FORTE CASTELLACCIO - DATABASE D.C.I. - DIPLOMA CASTELLI ITALIANI / GE025

LAT 44.4293 - LON 8.93378

La cinta del forte comprende anche l’ottocentesca (1817/20) Torre della Specola - caratterizzata dalla forma poligonale e dal ricorso all’uso del mattone rosso come materiale da costruzione dalla quale veniva sparato ogni giorno alle 12 in punto e fino alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale, un gran colpo di cannone.La Torre è sede di un Osservatorio Meteorologico dell’Istituto Idrografico della Marina Militare.

Nel punto in cui si trova il Forte Castellaccio ci sono notizie di mura difensive fino dal 1300. In realtà il forte che vediamo oggi è una costruzione della prima metà del 1800, come la Torre Specola che si trova al suo interno.

Famoso nella vecchia Genova perché dal 1875 fino al 1940 da una casamatta posta all’angolo delle mura esterne veniva sparato, ogni giorno, un colpo di cannone ad indicare il mezzogiorno.

Attualmente il forte Castellaccio è disabitato ed inutilizzato, a parte un utilizzo della Torre Specola come magazzino da parte dell’Istituto Idrografico della Marina e di un ristorante (Osteria du Richettu) posto lungo la strada.

Il forte é raggiungibile attraverso Via del Peralto, dal centro di Genova in generale seguendo le indicazioni Righi.

E’ anche possibile raggiungerlo a piedi utilizzando la funicolare Zecca - Righi (che parte da Largo Zecca, nel centro di Genova) e risalendo le mura per qualche centinaio di metri.


INDEX