S. Anna di Stazzema - Raffaella

cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

S. Anna di Stazzema

Esperienze didattiche > Lab. storico musicale
La storia di Anna: per non dimenticare

L’anno scolastico 2001/2002, anno in cui insegnavo nella scuola Primaria “Fabio Filzi” di Madonna dell’Acqua (Istituto comprensivo “ Livia Gereschi” - Pontasserchio) nella classe V, ho partecipato ad una manifestazione commemorativa presso il monumento dei caduti de La Romagna (PI). Per questa occasione, ho elaborato un progetto che prevedeva la lettura, rielaborazione e ascolto delle vicende di alcune delle 69 vittime che durante la guerra si erano rifugiate proprio in quella valle dove furono barbaramente trucidate dalle S.S. tedesche l’11/8/del 1944.
I bambini, dopo avere ascoltato poi alcune testimonianze di superstiti che avevano vissuto sulla propria pelle l’orrore e le crudeltà della guerra, hanno riflettuto sull’educazione al valore della pace, che valorizza – invece - la bellezza, e che diffonde il dialogo per il diverso. Durante la manifestazione, i bambini hanno letto le loro riflessioni e hanno cantato una canzone che avevo scritto per Anna Pardini, di appena 20 giorni, la più piccola vittima dell’eccidio della vicina Sant’Anna di Stazzema (LU).

Questa canzone è stata utilizzata per varie iniziative editoriali in memoria dell’eccidio, come il CD-Rom: “ S. Anna di Stazzema: per non dimenticare”, prodotto dal Comune di Stazzema ed il sito www.anpiginolombardiversilia.it, realizzato dalla Sezione Versilia dell’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia).

Se qualcuno di voi fosse interessato ad avere il CD-Rom, mi può contattare al mio indirizzo di posta elettronica.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu