Brent Weeks

L'Angelo della Notte
La Via delle Tenebre
Il Tempo delle Tenebre
Oltre le Tenebre

Ed. Newton Compton Editori 2010, 2011, 2012

 

Il giovane Azoth ha dovuto imparare a giudicare in fretta le persone. Per uno come lui, cresciuto nei sobborghi di Cenaria, una città da incubo controllata da criminali, la sopravvivenza è un premio da conquistare, giorno dopo giorno. Per questo, quando incontra casualmente Durzo Blint, il killer più richiesto e temuto, il ragazzo rimane subito affascinato dal suo carisma: in una città come Cenaria, Durzo non è un semplice assassino, ma una vera e propria leggenda, un artista dell’omicidio circondato da un’aura di invincibilità. Il sogno di Azoth è diventare come lui, anzi, più forte, per non dover più avere paura, e sa che l’unico modo per farcela è diventare apprendista di Durzo stesso... Azoth dovrà impegnarsi al massimo ed essere disposto a mettere in gioco tutto, anche la sua stessa identità, rinascendo come Kylar Stern, spietato assassino che si muove tra rischiosi intrighi e strani incantesimi, coltivando il suo talento per la morte...

Kylar Stern ha deciso di abbandonare la sua vita da sicario. Durzo Blint, il leggendario maestro al quale deve tutto, e Logan, il suo migliore amico, sono morti, sconfitti dal potente Re Divino. Ora Kylar vuole lasciarsi alle spalle la via delle tenebre e ricominciare da capo: una nuova città, una nuova professione e una nuova famiglia, con la sua amata Elene, che spera di convincerlo a vendere la sua spada magica compagna di tante avventure. Ma più il tempo passa più Kylar si accorge che gli manca qualcosa, spesso di notte non resiste alla tentazione di tornare a volare sui tetti della città... E presto il passato bussa alla sua porta. Quando scopre che Logan potrebbe essere vivo e che forse si sta nascondendo, Kylar si trova di fronte a una scelta dolorosa: rinunciare per sempre al mondo delle tenebre per vivere in pace con la sua nuova famiglia o rimettere in gioco tutto e accettare l'ultima, sanguinosa sfida?

 

Kylar Stern ha conosciuto il terribile prezzo dell'immortalità e nulla potrà mai più essere come prima. L'Angelo della Notte sa che il suo destino è legato con un nodo indissolubile a quello della terra di Midcyru. Ma il continente è devastato da guerre e conflitti per il potere. Cenaria è sotto assedio, con un esercito allo sbando e poche speranze di riuscire a resistere; per salvarla, re Logan Gyre ha un'unica possibilità: una scommessa disperata che, in caso di fallimento, porterà alla distruzione del regno. Intanto, a nord, il nuovo Re Divino di Khalidor ha un piano ed è disposto a tutto pur di realizzarlo, persino a commettere terribili atrocità. Kylar Stern non ha scelta. Per proteggere i suoi amici, dovrà affrontare le tenebre e superarle, per portare a termine un incarico impossibile: assassinare una dea...

Una nuova trilogia fantasy di un esordiente, e questa volta anche tradotta in italiano per il "successo" ricevuto nel mondo anglosassone (dice l'editore italiano), ma forse solo perché ci si richiama anche se marginalmente agli "angeli" che tanto andavano di moda in quegli anni nel mondo del fantastico giovanile italiano. Rimane il fatto che ai miei occhi risulta un lavoro mediocre, che onestamente mi sarei ben volentieri risparmiato di leggere, se avessi doti di preveggenza, dedicando il mio tempo molto limitato a narrazioni di ben altro spessore, e ce ne sono parecchie in circolazione, anche se normalmente bisogna leggerle in lingua originale perché se non ci sono angeli, demoni e/o vampiri briluccicosi, in Italia non si viene tradotti e pubblicati.
Vorrei chiarire subito che si tratta di un'opera ampiamente entro i limiti della decenza e che, se si chiudono un poco gli occhi sui tanti difetti, si legge anche scorrevolmente. Ma i difetti sono davvero tanti, un po' troppi per il mio gusto per poterla giudicare una buona opera.
Per incominciare l'elenco, la storia cerca di presentare aspetti originali, ma è di fatto un collage di stereotipi dei vari fantasy che si sono alternati come argomenti alla moda. L'orfano derelitto che si ritrova scelto per un destino eroico, l'eroe praticamente immortale grazie a poteri che non saranno mai chiariti che diventa chiuso su se stesso e sfiora le tentazioni del potere stesso e a volte ci soccombe, ma scopre il piacere di avere qualcuno che erediterà il suo destino e torna ad essere quello che doveva essere. I cattivi cattivissimi e potentissimi ma che vengono facilmente sconfitti, i buoni sempliciotti e indifesi che però vincono sempre.
Forse esagero, ma non poi tanto. Ma per un lettore che ha poca esperienza del mondo fantasy, o magari proprio nessuna, indubbiamente può apparire una vicenda appassionante, innovativa e originale. D'altronde è decisamente diversa dal mondo di Tolkien, che per molti appassionati è praticamente l'unico che conoscono.
Che poi ci siano situazioni al limite dell'illogicità, personaggi quasi sempre esagerati, con rapporti personali che definirei patologici, e che innervosiscono molto una persona "normale", poco importa al lettore abituato alle pubblicazioni italiane del settore, che non si accorgerà di niente e sarà quindi contento della lettura, favorendo l'ulteriore proliferare di opere di questo livello, mentre romanzi molto migliori, ma decisamente di maggiore difficoltà di lettura, rimarranno non tradotti e non pubblicati.

Torna a: elenco mesi - SF&Fantasy - Home Page