Radici caccuresi

 Caccuri, nel corso dei secoli, ha dato i natali a tanti personaggi illustri; tanti altri, pur non essendovi nati, rimasero legati al nostro paese per vincoli di parentela, per avervi soggiornato per lunghi periodi o per altri motivi.
    Tante di queste persone, purtroppo, non sono più con noi, ma tantissimi sono ancora i Caccuresi illustri e "i Caccuresi onorari illustri" sparsi per il mondo, che si sono affermati nelle loro professioni, che tengono alto il prestigio della nostra cittadina e dei quali ci sentiamo  giustamente orgogliosi.
     A tutte queste persone è dedicata questa pagina che vuol essere un omaggio alla "caccuresità". Chiunque conosca un caccurese o un discendente di caccuresi che vive ed opera in un qualsiasi angolo del mondo   e che senta ancora l'orgoglio delle radici, può segnalarlo cliccando sulla e mail in basso,       indicando nome e cognome, luogo di residenza, origini caccuresi (nascita, genitori, nonni, bisnonni etc.), professione o arte nella quale si è affermato. Sarà mia cura contattare gli amici segnalati per l'eventuale autorizzazione alla inclusione in questa pagina.
   Ringrazio tutti per la collaborazione e vi saluto con affetto.
             

             
    Caccuresi nel mondo
     
(clicca sul nome) 

          Giulio Lucente

          
Marcella Marcelli


          
Ginetto Pirito 

            Nino Pirito

     
Alessandro Militerno

         Eugenio Marino

         
Domenico Sperlì
 

          Eugenio Ragni  

         Fausto Pirito

          Pablo Josè Meza

          Nenè Rao

         Joseph Loria

         Manuelita Scigliano

         Felice Antonio Loria

         Luigi Spadafora

         Antonio Costantino

         Roberto De Candia

         Francesco Rugiero

         Enzo Loria

         Mario Quintieri

       

 

 


Pablo Josè Meza, sceneggiatore, regista, produttore argentino, nato nel 1974. Di  origini caccuresi,  (il nonno Giuseppe Guzzo e la nonna, Antonia Perri, nati entrambi a Caccuri, emigrarono poi in Argentina) , Pablo Jose è autore  dei cortometraggi "Detràs de la ventana"  (Dietro la finestra) e "Voces blancas" e del film "Buenos Aires 100 Km." un film drammatico che racconta le vicende di cinque adolescenti che abitano in una città a 100 km. da Buenos Aires, colti nel passaggio dall'infanzia all'adolescenza.  Il film è stato premiato come miglior inedito al Festival internazionale di L'Avana,  come miglior film e migliore sceneggiatura originale al Festival Latino americano di Lleida in Spagna nel 2005, per la migliore opera prima al Festival del cinema latino americano di Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia, nel 2005 e per la migliore regia al Festival del cinema Latino americano di Washington nel 2005 ed ha ottenuto altri ambiti riconoscimenti. 

Torna all'inizio

                                          Nenè Rao

                  
Un quadro di Nenè

Nenè Rao, pittrice nata a Caccuri, molto affermata, autrice di innumerevoli capolavori molto apprezzati dal pubblico e dalla critica. 

Torna all'inizio

                                               Joseph Loria

            
  Il pittore Joseph Loria                               Ritratto Giuseppe Oliverio, nonno del pittore

Joseph Loria, pittore francese originario di Santa Rania. Il padre, Pasquale Loria, infatti, risiedeva nella ridente frazione caccurese. E' cugino della signora Franca, già dirigente dell'Ufficio del lavoro di Caccuri. Per visitare il blog del nostro compaesano cliccare sulla sua immagine. 

Torna all'inizio

Manuelita Scigliano

                                  

Manuelita Scigliano, nata da genitori caccuresi e cresciuta a Caccuri, coordinatrice di Progetti di sviluppo locale per conto dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni di Tunisi, collaboratrice del Giornale di Tunisi e corrispondente di Peace Reporter. 

Torna all'inizio

Felice Antonio Loria

                              

Felice Antonio Loria, nato a Caccuri nel 1947, docente di Lettere in pensione, laureato i filosofia all'Università di Perugia, presidente nazionale delle ADI (Assemblee di Dio in Italia), la più antica organizzazione pentecostale del nostro Paese.

