"Se è vero che ci sta il Cristo, io non lo so, guardi…"

La scena si svolge alla Procura di Roma l'11 giugno 1997.

 

LS = Pubblico Ministero Carlo La Speranza
ORM = Pubblico Ministero Italo Ormanni
ALL = Gabriella Alletto
DI MAURO = Ispettore Luigi Di Mauro, cognato della Signora Alletto.
LINDA = segretaria del PM

PRIMA VIDEOCASSETTA

GABRIELLA ALLETTO E LUIGI DI MAURO, SOLI

[…]

ore 15.47

ALL Io non ce stavo là dentro Gi'… te lo giuro sulla testa dei miei figli, ha sbagliato la Lipari…
DI MAURO E tu dove stavi?
ALL Stavo nella quattro…
DI MAURO Con chi stavi?
ALL Da sola… a fare un fax, che la Lipari lo può di'… io ci ho anche le prove che ho fatto il fax….

[…]

ALL Apposta che, quando io sono arrivata, la portavano via con l'ambulanza la ragazza… Perché quella c'è stata venti minuti per terra
DI MAURO E forse… forse sei arrivata dopo là… ti ha visto dopo a te nella stanza sei
[squilli di telefono]
ALL Non mi ha visto… Non ci sono proprio andata Gi'… Non ci sono proprio andata… Questa bisogna che sta attenta a come parla… Eh! Ma che ci ha le allucinazioni… Sono andata nella quattro che è di fronte… per fare 'sto lavoro del fax… il fax non è partito, io so' stata tre volte a provare a fare quel…

[…]

DI MAURO Tu guarda, la minima cosa che potrebbe essere significante, se tu hai visto quelli nella stanza che se stavano là, chi erano?!
ALL Gino, non l'ho visto… Non ci so' proprio entrata Gi'… Ma come lo devo di', fino allo sfinimento…?
DI MAURO Eh… non ci sei stata… Come faccio… E lui….
ALL Io non ci sono stata… Non ci sono proprio entrata…

[…]

ALL Io… io sono matematicamente sicura che non ci sono entrata, matematicamente sicura… al cento per cento… eh!

[…]

[ENTRANO LINDA E LA SPERANZA CON LA TOGA]

[…]

[ESCE LINDA]

[…]

ORE 16.03

LS Se lei in qualche modo ha paura di qualcosa, o se lei ha…, io la posso aiutare in tutto, le do la mia parola d'onore, la posso aiutare in tutto quello che lei vuole, e per tutto intendo tutto, l'ispettore ha già capito bene
DI MAURO Sì, sì, per carità
LS Per il suo posto non deve avere nessun tipo di problema, non deve avere... L'importante è capire perché, al punto in cui stiamo, Un discorso che da una parte c'è chi la vuole arrestare: ma questa nega, ci sono due persone che... da una parte ci sto io e dico: no, per me questa è e rimane una testimone, perché comunque io sono certo che non ha sparato. A me di un favoreggiatore non me, nun me ne... Esiste anche un concorso morale nel... ma posso mai?
DI MAURO Sì, sì, come no!

[…]

LS Insomma, in quella, lì, ci avete avuto qualcuno molto, qualche bravo ragazzo, no? Che si è messo a fa' il cretino. Ora, è talmente un bravo ragazzo, che se fosse, se fosse stato un povero Cristo, a quest'ora già lo avevano, avevano detto chi era, no? Ora, lì ce sta una volontà de coprirlo. Perché, non lo copre lei? Ma gli altri? Perché qui ce ne sono altri tre o quattro, cioè dico
DI MAURO E che minchia c'ha, dico, per coprirlo?
ALL No, no, non c'è nessuna, né amicizie...
LS Perché non lo copre lei, dico, ma ce ne stanno tre quattro e tutti quanti, ma tutti quanti, fanno una difesa che è diversa dalla sua. Mentre lei dice: "No, io assolutamente non c'ero", gli altri: "Ma sì...", più intelligente, più intelligente, no?
ALL Ma la mia è la verità. Sarà testardaggine

