TUTTI I CANTI DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE IN FORMATO MP3 SU CD

                                                                                                                                                                                                                                    

                                                                                                                              

                                               

           

 

  

                 

                                               

    

Coraggio, fratello che soffri.
C'è anche per te una deposizione dalla croce. C'è anche per te una pietà sovrumana.
Ecco già una mano forata che schioda dal legno la tua.
Ecco un volto amico, intriso di sangue e coronato di spine, che sfiora con un bacio la tua fronte febbricitante.
Ecco un grembo dolcissimo di donna che ti avvolge di tenerezza.
Tra quelle braccia materne si svelerà, finalmente, tutto il mistero di un dolore che ora ti sembra un assurdo.
Coraggio. Mancano pochi istanti alle tre del tuo pomeriggio.
Tra poco, il buio cederà il posto alla luce,
la terra riacquisterà i suoi colori verginali e il sole della Pasqua irromperà tra le nuvole in fuga.
don Tonino Bello


 

Cerca un Sito Cattolico

                    

 

   

AGGIORNATO SETTEMBRE 2014

                               


Carissimi fratelli nella fede, pace a voi.
Questo non è solo il sito di Gregorio Rizzo, ma di tutti coloro
che desiderano condividere materiali vari e notizie inerenti il cammino neocatecumenale.
Lo spirito è quello di collaborare insieme per rendere accessibile i canti e le notizie
che altrimenti resterebbero ingiustamente alla portata di pochi.
Per arricchire il sito tutti possiamo contribuire
per renderlo sempre più uno strumento al servizio dei fratelli e della Chiesa tutta.
Gregorio Rizzo
 
 

Migliori Siti

                                                                                                       

      DA SCARICARE I TESTI DEL RISUSCITO' IN INGLESE, FRANCESE E SPAGNOLO

 

 

 

IO SONO CREATO

Io sono creato
per fare e per essere qualcuno
per cui nessun altro è stato creato.
Io occupo un posto mio
nel cuore di Dio,
nel mondo di Dio,
un posto da nessun altro occupato.
Poco importa che io sia ricco o povero,
disprezzato o stimato dagli uomini:
Dio mi conosce e mi chiama per nome.
Egli mi ha affidato una missione
che non ha affidato a nessun altro.
Dio non mi ha creato inutilmente.
In qualche modo sono necessario
ai progetti del mio Signore,
tanto necessario al mio posto
quanto un arcangelo al suo.
Io farò del bene, Signore,
sarò un angelo di pace,
un testimone della verità
nel posto che tu, Signore,
mi hai assegnato.
Con la forza del tuo Spirito Santo
risponderò alla tua chiamata.
Amen
 
Imparare a servire per accettare il servizio
Gregorio Rizzo
 

Ascoltiamo Don Dolindo

24-06-2014

 

Ascoltiamo don Dolindo

DIO CI VUOLE TUTTI PER LUI

È un assurdo e un’estrema stoltezza essere cristiani e vivere, anche in piccole cose, dello spirito del mondo. È un meretricio, è un adulterio, è una poligamia immonda essere sposati all’eterno Amore e formarsi quasi un harem in ogni passione, in ogni desiderio, in ogni caso della vita.

Dio non tollera questi miseri vivai di miserie; è totalitario, ci vuole tutti per Lui perché Egli solo è verità, è sapienza, è amore, ed Egli solo ci ama veramente e può renderci felici.

Il mondo c’illude prospettandoci le sue miserie come qualcosa di positivo, di serio, di equilibrato, di sano, e prospettandoci le cose divine e le grandezze della vita spirituale, santa e veramente mistica come qualcosa di fantastico, di irreale, di squilibrato, di meschino, che è vergogna far apparire nella nostra vita, come sarebbe vergognoso per un adulto vestirsi degli abiti di un fanciullo, o per un uomo di armi vestirsi da donna. È un errore esiziale che bisogna strappare dall’anima fin dalla radice, perché è la vera causa dell’apostasia e dell’infedeltà. Non c’è nulla di più positivo di Dio e delle cose divine, della Chiesa e della sua mirabile vita.

Dio solo è, infatti; qualunque altra cosa fuori di Lui è contingente, è passeggera, è mortale. Dunque Dio solo è veramente e infinitamente positivo, e chi vuole vivere di positivismo non può andare che a Lui totalitariamente a Lui. Egli solo è Colui che è, Egli solo è Essere, Sapienza e Amore per essenza, tutto in atto, senza prima né dopo, eterno, in un’ammirabile freschezza, per così dire, di vita, di sapienza e di amore che non ha nulla di oltrepassato e nulla da raggiungere. Positivo è ciò che è, ciò che è veramente, e ciò che è vita; ora, Dio solo è Colui che è, è Sapienza e verità infinita, è Amore e vita infinita. m

Ecco, io chiudo quasi gli occhi, mi abbandono nelle tue mani… usami questa grande misericordia:
La mia mente ti pensi, il mio cuore ti ami, la mia volontà ti cerchi, la mia vita sia tutta tua e per sempre.

±

«Se l'Immacolata a Lourdes e ancora più il Cuore Immacolato a Fatima hanno raccomandato con insistenza la preghiera del Rosario, non significa forse che questa preghiera ha un valore eccezionale per noi e per i nostri tempi?» (San Pio da Pietrelcina).

 

 

Atto di abbandono (don Dolindo Ruotolo)

 

 

 

Basta con i vescovi don Abbondio che si vergognano di Cristo

e che cercano l’applauso dei media di sinistra impegnandosi per la costruzione di moschee invece di difendere,

con il Papa, i cristiani perseguitati e martirizzati.

Antonio Socci

 LEGGI TUTTO

 

 

 

 


 

 

Benvenuto Francesco...

Ioannes Paulus PP. II
Karol Wojtyla
16.X.1978 - 2.IV.2005

 

“Và, Francesco e ripara la mia Casa, che come vedi và in rovina”.
Questo sarà il compito del nuovo Papa, riparare quindi correggere e sanare con coraggio la Chiesa di Dio.

CLIK

 

“Guerra alla Chiesa:”
il Medioevo dei laicisti Assistiamo a una specie di ritorno al passato a ruoli rovesciati: oggi siamo oppressi dalla prepotenza di chi combatte il cattolicesimo con toni da Inquisizione. E la vicenda dei preti pedofili diventa lo spunto per distruggere duemila anni di storia.segue...leggi

                                            

Kiko Argüello: «Papa Francesco è una grande speranza per la Chiesa»

Gli iniziatori del Cammino Neocatecumenale esprimono la loro gioia per l'elezione del nuovo Pontefice

Gli iniziatori e responsabili del Cammino Neocatecumenale, Kiko Argüello, Carmen Hernández e P. Mario Pezzi, desiderano esprimere la propria gioia per l'elezione del cardinale Jorge Mario Bergoglio come nuovo Papa della Chiesa, Sua Santità Francesco: «Il nome che ha scelto come Papa è già un'immagine del pontificato che porterà avanti: semplicità e umiltà» ha dichiarato Kiko Argüello.

«Siamo convinti che sia un Papa provvidenziale per questi tempi e che porterà il Vangelo in modo instancabile in tutto il mondo. È sempre stato molto vicino al Cammino ed a noi iniziatori ha sempre dimostrato il suo affetto ed espresso il suo appoggio. In vare occasioni ha presieduto celebrazioni delle comunità Neocatecumenali di Buenos Aires, come l'eucarestia del XL anniversario, nel 2008. Il Papa Francesco sarà un instancabile annunziatore del Vangelo. È senza dubbio una grande speranza per la Chiesa, e tutte le persone del Cammino Neocatecumenale preghiamo per lui e per il suo pontificato».

