenarie e chiuse in eterni conclavi con pochissimi contatti l’una con l’altra, nel tentativo di conservare un potere che rischia di disintegrarsi come il mondo in cui vivono.
Quando Venera Fanning piomba inaspettata nei cieli della città, scatenando una feroce caccia alla chiave di Candesce, Spyre è una polveriera pronta a esplodere. È solo questione di tempo prima che lo scontro diventi inevitabile.
Riuscirà Venera Fanning a sopravvivere agli intrighi di Spyre o sarà quest’ultima a cadere preda dell’irrefrenabile tenacia e del desiderio di rivincita della Regina del Sole?
Karl Schroeder in questo romanzo spinge il piede sull’acceleratore e ci scaraventa in una nuova avventura tra le meraviglia di Virga, dove nulla è semplice come appare e tutti hanno un diverso progetto per il destino del mondo.
Scenari pittoreschi, personaggi sorprendenti e azione travolgente fanno da contorno a una storia che lascerà il lettore senza fiato a inseguire nelle sue peripezie l’indimenticabile protagonista di Regina del
Sole.

Secondo episodio della Saga di Virga del canadese Karl Schroeder dopo il successo de Il Sole dei Soli. Nell'introduzione scritta per questa edizione, Schroeder spiega che ha disegnato il mondo di Virga, un'enorme bolla gassosa in mezzo al nulla riscaldata dall'interno da "soli" a fusione, di cui Candesce è il principale, ma senza un campo gravitazionale centrale e dominato sostanzialmente dalle correnti convettive, per attrarre altri possibili autori ad usare lo stesso scenario. Mentre Il Sole dei Soli era un "percorso di presentazione", questo Regina del Sole è invece un esercizio per dimostrare la duttilità dello scenario complessivo, che può rappresentare il palcoscenico di diversi tipi di rappresentazioni.
La vicenda si svolge in un panorama che è unico anche per Virga, e coè su Spyre, un cilindro ruotante che ospita sulla sua superfice interna una società divisa in micro-nazioni estremamente conservative, e al suo centro alcune ruote abitate che permettono l'esistenza di una specie di governo consigliare e la possibilità di commercio tra le "nazioni" e il resto del mondo.
In questa strana struttura sociale piomba, letteralmente, Venera Fanning, bruciata da Candesce ma ancora viva e in possesso della chiave per il controllo del Sole dei Soli, e per gli abitanti di Spyre inizia a cambiare tutto.
Devo ammettere che questo romanzo mi è piaciuto, ma un poco meno del suo precedente. In parte è dovuto al solito effetto dei seguiti di romanzi che introducono scenari innovativi, in cui la sorpresa dell'ambientazione non c'è più o è comunque molto diminuita, ma in parte è dovuto anche all'ambientazione stessa, che se anche mantiene molti aspetti decisamente affascinanti, con la presentazione di un abitat basato su piccoli spazi utilizzabili, con coltivazioni di nicchia che da sole rappresentano un'immensa ricchezza, non permette però azioni ampie e con molti partecipanti.
Devo però riconoscere che anche gli spazi ridotti e soffocanti di Spyre permettono una storia di adeguata complessità, in cui Venera Fanning viene ad essere un elemento di totale rottura del precario, e sostanzialmente falso, equilibrio socio-politico precedente.
Come Schroeder stesso ha ammesso, questo era un romanzo a tema: dimostrare che Virga è un'ambientazione che permette di accogliere un'ampia quantità di storie diverse, e questa era solo una delle possibili, utilizzando personaggi già presenti nella storia passata e permettendo un possibile ricco seguito.
Direi che Schroeder ha pienamente raggiunti il suo obiettivo. La Regina del Sole è un romanzo che si legge con piacere, ben strutturato e ben scritto, con una trama tutto sommato leggera, ma con un'ambientazione che è l'elemento decisamente dominante, come era d'altra parte per il romanzo precedente.
Questa volta però siamo sicuri che ci sarà ancora un futuro per Venera Fanning, e rimaniamo in attesa di conoscerlo...
 

Torna a: elenco mesi - SF&Fantasy - Home Page