Mary Gentle

Ash: Una Storia Segreta

Alcuni preziosi documenti storici ci hanno tramandato le gesta di Ash, la guerriera, giovane capitano di una truppa di mercenari durante le guerre del tardo Medioevo, costretta a uccidere per la prima volta all'età di otto anni, sposata contro il suo volere a un uomo che la disprezza, ma che lei desidera.
Uno studioso del XXI secolo, Pierce Ratcliff, ha però scoperto che non si tratta del Medioevo che conosciamo. È un mondo di Visigoti che occupano Cartagine con robot di ceramica, dominato da una religione del Cristo Verde, un mondo in cui Ash, come Giovanna d'Arco, sente delle voci che potrebbero venire da Dio o da una fonte molto più strana, voci che le suggeriscono con precisione le strategie per vincere le sue battaglie...

Una storia segreta inaugura il ciclo di Ash, premiato nel 2001 dalla British Science Fiction Association, quattro romanzi che formano un'opera fondamentale della nuova fantasy, in cui la narrazione storica si fonde all'invenzione speculativa, i dettagli minuti dell'epoca medievale alla profondità delle scoperte della cosmologia contemporanea.

Vincitore nel 2001 del premio per il miglior romanzo della British Science Fiction Association.

Finalista del premio Arthur C. Clarke 2001.
Nell'edizione americana, da cui deriva quella italiana, si tratta di quattro volumetti. Mentre nell'edizione originale inglese, era un volume unico. In ogni caso e' una storia unica, non suddivisibile.

Sono solo a meta' del primo volume. In condizioni normali non avrei mai proposto una lettura essendo io praticamente all'inizio... cosa potrei mai dire sul romanzo?

Pero', una disputa tra due cari amici su alcune truppe mercenarie medioevali, mi ha spinto a suggerire loro la lettura di questo libro, e ho promesso che l'avrei presentato qui.

E ora devo farlo.

Che dire di Ash? Incomincia come una discussione tra uno storico del nostro tempo e la sua editrice intorno ad un libro che lo storico sta scrivendo e che getterebbe una luce completamente nuova sulla storia di una famosa capitana di ventura del 1400. Entrano velocemente in gioco un regno Visigoto con capitale Cartagine, e l'esistenza di "uomini di terracotta", cioe' di una specie di automi. Sono troppo all'inizio per capire ancora molto, ma il fatto che Ash "senta delle voci" che la consigliano, in modo asettico e spassionato, sulle tattiche militari da seguire, mi fa pensare che ci sia molto di nascosto ancora.

La descrizione del mondo medioevale e' perfetta, cosi' come quella delle armi e delle battaglie, data la competenza specifica dell'autrice. La continua interruzione del racconto per lasciare spazio alla corrispondenza tra lo storico e la sua editrice e' all'inizio piuttosto fastidiosa, ma alla lunga se ne capisce la logica, e diventa una storia nella storia.

Spero che il seguito mantenga tutte le promesse di un buon inizio. Piu' di cosi' non so ancora dire.

Torna a: elenco letture - SF&Fantasy - Home Page