Cinquant'anni fa si scriveva:

Si dice che....             (da Selezione di Tecnica Radio TV n.3 del 1958)

... una compagnia americana, l'interpianetary Developement Corporation, 
abbia posto in vendita, ad un dollaro cadauno, regolari " certificati di 
proprietà " per l'acquisto di lotti di terreno sulla Luna.

La durata dei viaggio di andata, per la visita ai vari lotti, è prevista 
in sei giorni; particolari apparecchi rice-trasmittenti assicureranno, 
durante i! viaggio siderale, il continuo collegamento dell'astronave con 
le stazioni sulla Terra.
_____________________________________________________________________

... in America sia stato recentemente sperimentato un nuovo tipo di cinescopio 
atto alla ricezione della TV a colori.
Si tratta di un tubo avente uno schermo di circa 30 x 40 cm., ed un solo cannone.
	Lo schermo è costituito da sottilissime strisce di fosforo, succedentesi 
in modo alterno e poste verticalmente; ognuna di esse, allorché viene col-pita 
dal fascio elettronico, si illumina di una fosforescenza colorata rispetti-vamente 
in bleu, rosso o verde.
	Ora poiché ogni striscia occupa non più di 0,25 mm., e tra una striscia
e la successiva l'intervallo è di 0,25 mm., ogni centimetro di schermo conterrà 
circa 20 strisce.
	Le cose sono disposte in modo che ove lo " spot " elettronico colpisca
contemporaneamente tre strisce di diverso colore, per la composizione cro-matica 
dei colori primari, il colore risultante sarà il bianco; se invece il fascio 
catodico colpisce successivamente e separatamente ogni striscia, i colori ottenuti 
saranno di volta in volta il rosso, il verde od il bleu ; se poi il fascetto 
catodico colpisce invece contemporaneamente, per esempio, una striscia rossa e una 
verde si avrà il giallo e così via.
	E' ovvio che per ottenere una esatta riproduzione dei colori, condizioni
indispensabili sono l'esatto sincronismo di movimento dei pennelli elettronici dei 
trasmettitore e dei ricevitore, e l'identica successione, negli schermi, delle 
strisce di diversa sostanza fosforica.

(c) by Vittorio Crapella      [ Le mie pagine ]