Brandon Sanderson

Il Ritmatista

Ed. Fanucci 2016

 

 

Joel ha da sempre una passione per la Ritmatica, la disciplina che consente di infondere vita in entità bidimensionali, semplici linee tracciate con il gesso, e creare creature indipendenti e autonome, i gesseri, in grado di interagire con ciò che li circonda. Ma Joel non è un Ritmatista e non può far altro che guardare con ammirazione e un pizzico d’invidia i giovani eletti che studiano alla sua stessa scuola. I Ritmatisti vengono prescelti da un Maestro dopo una misteriosa cerimonia di iniziazione e sono i soli in grado di contrastare i letali gesseri selvatici, spietate creature deviate che seminano il terrore. Figlio di un’addetta alle pulizie nella scuola, Joel ha la possibilità di osservarli alle prese con l’arte che lui stesso vorrebbe praticare. Quando, all’improvviso, gli studenti iniziano a scomparire uno ad uno, lasciando tracce di sangue, sarà Joel, come assistente del professor Fitch, a indagare su un mistero che sembra risalire alla sinistra Torre del Nebrask, il centro dell’arcipelago delle Isole Unite. Affiancato dalla sua eccentrica amica Melody, Joel arriverà a scoprire una verità che potrebbe cambiare per sempre il destino del mondo.   Riuscirà il giovane Joel a sfuggire ai pericoli e a realizzare il suo sogno di diventare un Ritmatista?

Un altro filone Young Adult (YA) di Sanderson, dopo i Reckoners (la serie sui supereroi) e quella di esordio di Alcatraz, che non ho ancora letto. Sanderson scrive molto bene, qualunque cosa stia scrivendo, ed è quindi facile da leggere. Inoltre ha dimostrato di avere una fantasia estremamente aperta a nuove idee, per cui quasi qualunque cosa scriva merita davvero di essere letta perché ha sicuramente degli aspetti interessanti. Io ovviamente preferisco le serie più "adult" come i Mistborn o la Folgoluce, ma anche questi romazi decisamente più YA sono davvero di alto livello. In realtà io ho sempre pensato che Sanderson scriva SOLO storie YA, con alcune delle quali si rivolge alla frangia più alta d'età ma sempre compresa nel termine "Young". Questo però è un tema che dovrò sviluppare commentando i romanzi cosiddetti "adult", qui mi limito ad osservare che Sanderson è davvero uno specialista del YA.
Ma tornando a questo romanzo, la magia che ne è alla base è la capacità di alcune persone di animare dei disegni fatti con il gesso. Cerchi possono diventare degli elementi di difesa, così come delle linee diritte possono essere degli ostacoli. Schizzi più complessi, i "gesseri", possono assumere vita indipendente fino ad arrivare ad aggredire delle persone umane. Questa capacità è sostanzialmente innata, e viene verificata in età puberale con una speciale cerimonia, ma deve poi essere sviluppata con uno studio intenso fino a livello universitario. Nel mondo in cui si svolge la vicenda, diviso in un gran numero di isole con una storia passata che non è ancora del tutto chiara, c'è una delle isole in cui "vivono" dei gesseri selvaggi, che aggrediscono tutti gli esseri umani, e solo una difesa attiva continua, cui tutti i Ritmatisti sono obbligati a partecipare con una specie di leva obbligatoria, permette di tenerli sotto controllo.
La struttura magica è estremamente divertente e molto ben pensata, e anche la storia, nella sua semplicità, è davvero ben strutturata. I personaggi sono i classici di ogni YA che si rispetti, ma sono davvero ben disegnati, con le loro complessità.
Un buon romanzo che si legge in poche ore con piacere. Sanderson sa davvero scrivere bene.

Torna a: elenco mesi - SF&Fantasy - Home Page