SPINARELLO

spinar.jpg (30727 byte)

NOME LATINO: Gasterosteus aculeatus (Linnaeus 1758)
FAMIGLIA: Gasterosteidae
ORDINE: Gasterosteiformes
NOME INGLESE: Stickleback
MORFOLOGIA: forma del corpo affusolata e compressa lateralmente; peduncolo caudale molto sottile; pinna dorsale arretrata e preceduta da tre aculei; un numero variabile di placche ossee rivestono i fianchi; colorazione verde-blu scura sul dorso, va attenuandosi sui fianchi fino al bianco del ventre; nei maschi, ventre e fianchi si colorano di rosso acceso nel periodo riproduttivo.
TAGLIA: 8-10 cm.
DISTRIBUZIONE: gran parte dell'Italia peninsulare, la Sardegna, manca in Lombardia e Sicilia; in Piemonte presente nel Fiume Toce, immissario del Lago Maggiore.
HABITAT: acque a debolissima corrente o stagnanti con abbondanza di vegetazione e fondali melmosi.
ALIMENTAZIONE: invertebrati planctonici e bentonici.
RIPRODUZIONE: le uova vengono deposte in un nido costruito con frammenti di piante acquatiche tenuti insieme da una sostanza mucillaginosa secreta dai reni del maschio. Le uova deposte (100-400) sono custodite dal maschio. La schiusa avviene in 4-27 giorni, in relazione alla temperatura dell'acqua. I piccoli nati rimangono nel nido per circa una settimana e si disperdono poi tra la vegetazione.
VAL. ECONOMICO: nullo.