«

Il materiale sotto riprodotto è stato gentilmente concesso dal Prof Roberto Ricci del Liceo Ginnasio  "M. Delfico" Teramo.


Biblioteca provinciale “M. Delfico” Teramo

 Fondo Palma ,Fascicolo VII N0 14

(alcune notizie storiche di Campli raccolte dalla mano giovanile del Palma)

 “…Nel pontificato di Sisto IV della Rovere fiorì G.Fhilippo de Signamine medico famoso de’ tempi sui. Di costui ci resta un’altra opera dedicata allo stesso Pontefice di Botanica nella quale si descrive le virtù,proprietà,figure,e gli usi di varie erbe medicinali, ed ivi si fa menzione della Genziana,che nasce nei nostri  Monti da lui detti Gemelli. Circa quei tempi ritrovasi nella Biblioteca di Monte Cassino il libro delle virtù delle piante o sia l’erbario del celebre Apuleio di Mandara medico che visse sotto l’Imperatore Antonino Pio.
Fu poscia questo erbario di Apuleio Stampato in Parigi in soglio nel 1528 sopra un manoscritto del nostro Gio.Fhilippo; ed insieme con questi si stampò anche l’opera del Signamine.Il titolo della suddetta opera era:”Ioannis Fhilippi de Signamine  Siculi Militis ad Xistum IV Pont. Max”…”

B.C.R.
MISC. 1447

 

Frontespizio  e pagina d'inizio dell'opera citata da Palma,stampata a Parigi in data 1543.
 

Nella pagina di destra si nota il nome di "Gentiana" e, sotto alcune righe, "gemellis montibus".