Mauro Patorno
Foglie d'ortica
Rinnovamenti
Quella del giorno la trovi.........
qui
Insonnia
Sonno squieto stanotte
non smorza la testa,
ad ogni cane che latra alla luna
rigiro cercando pieghe nuove.
Sbianca le cose la luce di fuori,
i grilli segnano il tempo che passa,
il cristo di legno mi fissa, da lì,
un geco immobile aspetta.
Da basso la pendola batte le ore.

Lenta respira la notte; alito di
gelsomino scosta un velo di tenda
che docile cede a quel soffio
e s'allarga. Fa uno scruscio di legno
il vecchio comò.
Anche un gallo ora canta alla luna,
anche lui senza il senso del tempo.

Quanti figli lontani in cerca di roba,
quanta forza mi resta per questa mia terra,
quanto ancora rimane.
Un branco si sposta appresso al suo fiuto,
formicole salgono in fila a parete,
nella stalla qualcosa si muove
che già cangia un poco la luce.

Mentre il gregge dal fondo
s'avvia ai suoi passi,
m'addormo.
Muri
Pietra su pietra secca,
posta su spigoli sghèmbi,
paziente orla il sentiero
e cinge lo stazzo al declivio.
Lucertole guizzano al sole
e fisse aspettano.
Ciuffi dorati piegano al vento,
malati d'arsura.
Terra avara nuda si stende,
torva ai suoi figli.
Io siedo, al folto carrubo
arresto il cammino. Offro
il mio viso alle mosche
ché prima o poi farà sera.
Reportage


Parti col ruscello che sgorga,
ora allarga sul cielo, nubi, pioggia.
Adesso il mare, stringi sull'onda.
I tubi del pozzo, dune, palme,
inquadra giacimento e trivella.
Stacca su fila per l'acqua, le donne.
Muovi sul bimbo, l'altro, ci guarda;
fa' vedere il viso; bene, piange.
Vira verso le truppe, la bandiera, vai lì.
Non troppo vicino, che' sono squartati.
Torna al villaggio, terra secca, capanne,
ancora bambini, donne. Un vecchio.
Ecco, la ciotola, la mano alla bocca.
Gira le tende, ospedale da campo,
si, quello che urla. Ora il dottore.
Segui i profughi in fila, che vanno.
Occhi, chiudiamo sugli occhi.
Tramonto. Dissolvenza.
Pubblicità.
Il mio blog
MauroPat
lo trovi qui
Il numero uno e due e tre e... li trovi su
INSERTO SATIRICO
QUI
++++++++++++++++++++++++++++++
Tutte le opere sono pubblicate sotto licenza Creative Commons 2.5
shaul@hotmail.it