 

 
Introduzione al Cristianesimo di J. Ratzinger- Benedetto XVI
 

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA QUARESIMA 2013
Credere nella carità suscita carità «Abbiamo conosciuto e creduto l'amore che Dio ha in noi» (1 Gv 4,16)
 

 

 

 


pagina ufficiale del Cammino
www.camminoneocatecumenale.org
 
 

Essere donna! Umiliate dal dio denaro…

 
 
Vi stanno rubando i figli pdf
 
*

(SANT’AGOSTINO)

"Se mi ami non piangere!
Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo,
se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento
in questi orizzonti senza fine,
e in questa luce che tutto investe e penetra,

tu non piangeresti se mi ami.
Qui si è ormai assorbiti dall’incanto di Dio,
dalle sue espressioni di infinità bontà e dai riflessi della sua sconfinata bellezza.
Le cose di un tempo sono così piccole e fuggevoli
al confronto. Mi è rimasto l’affetto per te:
una tenerezza che non ho mai conosciuto.
Sono felice di averti incontrato nel tempo,
anche se tutto era allora così fugace e limitato.
Ora l’amore che mi stringe profondamente a te,
è gioia pura e senza tramonto.
Mentre io vivo nella serena ed esaltante attesa del tuo arrivo tra noi,
tu pensami così!
Nelle tue battaglie,
nei tuoi momenti di sconforto e di solitudine,
pensa a questa meravigliosa casa,
dove non esiste la morte, dove ci disseteremo insieme,
nel trasporto più intenso alla fonte inesauribile dell’amore e della felicità.
Non piangere più, se veramente mi ami!"
Sant’Agostino

 

************************************************************************************************
 

Un GRAZIE ai Fratelli che hanno collaborato all'aggiornamento del sito

Andrea Marras
Fabio Deplano
Francesco Mendola
Francesco Cocciardi
Francesco Mancino
Francesco Marchese
Giovanni Cristofaro       
Javier Alexis Suarez Alarcon
Lucia Dessì                                                                                                                                                 
Oscar Alaniz C.
Simone Egidi
                                                                                                                                                
 
Vi sono dieci cose forti nel mondo.
Il ferro è forte, ma il fuoco lo fonde.
Il fuoco è forte, ma l'acqua lo spegne.
L'acqua è forte, ma il calore la fa evaporare
e diventa nube.
Le nubi sono forti, ma il vento le spinge lontano.
Il vento è forte, ma le montagne lo frenano.
le montagne sono forti,ma l'uomo le domina.
L'uomo è forte, ma il sonno lo vince.
Il sonno è forte, ma la morte lo finisce.
La morte è forte, ma l'amore la sconfigge.
L'amore rimane in eterno.
pagina ufficiale del Cammino
www.camminoneocatecumenale.org
 
 

 

 

 

Celebrazione sinfonico catechetica in Auschwitz 23 Giugno 2013

************************************************

 
"Intervista a Kiko da radio vaticana" 15/3/2013
La gioia di Kiko Argüello per Papa Francesco:
lo Spirito Santo, un artista che ci sorprende!

◊   Profonda gioia per l’elezione del cardinale Jorge Mario Bergoglio, arcivescovo di Buenos Aires, a Successore di Pietro con il nome di Francesco è stata espressa anche dai movimenti ecclesiali e nuove comunità. “Il nome che ha scelto come Papa è già un'immagine del Pontificato che porterà avanti: semplicità e umiltà”, ha detto Kiko Argüello, iniziatore assieme a Carmen Hernandez, del Cammino neocatecumenale. Debora Donnini lo ha intervistato:http://it.radiovaticana.va/radiogiornale/ore14/2013/marzo/images/au.gif 

R. - Ho mandato un’e-mail ai fratelli dicendo che è una grande gioia: un nuovo “San Francesco” a capo della Chiesa, povertà e annuncio del Vangelo. Questo è qualcosa oggi di assolutamente necessario: i poveri e il kerygma. Io penso che il nome di Francesco sia tutto un programma per la Chiesa di oggi. Ci ha sorpreso lo Spirito Santo: è dovuto andare - come ha detto il Papa - alla fine del mondo per trovarlo! Posso dire che con noi a Buenos Aires è stato sempre molto buono. 

D. - Il nome che ha scelto - lei ha detto - è un’immagine del Pontificato: semplicità e umiltà. Vedendolo affacciato nel giorno in cui è stato eletto Papa, l’ha colpita anche il suo viso, il fatto che ha chiesto ai fedeli presenti di pregare il Signore di benedirlo… 

R. - Si vede che è un uomo semplice, molto intelligente e di una grande intensità spirituale. Vuole stare molto vicino alla gente. Penso che sia veramente singolare, sorprendente! Lo Spirito Santo ha una creatività, una personalità fantastica per la Chiesa di oggi. Ci hanno anche detto che quando anni fa abbiamo mandato i giovani a predicare il Vangelo due a due per le strade a Buenos Aires sono anche andati nella piazza dell’Episcopato. Dopo, lui ha incontrato tutti questi giovani e gli ha detto: "Na non siete venuti a predicare anche a me il Vangelo? Anche io ne ho bisogno, anche io ho bisogno!". 

D. - Cosa desidera augurare al nuovo Papa?

R. - Che si realizzino i suoi più profondi desideri e penso che uno di questi sia quello di annunciare il Vangelo al mondo. Il fatto che abbia parlato del popolo, della diocesi di Roma, che abbia chiesto al popolo di pregare per lui, questo è un fatto grandissimo: il popolo di Dio è fondamentale… è il Concilio! E’ qualcosa di meraviglioso questo. Anche la Chiesa dell’America Latina è molto creativa e ha accolto con molta gioia il Concilio.

D. - E’ stato il primo Papa a prendere come nome Francesco, è il primo gesuita ed è anche il primo Papa latinoamericano: ha anche alcune caratteristiche particolari…

R. - In America Latina c’è una creatività, c’è una ricchezza… Abbiamo tantissime comunità ed è un qualcosa di stupendo: in Brasile, anche in Argentina. E’ un Continente vivo. E’ una cosa provvidenziale, diciamo così come se lo Spirito Santo fosse un artista che ci sorprende!

 

 

 

 

UDIENZA DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI DEL 20-01 2012
CON APPROVAZIONE DELLA LITURGIA DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE
 
Ecco il VIDEO dell’udienza del S. Padre Benedetto XVI concessa al
Cammino Noecatecumenale in occasione dell’approvazione della liturgia del Cammino.
CARISSIMI Visionate Il LINK SOTTO.
ATTENZIONE QUANDO APRITE IL VIDEO, PERCHE' E' STATO IMPOSTATO L'INIZIO
DAL MINUTO 34, QUINDI DOVRETE SPOSTARE IL CURSORE DEL TEMPO TUTTO A
SINISTRA FINO AL MINUTO ZERO.....
BUONA VISIONE. VIDEO
 
Ecco un altro link al video
http://youtu.be/xTP3f9lmxoo
 
     
 

 

 
Carissimi fratelli nella fede, pace a voi.
Questo non è solo il sito di Gregorio Rizzo, ma di tutti coloro
che desiderano condividere materiali vari e notizie inerenti il cammino neocatecumenale.
Lo spirito è quello di collaborare insieme per rendere accessibile i canti e le notizie
che altrimenti resterebbero ingiustamente alla portata di pochi.
Per arricchire il sito tutti possiamo contribuire
per renderlo sempre più uno strumento al servizio dei fratelli e della Chiesa tutta.
Gregorio Rizzo
^^^^^^^^^^^
 
ULTIMI
 
RESURREXIT Nuovo Canto di KIKO ARGUELLO 

RESURREXIT Versione 2 

ACCORDI 1 e 2
 

Grazie a Marco Riscica del Gruppo

Tutti i Cantori del Cammino N.C.

Per gli accordi

del Resurrexit.
Potete iscrivervi al gruppo all'indirizzo
http://www.facebook.com/groups/223586454324210/
 

Espada Nuovo canto MP3 di Kiko Arguello  

-------------

LA SPADA versione completa
Celebrazione sinfonica Catechistica
“La sofferenza degli innocenti” 20;00
 
*
 
 Una Gran Senal Versione in Italiano + +Partitura
 
 
VIDEO Incontro neocatecumenali a Dusseldorf 2011 con Kiko Arguello
Inserito da, Dott.ssa Mag. Lara Rigo             
 
 
 
Kiko Argüello si racconta per la prima volta in un libro
Pubblicato in Spagna
 
L'opera di Kiko Argüello per la famiglia
riconosciuta come "honoris causa"

Convivenza di Kiko A. con i responsabili ostiari del cammino neocatecumenale

Il Servizio Del Cantore Nella
Comunità
 
Catechesi ai salmisti di Kiko A.

