struttura dell' atomo
 

L'atomo è la più piccola particella in cui, con mezzi chimici, si può dividere la materia.  L'atomo  ha dimensioni di un decimilionesimo di mm.; il nucleo (composto da protoni con carica elettrica positiva e neutroni che non possiedono carica elettrica) è circa 100.000 volte più piccolo, ma raccoglie in sè la quasi totalità della materia costituente l'atomo.

L'atomo allo stato normale è elettricamente neutro: il numero di protoni presenti nel nucleo è uguale a quello degli elettroni. Il numero dei neutroni, aggiunto a quello dei protoni, è il numero di massa, ossia il rapporto tra la massa del nucleo degli atomi della sostanza e quella di 1/16 dell'atomo di ossigeno.

Elementi che hanno lo stesso numero atomico, ma un diverso numero di massa sono detti isotopi e sono chimicamente (ma non fisicamente) identici; quelli invece che hanno lo stesso numero di massa, ma diverso numero atomico, sono detti isobari e sono fra loro chimicamente diversi. Sostanze con numero atomico e numero di massa molto elevati, quali l'uranio, il torio, il radio, l'attinio, hanno la proprietà che il loro nucleo si disintegra naturalmente (radioattività naturale), emettendo particelle alfa (nuclei di elio), particelle beta (elettroni) e radiazioni gamma. La radioattività artificiale fu riscontrata verso il 1930 (i Curie e F. Joliot; Bothe e Becker) nel fatto che elementi leggeri (boro, magnesio, alluminio) dopo essere stati bombardati con particelle alfa continuavano ad emettere particelle particolarmente penetranti, che furono riconosciute (sir James Chadwick, 1932) avere massa approssimativamente eguale a quella del protone, ed essere prive di carica elettrica (neutroni). Bombardando delle sostanze con i neutroni (E. Fermi, 1934) si sono avuti fenomeni di disintegrazione dell'atomo, con trasformazione della sostanza e produzione di ingenti quantità di energia.

 


 

 

l' energia elettrica

struttura dell' atomo

grandezze elettriche

circuiti elettrici

collegamenti in serie e in parallelo

generatori di corrente elettrica

effetti della corrente elettrica induzione e motori centrali elettriche

pagina iniziale

 

trasporto