Edoardo Volpi Kellermann

The Montecristo Project

Ed. Spider&Fish 2014

 

 

Anno 2076. Il mondo ha ormai superato i suoi problemi energetici e la ricerca ha raggiunto nuove frontiere. Nelle viscere della terra, sotto l’isola di Montecristo, il Prof. Montalcini e la sua equipe lavorano a un progetto rivoluzionario: la creazione di una Coscienza Artificiale, che superi i limiti delle ormai diffuse Intelligenze Artificiali. Ma molti poteri hanno interessi in questo campo e alcuni faranno di tutto per fermare il Progetto Montecristo. Gli stessi ricercatori saranno presi di mira e rischieranno la propria vita per difendere il lavoro in cui credono. Il Progetto non avrà, però, solo oppositori ma anche potenti e in alcuni casi impensabili sostenitori: la natura stessa diventa protagonista in questo romanzo di fantascienza che è anche una riflessione sulle possibilità di progresso del genere umano. Al contrario delle distopie tanto diffuse in questo periodo di crisi, The Montecristo Project offre una visione del futuro non facile, ma vivibile e infusa di ottimismo scientifico e fondato. Natura e scienza hanno raggiunto in questo futuro prossimo uno stadio di evoluzione finora impensabile che si rivelerà essere, però, solo l’anticamera di un nuovo mondo in cui cambieranno i paradigmi stessi dell’esistenza umana.

Un romanzo di fantascienza di un autore italiano, al suo esordio come scrittore, ma di professione musicista. C'era più di una ragione per avere delle perplessità, ma invece questa lettura si è rivelata piacevole e scorrevole, anche se si tratta di un romanzo "a tema".
Che ci siano ingenuità distribuite e più di qualcosa ancora non spiegato, perché ci si aspetta un seguito, è più che normale, ma la coerenza con cui si persegue il tema principale, e la qualità della narrazione delle varie avventure a contorno, sono decisamente molto buone.
Il tema fondamentale è la costruzione di una "coscienza artificiale", un deciso passo avanti rispetto alle Intelligenze Artificiali che incominciamo ad avere intorno a noi già oggi. Gli sviluppi scientifici necessari per questo risultato sono trattati in modo molto corretto, senza dare mai l'impressione di qualcosa di esagerato, ma solo come una reale possibilità di sviluppo rispetto all'attuale punto di partenza. Anche la descrizione della società che ci aspetterà tra circa 60 anni è ben fatta, con il minimo necessario di spiegazioni di come ci si è arrivati. I personaggi sono molto ben costruiti, anche se forse proprio quello che dovrebbe essere il principale non risalta in modo particolare, sovrastato da altri molto meglio delineati e decisamente più attivi. L'azione si svolge in Italia e in zone molto ben conosciute dall'autore, che a volte si compiace un po' troppo nella descrizione dei luoghi, ma è un difetto decisamente minore.
Piuttosto che dare ulteriori informazioni sulla storia, preferisco invitare decisamente alla sua lettura, ne vale la pena.

Torna a: elenco mesi - SF&Fantasy - Home Page