Kiko Catechesi Per i Didascali Maestri Dei Bambini

Kiko a Fermo L’EUROPA È NATA PELLEGRINANDO

Kiko Argüello IL SERVO DI JAVÉ NELL’ESPERIENZA NEOCATECUMENALE

Kiko Argüello La Quaresima è la gestazione alla fede che culmina nella pasqua. lettera del 1978

Intervento di Kiko Argüello al Meeting per l'amicizia fra i popoli

Testimonianza di Kiko Argüello
Incontro con centinaia di giovani non appartenenti al Cammino Assisi 1 novembre 1996

1997 Convivenza a New York di 253 vescovi delle Americhe sul tema evangelizzazione e cammino neocatecumenale

 

 

INVOCAZIONE ALLO SPIRITO SANTO

 

 

  Il mistero Pasquale e la Parusia

Di  Padre Maurizio Buioni 

 

 

 

VIDEO

____________________

 

"AUDIO" Catechesi di Kiko Arguello (Italiano)
all'incontro vocazionale del CNC a plaza de Cibeles il 22 agosto 2011

www.resuscicanti.com/Catechesi di Kiko Arguello a plaza de Cibeles.mp3

"Cappuccini" Kerigma e Nuova Evangelizzazione: l’intervento di Kiko

 

 

 

----------------------------

 

PAPA  WOJTYLA: La testimonianza di Kiko Arguello intervista a Radio Vaticana.
AUDIO  TESTO

 

Sentimento

Me ne vado verso il niente
Delle mie cose
Me ne vado tra il mormorio...
Delle acque, dei giorni.
Me ne vado e resto
Nell’accordo delle ore
Senza niente sto restando.
In questo essere e nello stare
In una esistenza che finisce
Solo tu, solo tu, Signore, che mi vuoi bene,
che mi ami,
che non mi giudichi,
che mi salvi!
Me ne vado verso il niente
Delle mie cose.
 
Kiko Argüello si racconta per la prima volta in un libro
Pubblicato in Spagna

 Bibbia CEI 1974
 Bibbia CEI 2008
 Bibbia CEI 2008 divisa in pdf
 Bibbia Ebraica
 Bibbia Ebraica Codice Leningrado
 Bibbia Ebraica Testo Masoretico
 Bibbia Greca LXX
 Vulgata Papi Sisto v e Clemente VIII
 Vulgata Nova edizione Vaticano
 Diatessaron
 Apocrifi e Gnostici AT e NT
 Nuovo Testamento Greco di Westcott e Hort
 Nuovo Testamento Greco di Nestle Aland
 Nuovo Testamento Greco di Altri Studiosi
 Introduzione alla Sacra Scrittura
 Concili tutti della Chiesa Cattolica
 Catechismo della Chiesa Cattolica
 Codice Diritto Canonico
 Compendio Catechismo Chiesa Cattolica
 Dizionario Teologia Biblica di Leon Dufor
 Enchiridion Latino
 Imitazione di Cristo
 Storia della Chiesa
 Padri e Madri del deserto monaci e Filocalia
 Padri della Chiesa
 Scritti Vita Santi e Beati Parte 1 - Parte 2 
 Commenti Domenica anno A B C
 Liturgia delle ore
 Messale Romano
 Nicola Tornese Testimoni di Geova
 Atti dei Martiri Primi Secoli
 Madonna nei padri e autori del primo millennio
 Lezioni di Ebraico e di Greco
 Sinossi dei Vangeli
 Dizionari vari Autori
 Pellegrino russo
 Bibbia TDG manipolata o tradotta bene ?
 Cento risposte ai Protestanti
 Santo Rosario in mp3
 S. Bernardo di Chiaravalle Sermoni per l'Avvento 
 Detti su preghiera Padri Chiesa e Deserto, Dottori
 Efrem il siro Antologia
 Venerazione delle immagini è idolatria ?
 Papi Encicliche Lettere Esortazioni
 Haggadà di Pesah
 Schede Bibliche da A a Z parte 1 - 2 - 3 - 4 
 Introduzione alla Bibbia
 Il Credo di Achille Vanda
 Ipotesi su Gesu' di Messori Vittorio 
 Raccolta preghiere 

 

 

Leggi Tutto

Decreto di approvazione alle celebrazioni
nel direttorio catechistico del CNC
 
Intervista a Kiko Arguello, fondatore del movimento, subito dopo l'Udienza con il Papa
20-1-2012
 
DISCORSO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI
ALLA COMUNITÀ DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE
Aula Paolo VI-Venerdì, 20 gennaio 2012

MILANO: Incontro vocazionale con le Famiglie  del Cammino Neocatecumenale

Il CamminoNeocatecumenale alla luce del Concilio
Vaticano II
 
Neocatecumenali: a Düsseldorf aspettando Madrid
 
Papa Benedetto XVI ha nominato nuovi consultori giovedì, 19 maggio 2011
del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione,
 Kiko Argüello (Spagna), Responsabile dell'Équipe Internazionale del Cammino Neocatecumenale……segue
 
Boom dei neocatecumenali In Italia

Approvazione Direttorio Catechetico

Il Papa ratifica l'approvazione ecclesiale del Cammino Neocatecumenale

Discorso del Papa ai membri del Cammino Neocatecumenale

Il Cammino Neocatecumenale in missione per il mondo  

16 gennaio 2011 Il Papa incontrerà le famiglie che partono in missione
Riceverà la direzione e le famiglie del Cammino neocatecumenale
 
Kiko su Papa Giovanni PaoloII: “Ha avuto su di lui la croce di Gesù Cristo”
 
Lettera dalla famiglia in missione in Giappone

Primi simboli Cristiani

Lettera  Enciclica Caritas in Veritate

 Il Cammino Neocatecumenale
      Alla luce del Concilio  VaticanoII 
 
Il Cammino Neocatecumenale accoglie con entusiasmo
       le disposizioni della Santa Sede
 
Intervista a Kiko Arguello -  In occasione dell'approvazione definitiva degli Statuti del Cammino neocatecumenale
 
Intervento di Kiko Argüello all'assemblea 
       della Sacra Congregazione  per l'Evangelizzazione
 
Discorso di Giovanni Paolo II ad aderenti al Cammino 
Neocatecumenale 24-01-2000
 
Udienza a Comunità del Cammino       Neocatecumenale, 12-01-2006 
 
Oggi  21/7/2008  a Sydney oltre 40 mila giovani hanno partecipato
al  grande incontro vocazionale
 
Il cammino neocatecumenale nasce tra i poveri - Kiko Arguello
 
Vigilia di Pentecoste: Intervento di kiko Arguello
3 giugno 2006 con Papa Benedetto
 
 
 
 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

 
------------------
------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------

VIDEO

 

STATUTO DEL 
CAMMINO NEOCATECUMENALE

DECRETO DEL PONTIFICIO CONSIGLIO PER I LAICI

Cammino.info si propone di essere una agenzia di Notizie sul Cammino Neocatecumenale.  E’ nato dalla constatazione che difficilmente è possibile trovare in rete notizie bene organizzate degli eventi riportati.

 

Il Kerygma di
Kiko Argüello
a Düsseldorf

Dati e sintesi del cammino neocatecumenale,

Gli statuti Approvati Testo del 11-6-2008

Raccolta Libri

Parrocchie in Cammino

Nota Storica

La Croce Gloriosa

Kiko Arguello: Guai a me se non evangelizzo

Al Servizio della nuova evangelizzazione

Catecumenato e Approvazione

Inizio e Carisma Del
C. N.
 
Il testo del discorso pronunciato da Benedetto XVI in occasione
dei 40 anni del camminoneocatecumenale-11-1-2009
 
 

 

http://www.madrid11.com/it

 

Angela Pellicciari

PER APPROFONDIRE

****************

 

Questo non è il sito ufficiale del cammino neocatecumenale ”
(esso “dispone già del suo sito)
che puoi trovare alla pagina:  http://www.camminoneocatecumenale.it/
“Questo sito personale di carattere ecclesiale è gestito da Gregorio Rizzo,”
 
***********************************************
"MIDI KARAOKE"  DEI CANTI DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE.
“QUANTO SERVE PER STUDIARE UN CANTO O PER USO PERSONALE”
Le basi musicali che si andranno a caricare sono, canti del cammino con il testo scorrevole per poterli cantare anche davanti al computer. Per ascoltarli puoi scaricare gratuitamente “Karaoke5” dal sito WWW.Karaoke5.com   “o similari” I midi Karaoke caricati, sono realizzati da Francesco Cocciardi  “Grazie”
**********************************************************************
 
 
 
INSERITI

136 canti   Portoghese  136 canti

NELLA SEZIONE MP3 "CANTI NUOVI" AGGIORNAMENTI

 

 

i Canti del Cammino in MP3  in Varie Lingue

Ebraico-Francese-Inglese-Maltese
Polacco-Spagnolo-Tedesco

________________________________________

Partiture dei canti del Cammino

Non abbiate paura. Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo

Migliori Siti

Ai cantori che ne faranno richiesta

                CLICCA

                             

     

 

questo servizio e rivolto in particolar modo ai cantori delcammino neocatecumenale .
pertanto chiedo ai fratelli che faranno richiesta dei CD di dare
una breve presentazione di se specificando a  quale comunità appartiene,
la parrocchia, tappa, se cantore o altro.
Grazie

 

Descrizione


*********************************************************************
La raccolta dei canti del cammino Neocatecumenale
in versione digitale sul tuo smartphone/tablet Android
*********************************************************************
una applicazione utilissima
https://play.google.com/store/apps/details?id=it.cammino.risuscito
 

 

 

 

 

 

 

 

 

Invito coloro che hanno materiale da voler condividere con i fratelli a inviarlo via e-mail.

