Home indice attacco armamenti stampa il file

F-117A STEALTH

L'F-117 può raggiungere il suo obbiettivo rendendosi invisibile ai sistemi radar terrestri e dei caccia. I suoi motori possono ingannare i sistemi di puntamento a ricerca calorica. E' stato il primo aereo ad adottare la tecnologia Stealth, che rimane, per ora, prerogativa delle forze aeree USA, e coperta da assoluto segreto militare. Il progetto, unico nel suo genere, conferisce al velivolo capacità di combattimento eccezionali. Con le dimensioni simili a quelle di un F-15 Eagle, questo aereo è spinto da due General Electric F404 turbofan ed è dotato di un quadruplo ed esuberante sistema di volo fly-by-wire. Rifornibile in volo, supporta gli impegni politici U.S.A. nel mondo ed è un deterrente delle forze militari americane. L'F-117A può impiegare diversi tipi di armamenti, è equipaggiato con sofisticati sistemi di navigazione e attacco inclusi nell'avionica digitale che incrementano la capacità di riuscita delle missioni, riducendo il lavoro del pilota. Piani dettagliati di missione contro obbiettivi altamente difesi sono sviluppati da un sistema automatico di pianificazione missioni, specialmente studiato per le capacità uniche dell'F-117.

La produzione dell'F-117A fu decisa nel 1978 con un appalto aggiudicato a Lockheed Advanced Development Projects, la "Skunk Works," di Burbank, California. Il primo velivolo volò sui cieli del Nevada per i test di autonomia il 18 giugno 1981, solo 31 mesi dopo fu decisa la produzione in serie. La direzione aerodinamica curata da Aeronautical Systems Center, Base Aerea di Wright-Patterson, Ohio, ha coniugato il simultaneo sviluppo della tecnologia di penetrazione stealth e il processo produttivo, per mettere in campo in maniera rapida il velivolo. Il livello di manutenzione è comparabile a quello di altri aerei tattici di stessa complessità. Dal punto di vista logistico è supportato dall'Air Logistics Center di Sacramento, presso la Base Aerea McClellan in California. L'F-117 è continuamente aggiornato attraverso un programma per sistemi d'arma situato all'USAF Plant 42 di Palmdale in California. Il primo F-117A è stato consegnato nel 1982, e l'ultima consegna risale all'estate del 1990, in questo intervallo di tempo sono stati consegnati all'Air Force 59 velivoli, cinque ulteriori esemplari restano a disposizione di Lockheed-Martin per le prove sperimentali. Il 4450° Gruppo Tattico, unica unità di F-117A (ora 49° Stormo da Combattimento, Base Aerea di Holloman, N.M.), ha ultimato i test di idoneità  nell'ottobre 1983. Il primo F-117A è entrato in azione nel dicembre 1989 durante l'operazione "Giusta Causa" a Panama.

Durante l'Operazione Desert Storm, nel 1991, gli F-117A schierati erano soltanto 36, pari al 2% delle forze aeree totali che ammontavano a 1.900 velivoli tra caccia e bombardieri. Gli F-117 hanno effettuato in Iraq approssimativamente 1.300 sortite e colpito 1.600 obbiettivi strategici sganciando oltre 2.000 tonnellate di bombe in 6.900 ore di volo. E' stato l'unico aereo della coalizione occidentale ad operare bombardamenti nel centro di Baghdad. La città era difesa da oltre 3.000 batterie antiaeree, e 60 postazioni di missili terra-aria, ma a dispetto di questo scudo impenetrabile, gli Nighthawk sono riusciti a portare a termine le missioni nella città e in tutto il paese. Lo stealth che è ricoperto con materiali radar-assorbenti segretissimi ha operato in Iraq e Kuwait impunemente senza riportare nessun danno dal fuoco nemico. L'F-117A, che normalmente trasporta due GBU-27 LG da 2.000 lb ha distrutto e danneggiato centrali elettriche irachene, complessi militari, infrastrutture per comunicazioni, centri di operazione di difesa aerea, aeroporti, bunker di munizioni, e siti di produzione di armi chimiche, biologiche e nucleari. Dal dislocamento nella Base Aerea di Holloman nel 1992, l'F-117A e il personale del 49° Stormo da Combattimento, sono stati schierati nel sudovest Asiatico più di una volta. Nel loro primo viaggio gli F-117 hanno volato ininterrottamente da Holloman al Kuwait, un volo di circa 18,5 ore, un record ancora oggi imbattuto. Nel 1999, 24 velivoli F-117A sono stati stanziati nella Base Aerea di Aviano, in Italia, e nella BA Spangdahlem, in Germania, a supporto delle Forze Alleate NATO. Il 24 marzo 1999 gli F-117 hanno guidato il primo attacco alleato in Iugoslavia effettuando in totale 400 sortite. Durante i primi due attacchi notturni, le truppe alleate dal cielo e dal mare, hanno colpito 90 obbiettivi in tutta la Iugoslavia e in Kosovo. Gli F-117 Nighthawk del 8° Forza di Spedizione Squadrone da caccia della BA di Holloman hanno partecipato ai bombardamenti aerei contro obbiettivi nei Balcani durante le operazioni della NATO. Il 27 marzo 1999 un F-117 è stato abbattuto nei cieli della Iugoslavia. Un team di ricerca e soccorso ha effettuato il recupero del pilota e, diverse ore dopo, i resti del velivolo sono stati portati fuori da Belgrado. Il 01 aprile 1999, il Segretario alla Difesa William Cohen decise l'invio di altri 12 aerei F-117 a supporto delle operazioni della NATO per un totale di 24 velivoli che hanno partecipato al conflitto.

Immagini dell'F-117 caduto in Serbia 

Il programma F-117A ha dimostrato qualità di affidabilità e durata dei velivoli stealth, rivoluzionando le tecniche di guerra con l'introduzione della tecnologia "invisibile" nelle operazioni aeree. La Lockheed-Martin supporta il progetto F-117 attraverso il contratto denominato "Total System Performance Responsibility". L'Air Force sta pensando oggi di ritirare i velivoli Nighthawk dopo il 2018.

SCHEDA TECNICA

Tipo: velivolo per attacco al suolo
Origine: USA  
Fabbricazione: Lockheed Aeronautical Systems Co.
Equipaggio: 1
Primo volo: 1981
Entrata in servizio: 1982
Ali: a delta
Coda: a doppia V
Motori: n° 2 F404-GE-F1D2 tipo Turbofan senza postbruciatore
Lunghezza: 19,4 m
Apertura alare: 13,2 m
Altezza: 3,9 m
Superficie alare: nd
Peso a vuoto: 13.607 kg
Peso massimo: 23.814 kg
Carburante interno: nd
Serbatoi supplementari: no
Rifornimento in volo: si
Carico interno: 2.267 kg
Distanza di trasporto: 2.220 km

Raggio di combattimento: 1.063 km

Velocità max: subsonica 1.037 km/h
Velocità s.l.m.: nd
Altitudine di volo utile: nd
Sistema radar: nd
Armi in stive interne: 2 MK-84 2000 lb, 2 GBU-10 Paveway II, 2 GBU-12 Paveway II, 2 GBU-27 Paveway III, 2 BLU-109, 2 WCMD, 2 Mark 61
Velivoli similari: nd
Paesi utilizzatori: U.S.A.
Inventario: forze attive 55
Costo unitario: 45 milioni di dollari

 

Iraqi Freedom - nuove EGBU-27

CERCA NEL SITO

Last Update 09/08/2004

**********FINE PAGINA