La Casa delle Grasse

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il genere Agave

Schede generi A - D


Agave
è un genere di piante succulente caratterizzato da un fusto generalmente molto corto e con le foglie a forma di spada che partono numerose fin dalla base. Una caratteristica delle foglie è quella di sviluppare, ai bordi e nell'apice della foglia, delle robuste spine legnose. L'apparato radicale è molto compatto ed esteso consentendo alla pianta di raggiungere l'acqua anche a notevole distanza e profondità.
Agave generalmente fiorisce alla maturità (pertanto dopo parecchi anni di vita) sviluppando  sull'apice di uno stelo, che parte dal centro della pianta, una infiorescenza. Lo stelo, in talune specie, può anche raggiungere i dieci metri di altezza. Una caratteristica della specie è quella, una volta fiorita, di morire. La riproduzione pertanto avviene o per seme oppure tramite i numerosi polloni che la pianta produce alla base, solo in giovane età.
Agave  è una specie originaria delle zone desertiche dell'America anche se ormai è diffusa nel nostro territorio e soprattuto al sud dell'Italia tanto da essere considerata come autoctona.
Rispetto alle condizioni di coltivazione Agave sicuramente sono piante facili che crescono bene su terreni di varia natura. Quale  substrato di coltivazione è tuttavia preferibile utilizzare un composto ben drenato, leggermente più ricco di sostanza organica rispetto a quello utilizzato per le cactacee. Le annaffiature devono essere regolari nel periodo primaverile-estivo avendo però cura di evitare il ristagno idrico che è particolarmente temuto dalla pianta, mentre sopporta benissimo anche lunghi periodi di siccità. Le concimazioni vanno effettuate con un fertilizzante povero di azoto e sono gradite dalla pianta anche se cresce bene, ovviamente sviluppandosi di meno, senza particolari concimazioni.
In considerazione del grande sviluppo può essere consigliato trapiantare la pianta ogni anno all'inizio della primavera anche se, per limitarne la crescita, il rinvaso potrà essere rinviato ad ogni 2/3 anni.
Per quanto riguarda la moltiplicazione va effettuata preferibilmente tra maggio e settembre staccando e tagliando alla base i germogli dalla pianta madre quando hanno raggiunto la lunghezza di 7/10 cm. I germogli andrano lasciati asciugare per un paio di giorni e poi piantati in un vaso abbastanza profondo.
L'esposizione deve essere al sole oppure in posizione molto luminosa. Occorre fare attenzione, particolarmente con alcune specie, all'inizio della bella stagione, all'esposizione per evitare le bruciature alle foglie. Alcune specie, dalla foglia di colore chiaro, come ad esempio A. attenuata, sono particolamente sensibili e delicate.
Fra le avversità merita essere ricordato il marciume alla base della pianta ed all'innesto delle foglie sul fusto. Il marciume si sviluppa prevalentemente in condizioni di freddo e umido oprrure in presenza di un  apparato radicale poco sviluppato. Per quanto riguarda le temperature Agave supera generalmente temperature anche vicine ai -10°C, se per brevi periodi e se mantenuta all'asciutto.
Occorre inoltre fare attenzione agli attacchi di cocciniglia, sia a scudetto, sia lanosa, trattandole in primavera e prima del riposo invernale con un insetticida specifico.

Famiglia: Agavaceae

Genere: Agave

Principale specie:

Agave americana L.

Agave angustifolia
Haw.

Agave bracteosa
S. Wats. ex Engelm.

Agave colorata
Gentry

Agave decipiens
Baker

Agave desmetiana
Jacobi

Agave potatorum
Zucc.

Agave sisalana Perrine ex Engelm.

Agave tequilana F.A.C. Weber

Agave victoriae-reginae
T. Moore

Agave victoriae-reginae fa. variegata T. Moore
Agave isthmensis GarcĂ­a-Mend. & F. Palma - particolare
Agave attenuata Salm-Dyck
Agave bracteosa S. Wats. ex Engelm.
Agave potatorum Zucc.
Agave sp. - particolare
eXTReMe Tracker
Fioriweb.it fiori online tramite la rete Fioriweb.it spedizioni floreali
Support WWF
Torna ai contenuti | Torna al menu