Sarà regolarmente inserito. Grazie

Giappone, 11 marzo 2011 
Un istante di verità

Una manciata di secondi e scopri la morte guardarti dritto negli occhi. Non c'è tempo per riflettere, ti volti cercando riparo da quel dardo che ti impietrisce e il rumore sordo di quella massa di acqua e detriti ti strappa di gola il respiro superstite. Morire di paura, si può. Ed è come svegliarsi di colpo, il corpo ancora turgido, gli arti pesanti incapaci di rispondere, le lancette biologiche inchiodate a quell'istante. D'improvviso la paura ti afferra e ti spegne sentimenti e pensieri; l'ineluttabilità e l'impotenza ti cortocircuitano dentro, e ti ritrovi come un blocco di marmo costretto a specchiarsi nella tua stessa immagine che sfugge irridendoti. Ti senti come un condannato a guardare, nel breve spazio di un respiro, il film di quello che avresti desiderato, di quello che sarebbe potuto essere, e ti risuona dentro l'eco di un "se", come un ghigno beffardo. 

D'un tratto scopri quanto esile sia filo che ti lega alla vita. Credevi fosse una catena d'acciaio che ti assicurava, non era che un impercettibile filo di lana. E' dunque questa la vita? Eri sotto scacco, da sempre, e non lo sapevi. Un boato, un sussulto, e tutto svanisce; case e cose, fabbriche e scuole, macchine e treni, tutto ingoiato da quelle fauci dischiuse in un rantolo, sommerse da quel fiume di melma inesorabile come un bulldozer. E quel secondo eterno, la paura in gola, la morte ad un palmo. 

Ed è verità. Atroce per chi altro sperava e sognava, una saetta a polverizzare false ed illusorie certezze. Una Parola dal Cielo, un sipario strappato a svelare trucchi e inganni di una vita recitata a soggetto. Quel secondo intriso di paura è il volto autentico dell'esistenza; lo spavento afferra chi ha smarrito l'essenza della propria vita, lo stupore e il terrore smascherano le alienazioni di chi ha gettato se stesso in un circo drogato. Magari avessimo i fianchi cinti e le lucerne accese, magari ogni istante della nostra vita fosse come questo istante che sta per essere inghiottito dal terremoto. In esso, che tutto polverizza, resiste solo ciò che è autentico. Roccia o sabbia, nella scossa di un terremoto si rivela il fondamento di una vita.

    Don Antonello Iapicca

 

 
Video Promozionale RIO2013CNC
 
_____________________________________________________________
 

Vogliamo pensare con la nostra testa senza i paraocchi imposti dalla cultura dominante!


                                     

CLICCA     

Tutto sulla Divina Misericordia

 http://www.divinamisericordiacammara.it

 

    

 
 

"Voce di Pasquale C."

GESU' CI PARLA DAL TABERNACOLO

CliccaAscolta

 


 
 
                                                                                                                                                                                                   

 

 

 

Per scaricare i programmi clicca le immagini sotto
   
 

Perché la Chiesa è così provata in questo tempo senza Dio, in cui molto potrebbe fare?

Padre Jozo

Ma perché è in crisi la famiglia, che è la cellula originaria della società umana a cui il sacerdote si rivolge.
Se vacilla la famiglia il sacerdote cade nel buio. Più di ogni cosa la Chiesa ha bisogno di santi sacerdoti e di santi genitori.
Dal cuore del prete inizia il rinnovamento del mondo, un nuovo mondo; e dal cuore dei genitori
inizia il rinnovamento della famiglia umana, una nuova famiglia.
 
 
Lettera di un prete ai suoi parrocchiani
 
 

 NOTIZIE

"I valori irrinunciabili" della Chiesa

"Niente sesso prima del matrimonio"

Maltempo? Un grande valore pedagogico
Una riflessione sul disagio creato dall'ondata di freddo e neve

Proibito criticare lislam. Difendere L'Europa pure

OGGI VA DI MODA IL CULTO,   L'OSTENTAZIONE E IL COMMERCIO DEL  CORPO

Sul Perdono

I sposi cristiani non sono una         semplice coppia

L'intolleranza verso la religione.

 

 

   

Non abbiate paura!! Giovanni Paolo II

"Il Papa è con la Madonna di Medjugorje" 

Cari amici,

Domandiamoci per quale motivo la Regina della pace ci richiama con insistenza alla recita del rosario in famiglia tutti insieme. Indubbiamente anche il rosario recitato personalmente o quello comunitario recitato in Chiesa ha un grande valore.

La Madonna però ha davanti agli occhi la crisi attuale della famiglia, dove basta poco perchè venga rotto il giuramento fatto davanti all'altare. Siamo in presenza di una fragilità della coppia che si trasforma in un' ecatombe del sacramento del matrimonio. Satana ne approfitta per seminare sofferenza, distruzione e morte.

Il rosario in famiglia permette alla Madonna di pacificare i cuori, disponendoli al reciproco perdono e di fortificarli di fronte alle difficoltà quotidiane. Attraverso la preghiera dei genitori, i figli crescono nella fede e nella pietà, permeando cristianamente la loro vita.

Il rosario consente sopratutto alla Madonna di entrare nelle famiglie, proteggendole dalle insidie del nemico, il quale non lascia nulla di intentato per seminare la zizzania dell'incomprensione, del litigio e dell'infedeltà.

Davanti a un quadro o a una statua della santa Vergine la famiglia unita reciti ogni sera il rosario. E' la grande arma che la Madonna ci ha donato per proteggere le nostre famiglie

 

Mini corso per Lettori in Chiesa

Nuovo Rito del Matrimonio 4 Ottobre 2004

Preghiera degli sposi da recitare possibilmente insieme
 
Perchè i cristiani credono nella Trinità
 
Amare è una dura fatica
 
Presenza di Maria nella vita Cristiana

Sssss. Sono il silenzio ascoltate...  

Come va considerato il denaro e la ricchezza

Grande match nel deserto
 
Profeti e Profezie
 
Catechesi Del Silenzio
 
Io Posso Aiutarvi

Esortatevi Ogni Giorno A Vicenda

Santificante Effervescente

Abbandono Alla Provvidenza

Da un Non Credente (Io sono Dio)

La Mafia Spiegata A Me Stesso

Sai Baba?
Osserva i filmati 

clicca qui!
Imbrogli!

Lettera  D'amore Del Padre

 
Come rispondere alle bestemmie
 
Castita Testimonianza

Il culto delle Immagini Sacre

Il testamento spirituale del ministro cattolico Shahbaz Bhatti

Alla fine della vita saremo giudicati sull amore

 

   

Madre del si!

Maria, guidaci ai piedi di tuo figlio madre del si, tu hai ascoltato Gesù e conosci il timbro della sua voce e il battito del suo cuore. Stella del mattino, parlaci di lui e raccontaci il tuo cammino per seguirlo nella via della fede. Maria, che a Nazaret hai abitato con Gesù, imprimi nella nostra vita i Tuoi sentimenti, la Tua docilità, il Tuo silenzio che ascolta e fà fiorire la parola in scelte di vera libertà. Maria, parlaci di Gesù perché la freschezza della nostra fede brilli nei nostri occhi e saldi il cuore di chi ci circonda come Tu hai fatto visitando Elisabetta che nella vecchiaia ha gioito con Te per il dono della vita. Maria Vergine del Magnificat, aiutaci a portare la gioia nel mondo e, come a Cana, spingi ogni giovane, impegnato nel servizio ai fratelli, a fare solo quello che Gesù dirà. Maria, porta del cielo, aiutaci a levare in alto lo sguardo. Vogliamo vedere Gesù. Parlare con Lui. Annunciare a tutti il SUO AMORE.

Benedetto XVI

 

Cari amici,

La Madonna desidera rinnovare la Chiesa col digiuno, che sta proponendo instancabilmente fin dall’inizio delle apparizioni.

La migliore forma di digiuno è quella a pane e acqua il Mercoledì e il Venerdì, da mezzanotte a mezzanotte. Più che di un digiuno vero e proprio si tratta di una rinuncia.

“Tutti, eccetto gli ammalati, devono digiunare. L’elemosina e le opere di carità non possono sostituire il digiuno. Quelli che non riescono a digiunare possono qualche volta sostituirlo con la preghiera, la carità, la confessione. Tutti però, eccetto i malati, devono digiunare.

“Oltre al cibo, sarebbe bene rinunciare alla televisione, perché dopo aver guardato i programmi televisivi siete distratti e non riuscite a pregare. Potreste rinunciare anche all’alcool, alle sigarette e ad altri piaceri. Sapete da voi stessi ciò che dovrete fare”.

