Pancal e ricrd an lenga piemontisa

Autor Luciano Cerato

Pancal - Turin - Piemont

 

.

 

Presentassion

grafa piemontisa

nstra lenga piemontisa

ij proverbi

ij nom

meteo piemont

ij consej dl bon aptit

ij paragon

manere 'd di

ij vej mst

arsetari dla cusin-a

l'armanach dl paisan

la cauna

parole rire

i nno an contavo

compliment dspiasent

l menestrel d Pancal

pss e pscador

l cagntt

na frisa 'd bon umor

moment strich

tradision popolar pr masn

la stria 'd Ciamporgnt

savej serv

consej dl nno

l mulin

j'alpin

pare Mat

la cassin-a

cesita

madrigal dle fije 'd m pais

la veja ca 'd m pare

coi ch'a marcio 'n prima fila

 

l mulin vej

l p sincer salut a tuti; a chi come mi a l' n a Pancal, a chi a l' riv e a l'ha  srn 'd rest, a chi con un pch d dspias a l' andait a st 'n sit andoa as  parla italian e tute le comodit a son a port 'd man.

 

Via Principe Amedeo

 Un paese ci vuole ......

Un paese vuol dire non essere

soli, sapere che nella gente,

nelle piante, nella terra c

qualcosa di tuo, che anche

quando non ci sei

resta ad aspettarti ...

 

La luna e i fal

di Cesare Pavese

Via Re Umbert

 

..... il mio Piemontese ...... Amo infatti questo dialetto che pur non contiene il verbo "amare"; mi duole vederlo deperire, ammiro chi se ne serve tuttora con naturalezza ed eleganza. Io sono talmente insicuro della mia pronuncia e del mio lessico pieno di italianismi che non oso parlarlo in pubblico ..... Tutti i dialetti sono destinati ad una rapida estinzione davanti allitaliano esangue della televisione! ....... Prima che sia troppo tardi, vorrei dirne le lodi  e ricordarne alcune peculiarit.

Primo Levi (la stampa 13-07-86)

 

Parin Sra   Malin Graja

F che t nbi - bonnima d m c

am disa sempre: - Tomalin, f d srt

davj dabzgn d gnun. - Prch? - Prch,

se t fas tren, la tren-a va pr strt.

Carlo Coccio

 

Loma sempre beiv nt l nstr bicer,

loma sempre mangi nt la nstra sieta;

malgr ij busiard, soma rest sincer,

malgr l destin, soma rest poeta.

Nino Costa

 

L'armanach dl 2011

 

a mia nna

a mia marin-a

ij m vej

ricrd dij m nno

mia marin-a

m amis tenor

m amis pitor

nina nana 'd Natal

la bagna cauda

le barice

8 d stmber 1959

la sposa e l spos

cosa l' l'amor

l mulin vej

l caval d Gonela

l paisan e 'l sitadin

na valis d'r (stria dla menta)

la predica 'd Don Camerlo

autorit dl pais

travaj e sudor antich

paisan d'un temp lontan

la canson d Pancal

parland d Pancal

soma riv al doimila

boteghe e artigian

an pais e 'n campagna

 

Cesa dla Piet

 

 

 


FOTOGRAFIE - Pentax Optio 330 RS - Nikon Coolpix 8700 - Pentax K20D


 

 

 


Ij  m  AMIS


           

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

Roma e Pancal

 

Roma a l na sit grandiosa

d ruvin-e colossaj e d grand monument

splendid avans d nepoca gloriosa

cha fan rst ncant tuti ij moment

 

Ma a j un cit pais bin p grassios

tut profum an temp d distillasion

con ogni ben di Dio nt la campagna

 

Fomne n gamba e dm cha tramblo nen

oh m bel Pancal come 't ses bel

oh m bel Pancal come 't veuj bin

Margherita Sola

Lorenson  (anni '50)

 

ricord grasie a la

memria 'd Maria 'd Pinin

 

Maria 'd Pinin

 

 

 

 

 

 


TUTTE  le  CARTOLINE  di  PANCALIERI  . . . . dal 1900 al 2009


 

 

 

 


News


 

 

 

Cd rom "Pancalieri 2000"

autore Luciano Cerato

 

  Trattasi di una raccolta di testi, documentazione storica, fotografie e tutto il materiale che stato possibile reperire riguardante Pancalieri, il tutto riportato su pagine html e visualizzabile col programma Microsoft Explorer. L'indice generale stato cos strutturato: Tanti anni fa (gli antichi statuti di Pancalieri) - La storia - Tradizioni - Religiosit - Scuola e cultura - Curiosit - Ambiente - Agricoltura - I vivai - Le erbe officinali.

