indietro sketch.jpg (274497 byte)                                  73                            JavaScript scaricato da HTML.itavanti            
                                        
        21 Maggio 2008

                                                    Anche i bufali nel loro piccolo si incazzano

                                       Battaglia_a_Kruger.jpg
              "I popoli non dovrebbero aver  paura dei propri governi, sono i governi che dovrebbero aver paura dei propri popoli." Thomas Jefferson
   
                             Postato da Beppe Grillo alle 17:31 in | Commenti (1959) |


Ecco un messaggio che può servire da  spunto e, eventualmente modificato o tagliato(non necessariamente è condivisibile in toto)può essere diffuso per informare sulla situazione che stiamo vivendo, ignorata dai media.Nel video proposto da B.Grillo  i bufali,presi alla sprovvista  scappano,lasciando l'ultimo del gruppo in balia dei leoni, subito dopo capiscono di essere  più forti e più armati ,tornano indietro,sottraggono il loro simile alle grinfie degli aggressori e li rincorrono finchè non si allontanano.

                                   

            Il fenomeno delle elezioni truccate,il colpo di stato al buio.
                   
Dagli USA al resto del mondo...l’Italia segue a ruota!

 

USA dopo i brogli alle presidenziali del 2000......sorvolare sui brogli è davvero irrilevante?Video-schoc sullo stato della libertà di chi ci ha preceduto nelle elezioni truccate                                                                                                                           

                                                                                                                                                                   

                                       

* il video è stato disabilitato nella versione con sottotitoli italiani su YOU TUBE, rimando alla versione inglese tradotta che ho inserito a questo link

Questo messaggio vuole  essere il più possibile sintetico ma ,a discrezione e con più tempo a disposizione, ognuno può approfondire a seconda dei dubbi o delle esigenze per fare chiarezza, cliccando sui links per conoscere meglio i particolari 
                

Il video propone una realtà scioccante dell’attuale stato della democrazia e della libertà in USA:uno studente universitario di 21 anni Andrew Meyer , dopo un lungo intervento dell’ex candidato alla presidenza della repubblica USA,J.Kerry , in un ateneo della Florida, chiede chiarimenti all’oratore circa notizie riportate da un libro,normalmente pubblicato e diffuso, intitolato:”Manicomio armato”.
Le domande scottanti fanno riferimenti a verità largamente conosciute e mai contestate neanche dai personaggi interessati:il ragazzo viene arrestato,taserato sotto gli occhi di studenti  e insegnanti(indifferenti nella quasi totalità) e del politico consenziente,rimarrà in carcere non per poco e subirà processo.
Le domande senza risposta che hanno scatenato questa reazione  inconsulta,davanti a un pubblico così vasto, riguardavano:
1)le elezioni truccate del 2004,seguite a  quelle ancora più inficiate da brogli  del 2000, che hanno portato per 8 anni G.Bush alla presidenza USA.
2)l’appartenenza dei due candidati alla setta massonica “Skull and bones” (teschio e ossa)
3)la menzogna che è stata alla base dell’intervento USA in Iraq(presenza di armi distruttive di massa) per cui Bush doveva subire impeachment.


Le elezioni truccate hanno dato il via in USA  a un attacco alla democrazia violento e nello stesso tempo mimetizzato dietro a giustificazioni legate alla sicurezza e al pericolo terrorismo.
Quando qualcuno forza la mano alla volontà popolare,per appropriarsi di un potere superiore a quello che gli spetterebbe per espressione popolare,si parla di colpo di stato .
In uno stato moderno difficilmente  comporterà l’uso delle forze armate come  avviene nei paesi del terzo mondo (o che comunque non hanno democrazie evolute),sarà senz'altro preceduto da azioni preparatorie a largo raggio  e avvallato, davanti all'opinione pubblica, da un successivo intervento  sul diritto di voto(negato,impedito ma soprattutto alterato)per dimostrare la sua legalità.

Bene,questo può essere spiacevole ma in fondo non ci tocca....purtroppo non è così!

Ciò che avviene in uno stato come gli USA viene normalmente esportato nel resto del mondo, il nostro Paese ha importanti rapporti economici-commerciali  con gli USA e fa parte dell'alleanza militare NATO.
Elezioni truccate ,da allora, si sono ripetute in vari stati,il caso più conosciuto è quello del Messico dove è seguita una sommossa popolare  anche violenta ma senza esito.

L'Italia...

In Italia,nelle elezioni politiche del 9-10 aprile 2006 ,scoppiò il caso brogli elettorali.
Venne interpellato ,dall'allora Governo, il collaboratore di G.Bush ,Karl Rove, già curatore delle elezioni USA e vennero affidate ,per la prima volta a ditte private, l' informatica e la  sicurezza,  normalmente compito del settore pubblico(Guardia di finanza).

Dai fatti successi in quell'occasione che non ebbero  diffusione a grande livello mediatico nacquero due documentari :”Uccidete la democrazia!”(novembre 2006) e ”Gli imbroglioni”((maggio 2007)
Ci furono reazioni notevoli ,a livello di internet, da parte di chi aveva recepito la notizia   ma le indagini  e la dovuta diffusione della notizia,attraverso i media tradizionali, vennero bloccati,insieme all' allarme che l'accaduto doveva suscitare, visto che era stato sferrato l' ultimo attacco a una  democrazia già gravemente in pericolo come si potè accertare della scoperta , a luglio 2007,  del vasto spionaggio, della  sorveglianza illecita e della pulizia operata,a livello di servizi segreti e Telecom ,su un enorme numero di cittadini comuni(ritenuti disturbatori),informazione,magistratura.