Lo scopo del digiuno è quello di rafforzare la volontà, in modo tale da rinunciare a ciò che satana ci offre e col quale ci vuole distruggere.

Col digiuno si possono fermare le guerre, ottenere guarigioni e miracoli nei cuori e nella natura.

Il digiuno va compiuto come un atto di amore per la Madonna e per suo Figlio Gesù.

Buona Quaresima

 

 

 

AIUTA RADIO MARIA

CON BOLLETTINO POSTALE :
Conto Corrente Postale n° 14 52 22 21
intestato a: Radio Maria Associazione
casella postale 209 - 22036 Erba (CO)

Messaggio del 25 ottobre 1985 (Messaggio straordinario)

Soffro molto per i non credenti. Anche loro sono figli miei! Non sanno quale tremendo destino li aspetta!
Tutto quello che vi ho confidato si realizzerà. Anche gli ammonimenti al mondo si verificheranno.
Però non dovete pensare per questo che Dio abbia un cuore duro.
Guardatevi attorno e vi renderete conto di quanto siano immersi nel peccato gli uomini di oggi.
E così non direte più che Dio ha un cuore duro. Piuttosto, voi dovreste
pregare di più per i non credenti e per i peccatori.

 

ENTRA

 MEDJUGORIE   

Clicca sul BANNER sotto

 

 
CLICCA
Benefici del Rosario
SANTO      ROSARIO

I messaggi della 'Regina della Pace' dal 1981 ad oggi

IL SILENZIO È MITEZZA: quando non rispondi alle offese, quando non reclami i tuoi diritti, quando lasci a Dio la difesa del tuo onore, il silenzio è mitezza.
IL SILENZIO È MISERICORDIA: quando non riveli le colpe dei fratelli, quando perdoni senza indagare ne passato, quando non condanni, ma intercedi nell'intimo, il silenzio è misericordia.
IL SILENZIO È PAZIENZA: quando soffri senza lamentarti, quando non cerchi consolazione degli uomini, quando non intervieni ma attendi che il seme germogli lentamente, il silenzio è pazienza.
IL SILENZIO È UMILTÀ: quando taci per lasciare emergere i fratelli, quando celi nel riserbo i doni di Dio, quando lasci che il tuo agire sia interpretato male, quando lasci agli altri la gloria dell'impresa: il silenzio è umiltà.
IL SILENZIO È FEDE: quando taci perchè è Lui che agisce, quando rinunci ai suoni, alle voci del mondo per stare alla Sua presenza, quando non cerchi comprensione perché ti basta essere conosciuto da Lui: il silenzio è fede.

 

Milano vieta le Chiese e s'inchina alle moschee
di Magdi Cristiano Allam

Catechesi di padre Marinko  Medjugorje, 22/05/12

L'ABORTO VOLONTARIO E' UN OMICIDIO

DIO CI PARLA ASCOLTIAMOLO!

I LAMENTI DELLA VITA

ORGOGLIO E UMILTA'

2012 QUALE VERITA'

LA PASSIONE DEL  SIGNORE DESCRITTA DA     UN MEDICO

LA CONFESSIONE

LIBERARSI E GUARIRE PER MEZZO DEL  DIGIUNO

COMUNIONE TRA EBREI E CRISTIANI
       MEDIANTE LA CENA DEL SIGNORE
 
PASSI PER IL DIGIUNO
 
LA CHIESA CORPO DI CRISTO

CHE SIGNIFICA NON GIUDICARE

I LAICI COME TRASFORMATORI DEL MONDO

DONA A DIO LA DECIMA

I PENSIERI DI UN  PADRE  CHE SI ACCORGE  DI DIVENTARE VECCH IO

VIVERE IN COMUNITA'

LE LEZIONI DI VITA

COME DIGIUNARE CONSIGLI PRATICI

L'IPOCRISIA da leggere

       Da stampare    
 
LA TECNICA DEI DEMONI
 

 

                                
 
                                                                                                                                                     

 

 

 

Messaggio Del 25 Agosto 2014

Cari figli, pregate per le mie intenzioni perche' satana desidera distruggere il mio piano che ho qui e rubarvi la pace. percio', figlioli, pregate, pregate, pregate affinche' Dio possa operare attraverso ciascuno di voi. I vostri cuori siano aperti alla volonta' di Dio. Io vi amo e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

 

MESSAGGIO DEL 2 AGOSTO 2014 A MIRJANA
Cari Figli,
il motivo per cui sto con voi, la Mia missione e’ di aiutarvi affinché vinca il bene, anche se questo adesso a voi non vi sembra possibile. So che molte cose non le comprendete, come anche io non avevo compreso, tutto quello che Mio Figlio mi insegnava mentre cresceva accanto a Me. Ma io gli credevo e l’ho seguito questo chiedo anche a voi di credermi e di seguirmi. Ma figli miei, seguire me significa amare Mio figlio al di sopra di tutti, amarlo in ogni persona senza distinzione. Per poter fare tutto ciò Io vi invito nuovamente alla rinuncia alla preghiera e al digiuno. Vi invito affinché la vita per la vostra anima sia l’Eucaristia . Io vi invito ad essere miei apostoli della luce , coloro che nel mondo diffonderanno l’amore e la misericordia. Figli miei, la vostra vita e’ solo un battito confronto alla vita eterna . Quando sarete di fronte a Mio Figlio , Lui nei vostri cuori vedrà quanto amore avete avuto. Per poter nel modo giusto diffondere l’amore io prego Mio Figlio affinché attraverso l’amore vi doni l’unione per mezzo Suo. L’unione tra di voi e l’unione tra voi e i vostri pastori. Mio Figlio sempre vi si dona nuovamente attraverso di loro e rinnova le vostre anime. Non dimenticate questo. Vi ringrazio

 

          

                    Marija Pavlovic Lunetti                       Ivan         Mirjana Dragicevic Soldo

 

"Quando una persona bestemmia somiglia a uno che è trattenuto per mano sopra un precipizio e che fa di tutto per colpire e graffiare negli occhi colui che lo trattiene, senza pensare che se lasciasse un istante la presa, egli precipiterebbe nel vuoto. Dico semplicemente a chi ha bestemmiato, se le circostanze lo permettono: «Perché bestemmi! Dio è forse l'unica persona al mondo che ti vuole veramente bene»." (Padre Raniero Cantalamessa, presbitero e predicatore della casa pontificia)

I peccati di lingua di Don Giuseppe Tomaselli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Signora di tutti i popoli

 

--------------------------------------------------------------------------------------

 

(Dalla testimonianza di Mirjana - 9 febbraio 2013)

 
"Come vostra sorella
- poiché so tutto quello a cui la Madonna ci sta preparando -
vi prego, amate i vostri Sacerdoti,
aiutateli, pregate per loro,
soprattutto per il nostro Santo Padre,
soprattutto Lui,
che nei tempi nostri che noi viviamo ha molto bisogno del vostro aiuto,
del nostro aiuto, delle nostre preghiere, del nostro amore".

 

 

  Cari amici

La Regina della pace sta chiamando e formando i "suoi apostoli". I suoi ultimi messaggi esprimono la sua sollecitudine di avere persone preparate ad affrontare il tempo della prova della fede, duranrte il quale le anime saranno passate al setaccio.

Vuole che i suoi apostoli siano pieni di sapienza e di forza divine. La sapienza per insegnare e per giudicare secondo la verità di Dio. La forza per andare controcorrente e per resistere all'impero del male.

La battaglia va combattuta con la testimonianza quotidina dell'amore di Dio, che si è rivelato in Gesù Cristo. Ci chiede il digiuno e la preghiera perchè Lei possa ottenere da suo Figlio le grazie necessarie.

Ci ammonisce a non predere alla leggera la responsabilità che ci ha affidato e di non affliggere il suo Cuore materno. Vuole fidarsi di noi, ma sembra in apprensione perchè ci vede deboli. Per questo apre il messaggio esortandoci alla perseveranza.

Cari amici, diciamo "Sì, Sì" alla Madre. Non ci pentiremo di esserci messi al suo servizio. Ricominciamo ogni giorno.

Vostro Padre Livio

**********************************************************************************************************

--------------------------------------------------------------------------------------

Newsletter di Padre Livio

  Cari amici

Newsletter 4 Luglio 2013

Cari amici,

Nel messaggio a Mirjana la Regina della Pace rivela ancora una volta il Suo piano di salvezza e la ragione per la quale è qui con noi da così tanto tempo.
Ha detto che Lei desidera che a Medjugorje “si compia completamente la volontà di Dio, perché attraverso la riconciliazione col Padre celeste, il digiuno e la preghiera, nascano apostoli dell’amore di Dio”.
E’ il medesimo invito rivolto all’inizio delle apparizioni: “Convertitevi voi della parrocchia,così aiuterete a convertirsi tutti coloro che verranno qui”.

