CODICE R.S.T.

Durante un QSO (conversazione tra radioamatori) risulta utile poter esprimere in modo chiaro e semplice la qualità della comunicazione (intesa come intelligibilità ovvero la possibilità di intendere le frasi ascoltate senza difficoltà di comprensione o equivoco) come anche l'intensità del segnale radio ricevuto.

Per tale scopo, nel 1934, fu inventata una codifica che riportasse la qualità della comprensibilità (R), l'intensità del segnale (S) e, per la sola radiotelegrafia, la nota (T), da cui il nome RST; ovviamente nel caso di collegamenti solo voce, la codificazione T non si può utilizzare e quindi si ha solo il codice RS.

 

R - Comprensibilità
 

Valore

Descrizione

1

Incomprensibile

2

Appena comprensibile. Si distingue solo qualche parola ogni tanto

3

Comprensibile con considerevole difficoltà

4

Comprensibile sostanzialmente senza difficoltà

5

Perfettamente comprensibile

 

S - Segnale (intensità) 
 

Valore

Descrizione

1

Segnali debolissimi, appena percettibili

2

Segnali molto deboli

3

Segnali deboli

4

Segnali discreti

5

Segnali discretamente buoni

6

Segnali buoni

7

Segnali moderatamente forti

8

Segnali forti

9

Segnali fortissimi

 

T - Tono (CW)
 

Valore

Descrizione

1

Nota estremamente ronzante e gorgogliante

2

Nota assai ronzante di AC (corrente alternata), senza traccia di musicalità

3

Nota ronzante di AC di tono basso, leggermente musicale

4

Nota piuttosto ronzante di AC, discretamente musicale

5

Nota modulata, musicale

6

Nota modulata, leggera traccia di fischio

7

Nota quasi DC (corrente continua), leggero ronzio

8

Buona nota DC, appena una traccia di ronzio

9

Nota purissima di DC

 

CODICE S.I.N.P.O.

Acronimo di Signal, Interference, Noise, Propagation e Overall, è un codice usato come rapporto d'ascolto per descrivere la qualità di una trasmissione radio, in particolare nei rapporti di ricezione scritti da radioascoltatori a emittenti radio.
I parametri utilizzati sono:
  • S (signal): intensità del segnale d'interesse
  • I (interference): interferenze proveniente da altri segnali
  • N (noise): presenza di rumori atmosferici
  • P (propagation): qualità propagazione del segnale, presenza di evanescenza dovuta all'effetto fading
  • O (overall): valutazione complessiva
Valori
 
  S I N P O
Codice Intensità del segnale Interferenze Rumori atmosferici Evanescenza Valutazione complessiva
5 molto forte nessuna nessuna nessuna molto forte
4 forte bassa bassa bassa buona
3 media media media media media
2 debole forte forte forte debole
1 molto debole molto forte molto forte molto forte insufficiente

 


Prefisso e suffisso dei nominativi radioamatoriali
 

Il nominativo è costituito da una parte iniziale, il prefisso, che fornisce indicazione del luogo da cui la stazione trasmette, e da una parte finale, il suffisso, che caratterizza la particolare stazione.

Il nominativo deve sempre essere comunicato ad inizio e fine trasmissione e durante il QSO (max) ogni dieci minuti, deve essere sempre scandito completo di prefisso e suffisso – è cattiva abitudine scandire solo le lettere che compongono il suffisso anche perché a motivo della suddivisione dei prefissi regionali in questi sono possibili omonimie, ad esempio per il mio nominativo IW1PUE è stato attribuito nella zona Ø lo stesso suffisso per il prefisso di quella zona, così ora esiste il mio omonimo IZØPUE.


Definizioni di uso comune per un corretto rapporto
:

QRK: Qual è l’intelligibilità dei miei segnali (o dei segnali di ...) ?  ovvero: L’intelligibilità dei vostri segnali (o dei segnali di ...) è ...

Le possibili risposte con riferimento Le possibili risposte con riferimento alla comprensibilità globale del segnale, che comprende un po’ tutti i fattori possibili sono:

1 cattiva

2 mediocre

3 abbastanza buona

4 buona

5 eccellente

Le possibili risposte con riferimento specificamente all’intensità del segnale secondo la scala SINPO/SINPFEMO, ma nell’ambito radioamatoriale di solito viene riferita la lettura dell’S-meter.

QSA: Qual è la forza dei miei segnali (o dei segnali di ...) ovvero: La forza dei vostri segnali (o dei segnali di ...) è ...

Le possibili risposte con riferimento alla forza dei segnali, secondo la scala SINPO/SINPFEMO, sono :

1 appena percettibile

2 debole

3 abbastanza buona

4 buona

5 molto buona

INDEX