la Disinfestazione

| Home Page | Schede Tecniche | Forum | Consulenze | Invia un Commento |


Argomenti Correlati

Disinfestazione

Il Tarlo

La Prevenzione

Analisi dei danni

Interventi antitarlo

Il Deterioramento

I Consolidanti

Consolidamento


Metodi a confronto

Veloxy® un metodo ecologico

Metodo a microonde C.I.A.R.T

Metodo Misya

Prodotto Fibrotar

Prodotto Complet

Prodotto Phase

Prodotto Xirein

 

 


Approfondimento

Microonde MBL

 


Link utili

MBL Solutions

C.I.A.R.T

Tarlo Stop

Siva OnLine

Veloxy

Misya

Fibrotar

Complet

 


SISTEMA A MICROONDE PER LA BONIFICA DI OPERE D'ARTE DA INFESTANTI BIOLOGICI

 
 

C.M.C. srl

Commissionaria Sistema Misya

Via Foggia, 64

72020 - Cutrofiano - Lecce

www.cmc-newtech.it

Molti oggetti in legno, carta, stoffa di interesse storico-artistico subiscono danni rilevanti, quasi sempre irreversibili, a seguito dell'attacco da parte di svariate tipologie di infestanti biologici.
Nella conservazione e recupero dei suddetti manufatti, la necessità di intervenire efficacemente con validi trattamenti di disinfestazione si propone quotidianamente in misura sempre maggiore. 
Attualmente le tecnologie utilizzate nella disinfestazione delle opere d'arte comportano grossi limiti legati ai tempi di trattamento eccessivamente lunghi, alla possibilità di danneggiamento degli oggetti trattati e soprattutto a gravi rischi di inquinamento ambientale e per la salute degli operatori. 
Nella maggior parte dei casi si ricorre alla fumigazione, ossia all'utilizzazione di biocidi gassosi estremamente tossici ed inquinanti, quali:

  • bromuro di metile

  • ossido di etilene

  • aldeide formica

Accanto alla fumigazione, attualmente si sta ricorrendo anche ai trattamenti anossici in atmosfera controllata, basati sull'uso di miscele di anidride carbonica e gas inerti (azoto, argon ed elio) che, pur non essendo altamente tossici, possono interagire con i materiali trattati (è il caso dell'anidride carbonica); tali trattamenti richiedono lunghissimi tempi di esposizione (dai 7 ai 30 giorni) ed elevati costi di approvvigionamento dei gas (vedi argon ed elio).   

Ulteriori tecnologie alternative ai metodi chimici e anossici sono quelle che si avvalgono dell'uso di mezzi fisici (raggi , raggi UV, alte e basse temperature), le cui applicazioni vengono tuttora condotte in via sperimentale, rivelandosi fino ad ora di scarsa praticità e validità.

 

IL SISTEMA MISYA
Nell'ambito della disinfestazione, risulta ormai di estrema necessità far riferimento a tecnologie innovative che abbiano costi di gestione minori e che risultino prive di pericoli per l'ambiente e gli operatori.
Basandoci su tali considerazioni e sul nostro oramai consolidato "know how" nel campo delle tecnologie alle microonde e delle schermature elettromagnetiche alle radio frequenze, abbiamo deciso di realizzare un dispositivo col quale attivare la disinfestazione da infestanti biologici, garantendo tempi di trattamento brevissimi, un impatto ambientale nullo ed una completa efficacia.
La nostra idea è scaturita dall'osservazione che molte forme biologiche non sopravvivono oltre una certa temperatura, detta "temperatura letale", che per molti insetti xilofagi cade nel range di 53-55°C, mentre per le muffe ed i funghi va dai 65 ai 70 °C. 

 

Il nostro dispositivo è un sistema di disinfestazione alla frequenza delle microonde che sfrutta l'effetto della termalizzazione dell'energia elettromagnetica per scaldare le forme biologiche infestanti gli oggetti d'arte al di sopra della loro temperatura letale.
Dal punto di vista tecnico-scientifico è stato realizzato un apparato che permette di indurre all'interno dell'oggetto da trattare, di qualsiasi forma esso sia, e, in particolar modo negli agenti infestanti, una distribuzione di temperatura uniforme tale da garantire che:

  • gli organismi o i microrganismi biodeteriogeni vengano portati a temperature superiori a quelle per loro letali,

  • la temperatura raggiunta dall'oggetto e le sue variazioni spaziali non comportino deformazioni e sforzi tali da comprometterne l'integrità.

Questa tecnologia può essere applicata a manufatti di interesse storico-artistico realizzati in:

  • legno (mobili, cornici, strumenti musicali, etc.);

  • carta (libri, documenti d'archivio, etc.);

  • stoffa (tappeti, arazzi, tele dipinte, etc.).

generalmente soggetti all'attacco di:

  • insetti (tarli)

  • muffe

  • funghi

LA TECNOLOGIA DEL SISTEMA MISYA

Il sistema di disinfestazione MISYA è costituito da una cavità metallica schermata, in cui vengono inseriti gli oggetti da disinfestare. 
In tale ambiente viene immessa, attraverso opportune aperture nelle pareti, energia elettromagnetica alla frequenza delle microonde la cui propagazione all'interno della cavità è controllata in maniera tale da ottenere una distribuzione di potenza uniforme nella regione di spazio in cui sono disposti gli oggetti da trattare.
Le onde elettromagnetiche inducono un effetto di riscaldamento nelle forme biologiche infestanti (in quanto costituite per buona parte da acqua) senza avere effetti termici rilevanti sui materiali di cui è composto l'oggetto artistico a causa delle differenti caratteristiche dielettriche e delle poco significative percentuali di acqua in essi presenti. 

()

L'energia alle frequenza delle microonde è generata esternamente alla camera di disinfestazione mediante uno o più generatori la cui potenza è controllata con continuità al fine di raggiungere la temperatura letale delle forme biologiche infestanti nei diversi oggetti. Durante il trattamento la temperatura dell'oggetto è monitorata con sensori termici all'infrarosso, in modo da effettuare un adeguato controllo dell'azione selettiva del riscaldamento.

 

I VANTAGGI DEL SISTEMA MISYA 

  • completa efficacia della disinfestazione, qualunque sia lo stadio vitale dell'agente biotico;

  • rapidità del trattamento, dell'ordine di 3-6 minuti

  • salvaguardia per gli operatori e l'ambiente 

  • minimizzazione dei rischi di danneggiamento dei manufatti trattati

  • poliedricità del trattamento, efficace su svariati materiali

  • totale assenza di residui tossici generati dal trattamento

  • possibilità di recupero dell'oggetto immediatamente dopo la disinfestazione, non essendovi persistenza di energia elettromagnetica alla fine del trattamento.

 

ASSENZA DI INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

La totale assenza di inquinamento elettromagnetico è garantita dagli effetti altamente schermanti della camera, strutturata in modo tale che l'energia a microonde rimanga confinata all'interno del dispositivo.
In condizioni di funzionamento si riscontrano all'esterno del sistema livelli di campo elettromagnetico molto al di sotto della soglia di 6 V/m imposta dal D.M. 381/98.
Questo garantisce l'assoluta incolumità degli operatori addetti al funzionamento del dispositivo e l'assenza di qualsiasi rischio di inquinamento elettromagnetico.


| Home Page | Schede Tecniche | Forum | Consulenze | Invia un Commento |

Ultimo Aggiornamento: 29/03/09.