La conversione dei cuori prepara un futuro di pace e di prosperità per l’umanità intera. Questo è possibile se incominceranno a convertirsi quelli che hanno risposto alla chiamata. Non si va a Medjugorje per un pellegrinaggio, ma per iniziare un cammino di conversione.

La Madonna è qui per aiutarci in questo cammino: “Vi prego di donarmi i vostri cuori perché io possa presentarli a mio Figlio e liberarvi, liberarvi da tutto quel male che vi rende sempre più schiavi e vi allontana dall’unico Bene, mio Figlio".

Il dono del cuore consiste nell’accogliere la Madre nella nostra vita, ascoltare il Suo invito alla preghiera, alla confessione, all’Eucaristia, alla pratica dei Comandamenti, lasciandoci prendere da Lei per mano come bambini che imparano a camminare.

In questo modo la Madonna può disporre dei Suoi apostoli: “Apostoli che diffonderanno liberamente e con amore l’amore di Dio a tutti i miei figli, apostoli che diffonderanno l’amore fiducioso del Padre celeste e apriranno la porta del Cielo”.

Gli apostoli di Maria hanno il compito di “aprire la porta del cielo” a questa umanità immersa nella tenebra della menzogna e della morte.
Questo è il piano di grande responsabilità al quale la Madonna ci invita a collaborare e che incomincia con la nostra conversione.

Vostro Padre Livio

 

Newsletter 28 Novembre 2013

Cari amici,

la Regina della Pace nei suoi messaggi alla parrocchia è instancabile nell’esortare alla preghiera.
Per questo periodo di Avvento ci invita in modo particolare alla preghiera del cuore, aprendo “profondamente la porta del cuore”.

Pregare col cuore significa aprirlo in modo tale che Dio vi possa entrare per potervi dimorare. Allora il cuore diviene il luogo della preghiera, dove si ascolta Dio e ci si rivolge a Lui con la fiducia dei figli.

Solo entrando nel nostro cuore Dio può irradiare la sua grazia, riscaldandolo, illuminandolo e sostenendo la nostra fragile volontà.

Dio non ci toglie la libertà, però può attirarla verso il bene, mostrando la grandezza del suo amore e così guidarci sulla via della salvezza.
"Allora l’Altissimo potrà operare sulla vostra libertà e inizierà la vostra conversione".
La preghiera dà inizio alla conversione e la accompagna lungo il cammino. Con la preghiera umile e continua la fede si ravviva e diviene una grande luce che ci fa comprendere la pochezza delle cose che passano e la grandezza di Dio.
Pregando comprenderemo “che qui sulla terra tutto è effimero” e così potremo dire con tutto il cuore “Mio Dio e mio tutto”.
La preghiera prepara la culla del cuore ad accogliere il Bambino Gesù nel prossimo Natale.

 

E’ a disposizione il 13° DVD con due dischetti della Catechesi giovanile “Senza la preghiera non puoi vivere” (vedi catalogo www.radiomaria.it)
 

Per collegarti al sito ufficiale di Facebook di Radio Maria
http://www.facebook.com/radiomaria

Puoi collegarti al sito

Twitter di Radio Maria  https://twitter.com/@radiomariaita

Grazie di cuore! Dio vi benedica
Aiutiamo la Madonna ad aiutarci.

Vostro Padre Livio

PS Grazie al sostegno morale del Card. Bergoglio, Vescovo di Buenos Aires, Radio Maria si è estesa in tutta l'Argentina.

*******************************************************************

VICKA

 

VICKA «Spesso noi vediamo la Quaresima come un tempo in cui si fanno sacrifici e rinunce privandosi di caffè, alcool, cioccolata, sigarette, televisione o qualsiasi altra cosa cui siamo troppo attaccati. Ma noi dobbiamo rinunciare a queste cose per amore di Gesù e Maria, e dobbiamo stare attenti a non farlo per la nostra gloria personale. Spesso aspettiamo con ansia la fine di questi quaranta giorni solo per poter ricominciare a bere, a guardare la TV ecc... , ma questo non è il modo giusto di vivere la Quaresima! È certo che la Madonna ci chiede dei sacrifici, ma ce li chiede sempre, non soltanto durante la Quaresima. In Quaresima, dobbiamo offrire a Dio tutti i nostri desideri, le nostre croci, le nostre malattie e sofferenze, in modo da poter camminare con Gesù, camminare con Lui verso il Calvario. Dovremmo prendere a cuore di aiutarLo a portare la Croce, poiché Egli porta la Croce per tutti noi, e dovremmo chiederGli: “Signore, come posso aiutarTi? Cosa posso offrirTi?”. Non dico che Egli non sia capace di portare la Sua Croce, ma quando ci uniamo a Lui con tutto il cuore, allora diventa una cosa bellissima. Non mi rivolgo a Lui solo quando ne ho bisogno, ma cammino con Lui quando Egli ha più bisogno di me, quando soffre per noi.

Molte volte, quando abbiamo una croce, potremmo offrirGliela, e invece ci mettiamo a pregare così: “Signore, Ti prego, togli questa croce dalle mie spalle, è pesante, non riesco a portarla. Perché l’hai data a me e non a qualcun altro?” No! Non è così che dobbiamo pregare! La Madonna ci dice che dovremmo dire piuttosto: “Signore, Ti ringrazio per questa croce, grazie per questo grande dono che mi fai!”

“Pochissime persone capiscono il grande valore della croce e il grande valore del dono delle nostre croci quando le offriamo a Gesù. Possiamo imparare così tanto attraverso il dono di una croce! In questo tempo di Quaresima dobbiamo comprendere dal profondo del cuore quanto Gesù ci ama e cominciare a camminare al Suo fianco con grande amore. Dovremmo cercare di essere uniti a Lui nella Sua Passione. È questo il sacrificio che Egli si aspetta da noi. Camminiamo così e quando verrà il giorno di Pasqua con la Resurrezione, non vivremo la Resurrezione dal di fuori, ma risorgeremo insieme a Gesù, perché saremo diventati liberi interiormente, liberi da noi stessi e da tutte le nostre dipendenze. Non è una cosa meravigliosa? Saremo capaci di vivere il Suo amore e la Sua Resurrezione dentro di noi!

Ogni croce ha la sua ragione d’essere. Dio non ci dà mai una croce senza un motivo, un significato, ed Egli sa quando ce la toglierà. Nel momento della sofferenza, ringraziamo Gesù per questo dono e diciamoGli anche: “Se hai ancora un altro dono da farmi, eccomi, sono pronto. Ora ti chiedo solo di donarmi la Tua forza per avere il coraggio di portare la mia croce e andare avanti con Te, Signore!”

Ricordo cosa mi disse la Gospa riguardo alla sofferenza: “Se voi conosceste il grande valore della sofferenza!”. È veramente una cosa bellissima ! E poi, il resto dipende interamente da noi e dalla nostra apertura di cuore. Tutto dipende dal nostro “Si” a Gesù. Ci vuole tutta una vita per imparare questo ed andare avanti. Ogni mattina, quando ci svegliamo, possiamo cominciare la nostra giornata con Dio. La Madonna non ci chiede di pregare dalla mattina alla sera, ma di mettere la preghiera al primo posto, di mettere Dio al primo posto e poi svolgere i nostri lavori ed avanzare risolutamente in tutte le cose della nostra vita, visitando gli ammalati, ecc.

Quando facciamo un’opera di carità senza pregare, questo non vale. Allo stesso modo, quando preghiamo e non agiamo con carità, non vale neanche. Queste due cose, preghiera e carità, vanno sempre insieme. E così, giorno per giorno, andiamo un passo avanti. » (Fine della testimonianza di Vicka).

Sapendo quanto Vicka ha sofferto e con quale grazia lei svolge il suo ministero con i pellegrini che vanno a visitarla a Medjugorje, queste sue parole assumono un significato speciale. Vicka vive davvero il cammino della croce con Gesù giorno per giorno. E lei sa bene la gioia che esso porta con sé. Che ottimo consiglio ci ha dato Vicka per questa Quaresima! Le sue parole riflettono quelle di Suor Faustina: “Oh, se solo l’anima che soffre sapesse quanto Dio la ama, morirebbe di gioia e per l’eccesso di felicità! Un giorno conosceremo il valore della sofferenza, ma allora non potremo più soffrire. Il momento presente è il nostro!” (Diario, 963).

