Accessori

Questa nuova sezione è rivolta soprattutto a coloro che si sono da poco avvicinati al Surfcasting. Qui di seguito verranno elencati tutti gli accessori  per praticare al meglio questa disciplina e per essere sempre pronti ad ogni situazione. Tralasciando le  descrizioni rispetto le caratteristiche di canne e mulinelli da Surf, che tratteremo in un'altra occasione, ci soffermeremo essenzialmente sui piccoli accessori indispensabili per effettuare al meglio le montature o per realizzare delle esche perfette.

Avvolgilenza

Gli Avvolgilenza o rotolini sono molto comodi in quanto permette di suddividere e di tenere in ordine le diverse montature che di volta in volta andiamo a costruire. In commercio ne esistono di diversi tipi e dimensioni a secondo dell'uso che ne vogliamo fare. Si possono trovare anche in più colori permettendo di suddividere i vari calamenti a secondo del tipo, della lunghezza ecc...

Flotter

I Flotter non sono altro che dei piccoli galleggianti generalmente costruiti in balsa o polistirolo che vengono inseriti nel terminale. La sua funzione principale è quella di far galleggiare l'esca e di renderla più fluttuante in acqua. Questo piccolo accessorio, che va posizionalo a circa 20 cm. dall'esca, ci permette di pescare a mezz'acqua e quindi di poter insidiare tutti quei pesci che generalmente non troviamo nel fondo come ad esempio le Boghe o le Agore.  

Bait - Clip

Il Bait-clip è sicuramente uno degli accessori indispensabili quando si vogliono costruire montature come lo Short o utilizzare terminali di lunghe dimensioni. Viene inserito nel trave principale e la sua funzione è quella di tenere in tesa il terminale evitando che questo si ingarbugli nella fase di lancio.  Viene molto usato quando si vuole praticare il Ground ed il Pendulum Cast. La sua particolare forma, permette uno sgancio automatico dell'esca nel momento in cui si lancia. 
Aggancio rapido per piombo + Bait - clip
L'aggancio rapido per piombo risulta essere molto comodo in quanto ci permette di agganciare i piombi in maniera semplice e veloce, inoltre è dotato di un efficace bait-clip molto utile quando si vuole utilizzare montature come lo Short o il Pater-Noster. Se si è un poco abili è possibile costruirlo in casa: basta procurarsi un filo di ferro o di rame e delle pinze per lavorarlo, facendo assumere la forma che si vede in figura.  

Filo per shock - leader

Lo shock - leader è indispensabile se si vuole praticare il Surf medio - pesante. Consiste in un filo di grosso spessore ( dal 0,40 al 0,60) e di lunghezza di circa 2 volte quella della canna da pesca, che va legato con un apposito nodo al filo inbobinato sul mulinello. Questo ci permette di poter utilizzare in bobina dei fili di diametro minore, (come uno 0,18 o 0, 20) e di lanciare a lunghe distanze piombi di elevate grammature senza rischiare di rompere il filo in bobina al momento del lancio. Lo shock deve avere delle caratteristiche precise come assenza di memoria e una buona resistenza al nodo.

Filo elastico

Presente nel mercato da alcuni anni, il filo elastico è diventato uno degli accessori che ogni buon pescatore deve sempre avere nella sua cassetta porta oggetti. In pratica è un filo molto sottile ed elastico con cui si lega l'esca innescata nell'amo. E' molto usato per legare  la Sarda, i Calamari e anche vermi abbastanza voluminosi come l'Americano o il Verme di Rimini. Il filo elastico permette quindi di saldare bene l'esca all'amo evitando di perderla nel momento in cui lanciamo e permette una maggiore tenuta in acqua anche dopo diverso tempo.

Ago per inneschi

L'ago è ormai diventato di uso quotidiano per ogni Surfcaster. Il suo utilizzo è fondamentale ogni volta che si vuole innescare vermi come l'Arenicola, l'Americano, il Bibi ecc... Consiste in un piccolo tubicino di metallo che si infila nel verme e una volta posizionato l'amo in una delle due estremità dell'ago si fa scorrere accuratamente verso il terminale evitando così di rovinare l'esca. 

Swivel Tees

Lo Swivel tees ha raggiunto un alto indice di gradimento tra gli amanti del Surf. Entrato in commercio da poco tempo si è rilevato un accessorio molto importante per la costruzione di terminali come il Rosario o quelli che prevedono il piombo scorrevole. Infatti lo swivel va infilato nel trave principale permettendo così di scorrere liberamente e viene impiegato per agganciare il piombo. C'è anche chi lo utilizza per legare i terminali.

Rolling Swivel

Il Rolling swivel può essere un'alternativa alle classiche girelle in cui vengono legati i terminali. La sua più grossa comodità è quella di essere costituita da un piccolo gancio che ci permette di cambiare i terminali con estrema facilità e velocità. Sono molto resistenti e quindi consigliati anche quando si vuole insidiare grossi predatori. In commercio ne esistono di diversi tipi e dimensioni.

Rolling Spring

Qest'ultima novità della Tecnofish viene impiegata, come il rolling swiel, per agganciare i terminali. Sono delle piccole girelle, attaccate ad un tubicino circolare di metallo, di grande utilità in quanto si possono  inserire facilmente nel trave principale bloccandole appositamente con due line spot. Questo tipo di Rolling si è dimostrato resistente e molto efficace per far girare il terminare ed evitare così l'ingroviglio.

Sic Joint

Anche il Sic joint è un aggancia terminali di prima qualità. Sono eccezionali nella costruzione di Pater noster. Inserito all'interno del trave principale e appositamente bloccato con due perline di piccole dimensioni e due line stop alle estremità risulterà efficacissimo per evitare che i terminali si ingroviglino. Inoltre la sua forma permette di cambiare velocemente i terminali.

Ganci per piombi

In alternativa ai classici moschettoni si può utilizzare questo tipo di gancio per inserire i piombi alla fine del trave. La sua caratteristica sta nel essere molto resistente e di piccole dimensioni. Molti pescatori inseriscono questo gancio in una girella ottenendo così il classico moschettone. 

Line Stop

I line stop venivano impiegati inizialmente come ferma galleggiante nella pesca dal molo ma ora sono diventati di uso quotidiano anche nel surfcasting. Sono molto utili quando si vogliono costruire montature come il Pater-noster, lo Short rovesciato ecc.. Essi rappresentano una utile alternativa ai classici nodi che vengono fatti quando si vuole inserire la "perlina-giella-perlina" al trave principale. Inoltre sono impiegati anche per fermare i flotter che vengono inseriti nel terminale. 

Tubicini di silicone

Ormai di uso quotidiano nella realizzazione di montature, i tubicini di silicone vengono impiegati soprattutto come para nodi. Quando ad esempio si lega un moschettone al trave principale è bene inserire un gommino e appoggiarlo al nodo. Questo ci permette di rendere il nodo più resistente e  evita  che si rompa in fase di lancio.