Copioni di Commedie Comiche

Cabaret - Monologhi & Dialoghi

 
 

 

 
 

TEATRO COMICO ITALIANO

 
 

 
 

Raccolta di COPIONI TEATRALI da scaricare
liberamente da parte delle Compagnie Amatoriali.
Comici - Divertenti - Brillanti

 
 
contadores de visitas eharmony
contatori per blog

Se mi vuoi scrivere...
posta@teatrocomico.eu
Ti risponderò con piacere!

      
 
   L'
Autore
   
 
 

Invito caldamente coloro che traducessero in lingue o dialetti diversi queste Commedie ad inviarmi i Testi. Gradite anche Foto o indirizzi Youtube di Filmati. Verranno pubblicati su questa pagina per una reciproca collaborazione fra gente di teatro.

In caso di traduzione nei dialetti locali (che l'Autore già da ora approva) si prega di segnalare alla S.I.A.E. il titolo originale dell'opera

 
 

Iscrizione S.I.A.E. n. 118.123

 
   


di Camillo Vittici


Entry!
"LA ROSA GIALLA"                                                 2 Atti    8 Personaggi
Piccolo giallo... condominiale. Mogli inviperite!
"UN MATRIMONIO CON SORPRESA"                   2 Atti    6 Personaggi
Attualissima! Com'è che la promessa sposa si chiama Pietro?
"UN MALEDETTO IMBROGLIO"                            2 Atti    5 Personaggi
L'idea truffaldina (ma non troppo...)

NATALE A CASA ESPOSITO
(Commedia Natalizia)

 

 
       
   Se lo scaricamento dei singoli testi fosse difficoltoso scrivete all'Autore che ve li invierà per E-Mail  
  I 70 Copioni!
(Vi bastano?)
 
 
  LA ROSA GIALLA

La più recente pubblicata
(e più scaricata)

Il copione, oltre che comico, è da considerarsi un giallo.
Insomma... un giallo condominiale con ricorrenti e frequenti colpi di scena.
E mettiamoci anche un pizzico di romanticismo...
Amanda, la portinaia,
è una ragazza madre  che da una vita sopporta gli insulti e i commenti malevoli dei condomini ossessionati dalla curiosità di conoscere l'identità del padre.
Stanca delle loro maldicenze e per vendicarsi delle loro insinuazioni, la donna confessa che il figlio l’ha avuto da uno degli mariti che abitano nello stesso condominio.
E scatta così da parte delle mogli inviperite la disperata e ossessiva ricerca del colpevole.

 

Tratta e adattata da un curioso caso di "Forum"

Atti: 2

Personaggi
8 (4u, 4d)

 
 
   
NATALE A CASA ESPOSITO UN MATRIMONIO CON SORPRESA
Atti: 2

Personaggi
9 (6u, 3d)

 

E’ il mattino di Natale.
Giacomo e Maria sono disperati perché non vogliono stare senza il loro presepio. Il marito, nello scendere le scale, è scivolato e ha rotto tutte le statuine.
Nella loro casa spunta una famigliola di tre persone che loro immaginano essere dei clandestini. Il fatto diventa immediatamente di dominio pubblico e non tardano a farsi vivi giornalisti e telecronisti per divulgare quella strana ospitalità, ma purtroppo i giornali storpieranno a loro modo la notizia.
Ma sarà proprio quella famigliola a sostituire il presepio di Giacomo e Maria.

Fausto non riesce a trovare una fidanzata nel suo paese e, su consiglio di zio Mario, si reca a Roma presso di lui.
Lo porta nei locali notturni e lì conosce e s’innamora di Deborah che decide di sposare immediatamente.
Giunto a casa porta i documenti della donna in Municipio per organizzare le nozze.
A casa arriva anche Deborah accolta calorosamente dalla famiglia.
A rovinare l’idillio giunge dall’impiegato comunale la segnalazione che Deborah in realtà si chiama Pietro.
Il resto è tutto da leggere…

Tratta e adattata da un curioso caso di "Forum"

Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)

 
       
Atti: 2

Personaggi
8 (6u, 2d)

 

 

Atti: 2

Personaggi
5 (3u, 2d)

 

HO  VISTO LA MORTE IN FACCIA

UN MALEDETTO IMBROGLIO

Il nipote e il nonno (come avviene spesso) hanno lo stesso nome e cognome
La Morte e la Vita, che rispettivamente cercano di carpire o di allungare la vita di uno dei due, si trovano in grossa difficoltà non riuscendo a identificare qual è la persona di cui devono occuparsi.
Si mettono così d’accordo; la Vita si occuperà del nonno e la Morte del nipote, ma quest’ultimo, con uno stratagemma, riuscirà a sfuggirle

Gustavo chiede al suo amico Ovidio un prestito di 5000 euro.
Quest’ultimo non sa come dirlo alla burbera moglie Ernestina e con lui si inventa una finta aggressione.
Ma la donna riuscirà a smascherare l’imbroglio dei due che la pagheranno veramente cara.
La nonna Natalina si consola con le sue Parole Crociate.

Tratta e adattata da un esilarante caso di "Forum"
   
 
  IL GIORNO DOPO IL DILUVIO E IL SIGNORE ORDINÒ DI COSTRUIRE L'ARCA  

Atti: 2

Personaggi
7 (5u, 2d)

 

Atti: 2

Personaggi
10 (7u, 3d)

 
 

E' il giorno del Giudizio Universale.
Tutto é pronto per processare la moltitudine dei nuovi arrivati.
Dio é il Presidente del Collegio Giudicante, Gesù l'Avvocato Difensore e l'Arcangelo Michele il Pubblico Ministero.
E anche Maddy (la Maddalena) vuol dire la sua...
I primi imputati che si presentano sono Adamo ed Eva.
Incredibili le performances del Figlio che si batte per salvarli tutti!

La storia non è né iconoclasta né dissacrante.
È solo la cronaca di come si sono realmente svolti i fatti durante la costruzione dell'Arca di Noè.
Tuttavia ogni riferimento a cose, persone ed entità è puramente casuale.
(Magari... forse... perchè no?)