Cara Madre, in questa Quaresima, noi vogliamo andare avanti aiutaci a dire il nostro SI a Gesù con amore!

_____________________________________________

Padre Petar Ljubcic

Padre Ljubicic

All’epoca delle prime apparizioni aveva 35 anni ed era il più giovane dei tre sacerdoti francescani della parrocchia di Medjugorje. La Regina della pace aveva affidato a Mirjana il compito di rivelare al mondo il contenuto dei dieci segreti, ma non direttamente, bensì attraverso un sacerdote che avrebbe dovuto scegliere lei. Mirjana scelse padre Ljubicic, che in un primo momento intendeva rifiutare, dato che operava in un altra frazione della parrocchia (La parrocchia di Medjugorie, della Diocesi di Mostar, è formata da cinque frazioni: Medjugorje, Bijakovici, Vionica, Miletina e Sumanci). Pochi giorni dopo però ricevette, con uno stupore che ha più volte testimoniato, la nomina proprio a Medjugorje.

Padre Ljubicic è nato a Prisoje (Tomislavgrad) nel 1946 e quindi oggi (2013) ha 67 anni. Quando i dieci segreti si realizzeranno non lo sappiamo, ma un limite massimo di quaranta anni sembra ragionevole, vista l’età di padre Ljubicic. Un limite minimo, qualunque sia la data in cui queste note vengono lette, è di dieci giorni, date le modalità della comunicazione al mondo. Infatti, dieci giorni prima che un evento si verifichi, Mirjana svelerà il segreto a padre Ljubicic. Insieme pregheranno e digiuneranno per dieci giorni e, tre giorni prima, il frate rivelerà il segreto al mondo.

 

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

 

 

           

                                         

                                           

 

PS: Grazie al sostegno morale del Card. Bergoglio, Vescovo di Buenos Aires, Radio Maria si è estesa in tutta l'Argentina.

**********

9-02-2013

La Madonna desidera rinnovare la Chiesa col digiuno, che sta proponendo instancabilmente fin dall’inizio delle apparizioni.

La migliore forma di digiuno è quella a pane e acqua il Mercoledì e il Venerdì, da mezzanotte a mezzanotte. Più che di un digiuno vero e proprio si tratta di una rinuncia.

“Tutti, eccetto gli ammalati, devono digiunare. L’elemosina e le opere di carità non possono sostituire il digiuno. Quelli che non riescono a digiunare possono qualche volta sostituirlo con la preghiera, la carità, la confessione. Tutti però, eccetto i malati, devono digiunare.

“Oltre al cibo, sarebbe bene rinunciare alla televisione, perché dopo aver guardato i programmi televisivi siete distratti e non riuscite a pregare. Potreste rinunciare anche all’alcool, alle sigarette e ad altri piaceri. Sapete da voi stessi ciò che dovrete fare”.

Lo scopo del digiuno è quello di rafforzare la volontà, in modo tale da rinunciare a ciò che satana ci offre e col quale ci vuole distruggere.

Col digiuno si possono fermare le guerre, ottenere guarigioni e miracoli nei cuori e nella natura.

Il digiuno va compiuto come un atto di amore per la Madonna e per suo Figlio Gesù.

Vostro Padre Livio
 
PS:
Informiamo gli amici che sostengono Radio Maria col bonifico bancario che il codice Iban di Radio Maria Associazione, presso la Banca Intesa Sanpaolo - Filiale di Erba (CO) dal 10 Settembre 2012 è cambiato:
 
          Nuovo Codice Iban
   IT27 W030 6951 2701 0000 0015 864

Vostro Padre Livio

E' a disposizione il 14° DVD con due dischetti della Catechesi giovanile del nuovo ciclo: "Gesù ci insegna a vivere", vedi catalogo:
www.radiomaria.it

E’ a disposizione il 5° DVD con due dischetti della Catechesi giovanile
“Senza la preghiera non puoi vivere” ( vedi catalogo www.radiomaria.it)

Per collegarti al sito Facebook di Radio Maria:
http://www.facebook.com/radiomaria

Destina il 5x1000 dell'Irpef a Radio Maria
Sostieni i progetti di Radio Maria, scegliendo uno dei seguenti codici fiscali:

Da Marija Pavlovic un richiamo a riscoprire i valori

Accuse contro la corruzione nella politica e nella chiesa: «Non abbiamo più uomini retti, funziona solo il dare per avere. Ma si può avere un vita nuova»  06/11/2011

:«Noi siamo le mani allungate di Dio». Ai piedi della statua della Vergine alcune ceste piene di bigliettini ripiegati con le intenzioni dei fedeli.
«Tante persone che ho incontrato erano lontane da Dio», ha raccontato Marija, «lontane dai sacramenti. Ma quando hanno avuto il coraggio di mettere Dio al primo posto nella loro vita, tutto è cambiato. Perchè senza conversione non c'è futuro. Oggi va tutto a rotoli. Se non abbiamo più Dio non abbiamo più speranza». E non risparmia strali a laici e religiosi:« Guardiamo i politici in tutto il mondo. Non abbiamo più uomini retti. Tutto si basa sul "ti dò se mi dai". Troppi politici sono compromessi con la droga, le prostitute. E c'è del male anche nella Chiesa, dove si scoprono episodi di pedofilia. Tante volte sembra che non si salvi più nessuno. Ma, grazie a Dio, abbiamo tutti la possibilità di una vita nuova. Per questo Cristo ci ha mandato sua madre. I messaggi della Madonna non sono nuovi. Sono già contenuti nelle Sacre Scritture. Ma la Madonna vuole risvegliarci, cambiare la vita da male a bene».
E invita la testimone Marija, ad una vita più rispettosa del prossimo, senza accumulare beni inutili, andando incontro ai bisogni dei poveri, ai bambini affamati nel mondo, e rispettando l'ambiente in cui viviamo. E ricorda che «come dice la Madonna, la nostra vita è come un fiore. oggi c'è e domani non c'è. Potremo vivere forse più a lungo ma la fine per tutti è quella. Eppure ci comportiamo spesso come pavoni, inseguendo soldi e successo. Ma tutto passa. Perciò accettiamo l'invito della Madonna, guardiamo alla vita eterna, a Dio. Con lei diventiamo condotte che portano acqua fresca nel deserto delle anime. Con lei noi veggenti siamo diventati suoi testimoni. Senza di lei siamo nessuno».