Torna all'inizio

                          Luigi Spadafora
                         
Luigi Spadafora, nato a Caccuri nel 1960, impiegato presso l' I.P.I.A. "L. Ripamonti" di Como, poeta autore del volume "Emozioni nel tempo"

Torna all'inizio

Antonio Costantino

   

Antonio Costantino, caccurese emigrato nei primi anni '60, residente a Lugano, self-made man, consulente di economia aziendale, presiede attualmente, 12 consigli di amministrazione SA (S.P.A. in Italia). Ha studiato psicologia a Friburgo e, in passato, ha creato numerose aziende. Ha molte esperienze nel campo delle commodity (Borsa merci)

Torna all'inizio

                                       Roberto De Candia

                 

Roberto De Candia, dirigente bancario a Bari. Roberto è figlio di una caccurese, la compianta Lisetta Lucente ed è da sempre legato a Caccuri che considera, a tutti gli effetti, il suo paese.

Torna all'inizio

                                     Nino Pirito


           

Nino Pirito (terzo da sinistra con Gino Paoli) ,  nato a Cotronei il 17 ottobre del 1944 è figlio di genitori caccuresi e risiede a Genova.  Giornalista in pensione del Secolo XIX, critico  musicale, è conosciuto anche come  "il Re del festival di San Remo" ed è l' autore del volume "Volare - il romanzo del festival di San Remo"
   Col nome d'arte di "Nino Tristano" iniziò,  negli anni '60,  la carriera di cantautore ottenendo anche un discreto successo e  incise ben quindici  45 giri e quattro album, l'ultimo dei quali ("Suonate suonatori", 1973, Fonit cetra) è stato definito dall'enciclopedia della Musica, curata da Renzo Arbore: "Il primo riuscito esempio di contaminazione tra musica popolare italiana e rock acustico". Tra l'altro, all'album collaborarono gli allora giovanissimi Eugenio Finardi, Alberto Camerini, Lucio Fabbri, Gigi Belloni e altri valenti musicisti,  cantanti e cantautori.
    Pirito, ha scritto anche  per Gianni Morandi, Marisa Sannia, Al Bano, i Gufi, Wilson Simonal, Julien Clerc e Francoise Hardy che, nel 1970, incise la versione in francese, inglese e spagnolo di "Era settembre un anno fa",  che molti a Caccuri conoscono nella  versione  originale di Nino,   con i titoli "Soleil", "Sunshine" e "Sol", vendendo oltre 3 milioni di copie nel mondo.
  Successivamente ha  intrapreso con successo la carriera di giornalista fino al pensionamento nel 2002.  Attualmente ricopre la carica
di  Presidente e direttore artistico dell'associazione culturale “INDACO, Independent Artistic Company” - GENOVA
 
    Tantissime sono le cose fatte,  nel corso della sua lunga carriera di artista, giornalista e critico musicale, da questo nostro prestigioso compaesano. Abbiamo cercato di sintetizzarle in  un  curriculum che riportiamo di seguito.  

Da settembre 1972 a marzo 1975
prima praticante poi vicecaporedattore di “Settimana tv” (Ponzoni Editore,Milano)
-tra i fondatori e consulente di Telebiella, prima tv privata via cavo italiana
-collaboratore di “Tempo illustrato”, “Affari Economici”, “Qui Giovani” (Palazzi Editore, Milano)
-corrispondente da Milano (anche per lo sport) dell’allora “Il Telegrafo” di
Livorno