 

 
 
la sigla di Forum
 
       
  FINALMENTE IN PENSIONE

E VISSERO PER SEMPRE FELICI E CORNUTI

 
Atti: 2

Personaggi
5 (3u, 2d)

 

 

Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)

 

 

 

E' il primo giorno di pensione di Benito, ma con i suoi due amici non sa come passare le giornate.
Si inventano un lavoro, un po' per sentirsi ancora vivi e un po' per non cadere in depressione, ma sono tre frane!
Inaspettata arriva una lettera dall'INPS che, per risolvere il problema pensioni, ha deciso di cremare tutti i pensionati, e per di più a loro spese, a meno che…

Due neo-mamme, una volta a casa, si accorgono di uno scambio di neonati; un maschietto con una femminuccia. Ma alla seconda nascono 2 gemelli, maschio e femmina, per cui non si sa a quale madre una delle due femmine appartenga. Le 2 mamme si oppongono all'esame del DNA del padre poiché entrambe sono consapevoli che i padri non sono i loro compagni. Da qui la vicenda sfuma in contorni assurdi e imprevisti. Ma la nonna, col buon senso delle nonne, saprà risolvere il problema.

Da un fatto recentemente accaduto.(E ironicamente... arrangiata)

 
 

   
       
 

IL FANTASMA DEL POVERO PIERO

VENDESI BARA ANCHE A RATE

 
Atti: 2

Personaggi
8 (5u, 3d)

 

 

Atti: 2

Personaggi
5 (3u, 2d)

 

 

 

La moglie e i figli del Piero, per scoprire dove il padre ha nascosto la grossa vincita del totocalcio, si rivolgono ad  un medium e organizzano una seduta spiritica.
Ed infatti il Piero appare, ma purtroppo non è il padre, ma un altro Piero.
Terminata la seduta, tuttavia, il fantasma non ne vuol sapere di andarsene e la condizione per partire è piuttosto complessa e impraticabile: dovrà morire qualcuno in quella casa!
Ma alla fine la soluzione la troveranno. Seguirà la moglie che, spaventata a morte dalla sua apparizione, lo precederà sulla strada del... ritorno

Oreste ha pensato e deciso di acquistare a rate una bara personalizzata.
Ernestina, moglie di un impresario funebre, gliela compera adducendo la precarietà del legno e rivendendola poi ad un prezzo ben maggiore.
Dopo un simile "affare" la moglie infuriata non lo vuole più in camera ed è costretto a dormire... nella sua bara.
A Oreste, ormai depresso, non rimane che consolarsi pensando alla sua lapide anche quella precedentemente ordinata.
 
   
       
 

IL BELLO, IL BRUTTO E IL BUGIARDO

PRIMO GIORNO DI SCUOLA

 
Atti: 2

Personaggi
6 (4u, 2d)

 

 

Atti: 2

Personaggi
10 (8u, 2d)

 

  Il bugiardo è Oronzo che, dopo una carriera fatta di truffe, convince Aurelia e Pinuccia di essere loro nonno spuntato da chissà dove.
Si inventa una favolosa eredità che lascerà alle due nipoti al fine di essere amorevolmente assistito.
Si finge ammalato grave e al suo capezzale, per carpirne l'anima, accorrono l'Angelo e il Diavolo mai stanchi di litigare fra loro.
Ma riuscirà a truffare anche quelli.

È una Commedia Comica piuttosto strana e. nel tempo stesso, insolita.
Sta agli attori riuscire a coinvolgere il pubblico.
Una Classe Elementare, impersonata dal pubblico,  fra il quale ci sono anche cinque scolari adulti ripetenti in grembiule scolastico, e una cattedra sul proscenio dove si alternano i vari Insegnanti che cercano di coinvolgere direttamente gli alunni, pardon, la platea con domande dirette.
Ignorantia imperat!

 
 

 
       
 

L'AEREO PIÙ SFIGATO DEL MONDO

VE L'AVEVO DETTO CHE LA BADANTE NON LA VOLEVO

 
Atti: 2

Personaggi
7 (3u, 4d)

 

 

Atti: 2

Personaggi
7 (3u, 4d)

 

  

Una Commedia Comica, forse la prima, che si svolge all’interno di un aereo dell'AVIA CRUCIS, non facile da realizzare, ma in cui la fantasia e l’inventiva del regista si può sbizzarrire.
Siamo a bordo di un aereo low cost piuttosto scassato e sfigato.
Un capitano non vedente, la hostess leggermente alticcia e passeggeri alquanto, anzi, terribilmente ansiosi.
Riusciranno i nostri eroi almeno a decollare?
Tuttavia, dopo  parecchie peripezie, preghiere e scongiuri e toccature, i passeggeri, con buona dose di fortuna, atterreranno. Saranno gratificati col Diploma dei "Sopravvissuti"

Alcide, anziano e avaro, non ne vuole sapere di avvalersi di una badante nonostante gli inviti in tal senso da parte dei figli che non vogliono prendersi cura di lui.
Nello stesso tempo, tuttavia, inventano ogni intrallazzo per venire in possesso dei soldi del padre.
La morosa boliviana di Filippo si accorda con lui per fare in modo di rimanere in casa di Alcide e divenirne a poco a poco la badante e confidente.
Ma Dolores, mettendo in atto ogni tipo di seduzione, riuscirà dove i figli non sono mai riusciti dilapidando tutte le sostanze del loro padre e lasciandolo praticamente in mutande.
E pensare che lui la badante non la voleva proprio...

 
   
       
 

CENERENTOLA E IL PRINCIPE BUZZURRO

PINOCCHIO E LA FATA TRONCHINA

 
Atti: 2

Personaggi
9 (2u, 7d)

 

Atti: 2

Personaggi
11 (9u, 2d)

 

  Un’elaborazione in chiave moderna della favola di Cenerentola con una buona dose di… confusione.
Il principe non è quello delle favole rivelandosi un uomo volgare e buzzurro e Cenerentola è un po' più disincantata.

