La tribù dei variopinti - Raffaella

cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

La tribù dei variopinti

Esperienze didattiche > Lettura
L'INIZIO

"Ricordate il primo giorno, quando vi ho mostrato un pacco colorato?"
Bisognava indovinare cosa c’era dentro. Sicuramente una cosa preziosa! Nessuno riusciva a capire cosa potesse contenere quel pacco. L’oggetto misterioso, suggerivo, poteva avere le ali e  poteva aiutarci a volare. Ebbene sì, finalmente ci siamo arrivati: era proprio un LIBRO!
Si parte !
IL RACCONTO (sintesi)

Per  la tribù degli  indiani dei Bludiprussia il colore più bello è il blu. Per gli indiani  nemici dei Chiomarossa, ovviamente, è il rosso; per la tribù nemica nemicissima dei Piumagialla, il giallo; per i Verdemuschio il verde.
Il piccolo Pennablù, figlio del capo indiano Aquila Arrabbiata dei Bludiprussia è molto sensibile: e spesso si avventura nella foresta, immergendosi nel mondo meraviglioso della natura; parla con le piante e gli animali e riesce a capire quel linguaggio sconosciuto agli uomini. Nella foresta incontra anche amici pellerossa speciali, che gli regalano oggetti colorati appartenenti alla loro tribù: la casacca gialladi Lunapiena, la penna rossa di Centroperfetto, i mocassini verdi di Nasofino e Narigione; così, “per la gioia di suo padre”, ecco che Pennablù un giorno ritorna a casa vestito dei colori nemici. A causa di questo, le tribù stanno per entrare in guerra, ma soltanto la magia dell’amore li farà sedere intorno al calumet della pace e condividere insieme l’atmosfera di colori, suoni e odori che appartiene a tutti gli uomini.
Allora, perché non mettersi tutti insieme e formare la tribù dei Variopinti?
I TAPPETI

Un libro ci può far volare con la fantasia e per questo motivo ho pensato di far cucire due grandi tappeti volanti sui quali sedersi, leggere e partire per questa prima e fantastica avventura, dentro e "fuori" le mura scolastiche.
IL VIAGGIO

Durante il nostro viaggio, i tappeti volanti ci hanno condotto verso terre lontane e sconosciute. Insieme abbiamo conosciuto un bambino di nome Pennablù e abbiamo vissuto con lui momenti spensierati e pieni di allegria.
I COLORI DEL LIBRO

Il blu, giallo, rosso e verde,sono i colori menzionati nei capitoli del libro. Terminata la lettura dei capitoli, i bambini, durante l'ora di Immagine, hanno lasciato la propria impronta colorata su di un cartellone appeso in classe come segno di appartenenza alla tribù dei variopinti.
RITMO E MUSICA

Gli indiani cantano e accompagnano la canzone degli indiani con tamburi e battiti di mani.
Questo è un viaggio fantastico da fare.
Buon viaggio!

clicca per ascoltare la canzone (MP3)

RITMO, MUSICA e poesia...

Poichè il filo conduttore dell'intero anno scolastico sono stati gli indiani, a Natale non potevano mancare! Ma cosa c'entrano gli indiani nel presepe? Memore di una poesia di Rodari intitolata, per l'appunto, "Un indiano nel presepe", ho analizzato la poesia con i bimbi realizzando infine un bigliettino d'auguri pop-up.
I bambini hanno imparato a memoria la poesia che poi è stata presentata all''annuale spettacolo di Natale.

scarica il testo della poesia (PDF)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu