PROGRAMMA:


- VENERDI 20

Montaggio tavoli espositivi dalle ore 8.00 alle 15.00

Apertura della Manifestazione al Pubblico dalle ore 16,00 alle ore 21,00.

Ore 19,00:
Degustazione eno-gastronomica tipica siciliana.


- SABATO 21

Apertura della Manifestazione al Pubblico dalle ore 09,00 alle ore 21,00.

Ore 10,30:
Convegno sul tema
“Turismo geologico e minerario in Sicilia. Un’opportunità?”
d’intesa con Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia e con Associazione Geologi di Agrigento, Associazione Geologi di Caltanissetta, Comune di Aragona e Comune di Villarosa.

Ore 11,30:
Wine-BreaK con viticultori Associati di Canicatti

Ore 19,00:
Incontro sul tema “Vini e Miniere” con la partecipazione di Tasca d'Almerita


- DOMENICA 22

Apertura della Manifestazione al Pubblico dalle ore 09,00 alle ore 21,00.

Ore 10,30:
Incontro per i Ragazzi sul tema
“La ricerca dei Minerali e fossili nelle nostre campagne”
A seguire : esperienze di miniera con l'accensione di lampade a carburo e la fusione dello zolfo

Ore 19,00:
Premiazione dei Campioni e delle Collezioni


Mostra tematica “ Quarzi nel Mondo "
L'ingresso dell'Istituto Tecnico
" Sebastiano Mottura "
Un giro tra i tavoli
Natroliti di Palagonia - Sicilia
Fluorite
Termini Imerese - Sicilia
Zolfo - miniera Cozzo Disi - Sicilia
Artigianato trapanese

" Presepe in corallo ", della seconda metà del '900

Corallo proveniente dalla barriera corallifera di Trapani.
Esposizione di francobolli mondiali tematici su Minerali,Miniere e Minatori.
Mostra tematica : " Quarzi nel mondo "


Nelle vetrine sono stati esposti esemplari di notevole valenza estetica provenienti dalle più classiche località mondiali.
Di seguito si propongono alcuni dei campioni esposti
Breve approfondimento sui vari esemplari di quarzo.



Il quarzo, oltre ad essere uno dei minerali più diffusi, nella crosta terrestre è sicuramente uno dei più noti minerali esistenti.

La molecola del quarzo è SiO2
( biossido di silicio)



Oltre al quarzo jalino(cristallo di rocca), perfettamente incolore e limpido vi sono numerose varietà di quarzo che differiscono solo per la colorazione:

- Ametista,

presenta varie tonalità di viola
( viola-celeste, viola- rossiccio, viola porpora ) ;
Il colore non è quasi mai uniforme, tuttavia con opportuno taglio del minerale si possono ottenere parti con colorazione uniforme che vengono utilizzate come gemme.
I cristalli di quarzo ametista hanno normalmente un habitus molto semplice con due romboedri da soli o combinati con il prisma.
I cristalli in genere non sono molto grandi se confrontati con quelli delle altre varietà di quarzo ; i più belli provengono dal Brasile e dall'Uruguay.

- Affumicato,

varia da quasi incolore a quasi nero e come per il quarzo ametista il colore non è distribuito uniformemente se non in casi eccezionali. I cristalli più belli sono stati trovati sulle Alpi Svizzere, in Russia e in Brasile.
Abbastanza belli sono anche i campioni provenienti dalla pegmatite di San Piero in Campo nell'isola d'Elba.

- Morione,

è cosi denominata la varietà affumicata particolarmente scura, di color nero.

- Il quarzo citrino,

presenta varie tonalità che vanno dal giallo al rosso arancio; il colore sembra dovuto ad inclusioni di particelle di idrossido di ferro.
Si forma per riscaldamento, anche artificiale, dell'ametista per ossidazione del ferro.

- Quarzo rosa,

varia da un rosa molto pallido ad un rosa carico quasi rosso; deve il colore a piccole percentuali di manganese.
Contiene molto spesso inclusioni di rutilo.

- Quarzo azzurro ,

presenta un colore da azzurro pallido e lattiginoso ad un azzurro affumicato ed è presente in rocce eruttive e metamorfiche di poche località.

INCLUSIONI

Nel quarzo sono spesso presenti inclusioni solide, liquide e gassose. Le inclusioni solide sono costituite da sostanze di vario genere; la più diffusa ed apprezzata per la bellezza che conferisce ai cristalli è rappresentata dal rutilo ( Capelli di Venere ) sotto forma di aghetti allungati talora in quantità tale da conferire al cristallo un colore rossiccio.
Altre inclusioni sono costituite da un anfibolo verde ( Capelli di Teti ), da laminette di mica da scagliette di ematite e da cristallini aciculari di tormalina, presenti sia nel " cristallo di rocca " che nel quarzo affumicato.
Le inclusioni liquide e gassose hanno in genere dimensioni piccolissime e sono praticamente sempre presenti ; talvolta sono così abbondanti da conferire al quarzo un aspetto torbido.
PREMIAZIONE
I vincitori di quest'anno:

1) Campione mineralogico/paleontologico di maggiore interesse scientifico:

Stefano Valenti , uovo fossile di OVIRAPTOR

2) Quarzo più bello:

Corrado Ferrito , fiore di ametista del Paraguay

3) Esposizione di maggiore pregio estetico:

vladimiro Mauro , esposizione di quarzi mondiali
Arrivederci alla prossima edizione del 2014