[…]

ORE 16.12

LS Andate da un avvocato, fate quello che volete, parlate insomma, i miei calcoli sono questi, io non so più come…, il mio interesse…, come il suo interesse…
DI MAURO E perché? Io ce l'ho detto de...
LS Infatti. E' quello di ridimensionarla questa cosa. Perché qua rimane in piedi un omicidio doloso, un omicidio doloso fatto a una ragazza. Fra il capo della polizia, a scendere, qualcuno vogliono trovare questi [SQUILLA IL TELEFONO] Pronto? Sì, arrivo subito. Quindi voi parlate con un avvocato, avete sentito quello che vi ho detto io? Già è tardi, lo conoscerà? E' tardi, però, dice: "La situazione è questa, ma come dobbiamo fare, come non dobbiamo fare?". Io adesso scrivo due righe, perché scrivo due righe? Perché, come giustifico la presenza? Faccio due righe anche per lei, non so, scriverò qualche cosa, un motivo per la sua presenza qui

[LA SPERANZA ESCE]

[…]

ORE 17.56

[…]

DI MAURO Loro non vogliono che casca… il processo… Magari che poi non c'entrano, invece se uno dice no, stavano là quella se… quel giorno. Antonio… ci dovevano essere iddu, iddu, iddu e iddu stavano dentro, c'ero pure io e c'erano questo, questo, questo e questo… insieme a tu… ma c'eri tu? Questo, questo e questo… quello la va a chiamare la… la… Lipari, capito!? come si chiama Lipari?
ALL Lipari
DI MAURO Lipari, Romano no, chi era quell'altro…?
ALL Ferraro
DI MAURO Ferraro
ALL Liparota
DI MAURO Liparota e quell'altro che non si sa il nome, giusto?! E tu, che dovevi stare in quella stanza…
ALL mhm!

[…]

ORE 18.02

DI MAURO Per me.. una fatalità è stata, una fatalità 'sta cosa, c'è scappato il colpo è andato a finì
ALL Bisognerebbe sapere chi è quell'altro oltre a Ferraro…

[…]

[ORE 18.09: ENTRA LA SPERANZA]

[…]

LS Il problema è questo: noi questo caso lo dobbiamo chiudere, e lo chiuderemo. Però una cosa è chiuderlo con lei da una parte, o chiuderlo con lei dall'altra parte
ALL Uhm!
LS La cosa assurda è che ci sono, io non so, ci sono più prove nei suoi confronti che nei confronti degli altri, perché noi...
ALL Prove a sfavore mio? O...
LS A sfavore

[…]

LS Ora, se invece, tanto guardi, noi più o meno abbiamo capito, no? Più o meno chi può esse stato, perché lì…
ALL Uhm!
LS So' quelli... Se poi, oltretutto, una volta che questi se vedono contestata una cosa e capiscono che, raccontando i fatti come stanno…
ALL Ah
LS Ne possono anche uscire, e ci raccontano pure altre cose, cioè lei poi la cappottano completamente, no?
ALL Sì, sì
LS Non è per... Io non voglio, però, si rende conto, insomma, no? Se pure quello dice: "Vabbè, ma in fondo io esco, perché si tratta di un omicidio colposo", chi lo tiene dentro? Per omicidio colposo non si arresta più nessuno!

[…]