Testimonianza di Marija Pavlovic a Mir i Dobro, 20 maggio 2012

«Dentro il mio cuore c’è la speranza che voi diventate quel lievito, di cui parlava Gesù , quel sale e quella luce»
Così inizia la
testimonianza di Marija Pavlovic , veggente di Medjugorje, all’incontro Mir i Dobro svoltosi a Rho il 20 maggio scorso. Davanti a non meno di 15.000 persone, Marija ha continuato dicendo:
«Perchè questo mondo ha bisogno di
Dio . Ha bisogno di noi. Come la Madonna ha detto "desidero che diventate le mie mani allungate"... io desidero ringraziarvi come dice la Madonna "grazie per aver risposto alla mia chiamata"... Con la mia testimonianza voglio avvicinarvi a quello che ha cambiato la nostra vita. E’ Lei, la colpa è sua (indicando la statua della Madonna li vicino - ndr)... Lei ci ha permesso di seguirla, di amarla e mettere nella pratica quello che ci chiedeva... E ringraziamo il buon Dio per questo dono (le apparizioni - ndr): può essere che, come è successo a Jacov, oggi sia l’ultimo giorno o domani. Di questa grazia che ancora sto vivendo ogni giorno, può essere che stasera la Madonna dica "domani sarà l’ultimo giorno"... Ma oggi c’è e stasera noi tutti pregheremo con Lei, per quello che abbiamo nel cuore. Per i nostri ammalati, disperati, quelli lontani, che non credono, non amano. Quelli che non hanno Dio e non hanno speranza. Quelli che hanno dolore per i figli... noi siamo qua perchè crediamo che la nostra preghiera può arrivare anche ai cuori più duri...»
«Arrivando qua ho incontrato un uomo: "Dì alla
Madonna grazie, perchè io ero malato di cancro. Oggi non ho più niente. Il cancro non c’è più"... tutti noi potremmo dire che attraverso la Madonna, Dio ha toccato il nostro cuore... quante volte abbiamo sentito la presenza di Dio nella nostra vita, nella gioia, nel dolore, nella sofferenza, nella grazia... Dio è qua in mezzo a noi che opera... e con la nostra testimonianza aiutiamo le persone... come quella volta... un autista bestemmiava sempre: a Medjugorje? E’ terra santa, non è possibile! L’ho preso di petto: "mai più! Mai più bestemmiare!"... e lui ha detto "è un’abitudine"... al posto di maledire, benedici, Dio ti benedica, Dio ti stra-benedica! E questo autista, che portava anche aiuti umanitari, adesso ha cambiato completamente vita...»
«...Tante volte io vedo che le persone vorrebbero avvicinarmi, e un sacerdote mi ha detto "dì che hai l’influenza, così almeno non ti baciano!" Tutti vogliono (a noi veggenti - ndr) abbracciarci, toccarci, baciarci... e lui mi ha detto: "devi proteggerti!" ... ma dire bugie è un peccato... Ma dall’altra parte vedo che noi siamo per voi segno dell’Amore di
Dio, della Madonna . Si, tante volte dobbiamo gridare: "Non fotografate! Non è importante: ci sono tante fotografie!". Ma mi ricordo Madre Teresa che anche lei non amava le fotografie, e diceva: " Gesù, faccio un patto con te: ogni fotografia, un’anima dal purgatorio che va dritta in cielo!"... e anch’io faccio così, anche se non sono Santa Madre Teresa... Sono queste piccole cose importanti... Come quando incontro una madre e le regalo una medaglia miracolosa, con l’augurio chela Madonna le faccia un miracolo. Si chiama miracolosa perchè ha fatto tanti miracoli: uno più uno meno!!...»
«... La
Madonna dice: "senza Dio non avete né futuro né vita eterna". Oggi stiamo creando un mondo senza Dio . Oggi stiamo creando un uomo terribile, usa e getta. Amicizia usa e getta. Matrimonio usa e getta. Sacerdoti usa e getta. Tutto! Ormai abbiamo una cultura usa e getta! ... Le nostre scuole non vogliono più Dio , togliamo le croci, perchè siamo liberi, ma cerchiamo chissà cosa. Io mi ricordo... in Croazia abbiamo avuto un presidente che ha fatto la consacrazione alla Madonna : una gioia immensa... Dopo la guerra, hanno detto che questo presidente era troppo democratico. "Lui vuole essere padrino di ogni decimo figlio! E’ uno che vuole tanti figli!"... Hanno detto di non volere più un presidente così, perchè è troppo cattolico, troppo democratico, troppo innamorato della sua terra. Noi abbiamo bisogno di uno liberale, uno moderno. E lo hanno trovato: ex comunista, uno che crede nella new age. Poi con l’aereo presidenziale, invece di portarli a Medjugorje, li ha portati in India da un guru!!...»

«..."Non è volontà di Dio quello che state facendo" dice la Madonna ,"ritornate a Dio , vivete i suoi comandamenti"... quanti di noi amano andare in chiesa per poi parlare contro il parroco... "Se voi siete santi e pregate per il vostro parroco, lui poi diventa santo: dipende da voi"... Ci hanno proposto che tutti i preti sono pedofili: no, non è così! La Madonna sta preparando un’era nuova, la sua era! Questo è il tempo di Maria! E dipende da me e da te se noi proteggiamo i nostri sacerdoti, la nostra chiesa, Cristo. Quello che a Milano, poco tempo fa, hanno offeso con quell’opera teatrale: oscena!... Noi dobbiamo proteggere Gesù ... A pochi giorni dall’incontro con Benedetto XVI qui in questa diocesi (l’incontro mondiale con le famiglie - ndr), noi vogliamo dire: "Siamo con lui! E preghiamo che questo incontro con le famiglie, sia una bomba atomica d’amore»

«... Ho incontrato l’anno scorso un primario di un’ospedale importante lombardo e lui mi ha detto: "Io sono abortista, ma sono un abortista che protegge le ragazze che hanno quindici o sedici anni, da tutti i macellai che non sanno fare bene l’aborto"... Ma io gli ho detto: "cosa pensi che ci sia dentro quelle ragazze incinte, un topo? Un gatto? Un coniglio? O un uomo?" Pensate a Bocelli: alla sua mamma avevano consigliato di abortire, perchè non sarebbe stato normale. Oggi quando sentiamo Bocelli, il nostro cuore si apre quando canta Ave Maria. Ditemi che non è così! O se la mamma di Vicka diceva: "basta, ne ho già quattro di figli!", non avremmo avuto Vicka veggente che abbraccia e bacia tutti, che è gioia di
Dio . Giusto? E chissà quanti altri»

«... Io voglio invitarvi: "Ritornate alla
preghiera. Ritornate al digiuno", perchè Gesù ha detto che certi spiriti maligni si possono allontanare soltanto con la preghiera e con il digiuno. Quando c’è bene, c’è anche male. Il diavolo c’è, ma c’è anche la Santità, c’è anche Dio e noi abbiamo scelto la nostra vita insieme con la Madonna ... noi abbiamo scelto che ogni giorno sia dedicato a Dio ... tutto quello che facciamo vogliamo farlo a nome di Gesù, affinchè Lui ci possa usare come Suoi strumenti. Affinchè Lui possa usarci per creare un mondo nuovo. Affinchè la nostra vita diventi quel segno per questa umanità, che è povera e bisognosa... Adesso ci mettiamo con tutto il nostro cuore nella preghiera, affinchè nostro Signore ci dia la forza di cambiare la nostra vita. Rinunciare a tutto quel male, a tutto quell’odio, tutto quello che è peccato... così da diventare quel lievito, quel sale, quella luce per questo mondo che ha bisogno di Dio. Ha bisogno che noi diventiamo suoi testimoni. Che noi diventiamo le Sue mani allungate. Così sia e grazie.»

 


 

 

Canti del cammino Neocatecumenale in MP3

Carissimi fratelli ho finito di preparare  un album con due CD contenente tutti
i canti del cammino neocatecumenale in MP3.
Chiunque ne farà richiesta può averlo, contribuendo alle spese vive per la realizzazione

dello stesso con un'offerta libera.

potete fare un versamento
dell'importo che volete comprese le spese di spedizione con  il modulo di conto corrente che
accompagna l’album.

E' comunque una occasione per sostenere questo servizio.

 
 
 

 

_______________________________________________________________________

ATTENZIONE

 i CD non funzionano in lettori tradizionali, sono in MP3 che vuol dire contratti, ristretti, zippati. Li puoi ascoltare nei normali lettori   MP3

_________________________________________________________________________________

questo servizio e rivolto in particolar modo ai cantori

del cammino neocatecumenale .

pertanto chiedo ai fratelli che faranno richiesta dei CD di dare

una breve presentazione di se specificando a  quale comunità appartiene,

la parrocchia, tappa, se cantore o altro.

Grazie

 

 

 

 

 

Registra il tuo sito nei motori di ricerca

Da Giugno 2005

 

 

 

E-MAIL

                                                                                                                                                                                          

Migliori Siti

 Links Utili 

www.andreatornielli.it

osservatore romano, edizione giornaliera
Radio Vaticana
Misna
Fides
Asia New
Blog di Accattoli
Blog di Magister
Blog di Rodari
Blog di Tornielli
Blog di Tosatti
La Santa Sede
Conf. Ep. IT
Agenzia SIR
Avvenire
Osserv. Romano
Telepace
SAT 2000
in Blu Radio
Amici domenicani - P.Angelo Bellon
Benedetto XVI
Giovanni Paolo II
La Sacra Bibbia
Identità cristiana

Cammino.info si propone di essere una agenzia di Notizie sul Cammino Neocatecumenale. 
E’ nato dalla constatazione che difficilmente è possibile
trovare in rete notizie bene organizzate degli eventi riportati
 
 
 

-----LA PACE-----

Vogliamo pensare con la nostra testa senza i paraocchi imposti dalla cultura dominante!

-------------------------------------


Sito personale Vincenzo Topa


 

:: LINK ai siti ufficiali del Cammino Neocatecumenale ::

 

                                                            

 

 

 

Sito ufficiale del Cammino Neocatecumenale

Sito della Domus Galilaeae in Israele

 

Sito non ufficiale del Cammino Neocatecumenale, al servizio della Chiesa per la nuova evangelizzazione:
documenti, articoli, news, pagine formative, di riflessione e di discussione. Iniziative e risorse.
Questo non è il sito ufficiale del cammino neocatecumenale
(esso “dispone già del suo sito)
che puoi trovare alla pagina:  http://www.camminoneocatecumenale.it/
“Questo sito personale di carattere ecclesiale è gestito da Gregorio Rizzo,”

Dettagli www.webalice.it/gregorio.rizzo/


Heracleum blog & web tools

Questo sito è stato realizzato nel rispetto delle leggi sul copyright

Chiunque dovesse riscontrare la presenza di materiale proprio, lo comunichi e, qualora lo desiderasse, provvederemo a rimuoverlo immediatamente. Grazie!

 

Sito d'argento