Ne rifiuterà favori e ricchezza ritrovandosi sola consolandosi col proprio gatto

Geppetto, mica scemo!, da un tronco datogli da Mastro Ciliegia per ricavarne degli stuzzicadenti, ne ricava una bella moglie, la Fata Tronchina.
Pinocchio, al contrario, lo vanno a comperare all’IKEA. Lo montano, ma il risultato non è confortante.
Da qui iniziano le sue nuove disavventure. C’è anche un intruso… Brontolo, alla ricerca dei suoi fratelli, che ha semplicemente sbagliato fiaba
 
 

 
       
 

NON È MAI TROPPO TARDI

DODICI ROSE E UNA GAMBA

 
Atti: 2

Personaggi 8
 (4u, 4d)

 

Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)

 

  Da una ricerca nell'Archivio Comunale risulta che alcuni anziani non hanno mai frequentato le scuole Elementari.
Convocati dal Sindaco, loro malgrado, sono costretti ad iniziare il corso scolastico.
Comunque la Maestra è proprio carina e il Sindaco le fa una corte spietata ingelosendo i maschietti della classe.
I risultati non sono affatto incoraggianti, ma, dopo il primo giorno di frequenza, a causa della Spending Review, i fondi per il corso sono sospesi.
Immaginabile l'esaltazione e il giubilo degli… scolaretti!
Strane e curiose vicende che si svolgono in un piccolo cimitero di paese
Vedovi che si incontrano, amori che sbocciano, strani pacchi, richieste assurde e numeri del lotto
Il guardiano, buon bevitore, ha un bel daffare a regolare i traffico e le esigenze degli ospiti (viventi) e a chiacchierare e scambiare confidenze con quelli defunti.
A complicare le cose due cassette contenenti rispettivamente una gamba amputata da sotterrare e un salame inavvertitamente scambiate fra loro!
 
   
       
 

CI SONO CASCATO COME UN POLLO

MI SONO SVEGLIATO IN PARADISO
(Può essere considerato come il seguito di "Ci son cascato come un pollo)

 

Atti: 2

Personaggi
9 (5u, 4d)

 

Atti: 2

Personaggi
9 (5u, 4d)

 

  In una Casa di Riposo per anziani il Nando crede di essere ancora il galletto della compagnia. Una ragazza russa chiede ad un'assistente di trovarle un vecchietto disposto a sposarla per ottenere il permesso di residenza italiana. Si presta, inconscio dell'imbroglio, felicemente il Nando…
Che amara e atroce delusione quando, dopo le nozze, la sposina se ne andrà! Rimarrà di nuovo con i suoi compagni di ricovero ai soliti rosari, solite chiacchiere, solite tombolate

In una Casa di Riposo per anziani i compagni del Nando, stanchi delle sue trovate ai loro danni, gli organizzano uno scherzo.
 Dopo una sbronza solenne si risveglia, o crede di risvegliarsi, in Paradiso dove troverà a giudicarlo, con San Pietro, i suoi stessi amici.
Tommaso farà la parte di San Pietro mentre Filippa e Gesuina, con ali e vesti candide, gli staranno minacciosamente accanto nelle vesti di Angeli vendicatori.

 
   
       
 

TI SPOSEREI, MA MI COSTI TROPPO
(Può essere considerato come il seguito di "Mi sono svegliato in paradiso)

QUEL MALEDETTO GRATTA E VINCI
 
Atti: 2

Personaggi
11 (5u, 6d)

Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)
 

 

 

In una Casa di Riposo per anziani il Sandro, già giardiniere del complesso e ora in pensione, viene a sua volta ricoverato in quanto la giovane bella moglie russa lo ha abbandonato.
Si invaghisce d'una giovane e leggiadra infermiera che, con l'aiuto degli altri ospiti, cerca in ogni modo, disastrosamente, di conquistare fingendosi ricco e possidente.
Le esigenze e pretese della fanciulla non sono ovviamente alla sua portata...
Si ritroverà col cuore spezzato e le speranze infrante.

Per Giovanni è stato un gran colpo di fortuna vincere tutti quei soldi al Gratta e Vinci e inventa qualsiasi cosa per tener nascosta la vincita.
Ma purtroppo, complice la moglie Elvira, non riuscirà a celare per molto il segreto.
Ne consegue la pressante richiesta di soldi dai parenti e conoscenti. E, alla fine, rimarrà solo con un pugno di mosche.

 
   
       
 

VECCHIO SÍ, MA SCEMO NO

CERCASI BARISTA BELLA PRESENZA

 
Atti: 2

Personaggi
8 (5u, 3d)

 

Atti: 2

Personaggi
7 (5u, 2d)

  Piero, un vedovo un po' su negli anni, è continuamente vessato dalla nuora.
Si coalizza con lui l’amico Geremia per migliorare la sua situazione.
Sfogliano assieme riviste di annunci matrimoniali alla spasmodica ricerca dell'anima gemella che lenisca la loro solitudine e i loro giorni troppo monotoni e vuoti.
Ma anche Geltrude, la bigotta assistente del Comune che assilla Piero con i suoi Pater Noster e la sua missione per salvargli l'anima, ha un'anima e un cuore sensibile a certe avances dell'anziano e si dà furbescamente da fare...
E, assieme, ce la faranno a liberarsi dalla schiavitù e a navigare verso nuovi orizzonti.
Giulivo e Veronica sono i titolari di un Bar con scarsi avventori.
Cercano un aiuto e lo trovano nella bellissima Nicoletta.
Dal giorno del suo arrivo i clienti maschi fanno a gara e si inventano qualunque cosa per ottenere le sue grazie.
Ora il Bar è affollato di maschi di una certa età che, ringalluzziti dalla sua presenza, sembrano ritrovare le emozioni del passato.
Veronica, alquanto gelosa e puritana, reagisce in malo modo a questa situazione, ma Giulivo si ribella all'invadenza della moglie fino a cambiare il nome del locale, ormai di successo, in "Sexi Bar"
 
     
       
  UN GIORNO IN OSPEDALE SONO STATO AL PRONTO SOCCORSO  
Atti: 2

Personaggi
 11 (8u, 3d)

 

Atti: 2

Personaggi
 9 (4u, 5d)

 

  Scene d'un giorno qualunque in un ospedale di provincia.
Un involontario scambio di cartelle provoca una serie di equivoci in cui i tre ricoverati in corsia sono vittime ignare.
Una trasfusione di sangue, un tentativo di espianto organi e il un Primario che si aggiorna su “Il piccolo chirurgo”
L'Aiuto poi si consulta su Google per trovare dov'è l'appendice
Situazioni al limite dell’irreale.
Ma la realtà è davvero diversa?
Una giornata come le altre al Pronto Soccorso di un Ospedale
Ma i casi che si presentano non sono poi tanto normali...
Lisetta che vuole un test DNA per conoscere l'identità del padre dopo pochi minuti dall… incontro in discoteca.
Erminia che vuole tornare vergine per sposare un anziano possidente che non transige su questa... virtù.
Pasquale incornato dal toro con l'intestino che si trascina per il palcoscenico...
Senza contare gli incontri hot fra il medico e l'infermiera...
 
