UN FINALE DI ALFIERI DI COLORE CONTRARIO

Torna

E' luogo comune che i finali di Alfieri di colore contrario siano patti anche quando un giocatore abbia uno o due pedoni di vantaggio.  Il che spesso è vero, ma vi sono casi in cui il giocatore con il vantaggio di materiale può ugualmente forzare la vittoria. 

In una recente partita (Costa - de Bari, Semifinale A del 60o Campionato Italiano per Corrispondenza) con il Bianco, ho raggiunto la posizione del diagramma.   Si tratta di un finale R+A+2P contro R+A, con Alfieri di colore contrario che è forzatamente vinto dal Bianco perché:

  • i due Pedoni Bianchi sono su colonne separate e lontane;

  • l'Alfiere Nero non può bloccare entrambi i pedoni rimanendo sulla stessa diagonale e per controllarli deve utilizzare sempre due diagonali riducendo notevolmente la sua possibilità di manovra;

  • ad ovest del pedone c c'è spazio per la penetrazione del Re Bianco;

Per tali caratteristiche della posizione alla lunga il Nero non riesce a difendere contemporaneamente con Re e Alfiere da entrambi i lati. e quindi il Bianco vince.  La manovra vincente comunque non è semplicissima (ed infatti i motori non la vedono) e vale la pena studiarla in dettaglio.  L'idea è quella di portare il Re Bianco ad Ovest, dove ha spazio per passare intorno al pedone, e sfruttare la limitata mobilità dell'Alfiere del Nero per superare le situazioni di blocco che il il Nero cerca di creare.  











86.Ah6 Re5 [ 86...Ac6+ 87.Re3 Ae8 88.Rd4 Re6 89.Rc4 Re5 90.Rb4 Rd5 91.Af8 e vince]

87.Re3 Rd5 88.Af8 Re5
[ 88...Ag6 89.Rd2 Ae8 90.Rc3 Ag6 91.Ad6 Ae8 ( 91...Rc6 92.Rc4 e vince) 92.Rb4 Re6 ( 92...Rc6 93.Rc4 e vince) 93.Ra5 e vince]

89.Rd3 Rf5 90.Ah6 Re5 91.Rc4 Re4 92.Rb4 Rd4 93.Ag7+ Rd5 94.Af8 Ad7 95.g6
ed il Nero ha abbandonato perchè è impossibile impedire la promozione di uno dei due pedoni. Infatti se

95...Rc6 96.g7 Ae6 97.Ra5 Ac4 98.Ad6 Ad5 99.Ra6 Ac4+ 100.Ra7 Ab3 101.Rb8 Ae6 102.Af8 Rd7 103.Rb7 Ad5+ 104.Rb6 Rc8 105.c6 Ag8 106.c7 Ad5 107.Ae7 Ae6 108.Ad8 Ad5 109.Rc5 Ae6 110.Rd6 Af7 111.Re7
andando a supportare con il Re la promozione del pedone g7

(18 Febbraio 2009)