LS Tanto noi possiamo provarlo a fa' questo gioco, lo sa perché? Perché questo non è che deve confessà di avere ammazzato la madre, questo deve solo confessà, questo lo sa: "Vabbè, sono scemo", no? Quindi lui rischia poco. Quando alla fine, quando se vede un attimino stretto, dice: "Vabbè, pazienza". E nun rischia manco quanto rischia lei, perché, stavo dicendo all'ispettore, che mentre per lei c'è una condanna penale, la sua amministrazione non è obbligata a cacciarla, anche se è definitiva, no? Se lei viene condannata perché ruba, no? Lì dentro lei prende e ruba le cose. Nel senso: va da loro e ruba i portafogli del professor Romano, il professor Romano la denuncia e viene condannata a du' anni, quello che è, la pubblica amministrazione può dire: "Vabbè, io me la tengo".
ALL Uhm.
LS Nel caso invece che viene accertato che questa cosa continua a andà avanti, che lei allora, quando non era, non era così come dicono loro… De invalidi allora non ce n'era più nessuno, io lo so perché lì davanti su 10.000 che ce ne stanno de invalidi, ne so' risultati 1.000. Automaticamente gli viene, gli viene automaticamente tutto annullato. E' come se io, stavo spiegando all'ispettore, mettiamo che io a un esame invece di farmi mettere 24, in giurisprudenza però - oh, c'è stato un caso, se lo ricorda di quello lì?
DI MAURO Sì, c'è stato un caso
LS Allora gli faccio: "Senti, te do 500.000, 800.000, fammi passa' procedura civile che qua st'esami non se passano manco con le cannonate. E quello dice: "Vabbè, te lo faccio passare". Io poi divento magistrato, o divento commissario, un giorno esce fuori quello e mi dice: "Sì, io confesso, ho fatto tutto perché passasse". Automaticamente, io è come se nun me fossi laureato
ALL Certo
LS E quindi non potevo fare il concorso in magistratura, e quindi, e quindi automaticamente me casca tutto.
ALL Così è per me, lei dice
LS Nun dico, io, non è che lo dico io…
ALL Sì, sì, io...
LS Solamente che se sta cosa si chiude in qualche modo, la chiudiamo.
ALL Uhm.
LS Io non c'ho questa mentalità perversa de farle perdere il lavoro, de manda' tutto quanto avanti per forza, e di mandare tutto quanto alla sua amministrazione.

[…]

ORE 18.15

DI MAURO Scusi, ma...
LS Una cosa è che io devo fa' un processo che io c'ho quello, più quello, più quell'altro…
DI MAURO E' aperto il processo [inc.], te l'ho detto
LS Un'altra... Poi alla fine di questo processo io magari rischierò, rischio, di non vedere condannata quella persona, ma sicuramente a lei la condannano, con queste, con queste prove lei per me... Perché purtroppo, vai a smontare una Lipari, vai a smonta', vai a, cioè si rende conto? La Lipari ha litigato…
ALL Mio padre ha fatto quarant'anni de hangar, cioè queste persone…
LS Ha litigato, che gli possiamo dì? Come la, ma come la smonti?
ALL A mio padre, che, cioè, a lei per carità…
LS Ma come la smonti alla Lipari, cioè? Che gli dici, che è una falsa testimonianza? E perché? E per quale motivo questa deve dì il falso? Perché deve dì che lei stava lì dentro, se lei non ce stava?
ALL E perché devono dì che io c'ero quando non c'ero?

[…]

[ORE 18.24: ENTRA ORMANNI]

ORM Dottor La Speranza
LS Dottor Ormanni, la signora Alletto

[…]

[LA SPERANZA ESCE]

[…]

ORM Allora, come la mettiamo? Ci sono quattro testimoni che dicono che lei dove dice di essere non c'era ... Ci sono quattro, non uno, quattro testimoni che dicono: primo, che lei non era in sala fax; secondo, che non era in segreteria. Allora, se lei non è in sala fax, se non è in segreteria, dove fino adesso lei dice di essere stata, finisce che quello che dice la Lipari, cioè che lei stava in sala assistenti, è vero. Allora, se lei sta in sala assistenti, i casi sono due: o lei è responsabile di omicidio, o lei è responsabile di favoreggiamento personale, non si scappa. Chiaro? Non ci sono altre strade. Suo cognato, che è uno della matricola, capisce questa cose al volo... Glielo dica.
DI MAURO Eh, gliel'ho detto

[ORMANNI ESCE]