   
       
 

QUANTA FATICA PER FARE UN FIGLIO

LA SACRESTIA DI DON CRISPINO

 
Atti: 2

Personaggi
 8 (2u, 6d)

 

Atti: 2

Personaggi
9 (5u, 4d)

 

 

  Gioconda, scatenata sessantottina e "rossa" sfegatata, non riesce ad avere figli.
Decide allora di fare il grande passo e di chiedere l'utero in prestito alla Prudenza, la madre già avanti nell'età.
Il capannello delle amiche vengono edotte della problematica e, per l'amicizia con Prudenza e per far felice la ragazza, nel timore che l'intervento fallisca e per aver maggiori probabilità di riuscita,  si prestano di buon grado a sottoporsi loro stesse all'intervento di fecondazione artificiale.
Ma l'operazione dà esito positivo in tutte e così le cinque anziane si ritrovano tutte incinte.
Nella sacrestia di un piccolo paese di campagna accade un po’ di tutto. Attorno alla figura del parroco, don Crispino, ruotano molti Personaggi.
Una perpetua astuta, una suora spudoratamente ingenua, un sacrestano tonto, un chierichetto pasticcione, un industriale gabbato, due ladri sfortunati, due simpatiche paesane e un’inflessibile impiegata di banca.
Tutti danno vita a un turbinio di vicende comiche e spassose, ironico specchio della vita.
Strani furti, vere e false confessioni, matrimoni combinati e femminili imbrogli riescono a ridipingere la serenità della vecchia sagrestia in una atmosfera vivace ed esilarante.
 
   
       
 

HO DECISO DI NON MORIRE

IL MORTO IN CASA  
Atti: 2

Personaggi
7 (3u, 4d)

 

Atti: 2

Personaggi
9 (6u, 3d)

 

 

  Cosa ti combina nonno Alvaro?
Un testamento in cui lascia tutti i suoi beni alla nipote con la clausola che sposi il medico che lo cura perchè lo possa assistere ogni giorno e, per di più, gratis!.
E’ un modo piuttosto originale  e furbesco per constatare come la famiglia si attivi e si organizzi per meritarsi l’eredità.
Infatti la fantasia dei familiari si scatena nelle più disparate performarces, ma, alla fine, Alvaro, falso ammalato, svelerà le sue demenziali trame e, soddisfatto, quieterà le ansie familiari
A causa di un tragico equivoco Girolamo apprende di essere stato vittima di un incidente.
Per vari motivi, fra cui un'assicurazione sulla vita stipulata dalla moglie, decide di interpretare davvero la parte del …cadavere!
Ma certo non può prevedere tutto quello che avverrà più tardi quando giungeranno le amiche, il Prete, le corone, le bandiere e perfino l'Assicuratore...
E' una provocazione e una satira di tutto quello che normalmente accade quando si ha un morto in casa.
La commedia, che potrebbe apparire “dissacrante” offre in realtà la possibilità di provare ad esorcizzare con il divertimento, uno dei momenti più “temuti” della vita di ciascuno.
 
   
       
 

HO VENDUTO L'ANIMA AL DIAVOLO

ERA MEGLIO ANDARE ALL'INFERNO

 
Atti: 2

Personaggi
8 (5u, 3d)

Atti: 2

Personaggi
9 (6u, 3d)


 

  Pasquale ha appena esalato l’ultimo respiro e la sua anima non può partire perché, a suo tempo, l’aveva venduta al diavolo per ottenere l’amore della sua Evelina.
L’Angelo custode, non sapendo che fare e dopo consultazioni telefoniche con l’Aldilà, gli impone di rientrare nel proprio corpo e continuare a vivere finchè l’anima non sarà ritrovata.
Sarà l’amico Geremia fortunosamente a riportargliela…
Benito e Nicola sono amici di vecchia data . Sebbene in pensione, non hanno perso l’abitudine di ritrovarsi all’osteria, davanti ad un fiasco di buon vino.
Ma una sera, di vino ne tracannano troppo e, nel tornare a casa in bicicletta, hanno un incidente, cadono nel canale, perdono i sensi e si ritrovano… in Paradiso. Proiettati così improvvisamente in questa nuova realtà, si trovano increduli e frastornati. Saranno raggiunti ben presto anche dalla rispettive mogli.
Il clima di quiete dell’ ambiente viene sovvertito dai nuovi arrivati che hanno la pretesa di ristrutturare il Sistema ormai collaudato da secoli. Come se la caveranno i due amici nel susseguirsi delle situazioni nelle quali saranno coinvolti? Sogno, incubo o … realtà?
 
   
       
 

IL DIAVOLO E L'ACQUA SANTA

PREMIATA DITTA FELICE TRAPASSO  
Atti: 2

Personaggi
12 (8u, 4d)

 

 

 

Atti: 2

Personaggi
10 (6u, 4d)

 


 

  Siamo a Natale.
Fra  due mesi si svolgono le Elezioni Comunali e il Parroco e il Sindaco sono ai ferri corti a causa delle rispettive posizioni politiche.
Manca poi che il pittore dipinga per la Chiesa un quadro in cui la modella che deve rappresentare la Madonna sia la figlia del Sindaco comunista per scatenare fra i due il pandemonio.
Nella sacrestia della chiesa il Cristo della croce, che inutilmente li tiene a bada, decide di tornare una seconda volta sulla terra, ma non più sotto forma di un bambino, ma di un vecchio barbone da strada.
Dissacrante?
Ma no, è solo un testo provocatorio, una satira dei personaggi o dei fatti che possono accadere in un ufficio di Pompe Funebri.
Chi vuole risparmiare sulla bara, chi vuole seppellire il cane e altri bramosi di disfarsi il più in fretta possibile della suocera.
Non manca uno strano sogno da parte del titolare della Ditta in cui un ex cliente viene a lamentarsi dei servizi ricevuti.
Un ubriacone da strada sistemerà i problemi che nel frattempo sono sopravvenuti.
 
