[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home] [volume] [parte]


Capitolo 68.   Parametri di avvio del kernel Linux

Il kernel è in grado di ricevere opzioni in fase di avvio che possono servire per scopi differenti. In particolare, per gestire alcuni dispositivi è necessario informare il kernel sulle loro caratteristiche (tipicamente l'indirizzo di I/O e il livello di IRQ).

Nella parte xi è descritto il meccanismo attraverso cui si avvia il sistema e i vari modi di passare al kernel queste istruzioni particolari. In questo capitolo vengono mostrati solo alcuni dei parametri di avvio che possono essere utilizzati.

È importante tenere presente che gli indirizzi di I/O vanno espressi in esadecimale, nella forma 0xnnn, il livello di IRQ viene indicato in modo decimale e l'indirizzo di memoria condivisa viene espresso in esadecimale. Se non viene indicato diversamente, gli indirizzi di I/O e di memoria condivisa sono quelli di partenza.

Nel capitolo 70 sono riepilogati altri parametri affiancati ai moduli relativi, quando questi sono disponibili.

68.1   Parametri di uso generale

Alcuni parametri di avvio non riguardano dispositivi specifici, ma il sistema in generale. Si tratta in special modo delle informazioni sul dispositivo da utilizzare per l'innesto del file system principale e dell'utilizzo della memoria.

68.1.1   File system principale (root)

Nel momento dell'avvio, il kernel deve conoscere alcune informazioni essenziali sul file system principale. Per prima cosa deve sapere dove si trova (quale disco e quale partizione), quindi deve sapere in che modo deve essere innestato inizialmente (in sola lettura o anche in scrittura). Questi dati possono essere memorizzati all'interno del kernel stesso, anche per mezzo del programma rdev o di knl.

Segue la descrizione di alcuni esempi.

68.1.2   Memoria

68.1.3   Varie

L'esempio seguente mostra come riservare gli indirizzi di I/O da 30016 a 34016:

reserve=0x300,64

68.2   Vecchi dischi PATA, XT e simili

Gli elaboratori più vecchi, con architettura x86, sono dotati generalmente di unità di controllo che potrebbero avere bisogno di parametri particolari.

68.2.1   Vecchi dischi PATA

Nelle sintassi seguenti, hdx rappresenta un dispositivo corrispondente a un disco fisso, dove x è una lettera da a a h. La sigla iden rappresenta un dispositivo corrispondente a un'unità di controllo ATA, dove n è un numero da zero a tre.

68.2.2   Gestione particolare per ST-506 standard

68.2.3   Vecchie unità di controllo XT a 8 bit

L'esempio seguente serve a dichiarare la presenza di un'unità di controllo WD1002, con indirizzo di I/O 32016, livello di IRQ 5 e canale DMA 3:

xd=2,5,0x320,3

68.3   Interfacce di rete Ethernet

Le istruzioni di avvio riferite alle interfacce di rete Ethernet sono un po' strane e iniziano sempre con il parametro ether=. La sintassi generale è la seguente:

ether=livello_irq,indirizzo_i/o[extra1,[extra2...]],nome

In pratica, gli argomenti che identificano il livello di IRQ, l'indirizzo di I/O e il nome simbolico dell'interfaccia di rete sono sempre parte della sintassi, mentre altri argomenti nella parte centrale possono essere presenti in funzione del tipo di scheda.

Segue la descrizione di alcuni esempi.

68.4   Unità di controllo dei dischetti

Normalmente non c'è alcuna necessità di specificare qualcosa riguardo alle unità a dischetti. Le situazioni che vengono descritte qui sono eccezionali.

68.5   Mouse particolari

Per i mouse di tipo seriale e di tipo PS/2, normalmente non è necessario specificare alcunché.

68.6   Porta parallela

Le informazioni di questa sezione riguardano kernel dalle versioni 2.2.* in poi.

I dispositivi o le interfacce di rete che fanno uso della porta parallela, se devono essere indicati espressamente attraverso i parametri del kernel, devono fare riferimento alle porte parallele attraverso i nomi convenzionali parport0,...

Segue la descrizione di alcuni esempi.

68.7   Riferimenti


Appunti di informatica libera 2008 --- Copyright © 2000-2008 Daniele Giacomini -- <appunti2 (ad) gmail·com>


Dovrebbe essere possibile fare riferimento a questa pagina anche con il nome parametri_di_avvio_del_kernel_linux.htm

[successivo] [precedente] [inizio] [fine] [indice generale] [indice ridotto] [indice analitico] [home]

Valid ISO-HTML!

CSS validator!

Gjlg Metamotore e Web Directory