ORE 18.34

DI MAURO Ti arrestano, Gabriè… Poi non ti puoi… Questi… Ancora ci abbiamo il tempo per poter… dialogare, questi domani dice… non vale più… chiudono proprio il verbale e… ti devi mettere l'avvocato e ti devi mettere tutto, così sei informata sui fatti… eh… Ci vuole l'avvocato, si parla di omicidio, oh! e… i codici per omicidio so' sempre anni, eh! Non sta' a copri'… Ma se c'è da coprire qualcuno non coprire a nessuno, questi qua si ammazzassero, chiunque sia si ammazzasse da solo, fottitene cognata, ci hai i ragazzini, ci hai casa… Ci dici: stavo con l'amico… stavo con quello e … sti' cazzi, tanto… fregatene di tutto, però la cosa più importante… è chiudere 'sta pratica, Gabriella… Perché questa… questa… il consigliere ha parlato chiaro, eh! Lo vedono che ci sei, cioè… o è colposo o è omicidio, se è omicidio e… so' cazzi… buttano le chiavi, eh! Pure quelli per favoreggiamento buttano le chiavi, c'è l'arresto obbligatorio per il favoreggiamento nell'omicidio, eh! [breve pausa]… Ti fa male la testa?
ALL Non ce la faccio più!
DI MAURO Non ce la fai più… Mo' ritornano fra poco, questo era un attimo di riflessione, prendi un po' di fiato… Vedi che ci hanno lasciati soli!

[ORE 18.37: ENTRA LA SPERANZA]

[…]

LS Io le posso dire, Signora, che la posso aiutare...
DI MAURO Gliel'ho detto pure io
LS E l'aiuterò, l'aiuterò anche contro il volere di chiunque.... lei però deve pensà una cosa, signora, che prima di ogni altra cosa ci so' due figli....
DI MAURO E c'è tuo marito, magari dice...
LS Se lei alcune cose ha vergogna di dirle, noi le possiamo anche…
DI MAURO Omettere
LS Ecco
DI MAURO Eh, pure quello ci ho detto, se c'è un amico, se c'è una minchia...
LS Se c'è qualche cosa, non si deve preoccupare di questo, perché noi, gliel'ho detto, la tuteleremo sotto ogni aspetto. Le sto dicendo: non si preoccupi per il posto di lavoro, non si preoccupi per suo marito, non si preoccupi per suo figlio, non si preoccupi per Romano, non si preoccupi per nessuno. Lei mi dica la verità, poi io la aggiusto nella maniera in cui lei la vuole. Però noi qui a questo, a questi qui non possiamo continua' a coprire sta gente qui: Liparota, Ferraro...

[…]

LS Non la tocca nessuno, la tuteleremo in tutti i modi, le ho messo qui vicino suo cognato…
DI MAURO No, ma lo vado a pigliare io [inc.] se qualcuno l'ha minacciata!
LS Ma l'ho ripesc... suo cognato l'ho ripescato io, che nessuno lo voleva, lo voleva prendere: sono disposto a fargli un encomio scritto a suo cognato, per quest'opera che sta facendo, quindi ne avrà anche un vantaggio personale, con grande dispiacere di...
DI MAURO Di qualcun altro

[…]

LS Stia calma... tanto, guardi...
DI MAURO Il dottore, guarda, ci ha detto una cosa importante. Un attimo di silenzio. Possiamo ritornare…, ci…, lo telefoniamo: "Dottore, guardi, siamo... possiamo venire domani a disturbarla?". Ce ne torniamo con comodo, ti vuoi un pochettino rilassare, domani, dopodomani, ci veniamo a parlare...
ALL No, perché io non dormo, Gi', io non sto tranquilla.
DI MAURO E che cazzo vuoi! Ehm, scusi, non stai tranquilla: però, non stai tranquilla, però è meglio che ci leviamo l'affare de mezzo.
ALL Ma te pare che... Io non me potrei... io non potrei fa' questo: ma io devo essere persona leale o una persona sleale, Gino?
DI MAURO Ahò, quando ci so' sti reati qua, devi essere sleale, chi è che ha fatto il male lu paga, non me ne frega niente a me.
ALL Ma se io non l'ho visto quello che l'ha fatto, Gi'! [PIANGE]
DI MAURO Ma magari hai sentito qualche cosa, eh, non è importante che tu l'hai visto materialmente, ma tu magari hai sentito…
LS Cioè, non ha capito che lei è messa male, è messa peggio de quello che ha sparato.
DI MAURO Di quello che ha sparato, non hai capito che ha detto il consigliere?
LS Ecco perché io volevo l'avvocato, capito perché? Quando mi ha detto Belfiore: "Questi vogliono veni' con l'avvocato"... Meglio! Perché se viene con l'avvocato, l'avvocato lo capisce meglio.

