John Scalzi

The Ghost Brigades

Ed. Tor Books 2006

 

The Ghost Brigades are the Special Forces of the Colonial Defense Forces, elite troops created from the DNA of the dead and turned into the perfect soldiers for the CDF's toughest operations. They're young, they're fast and strong, and they're totally without normal human qualms.The universe is a dangerous place for humanity--and it's about to become far more dangerous. Three races that humans have clashed with before have allied to halt our expansion into space. Their linchpin: the turncoat military scientist Charles Boutin, who knows the CDF's biggest military secrets. To prevail, the CDF must find out why Boutin did what he did.
Jared Dirac is the only human who can provide answers -- a superhuman hybrid, created from Boutin's DNA, Jared's brain should be able to access Boutin's electronic memories. But when the memory transplant appears to fail, Jared is given to the Ghost Brigades.
At first, Jared is a perfect soldier, but as Boutin's memories slowly surface, Jared begins to intuit the reason's for Boutin's betrayal. As Jared desperately hunts for his "father," he must also come to grips with his own choices. Time is running out: The alliance is preparing its offensive, and some of them plan worse things than humanity's mere military defeat…

E' il seguito di Morire per Vivere, The Old's Man War, che è l'inizio di questa serie. L'ho letto nella versione originale, nonostante sia già apparsa l'edizione italiana da parte di Gargoyle, perché banalmente non esiste l'ebook in italiano, che pozzano schiattare.
Morire per Vivere era stata una vera sorpresa, la scoperta di un autore nuovo, un'ambientazione originale pur con il suo forte richiamo a Heinlein, uno stile ironico ed estremamente scorrevole. In questo secondo capitolo rimangono tutti gli aspetti positivi, tranne ovviamente la sorpresa dell'ambientazione. Però questa mancanza è compensata da una storia più solida e complessa, che porta molto più avanti la comprensione dell'universo in cui si trova ad agire questa strana umanità futura.
Il tema centrale è la scoperta che tre razze aliene, di cui due sempre state feroci nemiche, si sono improvvisamente alleate contro l'umanità, decise a spazzarla via completamente dall'universo, con il fondamentale aiuto di uno scienziato umano. Capire il perché di questo tradimento della razza, e il cercare di trovare il modo di smantellare la strana alleanza e salvare l'umanità è la base dell'intero romanzo, che però come sottoprodotto non proprio secondario affronta temi importanti come l'identità di un individuo o il significato della coscienza nel comportamento collettivo, oltre ovviamente al problema dei cloni umani senza una memoria di una vita precedente che danno il titolo al romanzo. Il personaggio principale è infatti Jane Sagan che dal volume precedente si sa essere il clone della moglie di John Perry, protagonista di quel primo romanzo, in cui però non si è potuto inserire la coscienza dell'individuo adulto per la morte prematura dello stesso.
Anche se la narrazione è sempre concentrata sulla tensione della storia, che è gestita con mano salda nella sua evoluzione, Scalzi riesce anche a far scivolare davanti al lettore problemi esistenziali complessi in modoleggero grazie alla sua grande proprietà di scrittura.
Ancora una volta un ottimo romanzo che avrebbe dovuto trovare posto nella mia rubrica mensile di consigli di lettura, ma essendo capitato in un momento in cui ho letto molto, ed essendo un volume intermedio di una serie che ancora prosegue, in omaggio alle vecchie regole che non valgono più, ma ogni tanto sì, lo si ritrova qui. Con il vantaggio che questa recensione è pubblicata subito, mentre i consigli di lettura sono già schedulati fino a Febbraio 2015.

Torna a: elenco mesi - SF&Fantasy - Home Page