   
       
 

IL SETTIMO GIORNO RIPOSÓ

SOGNANDO LE PIRAMIDI  
Atti: 2

Personaggi
6 (5u, 1d)
+ 4 facoltativi

 

Atti: 2

Personaggi
9 (5u, 4d)
 

 

E’ la storia della creazione del mondo dove i vari personaggi hanno caratteristiche umane con i propri sentimenti, passioni, emozioni e reazioni.
Assisteremo in diretta alla creazione della luce, della Terra e all'avvento di Adamo ed Eva con tutto quello che ne consegue.
Può sembrare dissacrante, ma si sforza di immaginare, con una buona dose di fantasia e parecchia ironia, come il tutto sia avvenuto.
E c'è anche il Capo Supremo che porta Caino a Forum!
Entrano in scena anche la Terra, la Luna, il Sole e la Stella (Facoltativi)

Ogni riferimento a persone e fatti NON è puramente casuale...


la Sigla di Forum

Giuliana è innamorata di Abdul, un extracomunitario egiziano, che alla vigilia delle nozze si eclissa.
Nella sua disperata ricerca affida ad Alì il compito di ricondurglielo.
Purtroppo Alì le porta un altro Abdul che, ovviamente, non è il suo amore.
I genitori, Pasquale, piuttosto suonato, e Rosa, la assistono e tentano in ogni modo di consolarla.
Giuliana, tuttavia, si libererà presto della sua infatuazione.
Ma sarà Filippa, alla fine, a ripercorrere le orme dell’amica del cuore.
 
   
       
 

IL VANGELO SECONDO MADDALENA

TRE MOGLI PER UN MARITO

 
Atti: 2

Personaggi
9 (7u, 2d)

Atti: 2

Personaggi
7 (3u, 4d)
 

  Il Padre, visto come le cose vanno sulla terra, decide di attuare la fine del mondo.
Il Figlio, nelle vesti di un ragazzo hippy, fa l’intermediario e ritorna sulla terra con Maria Maddalena e il Buon Ladrone.
Deve convincere il Vaticano a vendere tutti i suoi tesori per soccorrere le popolazioni indigenti che muoiono per fame.
Si avvarrà di una modesta famiglia, un Prete di campagna e di un Cardinale, inizialmente ritrosi a riconoscere la sua identità.
Quella sarà la sfida perché la fine del mondo venga rimandata. Qualche piccolo miracolo faciliterà l'impresa.
E ce la faranno!

In un incidente aereo sono coinvolti due fratelli gemelli, due vere gocce d’acqua.
Entrambi, dopo il trauma, sono colti da amnesia. Il primo, Sergio, non riconosce la propria moglie ed è impossibile anche per questa identificarlo.
Finirà in una casa di cura per ammalati mentali. Il secondo, Giulio, che nel frattempo sta guarendo dall’amnesia, arriva a casa con una nuova moglie.
Tenendo furbescamente nascosta la propria identità non rivelando quale è dei due gemelli, approfitta della situazione per prendere possesso della casa e diventare il classico gallo nel pollaio.

 
       
       
 

LA COMMEDIA DIMENTICATA

VOLEVO FARE LA VELINA

 
Atti: 2

Personaggi
9 (5u, 4d)

 

Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)
 

  Come ingredienti troviamo un attore colpito da amnesia, la strampalata donna delle pulizie, una rumorosa coppia di amici, una moglie gelosa, la disinvolta amante e due ingenui venditori ambulanti. Metteteci insieme battute comiche e doppi sensi, aggiungete solo un'abbondante bicchierino di grappa ed una dose di Amaro Giuliani e ricordatevi di far mescolare il tutto a bordo di un trattore.... Ecco la ricetta di questa divertente e surreale commedia che ha solo l'ambizione di far sorridere riuscendo comunque con leggerezza a mettere in risalto vizi e virtù di tutti noi.
Una commedia decisamente innovativa e fuori dai comuni schemi. Il protagonista si dimentica la parte, forse per colpa di un bicchiere di troppo. Sarà il pubblico, con lui, a portare avanti la serata in un continuo brillante dialogo fra il palco e la platea.
Gilda è decisa a scalare il mondo dello spettacolo.
Un book fotografico di presentazione è indispensabile.
Il costo, tuttavia, è eccessivo e l’idea per coprirlo è decisamente bislacca.
Pretende che la madre le dia una mano facendo... la escort!
Il padre, piuttosto rincoglionito, si adagia in sonni erotici.
C’è anche una cugina, Lucy, moralista con qualche scheletro nell’armadio.
Purtroppo le aspirazioni di Gilda naufragheranno miseramente.
Non le verrà attribuita la fascia di Miss Velina, ma quella di Miss Racchiolina.
 
   
       
 

IL BORTOLO E LA BERNARDA
(2 personaggi!)

IL NINO E LA NENA
(2 personaggi!)

 
Atti: 2

2
personaggi!

 

Atti: 2

2
personaggi!

 

 

  Una anziana coppia di anziani, il Bortolo e la Bernarda, trascorrono la solita piatta vita di pensionati.
La moglie, stanca dell'apatia del marito nei suoi confronti, inventa uno spasimante. La vendetta del Bortolo non si farà attendere.
Litigi, battibecchi e riappacificazioni in una coppia di mezza età.
Lui eterno ipocondriaco
Lei  eterna sognatrice
Ma alla fine l'affetto ha decisamente il sopravvento.
 
     
       
  SOLI E SPERDUTI SU UN'ISOLA DESERTA

21.12.2012 - LA FINE DEL MONDO

 
Atti: 2

Personaggi
9 (6u, 3d)

Atti: 2

Personaggi
7 (4u, 3d)

 

  Alberto, reduce da un naufragio, è su un’isoletta deserta.
Uno dopo l’altro arrivano anche Guido, suo amico, Deborah, un trans, e, ultima, Zaira.
La convivenza dei quattro non è affatto facile.
Ma la protagonista della situazione, con richieste assurde e strane, soggioga i tre ai suoi pazzi voleri.
Alla fine dell’incresciosa avventura le due donne vengono salvate, mentre gli uomini rimarranno i soli ospiti sfigati dell’isola.