[…]

LS Perché a un certo punto io dico: questi sono gli elementi che noi c'abbiamo, qui la polizia non riusciamo più a tenerla perché sta spingendo: e c'è il capo della polizia e c'è il questore, e bisogna concluderla 'sta storia... e stiamo... e io so' un perditempo, perché sto qua ancora a parlare con lei... io sono un perditempo... sono quello che sono considerato quello che vuole frenare le cose, sto frenando le indagini, sto facendo tutto questo... quando tutto è già chiaro... io sono quello che sta perdendo tempo…
DI MAURO Comunque tu, non ci sei stata tu… materialmente visto, però può anche darsi che hai sentito qualche cosa, qualche collega...
LS Ma io non so come si possa ricostruire alternativamente, l'unica alternativa, guardi, io posso dire questo: qui nessuno la crede... parliamoci chiaro, no? Allora, io posso solo dire questo, signora: riusciamo a trovare una verità alternativa che ci incastri questi, questi che stavano qui dentro, e allora noi ci possiamo dimenticare di questa storia... cioè, mi posso anche dimenticare perché dico: vabbè, a me che me ne frega se c'erano o non c'erano, tanto vale, tanto vale... ecco, ho trovato la pistola, ho trovato questo, m'ha confessato, a me della, della Alletto nun me ne importa assolutamente più nulla.
DI MAURO E' questo il discorso.
LS C'era, non c'era, dove lavorava, dove non lavorava, non mi interessa... Ma io che tempo le do qua? Io sto facendo una corsa contro il tempo, sto litigando con tutti, e sto litigando con la polizia, ha visto l'aggiunto, è venuto qui che c'aveva...
DI MAURO Sì, sì, sì, sì, è lui che mi ha portato là...
LS Perché, perché... dice che io sto perdendo tempo, perché a un certo punto sto a chiacchierare inutilmente... perché tanto a un certo punto lei non me lo dirà mai, perché tanto siete tutti quanti legati, perché lì non è un favoreggiamento, è un omicidio, perché, se no, non l'avreste presa con questa... se fosse un semplice favoreggiamento, lei avrebbe parlato già da…, da due ore, quindi se lei non parla è sicuramente perché sta, stanno tutti d'accordo... Io, me sembra una cosa strana, ma non gli posso manco dà torto, perché di legge ne capisce più di me perché c'ha un'anzianità che ne ha fatti tantissimi…Il GIP è d'accordo, so' tutti d'accordo… L'unico stronzo - scusi la parola - so' rimasto io che ancora penso di risolverla così, ma io quanto... cioè, a un certo punto, fino a che punto la posso, la posso...

[…]

LS Lì ci sta tutta la Digos e tutta la Squadra Mobile...
DI MAURO Che sta fremendo.
LS Che sono un mese che stanno su questa cosa e non ce la fanno più, e ci stanno accusando, anzi mi stanno accusando, di avere rallentato le indagini, perché come vede ancora arresti non se ne sono stati fatti.
DI MAURO [inc.]
LS Ma quando li ferma tutta 'sta, 'sta gente, che so' partiti per sta cosa qui?
DI MAURO No, no ma prima delle ferie, questi devono concludere prima delle ferie, eh! Poi ci sono le vacanze, e... se no cominciano le ferie... Perciò prima che finiscono…

[…]

[ORE 18.45: LA SPERANZA ESCE]