  Da maggio 1975 a marzo 1977
Direttore responsabile e dei programmi di “Tvl Antenna 42” di Livorno, tra le   prime tv private via etere in Italia
1975 Autore del saggio “Legittimità della televisone privata in Italia” (dopo la sentenza della corte Costituzionale del luglio ’74 che liberalizzava la tv via cavo)
Da aprile 1977 ad ottobre 1982
Fondatore e direttore responsabile e dei programmi di “Tvs Telesecolo”, a tv regionale del quotidiano “Il Secolo XIX
1977  -autore del saggio “Legittimità costituzionale della radiotelediffusione via etere in ambito locale
Da novembre 1982 ad aprile 1985
Direttore News di “Retequattro”(in tale veste, esperienze professionali presso la ABC di New York, per oltre unanno complessivamente)
Da maggio 1985 al 28 dicembre 2002
Ritorno alla carta stampata, a “Il Secolo XIX”, Genova, in qualità di
Caporedattore spettacoli e cultura
 Caporedattore centrale (dal 1° gennaio 1990)
Dall’8 gennaio 2001, responsabile dell’edizione sportiva del lunedì de “Il secolo
XIX”, mai uscita prima nella centenaria storia della testata
Per tutto il periodo: editorialista e inchiestista per cultura, spettacoli, costume e
sport, oltre che critico televisivo ed esperto di politica radiotelevisiva
1995
Autore del libro “Volare, il romanzo del Festival”                

Dal 31 dicembre 2002
 Pre-pensionato ex legge 416/81 (stato di crisi de “Il Secolo XIX”)
Dal 1° gennaio 2033 al 28 febbraio 2006
Opinionista Cultura, Spettacoli e Sport per l’emittente televisiva regionale
Primocanale di Genova
Dal 1° marzo 2006 al 30 giugno 2009
Capo Ufficio Stampa e Relazioni Esterne del “San Martino” di Genova

Nonostante il ritorno alla carta stampata, non ha mai cessato di occuparsi di produzioni radiotelevisive, in qualità di autore e, a volte, di conduttore per la Rai



Ecco le principali collaborazioni dal 1986 a oggi:
ideatore del format “Qui Raiuno, buona giornata” da cui poi è nato il programma “Unomattina”
-consulente per tutte le edizioni di “Mixercultura” di Arnaldo Bagnasco (Raidue)
-consulente di “Punto e a capo” di Arnaldo Bagnasco (5 puntate, Raidue
-consulente per tutte le edizioni di “Tenera è la notte” (Raidue)
-autore e conduttore della rubrica “Sapore di sole” (14 puntate, “Unomattina Estate”, Raiuno)
-autore dello special “Sanremo, non solo canzonette” (“Mixer”, Raidue)
-autore e conduttore dello special “Sanremo il giorno dopo” (Raiuno)
-coautore di “Aspettando Grillo, Mina, Celentano, De André...” (16 puntate, Raitre)
–consulente di “Giorno dopo giorno” (Raitre, con Pippo Baudo)
– consulente di “Novecento” (Raitre, con Pippo Baudo)
-ideatore, autore, regista e conduttore di “Come Sanremo” (7 puntate, Raisat Album, 2002)
-ideatore, autore, regista di “Menabò, notizie in pagina” (45 puntate, Raisat Album, 2002),
insignito del Premio speciale della Presidenza della Repubblica al Premio Giornalistico Saint Vincent 2003
-opinionista in “Off SANREMO Off” (5 puntate, Raisat Extra, marzo 2004)
-ideatore, autore e regista della seconda edizione di “Menabò, notizie in pagina”, in onda settimanalmente dal 15 dicembre 2004 su Raisat Extra, dedicato stavolta ai periodici
-ideatore e curatore di “Sanremo Question Time” (5 puntate, Raiuno, Festival Sanremo 2005)
-consulente e coautore di “Tenco a 40 anni dalla morte” (Raidue, gennaio 2007)
-ideatore e curatore di “Sanremo Question Time” (5 puntate, Raiuno, Festival Sanremo 2009) 
-ideatore e curatore di “Sanremo? Parliamone - Question Time 2010” (5 puntate,
Raiuno, Festival Sanremo 2010)

 

Torna all'inizio

Francesco Rugiero

                                 
Francesco Rugiero, residente a Vicenza, scultore affermato, figlio del caccurese Antonio Rugiero

Torna all'inizio

            Enzo Loria

                           
Enzo Loria, nato a Caccuri e residente a Mogliano Veneto, pittore affermato e stimato.

