grandezze elettriche
 

Le unità di misura elettriche

  • C Coulomb (da Charles-Augustin Coulomb, (1736-1806) Fisico e ingegnere francese, celebre per ricerche sull'attrito, elettricità e magnetismo.)

    • E' la quantità di elettroni che passa in un conduttore, cioè è l' unità della quantità di elettricità

  • V Volt (dal nome di Alessandro Volta (1745-1827), inventore della pila omonima)

    • E' l' unità di tensione o differenza di potenziale

    • Lo strumento per misurarla si chiama voltmetro
      si collega in parallelo sulla linea (2 poli) del circuito

     

  • A Ampère (dal nome del fisico francese André-Marie Ampère (1775-1863)

    • E' l' unità di intensità della corrente. L' intensità (I)della corrente è tanto maggiore quanto maggiore è il numero di elettroni che si muovono nel conduttore. L' intensità della corrente è, quindi, la quantità di elettricità che passa in un minuto secondo attraverso la sezione del conduttore

    • Lo strumento per misurarla si chiama amperometro
      si collega in serie nel circuito (si apre il circuito e si collegano i 2 terminali dello strumento)

  • Ohm (dal nome di George Ohm (1787-1854), fisico tedesco che enunciò l' omonima legge)

    • E' l' unità di misura della resistenza. La corrente che percorre un conduttore trova una resistenza che ha valori diversi a seconda dei materiali, della lunghezza e della sezione del conduttore (la resistenza del filo aumenta col diminuire del suo diametro e con l' aumentare della sua lunghezza)
      L' inverso della resistenza è la conduttanza

    • Lo strumento per misurarla si chiama Ohmmetro
      si collega ai punti terminali del componente di cui si vuole conoscere la resistenza

  • W Watt (da James Watt (1736-1819) Ingegnere scozzese. Inventore della macchina a vapore.)

    • E' l' unità di misura della potenza elettrica. Essa è direttamente proporzionale alla tensione e alla intensità di corrente: W=V·I
      Un multiplo molto usato de W è il Kilowatt (1.000 Watt)
      L' energia assorbita in un'ora da un apparecchio della potenza di 1 KW si dice Kilowattora (KWh) e viene misurata dal contatore di corrente che si trova nelle nostre case.

 

Per fare un esempio consideriamo 2 circuiti, uno composto da 4 lampadine collegate in serie e un altro da 4 lampadine collegate in parallelo e supponiamo (per comodità di calcolo) che la corrente di cui ha bisogno una lampadina sia di 4,5 V e 0,5 A


Nel collegamento in parallelo
la tensione V dovrà essere quella che deve utilizzare la lampadina (V 4,5),
l' intensità 4 volte maggiore (2 A)

Nel collegamento in serie 
la tensione V dovrà essere 4 volte maggiore  di quella che deve utilizzare la lampadina (V 18),
l' intensità  (0,5 A)

 
 
 
 
 

l' energia elettrica

struttura dell' atomo

grandezze elettriche

circuiti elettrici

collegamenti in serie e in parallelo

generatori di corrente elettrica

effetti della corrente elettrica induzione e motori centrali elettriche

pagina iniziale

 

trasporto