ALL Eh!, Gino…
DI MAURO E perché ti ha messo… messo a te?
ALL La Lipari?
DI MAURO Eh! Oh! Lei ha fatto il nome tuo.
ALL Gino, io ti giuro, te lo giuro sui miei ragazzini!
DI MAURO Eh! Ha fatto il nome tuo, oh! C'è poco da fare… Eh… Hai letto pure il verbale…
ALL Ma io non lo so, Gi'…

[…]

ALL Gino, non… Gino, non ce stavo… Gin… Me credi, Gi'?
DI MAURO Io ti posso pure crede… Però le carte, gioia mia…. Questi, hai visto che hanno detto… Io posso pure crederti… Perché… Dove stavi, avanti!… Dalle quattro alle sei e… di fronte…
ALL Eh…
DI MAURO O hai sentito le cose e ti sei precipitata a andare nell'altra stanza?
ALL E no… Non si è sentito, Gi'!

[…]

[ORE 18.53: ENTRA ORMANNI]

[…]

ORE 19.01

ORM Perché io posso capire che lei può voler coprire qualcuno, ma se lei insiste in questa situazione, non sta coprendo qualcuno, sta coprendo se stessa.
DI MAURO Pare che l'hai fatto tu, pare che hai sparato tu.
ORM Significa che l'omicidio l'ha fatto lei. Se lei si ostina a non dire la verità significa che, contro la verità, c'è la condanna a 24 anni di reclusione, per cui lei preferisce dire la bugia. Il che significa che l'omicidio l'ha fatto lei. Questa è la linea della, del pubblico ministero, perché le carte queste sono.
DI MAURO Eh, prima questo ci ho detto io, le carte eh parlano chiaro! Ti hanno visto 3 persone, 4 persone, tu non riesci a giustificarti...
ORM Allora, come la mettiamo?
DI MAURO Tu non riesci a giustificarti, se qui gli altri... la professoressa ti inchioda a te

[LA ALLETTO PIANGE]

ORM Vabbè, allora signora, non è stata lei: chi è stato?
ALL Guardi che, che Liparota e la Lipari avessero nominato me quel giorno, mi era assolutamente nuovo, l'ho saputo oggi.
ORM Signora, la domanda è un'altra.
ALL Eh
ORM Non è stata lei: chi è stato?
ALL Io non lo so. Io sinceramente non lo so
ORM Continua a non saperlo, e continua a dire che non stava in sala assistenti, va bene?
ALL Ma che... a me me prenderanno pe' scema, pe' fissata a me...
ORM No, la prendere... la prenderemo per omicida!
ALL Io non lo so quello che devo fa'
ORM La prenderemo per omicida
ALL Non lo so più quello che devo fa' [PIANGE]
ORM Deve dire la verità
DI MAURO Non devi coprire a nessuno, non devi coprire a nessuno
ORM Deve dire la verità, deve dire la verità
ALL Non lo so, Gino...
DI MAURO Eh, non lo sai, le carte sono contro di te.
ALL Lo so, ma io non ci stavo.

[LA ALLETTO PIANGE]

ORM Vabbè, facciamo le cose regolari...
DI MAURO Sì.

[ORE 19.04: DI MAURO ESCE]

ORM Allora, signora, ho due figli io come ha due figli lei, quindi... I figli miei sono un po' più grandi perché [inc.] sono più vecchio di lei, purtroppo...

[LA ALLETTO PIANGE]

ORM Vuole risolvere questa sua personale situazione?
ALL Io la ringrazio tanto, la ringrazio per tutto quello che state cercando de fa' per me... per aiutarmi, per... Dio mio...
ORM Ma adesso soltanto lei può aiutare se stessa.