È il fatidico 21 dicembre 2012, il giorno in cui i Maya hanno previsto che avvenisse la fine del mondo.
I protagonisti si preparano a modo loro ad affrontare il terribile evento.
Ma il mondo non finirà e si troveranno ad affrontare e  risolvere le situazioni balorde che essi stessi avevano creato

 

 
     
       
 

L'OSTERIA DELLA SPERANZA

2000 ANNI DI PURGATORIO

 
Atti: 2

Personaggi
7 (4u, 3d)

Atti: 2

Personaggi
10 (5u, 4d)


 

  Rosa e Speranza complottano di eliminare Antenore, rispettivamente genero e marito delle due.
Decidono di attuare il delitto con la polvere per i ratti.
Per una sfortunata coincidenza il bicchiere del vino dove è stata versata la polvere, capita a Tobia che, con Pasquale, è abituale avventore dell’osteria.
Per sua fortuna Guglielmo, il droghiere, decisamente sordo, ha confuso la polvere per i ratti con quella dei piatti che, dopo un malore e conseguente mal di pancia di Tobia, non darà gli effetti desiderati dalle due donne.
Non manca un dottore perennemente ubriaco
Sarà davvero stato un sogno o il Serafino è stato davvero in Purgatorio dopo che con la sua vecchia scassata Cinquecento, ubriaco fradicio, è rotolato in un canale?
La condizione per poter ritornare sulla terra è alquanto originale.. Il "Capo" lassù gli ha affidato una schedina vincente del Totocalcio, la dovrà giocare, ma dovrà donare ai poveri tutta la vincita. E il maledetto 13 esce per davvero e il protagonista è afflitto dal grande dilemma... E se davvero fosse arrivato lassù? Il problema non è di facile soluzione... Da una parte sente la propria coscienza che lo invita a donare tutto, ma dall'altra l'amico Celestino, in società nel giocare la schedina, non vuol proprio credere al racconto e alle conseguenti remore di Serafino. Immaginiamoci poi la moglie!
 
   
       
 

LA TORRE DEI DISPERATI

I MOROSI DELLA MIA MAMMA

 
Atti: 2

Personaggi
8 (4u, 4d)

Atti: 3

Personaggi
6 (4u, 2d)

  Sei aspiranti suicidi, ognuno per problematiche personali, si ritrovano uno per volta sul terrazzo della torre per gettarsi nel vuoto.
Le corna, gli affari, la noia, le malattie...
Una moglie e un’amica della moglie vengono a disturbare e a ritardare i loro propositi.
Nel gruppo si inserisce anche un venditore ambulante che approfitta della situazione per offrire prodotti adatti alla tragica circostanza.
Kevin e Jessica sono stanchi del via vai dei diversi pretendenti della madre separata.
Bianchi, neri, di ogni colore e varia umanità!
Decidono, pertanto, di assumersi la responsabilità della scelta.
Ma spunta dal nulla un barbone di strada...
Ritroveranno il padre che pensavano di aver perduto per sempre
 
   
       
 

STANCHI POVERI E SFIGATI

IL PALESTRATO E IL MOCIO VILEDA

 
Atti: 2

Personaggi
7 (4u, 3d)
 

Atti: 2

Personaggi
7 (3u, 4d)
 

  Due fratelli, perennemente stanchi e sfaticati, apprendono che lo zio Angiolino, emigrato in Australia, dopo molti anni decide di tornare.
Con le loro mogli sognano enormi ricchezze in arrivo.
Ambrogio, loro padre, è assistito da Irina la russa, la badante.
Ma le cose non filano così lisce come le avevano sperate..
Gustavo è il classico marito palestrato più attento al proprio corpo che alla famiglia ed in particolare alla giovane moglie Tonia.Imbottito di vitamine, aminoacidi  e testosterone è particolarmente prestante nel fisico, ma scarseggia in altre… mansioni. Anche Marzia e Astrid, donnine alquanto disponibili,  in palestra si accorgono delle sue defajances e dei suoi dissidi familiari.
Con uno stratagemma, tuttavia, riusciranno a stimolare l’attenzione e l’interesse di Gustavo per Tonia e mutare il suo stato di conquistatore incallito.
 
   
     
 

LA BANDA DEI QUATTRO

LA DIETA LA COMINCIO LUNEDÍ

 
Atti: 2

Personaggi
7 (3u, 4d)

Atti: 2

Personaggi
7 (4u, 3d)

 

  Quattro vecchietti dell’Ospizio si sono messi in testa di formare una banda per compiere delle rapine.
Il tutto per avere dei fondi per poter soddisfare i loro piccoli desideri e realizzare le loro strane aspirazioni.
La fortuna, tuttavia, non è dalla loro parte; la loro inesperienza, dabbenaggine e ingenuità li porta ad essere loro stessi vittime delle proprie... vittime.
L'assalto alla Banca, poi, ha dei risvolti inaspettati e tragicomici.
Ritorneranno così scornati al loro Ospizio rinunciando alle loro stravaganti e ingloriose imprese.
La moda e l’ossessione per la dieta arriva anche in casa Codegoni.
La cugina Pina e la moglie Betta convincono Gianpaolo, piuttosto su di peso, ad acquistare il “Dimasvelt” per sostituire i pasti che il capofamiglia ingurgita in abbondanza.
Anche i figli vengono coinvolti in questa avventura.
Ma le reazioni e le ribellioni non tarderanno ad arrivare
 
   
       
  UOMINI E BUOI DEI PAESI TUOI

MI È CADUTO UN METEORITE NELL'ORTO

 
Atti: 2

Personaggi
7 (4u, 3d)

 

Atti: 2

Personaggi
 (5u, 2d)
 