Torna all'inizio

                            Eugenio Domenico Marino

                          
E. Marino col Ministro degli Esteri D'Alema    E. Marino col presidente del Brasile Lula   

Eugenio Marino, nato a Crotone da genitori caccuresi, vissuto a Caccuri. Laureato in Lettere con tesi sui rapporti tra letteratura e canzone. Ha conseguito un master in Giornalismo e comunicazione pubblica, pubblicato uno studio su Roma e la canzone d’autore e uno sui media italiani all'estero. Ho collaborato con vari giornali, riviste, siti internet e agenzie di stampa. Lavora al Dipartimento Internazionale del Partito Democratico con l'incarico di Responsabile nazionale per gli Italiani nel mondo, 

Torna all'inizio

        Mario Quintieri

[
                           Autoritratto 

Mario Quintieri, dirigente scolastico, psicanalista, pittore è nato a Caccuri nel 1946. Giovanissimo, dopo aver completato gli studi, si trasferì prima  Roma per insegnare nelle scuole della Capitale. . Successivamente vinse il concorso per direttore didattico per cui si trasferì a Genova per un breve periodo, prima di far rientro a Roma, città nella quale vive attualmente. 
Sin da ragazzo mostrò spiccate doti per la pittura e la musica. Stupefacente la sua capacità di riprodurre alla perfezione quadri di grandi autori, tanto che risultava spesso difficile distinguere l'originale dalla copia. Mario, però, ha dipinto anche molti quadri frutto del suo ingegno, alcuni dei quali compaiono in questo spazio. 
Mario è autore anche di alcune pubblicazioni di carattere scientifico

    
Chi volesse saperne di più su questo nostro illustre compaesano, può visitare il suoi sito all'indirizzo: www.marioquintieri.com

                                                    Alcuni quadri di Mario

   
                            Crocifissione                                                Maternità

Copie d'autore

   

Renoir - Le bagnanti                                       Caravaggio - Crocifissione di San Pietro

Torna all'inizio

                         Eugenio Ragni

   
  
Il professore Eugenio Ragni                 Il professore Ragni relaziona in un convegno a Caccuri

  Eugenio Ragni, professore universitario di Lingua e letteratura italiana, è nato nel 1933 a Reggio Emilia dove il nonno, il caccurese Eugenio Marino, si era trasferito  per arruolarsi nella polizia ferroviaria. Dopo aver conseguito la  laurea, nel 1956 presso l’Università La Sapienza di Roma è stato assistente volontario presso la cattedra di Filologia romanza e nel 1967 ha vinto il concorso di Assistente presso la cattedra di Lingua e letteratura italiana della Facoltà di Magistero di Roma (prof. Giorgio Petrocchi). Ha quindi  insegnato prima  all’Università di Lecce  e poi in quella di Roma, è stato professore associato nella Facoltà di Magistero dal 1982 al 2001. e, quindi, dal settembre 2001 è professore straordinario di Letteratura italiana nella Facoltà di Lettere di Roma III. Tra l'altro è socio e dirigente di numerosi circoli culturali e letterari.  Ha tenuto corsi semestrali di Letteratura italiana presso l' Arizona State University, University of Toronto, University of California, Los Angeles e Universidad de Santiago de Compostela. Ha tenuto lezioni e corsi di aggiornamento per insegnanti di Italiano in Argentina, a Mar del Plata, Buenos Aires e San Martìn.  Ha inoltre partecipato a lezioni e seminari presso le Università di Auckland, Nuova Zelanda e ha tenuto conferenze e lezioni presso diverse prestigiosi istituzioni italiane.  E' stato anche redattore - autore e collaboratore dal 1966 al 1996 dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, in particolare dell’Enciclopedia Dantesca,  responsabile della sezione “Letteratura provenzale, francese antica e latina medievale” del Lessico Universale Italiano,  collaboratore del Dizionario biografico degli Italiani,  redattore e revisore del Vocabolario della Lingua italiana; redattore e revisore della Appendice V dell’Enciclopedia di Scienze Lettere ed Arti. Redattore unico (1976-83) della rivista «Filologia e Critica» diretta da E. Malato. Ha collaborato e collabora a diverse riviste, italiane e straniere. Parla correntemente inglese, francese e spagnolo.
  Il professor Ragni, come ha avuto modo di ribadire recentemente a Caccuri nel corso di un convegno, si sente "calabro - bizantino mezzosangue", rivendicando, con forza, le sue origini caccuresi. 

Torna all'inizio