[LA ALLETTO PIANGE]

ORM Tutte le possibilità... Ah, forza, si faccia coraggio...
ALL Lei aspetta qualche cosa da me di concreto, ma come faccio che lei nun...
ORM Ma guardi che... sulla concretezza, lasci giudicare a noi
ALL Cioè io, io di concreto dico, dico qualche cosa che veramente s'è visto, perché se io vedo una persona fare un gesto, una cosa, io se la vedo la vedo, ma se non la vedo, io che faccio?
ORM Vabbè, non l'ha vista.
ALL Ma che faccio io?
ORM Lasci stare, non l'ha vista, non l'ha vista. L'ha vista dopo. Chi era questa persona?
ALL Ma dopo, appena... appena fatto... cioè...
ORM Lei non lo sa. Lei non lo sa. Perché in quel momento lei non lo sapeva, lei non sa che cosa è successo: è entrata in questa stanza e ha visto chi?
ALL Oh, Dio mio! Come, come non mi crederete, come non mi crederete, perché io non ce so' entrata lì dentro, ma come lo devo di'? Come lo devo dire? Io, io guardi, va a fini' che m'ammazzo per questa storia.
ORM No, ma che esagerazione!
ALL Non campo più! Dio mio! [PIANGE]

[…]

ORE 19.16

ORM Esatto, perché per quanto riguarda lei, ci sono 4 testimoni, che il collega le ha detto il nome di uno di questi è una cosa, naturalmente il nome degli altri non glielo dico.
ALL No.
ORM Ma noi abbiamo 4 testimonianze, noi abbiamo 4 testimonianze. E allora: come la mettiamo?
ALL Io... non so che... non so proprio... non... non so proprio che di'... non so, non so che cosa devo fa', non so che cosa devo di', non...
ORM Perché non prova a dire la verità?
ALL Madonna mia, perché, pensa, pensa che io non la dico, la verità?
ORM No.

[LA ALLETTO FA UN GESTO DI DISPERAZIONE, METTENDOSI UNA MANO SULLA FRONTE]

ORM Allora, signora Gabriella, come la mettiamo?
ALL Mi aiuti lei... perché non lo so, guardi... mi aiuti lei, perché io non ce la faccio più, non ce la faccio più, lo vede...
ORM Io sto cercando di aiutarla, però da un certo momento in poi io non posso aiutarla più… Deve essere lei stessa ad aiutare sé, non posso aiutare io una persona, perché non posso aiutare le... le... di un'altra persona. Io le sto dando tutta la disponibilità: più di questo non posso fare [RISPONDE AL TELEFONO] Sì, sì. Sì... non c'è, non c'è.
ALL Aiutatemi, io sinceramente non posso sape'…
ORM [RISPONDE AL TELEFONO] Sì, sì. Noo! No, non c'è, non c'è. Non c'è.

[LA ALLETTO PIANGE]

ORM Signora, dica la verità, oggi è l'ultima sua possibilità.

[ORMANNI SMONTA IL TELEFONO]

ORM Allora...
ALL Io non... non lo so... non so più che devo fa'... nun s'aspetti grandi cose da me, perché io non so niente, per favore.
ORM Ebbè, mi dica quello che sa.
ALL Ma non so niente, io non so niente. [PIANGE] Riguardo a questo, non c'è nessuno che ne parla davanti a me.
ORM No, no, signora, io voglio capire quello che è successo quel giorno, no quello che è successo dopo.
ALL Eh, io...
ORM Quello che è successo quel giorno lì.
ALL Eh, tanto…Se io so' andata là dentro?... Proprio no, guardi. Se è vero che ci sta il Cristo, io non lo so, guardi... [PIANGE)]

[…]

TERZA VIDEOCASSETTA

[…]

ORE 19.24

ORM E' chiaro, è chiaro, lei vuole difendere se stessa, a questo punto, non vuole difendere nessun altro, vuole difendere se stessa.
ALL Ma io non c'ho bisogno di difendermi.
ORM Lei vuole difendere se stessa
ALL Non c'ho bisogno di difendermi, io le assicuro, non c'ho bisogno di difendermi
ORM [TELEFONA] Fammi salire il dottor La Speranza. Ha perso l'occasione, ha perso l'occasione.
ALL Me impiccheranno, per aver detto la verità.
ORM La impiccheranno no. Ma la condanneranno certamente per omicidio.
ALL Io non lo so più se, se viviamo alla rovescia o viviamo nel senso giusto.
ORM Perché?
ALL Perché chi dice, dice la verità, non è creduta!

[…]