  Don Gesuino, piuttosto brillo a causa di una colazione col vino della Messa al posto del solito the, sta sposando Adelmo e Samantha già in avanzato stato di gravidanza.
Abdul, Vu Cumprà venditore di tappeti, entra in Chiesa scambiandola per una Moschea.
Samantha ha le doglie e, proprio in Sacrestia, partorisce Candido, un bambino tutto nero.
La stessa si ricorderà di un fortunoso incontro con Abdul e capirà il perché il figlio è di colore.
Abdul torna alla carica chiedendole di diventare la sua quarta moglie, ma, al suo rifiuto, le giocherà uno scherzo atroce, ma, nello stesso tempo, geniale.
Siamo di fronte al fenomeno della caduta dei meteoriti.
Colpiscono l'orto di Romolo e la stalla di Gigi.
Non riescono a comprendere cosa e come sia accaduto.
Trascinati dalla caduta dei sassi precipitano sulla terra anche Andry e Fra Disgrazia.
Solo attuando azioni positive potranno avere la possibilità che un raggio di luce li riporti verso la loro Costellazione
(Con 2 ragazzi)
 
       
       
 

LA PRINCIPESSA E IL NOBIL SIGNORE

LA VERA STORIA DI CAPPUCCETTO ROSSO

 
Atti: 2

Personaggi
7 (3u, 4d)


 

Atti: 2

Personaggi
6 (4u, 2d)

 

  Lo zio Beniamino doveva essere un tipo piuttosto strano per stilare un simile testamento.
Ai cinque nipoti lascia altrettante buste numerate contenenti somme di valenza diversa.
Ognuno dovrà scegliere a caso, ma Giovanni, sempliciotto dedito al vino e alle umili compagnie, è il fortunato vincitore della strana lotteria.
In compagnia di Clotilde, una barbona da strada che ha “adottato” e che chiama Principessa, vuole constatare fino a che punto i fratelli siano disposti ad annullare la propria dignità per ricevere, a loro volta da lui, la somma del testamento dello zio
Dopo profondi e accurati studi si è scoperto che la Favola di Cappuccetto Rosso non ha nulla di vero. Cappuccetto non era quella stinco di santo che ci hanno fatto credere, no, era una frequentatrice di marciapiedi che, ogni tanto, non disdegnava di offrire ai suoi nonni un bel "cannone" da fumare per renderli meno malinconici e… gioviali. C'è da aggiungere che anche il Lupo aveva le sue buone qualità, ma comunque c'era sempre il cacciatore che lo teneva d'occhio. Il fattaccio accadde quando la nonna e Cappuccetto hanno avuto una scarica di ormoni e hanno tentato di violentare una il Lupo e l'altra il Cacciatore. Il seguito è nel testo…  
   
       
 

LA ZINGARA

QUATTRO CHIACCHIERE IN CORTILE

 
Atti: 2

Personaggi
4 (2u, 2d)

Atti: 2

Personaggi
11 (7u, 4d)
 

 

Due amici, Alberto e Giulio, si sfidano per conquistare le grazie di una zingara, Zaira, conosciuta durante una festa nella stessa serata.
E' una tenzone che, alla fine, vede vincitrice la donna che si coalizza con Deborah, un trans, a sua volta amico dei due.
E' un gioco delle parti dove si scontra la razionalità e la scaltrezza della protagonista con l'animo di poeta di Alberto e lo spirito "viveur" di Giulio. Nell'eterno conflitto uomo-donna quasi sempre è la donna che si impone...

Il Testo, sempre dello stesso autore, non fa parte del suo tradizionale filone comico, ma tratta dell'eterno gioco di seduzione fra uomo e donna.

Chiacchiere, pettegolezzi e piccole vicende di vita quotidiana che accadono in un cortile di una casa di ringhiera.
Le vicine chiacchierone e pettegole, il Beppo pazzo con la mania e la fantasia dei viaggi che non si realizzeranno mai, il dottore con le visite in cortile, la Nicolina romantica sognatrice... 
Amori, speranze, malattie, alterchi e illusioni che quotidianamente si alternano sull'aia
 
     
       
 

TOMMY, UN CANE DIVENTATO UOMO

PORCHERIA

 
Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)
 

Atti: 2

Personaggi
11 (6u, 5d)
 

  In seguito ad una preghiera a Sant'Antonio Abate, patrono degli animali, Tommy improvvisamente diventa uomo.
Comprensibile la sorpresa di Gilda e Ulisse, i suoi padroni.
Sarà necessario un intervento del Dr.Cervelloni, uno psichiatra, per ristabilire i rapporti reciproci fra i due coniugi e il nuovo Tommy.
Nella vicenda, a complicare la situazione, si inserisce anche Sonia, l'amica di casa, che nella stessa preghiera aveva chiesto di far diventare umana anche Molly, la sua barboncina.
E, anche in quel caso, è stata esaudita.
Seduta straordinaria del Consiglio Comunale di PORCHERIA.
Argomento all’ordine del giorno: cambiare il nome del Paese e, perchè no?, anche l'immagine del Gonfalone.
Ma la discussione diventa burrascosa e nello stesso tempo divertente a causa di intrighi personali.
Sarà comunque una contadina, sia pure involontariamente, a suggerire la dritta giusta
 
     
     
  ABBIAMO VINTO UN VIAGGIO PREMIO

UNA STORIA DA BARBONI

 
Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)

Atti: 2

Personaggi
10 (6u, 4d)
 

  La famiglia di Tano ed Elvira vince un viaggio premio cui dovrebbero partecipare anche il figlio Nino, nonno Tobia e nonna Palmira.
A causa di un equivoco durante la lettura della comunicazione del Tour Operator, convinti dapprima di andare a visitare la Nigeria, si ritrovano, due giorni prima della partenza, a dover partire per la  Siberia.
Ovvie le difficoltà dei cambi di abiti all'ultimo minuto. Nei convulsi preparativi, tuttavia, si dimenticano di fare i passaporti.
Sarà questa dimenticanza che li farà rinunciare a quel viaggio imposto da altri e non scelto da loro, che, in fondo in fondo, nessuno aveva mai desiderato fare.
Una compagnia di squinternati barboni da strada.
Due ubriachi cronici, altri che hanno regolare domicilio su due panchine del parco, due donne che, con i piccoli lavori che sanno fare, li accudiscono e li sfamano e la Purissima, una vecchia battona ormai in disarmo.
Spunta dal nulla un ragazzino scappato dall'orfanotrofio alla spasmodica ricerca della madre. Il gruppo lo accoglie, lo nasconde, gli fa da famiglia, gli trova un tetto.
Ma la vera madre...
 
