L'inaugurazione della nuova sede, inserita nel programma dei festeggiamenti dei 150 anni della fondazione dell'Istituto " Sebastiano Mottura " , viene dopo quasi trent'anni dall'inizio della sua costruzione.
Apertura dei lavori

Salvatore Vizzini, Dirigente scolastico dell'I.I.S.S.
" Sebastiano Mottura"

Finalmente, ha detto il preside , il Museo ha una nuova sede degna dei tesori che in essa sono custoditi.
La scuola,ha spiegato, ha contatti con altri istituti d'Italia e d'Europa e potrà organizzare visite e scampi che potranno avere il museo come centro di interesse.
La nostra scommessa è quella di far sì che nessun turista che venga in Sicilia vada via senza avere visitato il Museo Mineralogico " Sebastiano Mottura " di Caltanissetta.

Il tradizionale taglio del nastro è stato effettuato dal giovane Sebastiano Mottura, figlio di Sergio Mottura, e dall'ex parlamentare Emanuele Macaluso, che sono stati affiancati dall' Ing. Michele Raimondi, già preside dell'Istituto Mottura, dal preside Salvatore Vizzini e dal Deputato Regionale Gianluca Miccichè.
Sergio Mottura

Pro-nipote di Sebastiano Mottura, che 150 anni fa istituì la Regia Scuola Mineraria, con l'annessa raccolta di minerali e fossili poi trasformata nell'Istituto Tecnico Minerario a lui intestato.

Ha donato al Museo Mineralogico i seguenti documenti:

- Conferimento della cittadinanza onoraria di Caltanissetta datato 20-Giugno-1869

- Conferimento da parte del collegio dell'Ordine degli Ingegneri di Palermo, nel novero del loro Ordine.
Damiano Li Vecchi

Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Caltanissetta
Daniela Cardinale

Deputato nazionale alla Camera
Giuseppe Dolce

Project Manager P.I.T. 29 Bio Valley
Antonino Delpopolo Carciopolo

Consigliere della Provincia Regionale di Caltanissetta
Emanuele Macaluso

Senatore della Repubblica
" Un perito minerario nella storia del Novecento Italiano "
L'ingresso al Museo
Monsignor Liborio Campione ha impartito la benedizione ai presenti e ai prestigiosi luoghi esaltando il valore delle cose belle da tramandare alle future generazioni.
Al momento del taglio del nastro è stato cantato l'inno di Mameli
Momento del taglio del nastro inaugurale
" GEMME DI MEMORIA "

Opera dello scultore Lillo Giuliana
Panoramiche
Un brindisi generale per tutti