IL LAVANDETO DI ASSISI
Via dei laghetti, 15
06088 Castelnuovo di Assisi (PG)
Partita iva: 02702760543
Tel. 075 8043207 328 6482716
E-mail: Illavandeto@alice.it
La repubblica di Napoli


28 aprile 2007

Giardini, camelie e orchidee a Salerno lo spettacolo dei fiori
Festa no stop: Mostra della Minerva e Fiera del Crocifisso
DI ANNALISA LUALDI

"CittÓ della domenica" invita alla festa pi¨ lunga e intensa di Salerno. Nel centro storico due gli eventi: "La mostra della Minerva" e "La Fiera del Crocifisso ritrovato". S┤inaugura oggi alle 10, in Villa comunale, con la presenza del sindaco Vincenzo De Luca la mostra di fiori e piante rare. Il nome rievoca il trecentesco giardino della Minerva di Salerno, primo orto botanico d┤Europa. La prestigiosa rassegna, giunta alla settima edizione, Ŕ organizzata dal Comune e dall┤associazione Hortus Magnus, presidente Annamaria Cammarano. Collaborano Caterina Lamberti, Maria Gentile, Rosanna Pugliese, Valeria Galli, Anna Jannone e Clotilde Baccari.
Un tripudio di colori e profumi accoglierÓ i visitatori tra i viali della Villa. Stand di oltre 50 espositori, centinaia le varietÓ ed essenze provenienti da ogni parte d┤Italia: da quelle aromatiche del Lavandeto di Assisi alle rose antiche di Carmine Palmese; dalle orchidee selvatiche del Museo della Valle delle Orchidee e delle antiche coltivazioni di Sassanoalle celebri "Camelie del Generale" di Velletri. Ed ancora i bonsai, i bamb¨ di Verde bamb¨; le piante succulente dell┤Orto Botanico di Napoli; i gelsomini da collezione dei vivai del Valentino; le ninfee, i fior di loto e le piante palustri di Eta Beta; e i sassi, l┤aloe e le radici di Maria Maddalena Vertuccio. Oltre cento varietÓ tra piante del Mediterraneo ed esemplari dei paesi tropicali. Ma anche arredi da giardino ed esemplari dei paesi tropicali; vasi e terrecotte di Caltagirone, pietra lavica smaltata, cappelli e borse di paglia artigianali, scatole realizzate a mano con materiali ecologici e naturali. Domani il clou della manifestazione che propone un ricco programma di iniziative no-stop. Si comincia alle 10.30 con la visita guidata, a cura dell┤associazione Erchemperto, "Sulle tracce dei Longobardi" nell┤antico e suggestivo centro storico: dal quartiere dei Barbuti alle chiese di San Pietro a Corte e Santa Maria della Lama; con le dimostrazioni di intaglio artistico di ortaggi, dÚcoupage e composizione floreale. E alle degustazioni di fiori da utilizzare in cucina come i rosoli, le marmellate e i dolci alle rose. Nelle stesse giornate la spettacolare "Fiera del Crocifisso", nata intorno alla leggenda del mago Barliario che costruý l┤acquedotto della cittÓ medievale in una sola notte. Da oggi, alle 18, al primo maggio si potranno visitare una ventina di siti storici dove eccezionalmente si terranno spettacoli musicali, mostre di artigianato e degustazioni di prodotti tipici.