Logo del sito i2viu

QUANDO IL BUON SENSO ERA LA NORMA
© by Vittorio Crapella - i2viu

                                                                                [ Altri racconti ]
 

Quando il buon senso era la norma (24-12-2014)


Non so se davvero il progresso è sempre frutto di miglioramenti o a volte è solo espressione di arroganza del potere e di chi lo esercita scrivendo norme su norme da imporre agli altri spesso prive di buon senso.

Chi avrebbe mai pensato anche solo 50 anni fa che per esercitare l'attività di contadino-agricoltore c'era bisogno di norme dettate dalla burocrazia gestita da chi non ha mai prodotto nulla ed è cresciuto forse pensando che il latte venisse confezionato nel Tetrapak direttamente dalle mucche ?

Tu agricoltore-contadino vuoi produrre e vendere latte, formaggio, ecc. ?; bene allora devi aprire una partita IVA, iscriverti alla camera di commercio, avere la posta certificata, devi avere locali idonei e certificati e sottostare a una marea di norme dettate dalla CE cioè da quelli che senza mai aver fatto nulla scrivono e impongono perché altro non sanno fare.

Regolamento CE 852 del 2004 sull'igiene dei prodotti alimentari

Regolamento CE 853 del 2004 sull'igiene degli alimenti di origine animale

Regolamento CE 854 del 2004 stabilisce le norme sui controlli dei prodotti di origine animale destinali all'uomo

Regolamento CE 882 del 2004 relativo ai controlli intesi a verificare la conformità in materia di alimenti per animali e salute e benessere degli animali

Per poter vendere il latte devi avere l'autorizzazione dell'ASL dopo aver soddisfatto le norme su:

igiene del personale;
servizi igienici per il personale:
spogliatoi per il personale;
locale di mungitura con attrezzature;
refrigerazione del latte;
controllo microbiologico del latte;
benessere degli animali;
registro di stalla;
potabilità dell'acqua;
smaltimento del letame;
acque reflue;

autocontrollo.

Soltanto per l'ultima voce "autocontrollo" ecco cosa bisogna fare (56 pagine di carte).

http://www.lavoro.regione.lombardia.it/shared/ccurl/77/1017/AL_20090412_3681__manuale_autocontrollo_alpeggio_AGR_MS.pdf

In merito alla concimazione dei terreni con letame o altro:
http://www.arca.regione.lombardia.it/shared/ccurl/844/510/AL_20090412_3940_direttiva_nitrati_definitivo_AGR_MS.pdf

Criteri igienici e di sicurezza in edilizia rurale
http://www.lombardia.cisl.it/doc/documentazione/documenti/2009/LG%20edifici%20rurale.pdf
In merito al benessere degli animali
http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeAttachment.php/.....

Il contadino era anche quello che dopo aver munto, governato il bestiame, fatto il burro e il formaggio trova il tempo per curare il territorio, costruiva muri di sostegno per non lasciar franare terreni, tagliava la legna la dove era bisognoso tagliarla, puliva il bosco e manteneva i sentieri, bruciava pure le sterpaglie, tutto sempre con il buon senso.
Oggi per fare un muro contro terra o spostare un po' di terra o tagliare legna se non hai le debite autorizzazioni rischi come minimo una multa e pure accendere fuochi è un grande rischio.

Ma come avranno fatto nei secoli scorsi sino ai giorni nostri a riuscire a fare tutto e bene senza poi tante regole?

Mi fermo qui e concludo domandandomi quanta gente ci lavora e ha lavorato dietro quella marea di norme, leggi e leggine al parlamento italiano, europeo e poi regionale e provinciale e chiedo inoltre se questo fa ancora parte del buon senso o siamo caduti nella trappola-baratro di un sistema burocratico farraginoso che per forza porta all'auto distruzione.

LINK DI RIFERIMENTO
http://digilander.libero.it/lattepecore/Latte/lattedpr54-1.htm
http://sito.entecra.it/portale/public/documenti/cra-zoe_manuale_caseificio_tradizionale.pdf
http://www.asl.pavia.it/Manuale%20buone%20pratiche%20microimpreseRL.pdf
http://www.confagricolturabari.it/index.php?option=com_content&view=article&id=239:posta-elettronica-certificata-pec-obbligatoria-per-le-aziende-agricole&catid=48:area-tributaria-e-fiscale&Itemid=134
 


[ Return ]       [ Le mie pagine ]      [ Altri racconti ]