I giornalisti Cremagnani e Deaglio,autori dei due documentari, vennero immediatamente impegnati in azioni penali e civili(procura di Roma e ministro Pisanu),da allora il problema è praticamente scomparso dalla cronaca.
I fatti hanno però dimostrato la *fondatezza delle indagini giornalistiche(compresa la teoria del broglio esteso e principalmente informatico) e che le anomalie erano tante e tali da identificare un intervento sulle schede non valide, non dichiarate immediatamente ma comunicate in seguito, tagliate a meno di un terzo del 2001 e omogeneizzate sul territorio nazionale dove  variavano ,normalmente, dall'1,5  fino al 10-12%.

Si decise  una riconta che  non pervenì ad alcun risultato, bloccata dalla non consegna da parte dei Tribunali di 600mila schede dichiarate disperse(dovrebbero essere conservate per 10 anni).

Il tutto finì con le elezioni anticipate del 13-14 aprile di quest'anno dopo numerose richieste di chiarimenti, sia sulla notte dei brogli che su tutte le altre anomalie ,presentate da alcuni parlamentari Maurizio Turco(Radicali),Oliviero Diliberto e Orazio Licandro(Partito Comunisti Italiani),tutte senza risposta.

Inoltre si chiedeva  a vari livelli
1) cambiamento della legge elettorale definita :"porcellum" che toglie alla cittadinanza i diritti principali riguardanti la rappresentanza in Parlamento e assegna ai partiti la possibilità di scegliere  candidati (anche condannati) e di eleggerli  parlamentari, visto che il cittadino può votare solo il partito
2)trasparenza sulla gestione delle elezioni , comunicazione dei risultati in forma immediata in modo che non potessero essere alterati  i voti non validi e trasformati in voto di partito.

....elezioni anticipate

Si è passati a nuove  elezioni il 13-14 aprile 2008 senza che nessuna richiesta venisse accolta.
Da ciò che è comparso,anche se nessuno ne ha parlato ,il broglio si è ripetuto con caratteristiche analoghe, visibili dai grafici già precedentemente studiati ( ritenuti inaccettabili) e da novità chiarificatrici :
1)compare,nel corso dello scrutinio, un'anomala crescita dei voti validi per sezione fino a fine scrutinio,in accostamento all'aumento dei voti (per sezione) di un partito(Pdl) ,in confronto a quello molto moderato degli altri.
2) visto che questo aumento dei voti validi per sezione in continuo non è assolutamente accettabile(considerate le modalità dello scrutinio) si deve  presupporre un prelievo dal patrimonio schede non valide che potrebbero essere,in origine, anche  il doppio di quelle segnalate. 
**3)ad avvallare queste conclusioni a livello teorico, la scoperta che  220 comuni di Como,Lecco,Sondrio,Varese dichiarano, in informazione  locale, dati di scrutinio diversi,rispetto a quelli riportati sul sito del Ministero, in particolare : tutti voti validi(coincidenti col numero dei votanti) ,assenza di bianche e nulle, impossibile in  comuni con centinaia e migliaia di votanti.
Sul sito del Ministero indicano,invece, un numero superiore di votanti(affluenza superiore) e  anche schede bianche e nulle,comparse non si sa come.
4) la sparizione delle schede non valide potrebbe avvenire  , quindi ,convertendole in  voti del partito prescelto e assicurando, in seguito, un numero a discrezione di voti non validi che renda i dati accettabili all'opinione pubblica.
5)l' intervento sull'espressione del diritto di voto dei cittadini e la sua alterazione conducono alla situazione precedentemente descritta di colpo di stato cammuffato, grazie all'avvallo di una catena di controllo  abilmente superata.
6)come in USA,nessuna reazione da parte di chi il broglio dovrebbe averlo subito mentre la stampa è stata sommersa dalle lamentele del partito che ,per entrambe le elezioni, risulterebbe aver beneficiato del broglio,la seconda volta in modo  più chiaro anche se meno ingente.
7)è necessario da parte di tutti un'informazione accurata sull'argomento,la diffusione, il recupero della democrazia  perchè il ripetersi consecutivo di fatti così gravi presuppone una già definitiva perdita dei  diritti più elementari di cui il voto è il presupposto più semplice:

                                  IL VOTO NON E' DEMOCRAZIA

                                                        MA

                        NON C'E' DEMOCRAZIA SENZA VOTO

questo diritto,uno dei fondamentali della Dichiarazione dei diritti umani, ci è stato tolto nel silenzio da chi aveva  il compito di contare e di sorvegliare

* è possibile considerare prove e indizi sulla alterazione del voto 2006 a questo link

** i 220 comuni si trovano a questi link:
Como

Lecco

Sondrio

Varese


nelle pagine immediatamente precedenti,a cominciare da pag.60 l'esame dello scrutinio 2008 ,dei grafici etc

qui  ulteriori dati e approfondimenti

 

 



 indietro sketch.jpg (274497 byte)                                  73                              JavaScript scaricato da HTML.itavanti