   
       
 

MI È SCOPPIATA LA PROTESI

C'È QUALCOSA CHE NON QUADRA

 
Atti: 2

Personaggi
6 (2u, 4d)

Atti: 2

Personaggi
6 (3u, 3d)


 

  Mania di trapianti di ogni tipo; seni, nasi, labbra, facce, cosce e chi più ne ha più ne metta.
La commedia è una provocazione sugli eventuali effetti secondari che ne possono derivare.
Un trans, una “signorina” e due mariti alle prese con le sexi richieste delle mogli.
Placido è ipocondriaco e la moglie è schiava e stanca delle sue lamentazioni.
Sognano di avere un giorno dei nipotini.
Si accorgono con tragica sorpresa che entrambi i figli, Tina e Terenzio, hanno tendenze e comportamenti omosessuali.
La prima è la ragazza di Gianna e il secondo di Loris.
Ma gli amori dei figli, tuttavia, prenderanno altri… indirizzi.
Ma nonostante questo i due genitori continuano la loro vita di coppia fra battibecchi, lamenti, rimpianti  e nostalgie.
 
       
       
  LA LEGA CE L'HA DURO

LE PECORELLE DI DON TONINO

 
Atti: 2

Personaggi
11 (7u, 4d)
 

Atti: 2

Personaggi
8 (5u, 3d)
 

 

Due amici, camicie verdi e scalmanati leghisti, si accorgono, con gran disperazione, che il figlio di uno si invaghisce di una giovane donna di colore e la figlia dell'altro di un siciliano. Scene di sconforto e panico nella casa dei due leghisti.
E le fantasiose possibili soluzioni alla tragica situazione non portano a nessun pratico risultato. Ma le madri sono piuttosto accomodanti... Alla fine dovranno, loro malgrado, non solo accettare il fatto, ma apprendere d'essere stati vittime d'uno scherzo che si rivolterà contro le loro deliranti idee

Chiacchiere, Rosari e Confessioni che avvengono fra vedovi e pie donne all'interno della Chiesa di don Tonino

 

Tratta da alcuni brani dei Testi dell' Autore

 

 
     
               
Atti: 2

Personaggi
8 (5u, 3d)
 

WWW E CUCCHERAI DI PIÙ TI SPOSEREI, MA SONO UN POLLO
(Tratta da “Ti sposerei ma mi costi troppo” e “Ci son cascato come un pollo)
Atti: 2

Personaggi
11 (5u, 6d)

 

In casa di Piero e Zaira si creano situazioni incresciose e assurde a causa dei figli Ezio e Angelica che sono dei patiti delle Chat Online alla spasmodica ricerca virtuale dell’anima gemella.
La trovano, ma le attese non sono quelle desiderate.
Si cercano amori e si trovano amori, ma saranno davvero veri amori?
Troppe volte, tuttavia, i sogni e le speranze di così facili e illusorie conquiste affogano in profonde delusioni

In una Casa di Riposo una ragazza russa, amica della moglie del giardiniere, chiede se c’è  un vecchietto disposto a sposarla per ottenere il permesso di residenza italiana.
Si presta, inconscio dell'imbroglio, felicemente il Clodoveo, eterno zitello.
Al termine del matrimonio la ragazza russa scappa lasciando Clodoveo solo e sconsolato.
I dispettosi vecchietti cercheranno di aiutare, senza successo, il loro compagno cercando di combinare un nuovo matrimonio con la nuova infermiera ignari che da anni la vecchia infermiera spasima per lo sfortunato vecchietto.

   
   

 
       
 

Noter de Berghem


Le stesse Commedie tradotte
in Dialetto Bergamasco

Quelle non tradotte che trovate
su questa pagina
siete invitati
a tradurle direttamente voi

   Voci dal Presepe


Recita Natalizia
con 17 personaggi
(Adatto a grandi o piccoli)

No S.I.A.E

Anni verdi,
anni neri


Testo per ragazzi delle elementari
(Diario della 2.a guerra mondiale
scritto da uno scolaro di allora)
 

No S.I.A.E

 
 
 
       
   
     
 

  

 
     
  I seguenti sono Copioni nei vari dialetti gentilmente inviati dai Traduttori delle varie Compagnie  
     
 
Cqua’ nc’è ncuna cosa ca no’ cquàtra

 

Ridotta liberamente in vernacolo Maruggese da Amo che l'Autore ringrazia

Lu fantasma ti lu povuru Pieru

 

Vernacolo siciliano-mesagnese di Raffaele Aresta  e  Enzo Dipietrangelo

Lu Fantasma de' lu puru Piero

 

Traduzione a cura di Lorenzo Eleuteri in vernacolo reatino, L'Autore ringrazia

 

'Lfantasma del poer Piero

 

Gentilmente inviato da Francesco Menichelli che l’autore ringrazia

 

Al fantasma dal por Piero

 

Traduzione in dialetto della Bassa Piacentina a cura di Fabio Biselli (che l'autore ringrazia) della Compagnia teatrale "I Sfarsèn" di Soarza

Ce so' cascato come 'npollo

 

Gentilmente tradotto inviato da Francesco Menichelli che l’autore ringrazia)

La Sacrestije de Don Crispine

 

Traduzione in vernacolo Abruzzese a cura di Fabrizio Testasecca che l'Autore ringrazia

Quanta fadiga par fare un fiolo

 

Dialetto Vicentino a cura della Compagnia "Un raggio di sole... risate"

Ti sposerei, ma sono un pollo

 

Vermacolo Serrano arrangiato da Sergio Mallucci e tradotto da Alessandra Marcantoni che l'Autore ringrazia
 

Un morto per la 'asa

 

Riveduta in vernacolo Lucchese da Cataldo Fambrini

Il settimo giorno riposò

 

Dialetto veneto con traduzione di Claudio Pasquini (Levico T.) che l'Autore ringrazia

L’oscteria dala scperanza

Dialetto svizzero-ticinese con traduzione di Giuseppe Farnscella che l'Autore ringrazia

 

Il Diavolo e l'Acquasanta

 

Dialetto Jesino (Ancona) con traduzione da parte della Compagnia Teatrale Amatoriale di Monsano

 

     
50 Copioni sopra citati in Dialetto Bergamasco (tradotti dall'Autore)

     
 

 

 

 

 

 

 

 

 
   
   
  E, se questi non vi bastano, qui troverete altri Testi di G.Cattaneo