«


L
a croce sulla cima della montagna dei Fiori

Sulla vetta della montagna dei Fiori , fino a marzo del 2001, vi era una croce di ferro. In una giornata di vento eccezionale, venne piegata ad angolo retto: era impressionante osservarla.
L'Ente Parco  la sostituì con una decisamente più piccola; facendole  perdere la caratteristica, tranquillizzante, del riferimento visibile da molto lontano.

"Anno 1948 - Altra foto della prima storica gita a Civitella organizzata dall'Arciprete Don Fioravante D'Ascanio, fresco parroco di Montorio.
Possiamo ricoscere tra molti altri da sx in alto Luigi Lattanzi, “Nanà" Barnabei, Tonino Di Lorenzo, Tonio Testa, sotto la croce Pierino De Dominicis, sulla sua dx Don Giuseppe, Lucio Marchegiani, Mario Martegiani; il ragazzo in primo piano a dx col bastone in mano è Angelo De Amicis.
Foto inviata da Vincenzo De Dominicis che ringrazio sentitamente."

Foto e testo tratti dal sito fb archivio fotografico montoriese. I 4 tiranti anche se ingombranti servivano...


 


Siamo a pochi metri dalla croce dell'E.Parco.

La storia della croce continua: il 13/6/2009 la piccola croce messa dall'Ente Parco è stata sostituita da una dalle dimensioni simili alla originaria; segno del legame che la vecchia croce aveva con la gente della montagna.

Sullo sfondo: Ascoli e la valle del Tronto

Il piano cacuminale della Montagna dei Fiori.

horizontal rule

Il "pensatoio" col Cantico delle creature.


Siamo sulla vetta della montagna dei Fiori: questo minuscolo riparo guarda a sud. Vi è nella roccia una mattonella recante il "Cantico delle creature" di San Francesco.
 



horizontal rule

Muretto nei pressi della grotta di Sant' Angelo di Ripe: manufatto degli eremiti.