  Include un totale di 515 pagine html, 1300 fotografie, 150 sottofondi musicali e 4 filmati formato avi, forse era pi corretto chiamarlo Omnia Pancalieri.

Esaur

 

  As treuva p nen, e as trover mai p 'l cd-rom "Pancalieri 2000", le 200 copie a son fine e l'autor a l' 'ndait 'n boleta.

Midesima csa pr j'armanach piemontis dl 1998 - 1999 e 2000.

 

 

 


M  pais


 

  Gli storici narrano che nell'anno 589 a.C. i Galli, attraversate le Alpi, si spinsero fin nel basso Piemonte, dove nelle terre boschive italo-taurine, costruirono i primi castelli tra cui Staffarda, Card, Villafranca, Moretta e Pancalieri.  Antichissime pertanto le origini del villaggio, che sotto il dominio dei Longobardi prese il nome di "Curtis de Pancalere". Diverse le opinioni a proposito dell'origine del nome (addirittura una popolare leggenda), ma la pi attendibile sicuramente la conformazione del suo territorio definito "piano calante" (verso il Po).

 

 

 

  Il Po, abbandonate le montagne ed inoltratosi nella pianura Saluzzese, dopo aver lasciato lAbbazia di Staffarda, antico monumento edificato dai Monaci Cistercensi nel 1135 presenta, nei territori di Barge e Card, dopo la confluenza con il torrente Ghiandone, un alveo pi inciso e regolare, le portate di acqua sono abbondanti e consentono la navigazione tutto lanno con canoe e barche da fiume: questa confluenza uno dei luoghi naturalistici pi interessanti dellarea per la limpidezza e la qualit delle acque di questo affluente.

 

Pancalieri un centro prevalentemente agricolo situato sulla sponda sinistra del Po, in prossimit del confine con la provincia di Cuneo. I canali costruiti dallopera secolare delluomo azionavano fino a una trentina di anni fa importanti mulini, uno dei quali, ubicato nellabitato lungo il corso dellAngiale caratterizza ancor oggi il paese.

Lutilizzo dellacqua da parte dei vari comuni (Osasio, Pancalieri, Carignano) era stabilito da specifiche leggi e regolato da consorzi che provvedevano a distribuirla agli utenti. Mentre un tempo la produzione agricola si basava sul frumento, mais e canapa (alcune grosse corde per le navi erano note come "Pancalere"

Attualmente ha assunto rilevanza la coltivazione delle erbe officinali, in particolare la Menta Piperita che viene distillata localmente ed ritenuta la migliore esistente sul mercato. Per promuovere lutilizzo e la commercializzazione delle essenze aromatiche, durante il mese di Settembre si tiene a Pancalieri limportante rassegna "Viverbe".

Parecchi decenni fa, lattraversamento del fiume Po si effettuava con un traghetto o "porto natante", come in tutti i paesi di pianura sprovvisti di ponte. Adiacente al porto, la famosa trattoria "da Maria dl Prt  d Faule" dove si potevano gustare anguille e altri pesci d'acqua dolce.

 

 

Alcuni  riferimenti

da Parigi      km   822

da Madrid    km 1418

da Roma      km   679

da Milano     km   187

da Torino          km  31

da Cuneo          km  55

da Pinerolo        km  22

da Carmagnola   km  11

da Saluzzo        km  23

 

Altitudine s.l.m. 243 m - Superficie 15,97 Km - Abitanti al 31-12-2010 n 2019 - Densit: 126,42 ab/kmq

Latitudine:  44  50,20 ' Nord  -  Longitudine:  7  35,35 ' Est

Regione Piemonte, Provincia di Torino; SS Carmagnola - Pinerolo - Comuni confinanti: Lombriasco, Carignano, Osasio,

Virle, Vigone, Villafranca, Faule, Polonghera, Casalgrasso - Corsi d'acqua: Fiume Po,  Torrente Pellice, Canale Angiale

 

 

 

 

 

 

Google

 

A ricrd dle reis

d mia cara nna Pasqualin-a

(ora lass 'nt l cel)

www.laghironda.com  

 

 


Sito relizzato con il solo scopo di promuovere tradizioni popolari, sociali e dialettali del mio paese "Pancalieri" - 6 otobr 2002

(Sito ottimizzato per Internet Explorer a risoluzione 1024 x 728)