Home Mi Presento I miei studi Siti Consigliati Contattami
Pi greco del crop circle 'Barbury Castle 2008' una sfinge risorgiva
Gaetano Barbella
domenica 26 febbraio 2012
I due crop circles apparsi a Barbury Castle, a destra quello del 17 luglio 1991 e a sinistra quello apparso l'1 giugno 2008.
L'ultima cifra decodificata e i tre cerchietti di 'Barbury Castel 2008' da spiegare.
Il crop circle (cerchio nel grano) della foto a sinistra è stato denominato 'La Madre di tutti i Cerchi nel Grano' poiché è stato il primo cerchio del 1991 che si è discostato dalle classiche geometrie precedenti composte essenzialmente da semplici cerchi e da alcune linee di connessione; e quello a destra, del 2008, è stato denominato 'Forza creatrice dell'Universo'. Ma entrambe le definizioni ci giungono da ambienti esoterici che poco o niente hanno inciso sui studiosi dell'altro versante della scienza che hanno cercato di spiegare questo genere di fenomeni, riuscendo a dimostrare con certezza che molti cerchi, compresi quelli di complessità maggiore, sono realizzati dall'uomo, come ad esempio quelli realizzati da Doug Bower, Dave Chorley e John Lundberg.
Bower e Chorley, che diedero l'avvio alla moda del disegno dei cerchi nel grano in Inghilterra negli anni ottanta, furono poi insigniti del Premio Ig Nobel nel 1992 per l'ideazione della loro burla.
Non esiste alcuna prova che metta in dubbio l'origine umana di tutti i cerchi nel grano, anche se varie ipotesi, totalmente prive di riscontri ed evidenze scientifiche, sono state avanzate per cercare di spiegare in modo alternativo la creazione di tali figure: dalla spiegazione paranormale a quella ufologica.
Per i cultori di esoterismo il suddetto cerchio di Barbury Castle del 1991 è di straordinaria importanza, appartenente alla 'categoria' dei cerchi 'sacri', ma non è in questo senso che mi sto apprestando ad esaminarlo insieme all'altro di destra che ho visto come suo legittimo parente a ragione di analoghi contenuti. Ed è anche l'opinione a riguardo dei suddetti cultori esoterici per la comunanza dei significati da loro attribuiti ad entrambi.
Da parte mia è l'interesse per la geometria a spingermi a cercare di decodificare una ipotetica potenziale ragione matematica ivi racchiusa, appunto, cosa che mi è parso di intravedere nei due crop circles.
E non sono il primo a tentare di fare questo genere di indagine, perché non sono pochi i matematici a tentare l'approccio ai tanti pittogrammi all'insegna di figure geometriche davvero interessanti. Tant'è che proprio uno dei suddetti cerchi, scoperto l'1 giugno 2008, è stato interpretato da uno di questi, un astrofisico in pensione, Mike Reed, intravedendovi un messaggio in codice, nientemeno che un numero veramente speciale, il noto pi greco, ossia 3,14... ...

...Continua sul >pdf<
Torna alla rubrica Torna su

Il geometra pensiero in rete di Gaetano Barbella